Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

 

texa-motore-elettrico flusso assiale.jpg

 

Cita

 

Nata nel 1992, TEXA si è imposta nel settore automotive grazie alla sua spiccata capacità di innovare ed anticipare i bisogni dell’autoriparatore. TEXA è stata la prima ad introdurre, ad esempio, la teleassistenza, la diagnosi da remoto, la ricerca tramite indicizzazione su motore di ricerca, la diagnosi nel settore camion, moto e off highway, le stazioni di ricarica bigas. 

Oggi siamo alla vigilia di una rivoluzione ancora più esplosiva di quella che vide al termine degli anni ’80 l’elettronica sostituirsi sempre più velocemente a componenti meccaniche fino ad arrivare ai veicoli attuali dove ogni funzione viene regolata da una centralina. 

Partita in sordina qualche anno fa, la propulsione elettrica ed ibrida è destinata nei prossimi due/tre anni a rivoluzionare il lavoro del tecnico riparatore. Davanti a questo cambiamento epocale, TEXA, forte di una straordinaria esperienza tecnologica e delle sue oltre 150 persone impegnate in ricerca e sviluppo, a cui se ne sono aggiunte ulteriori 50 dedicate a questo progetto, ha deciso di operare in maniera radicale, creando un dipartimento che non solo ne studiasse le ricadute sull’officina, ma che addirittura progettasse un propulsore elettrico, affrontandone quindi tutte le problematiche e potendo di conseguenza acquisire una inimitabile esperienza diretta. Fedele al proprio concetto di innovazione, TEXA ha deciso di produrre il proprio primo propulsore elettrico non uniformandosi alla architettura più semplice e diffusa del flusso radiale, utilizzata ad esempio sui veicoli Tesla, bensì sviluppando quella a flusso assiale, ovvero dove il campo magnetico circuita, appunto, in direzione assiale tra rotori e statori. 

Tale tecnologia è caratterizzata da migliori doti di coppia, da un più vantaggioso rendimento e da ingombri molto minori, quasi la metà rispetto ad un radiale, permettendo di costruire veicoli sempre più leggeri o, a parità di peso, più performanti.

Il motore TEXA ha già dimostrato prestazioni eccezionali e suscitato l’interesse di prestigiosi marchi automobilistici, ma soprattutto ha consentito di accumulare un patrimonio di know-how sconosciuto a qualsiasi competitor. Il futuro di TEXA è quindi quello di essere sempre più vicina ai meccanici, sviluppando contemporaneamente soluzioni di primo impianto per i costruttori che le permettano di essere sempre all’avanguardia della tecnica. 

 

 

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By MotorPassion
      US-Spec


















      carscoops
       
       
       
       
      Press Release:
       
      Toyota
       
       
    • By 4200blu
      Nuova Crossover elettrica cinese con nome traditionale britannico.
      Lunghezza 4,31m
      Motore 105 kW / 143 PS
      Batteria 44,5 kWh
      Autonomia 260 Km
       
      Inizio delle vendite online in primi paesi europei da autunno 2019, altri mercati come Germania da 2020
       




       
    • By Beckervdo
      Hyundai presenta la nuova trasmissione Active Shift Control progettata appositamente per le motorizzazioni ibride del marchio. Il nuovo sistema è in grado di controllare le variazioni di velocità tra albero primario e albero motore, circa 500 volte al secondo, garantendo il perfetto sincronismo tra i due sistemi.
      In questo modo, secondo gli studi del gruppo Coreano, il tempo di cambiata si riduce del 30 % circa. 
      Inoltre, con questo controllo di velocità, sarà possibile scendere dai 500 ms degli attuali doppia frizione, ai futuri 350 ms. 
      Risparmi di carburante e quindi di emissioni, sono così garantiti.

       
      Via Motor.es
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.