Jump to content

Bentley Blower Jnr 2023


j

Recommended Posts

bentley_blower_jnr_025201120e620ac1.jpg.cd77626fc65bbfe4689b7b65703e6201.jpgbentley_blower_jnr_1_01c900070f880a66.jpg.28dd0c2fa8a1ba55f84ffc9291a77943.jpgbentley_blower_jnr_62_022b0000088b0673.jpg.e36e4f4000c73fde8e00c78bffa5b63b.jpgbentley_blower_jnr_2_040802a00b9b08d1.jpg.4aa4a73fec126714f78ac08ff58e20b9.jpgbentley_blower_jnr_7.jpg.8ef10040120744bcba3e5f726a13d5e0.jpgbentley_blower_jnr_3_05ca01c20c17092d.jpg.03e1be98fb236b1cd313403b906e87f5.jpgbentley_blower_jnr_9_01f7008708520597.jpg.336ba84006284b3426776fb97f692a43.jpgbentley_blower_jnr_6_042802ba09e5078b.jpg.2a47d0c03a30f824604a3e1e7b3d0b6f.jpgbentley_blower_jnr_82.jpg.c9bc74649574dbf615dc5f9fc83b1a39.jpgbentley_blower_jnr_4.jpg.b8221f36c14c5b0fd7374d90d66e8dde.jpgbentley_blower_jnr_29.jpg.1ff8a2ae60a4d6cc16d10c8f82aa6c70.jpgbentley_blower_jnr_8.jpg.adccd0a48dd60a67357c2baaa518b561.jpg

 

Cita

L'ICONICA BENTLEY BLOWER RINASCE COME VETTURA PER I PERCORSI URBANI IN COLLABORAZIONE CON THE LITTLE CAR COMPANY

17/08/23 BLOWER
  • The Little Car Company ha ricostruito in scala all'85% la Bentley Blower da 4,5 litri del 1929 
  • La "Blower Jnr" sarà omologata nel Regno Unito, nell'Unione Europea e negli Stati Uniti.
  • Motore elettrico da 15 kW come parte del sistema elettrico a 48V
  • Autonomia stimata di 65 miglia (104 chilometri), velocità massima di 45 miglia orarie (72 Km/h.)
  • Due posti a sedere per due adulti in tandem e spazio per i bagagli
  • Realizzata interamente a mano, con materiali autentici e conformi all'originale
  • Porta di ricarica nascosta nell'alloggiamento del "supercharger".
  • Ispirata alla Team Car No. 2, la Bentley più famosa, preziosa e iconica al mondo
  • 99 vetture First Edition nel colore originale della Team Car No. 2, complete di bandiere dell'Unione e dettagli unici
  • Maggiori dettagli su www.bentleyblowerjnr.com

(Crewe, 17 agosto 2023) Bentley Motors e The Little Car Company presentano oggi una riproduzione in scala all'85%, omologata per la circolazione stradale, della Bentley più famosa del mondo. Blower Jnr", è una riproduzione della Team Car n. 2 da 4½ litri del 1929 oggi parte della Heritage Collection di Bentley, ed è la prima vettura omologata per la circolazione su strada prodotta da The Little Car Company e la più sofisticata city car mai costruita.

Realizzata a mano secondo gli stessi elevati standard che contraddistinguo tutte le vetture Bentley e impreziosita da splendidi dettagli ispirati all'originale Team car, la Blower Jnr è costruita attorno a un gruppo propulsore elettrico da 48 V con un motore da 15 kW (20 CV), che consente una velocità massima di 45 mph / 72 km/h nel Regno Unito e nell'UE (25 mph / 40 km/h negli Stati Uniti a causa della legislazione locale) e un'autonomia prevista di circa 65 miglia, 104 chilometri, con due posti per due adulti che siedono uno dietro l’altro. 

Blower Jnr è una collaborazione tra The Little Car Company e la Heritage Collection di Bentley. L'originale Team Car del 1929 - assicurata per 25 milioni di sterline - è stata utilizzata da The Little Car Company per la progettazione della Blower Jnr, con dettagli ricreati in scala all'85%. Il risultato è un veicolo di grande qualità: l'auto misura 3,7 metri di lunghezza e 1,5 metri di larghezza. A differenza degli altri prodotti di The Little Car Company, la Blower Jnr è omologata e progettata per essere utilizzato su strada. 

Un omaggio autentico

Al di là dei numeri, la bellezza di Blower Jnr sta nel ricreare e riproporre i dettagli dell'auto originale. Il telaio è in acciaio verniciato, a cui è fissata una specifica ripresa del telaio originale.

Le molle a balestra e gli ammortizzatori a frizione ridimensionati e corretti per l'epoca garantiscono una guida confortevole, mentre i freni a disco Brembo all'anteriore e i tamburi al posteriore assicurano la giusta potenza di arresto. Il motore elettrico è montato sull'asse posteriore, mentre le batterie e l'elettronica di trasmissione sono installate in un alloggiamento nascosto.

La carrozzeria è realizzata in due sezioni e la struttura posteriore, invece di essere un telaio in frassino come nella vettura originale, è realizzata in fibra di carbonio ed è rivestita in tessuto impregnato, proprio come l'originale. Il cofano, con le sue molteplici feritoie di raffreddamento, è realizzato a mano in alluminio con tecniche tradizionali e fissato con splendide cinghie di cuoio con fibbie.  L'abitacolo per due persone ha una disposizione 1+1, con una posizione di guida centrale regolabile e il passeggero che viaggia dietro nel sedile posteriore. Nella parte posteriore dove era originariamente collocato il serbatoio del carburante ridimensionato si trova oggi un vano per una borsa da weekend opzionale, realizzata su misura.

Nella parte anteriore dell'auto, il sovralimentatore ospita ora la porta di ricarica che collega il caricabatterie di bordo a qualsiasi presa di tipo 1 o 2. È circondato dalla famosa griglia a rete Bentley, in un autentico alloggiamento del radiatore placcato in nichel. 

A prima vista, il cruscotto sembra una replica in scala ridotta dell'originale, con l'alluminio tornito che costituisce il cruscotto stesso. La pompa di pressione del carburante è stata riutilizzata come selettore della modalità di guida, con la possibilità di scegliere tra Comfort (2 kW), Bentley (8 kW) o Sport per una potenza massima di 15 kW. La selezione di marcia avanti, folle e retromarcia avviene tramite una leva che assomiglia al comando di avanzamento dell'accensione dell’originale Blower. Gli altri interruttori per i fari e gli indicatori di direzione riprendono la forma e la materialità degli interruttori magnetici della Team Car, mentre l'indicatore di carica della batteria riprende l'amperometro originale.

Un punto di ricarica USB è discretamente nascosto, mentre un display a doppia funzione che funge da schermo per il navigatore satellitare Garmin e da telecamera di retromarcia completa l'abitacolo. 

The First Edition

I primi 99 esemplari della Blower Jnr saranno prodotti in una First Edition. Questi saranno caratterizzati dalla presenza di loghi First Edition sul cofano, sulle soglie delle portiere e sul cruscotto, oltre che da una targhetta "1 of 99" incisa e numerata. Tutti i modelli First Edition saranno rifiniti in colore verde Blower, con telaio e ruote verniciati in tinta, e una bandiera dell'Unione dipinta a mano su entrambi i lati della carrozzeria come l'originale, mentre i sedili e gli interni sono rivestiti in Lustrana Hide verde scuro utilizzato da Mulliner per la Blower Continuation Series. Il pannello laterale e il radiatore riportano il numero di gara dell'epoca, mentre il volante è rifinito con una legatura a corda.

L'originale Supercharged 4 ½ Litre ‘Blower’ Team Car No. 2

Nessun'altra Bentley dell'anteguerra ha avuto un impatto come la Bentley Supercharged 4 ½ Litre ‘Blower’ "Blower". Pur non avendo mai vinto una gara di durata, la Blower Bentley era l'auto da corsa più veloce dell'epoca e annoverava tra i suoi fan lo scrittore Ian Fleming, che in seguito decise che il suo famoso agente segreto James Bond avrebbe guidato una Bentley sovralimentata da 4,5 litri, mentre l'auto sportiva britannica rivale, spesso associata, era semplicemente la "pool car" dell'MI6.

Le Blower Bentley nacquero da una filosofia ideata da Sir Tim Birkin - noto pilota da corsa e Bentley Boy - per ottenere una maggiore velocità dalle Bentley da corsa dell'epoca. Mentre il metodo di W.O Bentley consisteva nell'aumentare la cilindrata del motore - da 3 litri, a 4 litri e mezzo, a 6 litri e mezzo - Birkin rimase impressionato dal compressore di tipo Roots sviluppato dall'ingegnere britannico Amherst Villiers, che aumentava la potenza della 4½ da 130 CV a 240 CV in versione da corsa.  Convinse il presidente di Bentley Woolf Barnato ad autorizzare la produzione di 55 Bentley 4½ litri sovralimentate, di cui cinque destinate alle competizioni. L'auto che fa parte della flotta storica di Bentley, la UU 5872, è la seconda delle quattro vetture "Team" sviluppate presso le officine Birkin & Co a Welwyn Garden City con il finanziamento della ricca ereditiera Dorothy Paget. Le vetture parteciparono a dodici gare, la più famosa delle quali fu l'avventura del Team Car No. 2 alla 24 Ore di Le Mans del 1930.

La Team Car No. 2 è stata restaurata con cura negli anni Sessanta, conservando gran parte della sua patina originale. Di proprietà di Bentley Motors dal 2000, ha subito solo piccoli interventi di manutenzione e si presenta come l'avrebbe guidata all’epoca Birkin. Da allora ha partecipato alla odierna Mille Miglia per cinque volte, si è recata a Le Mans in diverse occasioni ed è apparsa anche al Goodwood Festival of Speed e al Pebble Beach Concours d'Elegance.

La Team Car No. 2 ha ispirato un'edizione altamente esclusiva di dodici Continuation Car, ognuna delle quali è una riproduzione esatta realizzata a mano nelle officine Mulliner Classic utilizzando tecniche tradizionali tramandate da generazioni. La Blower Continuation Series è la prima continuazione prebellica al mondo e l'ultima vettura è in fase di costruzione. Una seconda Continuation Series di 12 modelli Bentley Speed Six è attualmente in fase di sviluppo. 

Debutto mondiale alla Monterey Car Week 

La Blower Jnr farà il suo debutto mondiale stasera davanti a 100 ospiti VIP alla Monterey Car Week, anticipando un programma di apparizioni durante il fine settimana. L'inizio della produzione è previsto per il secondo trimestre del 2024, a partire dai 99 modelli First Edition.

-FINE-

Note per gli Editori


Bentley Motors
Bentley Motors è il marchio di auto di lusso più ambito al mondo. Crewe è la sede operativa dei reparti di progettazione, R&S, ingegneria e produzione delle tre gamme di modelli dell’azienda: Continental, Flying Spur, Bentayga e Bentayga EWB. L’unione fra la tradizionale maestria e l’abilità artigianale tramandate di generazione in generazione da un lato, e la perizia ingegneristica e le tecnologie più innovative dall’altro, è una caratteristica unica dei marchi di auto di lusso del Regno Unito, come Bentley. Ed è inoltre un chiaro esempio dell’elevato valore della produzione industriale britannica. Bentley ha un organico di circa 4.000 persone a Crewe.

The Little Car Company è l'esperto mondiale nella produzione di straordinarie auto junior in collaborazione con le più prestigiose case automobilistiche. Questa partnership unica garantisce che ogni veicolo sia un prodotto con licenza ufficiale del marchio. Ogni vettura viene costruita a mano nel Regno Unito ed è proprio questo livello di cura e attenzione a garantire la qualità straordinaria per cui è famosa. La filosofia del marchio è quella di produrre auto bellissime che permettano ai nostri clienti di condividere l'amore per la guida attraverso le generazioni e incoraggino ogni guidatore a creare esperienze memorabili oggi e per gli anni a venire.

 

Edited by j
  • I Like! 1
  • Adoro! 1

1486064684650356737.gif.a00f8cace62773a93b9739b2906757ee.gif

Link to comment
Share on other sites

  • j changed the title to Bentley Blower Jnr 2023

Aprendo il tread non mi aspettavo una cosa del genere, in ogni caso è una figata. Certo rispetto ad una qualsiasi altra microcar elettrica da città è enorme, ma quanto deve essere figo presentarsi a lavoro con un aggeggio simile? 🤩

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

Vorrei solo sapere quanto costa, così da comportarmi come la volpe con l'irraggiungibile uva :mrgreen: 

Statisticamente, il 98% dei ragazzi nel mondo ha provato a fumare qualsiasi cosa. Se sei fra il 2%, copia e incolla questa frase nella tua firma

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.