Jump to content

Costi Ricariche EV, costosa giungla.


Recommended Posts

Se vi lamentate dell'oscillazione dei prezzi benzina, non avete ancora approfondito sugli abusi delle ricariche pubbliche EV.

 

E' assolutamente necessario tenere un thread per aggiornare i costi delle ricariche EV per avere un quadro dei costi che si vanno ad affrontare con l'elettrificazione.

 

Prego chi usa PHEV e EV di seguire ed aggiornare. E' anche un modo per far chiarezza su un argomento che molti non conoscono.

 

In primis i 3 network che sono sostanzialmente in roaming tra di loro (una card e beccate un pò tutto), e costituiscono la stragrande maggioranza delle colonnine di ricarica nazionali in AC e Fast DC. Prego altri di documentare altre offerte e possibilità.

 

Ricariche "Pay per use" in AC

 

Per chi deve usufruire occasionalmente perchè di solito ricarica a casa, altro argomento da documentare a parte, ed in particolare in relazione al PUN (Prezzo Unico Nazionale). Il riferimento è importante perchè il PUN è tornato a livelli pre-guerra ed è in ribasso continuo da questa estate.

 

Per  esempio, con un contratto legato al PUN che ho fatto di recente, nella fascia F3 notturna 23-7 sto a 0,175 E/kWh (Tutto compreso escluso i fissi non legati al consumo). Invece i gestori colonnine, che hanno fatto cartello, stanno continuando ad aumentare a livelli inconcepibili.

 

ENEL X WAY = 0,69 E/kWh

ENI Plenitude - Be Charge = 0,70 E/kWh

A2A = 0,56 E/kWh (ma i due sopra hanno aumentato solo da qualche giorno, aspettate qualche giorno e si adegueranno in cartello).

 

Piano piano aggiungerò altro, come gli abbonamenti, che fanno scendere alquanto i prezzi, ma che sono di difficile gestione. Ultimamente raddoppiati di prezzo, senza giustificazione, anche quelli. 

 

Edited by Maxwell61
  • I Like! 5
Link to comment
Share on other sites

Secondo me la questione è da dividere tra ricarica domestica, che segue abbastanza l'andamento in borsa dell'energia, e ricarica pubblica, che segue le leggi di mercato di domanda/offerta e investimenti.

 

Mi spiego, per la ricarica domestica sappiamo che il mercato tutelato usa la media del PUN degli ultimi tre mesi, molte offerte del mercato libero seguono il PUN mensile, quindi dopo i recenti ribassi sono tornate ai livelli di 2 anni fa.

 

pun-apr21-mar23.jpg

 

Per quanto riguarda invece le colonnine pubbliche credo che il prezzo dell'energia da solo non sia sufficiente a spiegare il costo del kWh, il fatto stesso che i gestori propongano degli abbonamenti con prezzo al kWh che è meno della metà del prezzo della ricarica occasionale significa che vogliono fidelizzare il cliente per avere un incasso certo e continuo, limitando così il ricorso alle colonnine della concorrenza.

 

Il parallelo che spesso viene fatto è con la telefonia mobile, le tariffe con i minuti al consumo costavano molto di più degli abbonamenti, ma garantivano all'operatore un vincolo del cliente per 24 mesi, necessario anche per sostenere il business ed i relativi investimenti.

 

Credo quindi che chi investe nell'installazione di colonnine voglia anche essere sicuro di un ritorno sul medio periodo, per cui incentiva gli abbonamenti con molti kWh e scoraggia le ricariche sporadiche con prezzi al kWh più elevati.

 

Il problema è che senza una regolamentazione, il rischio di cartello tra le poche compagnie è assai elevato.

 

In realtà la regolamentazione ci sarebbe, mi riservo di approfondirla per capire meglio

 

https://www.arera.it/allegati/elettricita/schede/TariffePrezziRicariche_st.pdf

 

 

 

Edited by xtom
  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

Im realtà, a 4 volte il prezzo da casa, si fa fatica a giustificare.

 

E gli abbonamenti rispettano i prezzi ribassati solo se il consumo è perfettamente coincidente con l'offerta, che è mensile e vanno tutti precisamente consumati. In più, le taglie sono fisse e sicuramente o sono troppi o troppo pochi. 

Quando diamo tagli e prezzo si evidenzierà. 

 

Certo, il problema diventa molto minore per chi so rifornisce in larghissima parte a casa.

 

Ma la situazione indica che la flessibilità di una pompa di benzina non è stata proprio presa in considerazione.

 

E qui non solo c'è un problema di reperibilità, ma anche di costi. Non ci vuole proprio, con tutti gli investimenti che stanno facendo le case automobilistiche. 

  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

Nel 2021 avevo Duferco, eccezionale: 300kW/mese a 28 Euro ivati.

Praticamente 0,9 Euro/kW. Una goduria (durata poco)

 

Ora ho l'abbonamento Becharge, 500kW a 175 Euro al mese, meno 20+10% grazie al Tesla Club Italy: 1 kW costa dunque 0,25 Euro/kW.

 

 

Link to comment
Share on other sites

2100€ l'anno fissi senza essere certi di usare le colonnine?

è tantissimo...

 

facendo il calcolo con gli stessi soldi e il consumo della mia macchina anche mettendo la benzina a 2,5€ al litro farei 10k km... e ho tenuto i consumi cittadini che sono altissimi.

Edited by Albe89
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Maxwell61 scrive:

Im realtà, a 4 volte il prezzo da casa, si fa fatica a giustificare.

 

quale sia il corretto differenziale di costo non lo so, ma il paragone con il consumo a casa è forzato.

quando ricarichi alla colonnina paghi l'energia + il servizio, ovvero la comodità di ricaricare dove e quando vuoi, quando ti fa più comodo, a una velocità di ricarica che a casa te la sogni (senza contare che nel costo a casa dovresti mettere pure l'ammortamento del wallbox, eventuale adeguamento impianto ed eventuali altri costi accessori).

per fare questo serve ovviamente una infrastruttura dedicata, che ha ovviamente un costo.

 

poi che ci marcino sopra è possibile. ma è il mercato, bellezza :)

 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, slego scrive:

 

 

per fare questo serve ovviamente una infrastruttura dedicata, che ha ovviamente un costo.

 

poi che ci marcino sopra è possibile. ma è il mercato, bellezza :)

 

Naturalmente, ma la seconda che hai detto :-)

Lo stesso che ti chiede 0.70 col pay per use, ti chiede 0,43 se compri pacchetto 160 kWh mensili, che non sono molti, e non è proprio un'offerta "bulk" che realizza una grande fornitura e giustifica un ribasso tale.

 

E' proprio che la libertà di caricare quello che ti serve, non te la vogliono dare, non perchè la cosa sia oggettivamente costosa. A 0,70 a occhio costa tipo il 30% in più che andare a benzina. Dico questo per dire scordatevi la gestione fuori casa di una PHEV/EV senza abbonamenti.

 

Solo che se puntualmente ogni mese non utilizzi tutto il credito, quello che non usi va in gloria. Quindi in realtà difficilmente puoi realizzare quel prezzo ribassato 0,43.

 

Che è anche cosa odiosa al solo pensiero. Chi cacchio è in grado di prevedere un consumo mensile preciso? O ci perdi con quello che non hai usato, oppure paghi il surplus a 0,70. Lo 0,43 è un dato praticamente irrealizzabile, con l'orizzonte mensile.

 

Edited by Maxwell61
  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, Albe89 scrive:

2100€ l'anno fissi senza essere certi di usare le colonnine?

è tantissimo...

 

facendo il calcolo con gli stessi soldi e il consumo della mia macchina anche mettendo la benzina a 2,5€ al litro farei 10k km... e ho tenuto i consumi cittadini che sono altissimi.

 

è tanto se l'auto non la usi, parliamo comunque di 73 cariche per potenziali 29.000 km reali.... 3 volte quello che spenderesti tu!

Edited by A.Masera
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Maxwell61 scrive:

 

ENEL X WAY = 0,69 E/kWh

ENI Plenitude - Be Charge = 0,70 E/kWh

A2A = 0,56 E/kWh (ma i due sopra hanno aumentato solo da qualche giorno, aspettate qualche giorno e si adegueranno in cartello).

 

Piano piano aggiungerò altro, come gli abbonamenti, che fanno scendere alquanto i prezzi, ma che sono di difficile gestione. Ultimamente raddoppiati di prezzo, senza giustificazione, anche quelli. 

 

Premetto che non ho l'auto elettrica e quindi non posso portare esperienze dirette. Se guardo in una app che ho nel telefono vedo per Enelx e Be charge 0,59€/kWh per entrambe

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, LiF scrive:

Premetto che non ho l'auto elettrica e quindi non posso portare esperienze dirette. Se guardo in una app che ho nel telefono vedo per Enelx e Be charge 0,59€/kWh per entrambe

Non so che app hai, ma non solo vedo i prezzi che ho indicato, ma sono presenti anche nel loro sito. Forse la app non è quella di Enel o di Be Charge, può essere una generica o un altro roaming.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.