Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Una auto elettrica e sopratutto batteria, elettronica e software - paragonabile con ognuno altro prodotto elettronico, telefonino, macchina fotografica, Laptop etc. - e tutti questi prodotti sono usa e butta quando la batteria e finita, perche a questo tempo anche il resto tecnologicamente e completamente antiquato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo perché hanno una tecnologia che li rende “passati” e in genere richiedono batterie più capienti e più efficienti, ma se si potranno sostituire le batterie, magari L auto non sarà al passo coi tempi ma comunque potrà fare più strada che un auto con motore termico🤔

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
54 minuti fa, 4200blu scrive:

dopo 60 mesi la batteria di una BEV e arrivato alla fine del ciclo.

 

No doubts, very unprofessional. But also, it gives a feeling of desperation. Whichi is a good sign. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 7/3/2019 at 06:36, stev66 scrive:

 

Operazione già fatta da Fiat per esempio tra Punto I e II serie , Ritmo I e II serie, Delta II prima e seconda serie, Dedra I e II serie , etc .

Basta mantenere le misure e gli attacchi e puoi tranquillamente non toccare i lamierati o toccarli il minimo indispensabile ( IN Ritmo per esempio cambiava solo il cofano  )  .

Altro esempio Ritmo I serie e Delta I serie avevano due pianali completamente diversi, ma avere quasi uguali misure ed attacchi rendeva la plancia intercambiabile ( La plancia di Ritmo Super era derivata da quella di Delta )

Non devi pensare ad aggiornamento = cambio delle misure, o meglio , non necessariamente . Cambiare per esempio materiali , spessori, incidenze possono essere più che sufficienti .

Inoltre consente risparmi sulla linea, avendo un solo tipo di pianale da trattare , invece che due .

 

Il pianale aggiornato , come detto da Cosimo, non aveva più bisogno dei rinforzi per la federalizzazione .

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Fiat Palio del 1996 utilizzava una piattaforma profondamente derivata da quella della Fiat Uno del 1983. Tutto il pavimento della macchina era simile, i duomi degli ammortizzatori erano simili, il passo era identico, ma la Palio aveva 3 stelle Euroncap e la Uno se fosse stata testa si sarebbe accartocciata come la Seicento o peggio. Quindi mantendendo forme simili ma cambiando materiali, spessori, saldature ecc si possono avere prestazioni nettamente diverse tra due pianali, a 360°.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, 4200blu scrive:

 

non sono sicuro se questo anche sara cosi in futuro. Forse non dopo 26 mesi, ma dopo 60 mesi la batteria di una BEV e arrivato alla fine del ciclo. Una macchina di 5 anni gia oggi ha al massimo un valore di 40% del listino nuovo. Sostituire ad una macchina con questo valore relativo la pack delle batterie (che costano 30-40% del prezzo nuovo della macchina) non fa senso economicamente. Credo che in futuro una macchina elettrica di 5-6 anni di vita e un caso per la rottamazione.

 

Però forse basterebbe la sostituzione del pacco batterie con uno nuovo , essendo elettronica di controllo  e motori elettrici ancora validi. Non mi stupirei se buona parte dell'usato prendesse questa strada.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cita

Olivier Francois: "Possiamo fare la “urban Tesla”. “Due equazioni di valore diverse possono permetterci di mettere sul mercato delle EV senza perderci. La prima passa per la strada del premium e coinvolge ovviamente la 500. Il riferimento un po’ chic nel mondo dell’elettrico qual è ? La Tesla. Com’è la Tesla? Bella, cool, costosetta… E la 500? Bella, cool, costosetta nella sua categoria. Noi con la 500 possiamo fare una urban Tesla. Tra l’altro in questi anni il prezzo medio di vendita della 500 si è alzato sensibilmente, grazie a versioni più accessoriate e costose, siamo nel range dei 23 mila euro, non così lontano dalla fascia di prezzo dell’elettrico”. Quindi, in estrema sintesi, il futuro, almeno immediato, della nuova 500, attesa sul mercato a metà del prossimo anno, quando partirà la produzione a Mirafiori, sarà esclusivamente a zero emissioni. Una versione termica potrebbe eventualmente arrivare solo in un secondo momento.

Pare che alla fine potrebbe arrivare un profondo aggiornamento di 500 già quest'anno con i nuovi motori e nuovi interni. Anche Ypsilon e Panda potrebbero beneficiare delle stesse novità e quindi ci troviamo anche con le indiscrezioni che davano Ypsilon rinnovata con led, uconnect 7, mild hybrid. E anche con quanto detto da Gorlier a novembre su Panda.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, SolidSnake scrive:

Pare che alla fine potrebbe arrivare un profondo aggiornamento di 500 già quest'anno con i nuovi motori e nuovi interni. Anche Ypsilon e Panda potrebbero beneficiare delle stesse novità e quindi ci troviamo anche con le indiscrezioni che davano Ypsilon rinnovata con led, uconnect 7, mild hybrid. E anche con quanto detto da Gorlier a novembre su Panda.

Ma non doveva uscire il modello nuovo nel 2020? Fanno un ulteriore restyling di questa alla fine?

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, SolidSnake scrive:

Pare che alla fine potrebbe arrivare un profondo aggiornamento di 500 già quest'anno con i nuovi motori e nuovi interni.

 

Scusa ma dove lo leggi? Non vedo niente nella dichiarazione di Francois che porti a questa conclusione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono un po scettico sul noleggio per tutti. Per le aziende il NLT sta avendo successo, per il fatto di non dover avere personale a gestire il parco auto (da noi facciamo gestire anche il carburante...) e l'unico costo è una sola fattura mensile omnicomprensiva, ma per i privati le formule in giro sono imbarazzanti, e per una sola auto i benefici della gestione in outsourcing sono trascurabili.

Posto comunque che la azienda di NLT ha dei suoi costi di impresa e un guadagno, quindi il noleggio dovrà essere giocoforza piu caro di una soluzione di acquisto classica, a meno di agevolazioni fiscali e varie.

P.S. C'è anche da considerare che un privato se arreca qualche strisciata o danno da poco, l'auto la tiene cosi e buona. Provate a ridare indietro ad un NLT un auto con qualche danno fuori dal tabellario dei danni (minimi) ammessi alla riconsegna, e vedrete che stangate che vi tirano.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Nico87 scrive:

P.S. C'è anche da considerare che un privato se arreca qualche strisciata o danno da poco, l'auto la tiene cosi e buona. Provate a ridare indietro ad un NLT un auto con qualche danno fuori dal tabellario dei danni (minimi) ammessi alla riconsegna, e vedrete che stangate che vi tirano.

E lo stesso quando devi ridare l’auto per un altra... se ci sono danni la stangata sarà la stessa...

 

E sull’usato c’e già la possibilità di NLT. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.