Jump to content

Transizione ecologica ed il futuro della mobilità


Message added by J-Gian,

 

Recommended Posts

4 ore fa, carloc scrive:

....

Io vorrei sapere da voi che “odiate” il nucleare e siete esperti nel settore energetico quale fonte di energia potrebbe sostituire oggi le fonti fossili nella loro funzione di base load....

Di quello non ne abbiamo bisogno, quando le centrali Francesi andranno a regime avremo dell'energia atomica in abbondanza.

Il problema è nelle ore di non utilizzo, tipicamente la sera e nei weekend, per utilizzarla al meglio occorre un accumulo, e, se tu dici, che è insufficente, non capisco che logica ci sarebbe a investire tantissimi soldi per una centrale in Italia che, nelle ipotesi future, sarebbe superflua.

L'energia servirebbe di giorno, e quella che più si avvicina a questo è l'energia solare.

Poi va bene fare ricerca sul nucleare, quando ci saranno tecnologie diverse da quella attuale e che non hanno i problemi di sicurezza, scorie e dipendenza dall'estero sarà sicuramente una opzione, adesso no.

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Pawel72 scrive:
  • Top 30 paesi.

Produzione di energia elettrica per fonte 

 

 

Country Electricity
production
(TWh)
Fossil Renewable Nuclear
Coal Natural gas Oil Sub-total
fossil
Hydro Other
ren.
Sub-total
renewable
 World 22,158.5 41.5% 22.1% 3.9% 67.5% 16.1% 4.2% 20.3% 12.2%
23px-Flag_of_the_People%27s_Republic_of_ China 8,310.0 (2021) 67.4% ?.?% 0.2% 68.0% 16.0% 11.7% 27.7% 4.9%
23px-Flag_of_the_United_States.svg.png United States 4,326.6 43.3% 24.2% 0.9% 68.6% 7.4% 4.8% 12.2% 19.2%
23px-Flag_of_India.svg.png India 1,598 51.7% 6.3% 1.8% 59.8% 13.1% 25.4% 38.5% 1.7%
23px-Flag_of_Russia.svg.png Russia 1,053.0 15.5% 49.3% 2.6% 67.4% 15.7% 0.1% 15.8% 16.4%
23px-Flag_of_Japan.svg.png Japan 1,042.7 27.0% 35.9% 10.1% 73.0% 8.0% 4.2% 12.2% 9.8%
23px-Flag_of_Canada_%28Pantone%29.svg.pn Canada 636.9 12.0% 9.8% 1.0% 22.8% 59.0% 3.3% 62.3% 14.7%
23px-Flag_of_Germany.svg.png Germany 602.4 45.1% 13.9% 1.1% 60.1% 2.9% 17.6% 20.5% 17.9%
22px-Flag_of_Brazil.svg.png Brazil 588.0 4.7% 13.7% 5.0% 23.4% 61.8% 14.8% 76.4% 2.6%
23px-Flag_of_France.svg.png France 556.9 3.1% 4.8% 0.6% 8.5% 8.0% 3.6% 11.6% 79.4%
23px-Flag_of_South_Korea.svg.png South Korea 520.1 43.2% 22.3% 3.2% 68.7% 0.9% 0.6% 1.5% 29.8%
23px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png United Kingdom 364.9 0% 38% 1.0% 39.0% 1.6% 40.3% 41.9% 19.1%
23px-Flag_of_Italy.svg.png Italy 300.6 16.7% 48.1% 6.6% 71.4% 15.2% 12.4% 27.6% 0.0%
23px-Flag_of_Mexico.svg.png Mexico 295.8 11.5% 52.8% 16.4% 80.7% 12.3% 3.6% 15.9% 3.4%
23px-Flag_of_Spain.svg.png Spain 289.0 15.5% 29.2% 5.1% 50.2% 10.6% 19.2% 29.8% 20.0%
23px-Flag_of_South_Africa.svg.png South Africa 259.6 93.8% 0.0% 0.1% 93.8% 0.8% 0.2% 1.0% 5.2%
23px-Flag_of_Australia_%28converted%29.s Australia 252.6 68.6% 19.7% 1.6% 89.9% 6.6% 3.5% 10.1% 0.0%
23px-Flag_of_Turkey.svg.png Turkey 252.0 30.2% 47.9% 0.9% 79.0% 16.1% 4.9% 21.0% 0.0%
23px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png Saudi Arabia 250.1 0.0% 52.8% 47.2% 100.0% 0.0% 0.0% 0.0% 0.0%
23px-Flag_of_Iran.svg.png Iran 239.7 0.2% 66.8% 27.8% 94.8% 5.0% 0.1% 5.1% 0.1%
23px-Flag_of_Ukraine.svg.png Ukraine 194.9 38.2% 9.5% 0.3% 48.0% 5.6% 0.1% 5.7% 46.3%
23px-Flag_of_Indonesia.svg.png Indonesia 182.4 44.4% 20.3% 23.2% 88.0% 6.8% 5.2% 12.0% 0.0%
23px-Flag_of_Poland.svg.png Poland 163.1 86.7% 3.6% 1.5% 92.0% 1.4% 6.6% 8.0% 0.0%
23px-Flag_of_Egypt.svg.png Egypt 156.6 0.0% 74.7% 15.8% 90.5% 8.3% 1.3% 9.6% 0.0%
23px-Flag_of_Thailand.svg.png Thailand 156.0 22.3% 68.3% 1.3% 92.0% 5.2% 2.8% 8.0% 0.0%
23px-Flag_of_Sweden.svg.png Sweden 150.3 0.9% 1.0% 0.5% 2.4% 44.2% 11.7% 55.9% 40.2%
23px-Flag_of_Malaysia.svg.png Malaysia 130.1 40.7% 44.7% 7.7% 93.1% 5.9% 1.0% 6.9% 0.0%
23px-Flag_of_Argentina.svg.png Argentina 129.6 2.5% 51.4% 15.1% 69.0% 24.4% 1.7% 26.1% 4.9%
21px-Flag_of_Norway.svg.png Norway 126.9 0.1% 3.2% 0.0% 3.3% 95.2% 1.3% 96.7% 0.0%
23px-Flag_of_Venezuela.svg.png Venezuela 122.1 0.0% 17.2% 14.3% 31.5% 68.5% 0.0% 68.5% 0.0%
23px-Flag_of_the_Netherlands.svg.png Netherlands 113.0 21.9% 60.6% 1.3% 83.3% 0.1% 10.9% 11.0% 3.7%

Quindi al di là di tutto, siamo entrati nel XIX secolo nell'era del carbone e non ne siamo ancora usciti 😁

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, xtom scrive:

Quando si parla di aspetti tecnici bisognerebbe lasciare da parte gli estremismi.

Concordo.

 

Però come riusciamo a produrre il "base load " senza fossili? 

L'unica alternativa è il nucleare che è intrinsecamente pulito.

4 ore fa, bik scrive:

Di quello non ne abbiamo bisogno, quando le centrali Francesi andranno a regime avremo dell'energia atomica in abbondanza.

Anche tu sei affetto dalla sindrome NIMBY...

 

 

4 ore fa, bik scrive:

Il problema è nelle ore di non utilizzo, tipicamente la sera e nei weekend, per utilizzarla al meglio occorre un accumulo, e, se tu dici, che è insufficente, non capisco che logica ci sarebbe a investire tantissimi soldi per una centrale in Italia che, nelle ipotesi future, sarebbe superflua.

Perché sarebbe superflua? Come minimo una centrale nucleare ti garantisce 60 anni di TWh h24 con una breve interrruzione per il refuelling ogni paio d'anni.

 

4 ore fa, bik scrive:

Poi va bene fare ricerca sul nucleare, quando ci saranno tecnologie diverse da quella attuale e che non hanno i problemi di sicurezza, scorie e dipendenza dall'estero sarà sicuramente una opzione, adesso no.

Problemi di sicurezza non ce ne sono anche in centrali piuttosto vecchie. La dipendenza dall'estero ce l'abbiamo anche adesso...Gas, carbone ed olio combustibile che rappresentano il 76% della generazione italiani non li produciamo certo noi, se non in minima parte. Quanto alle scorie manca la volontà politica di indicare il deposito nazionale altrimenti il problema non esisterebbe.

  • I Like! 2

Rem tene verba sequentur

Link to comment
Share on other sites

il nucleare è intrinsecamente pulito. Il problema, però, è l'"estrinsecamente" ;-)

Sui problemi di sicurezza che "non ci sono" soprassediamo.

 

quoto questo intervento che mi pare pragmatico e sensato:

 

4 hours ago, bik said:

Il problema è nelle ore di non utilizzo, tipicamente la sera e nei weekend, per utilizzarla al meglio occorre un accumulo, e, se tu dici, che è insufficente, non capisco che logica ci sarebbe a investire tantissimi soldi per una centrale in Italia che, nelle ipotesi future, sarebbe superflua.

L'energia servirebbe di giorno, e quella che più si avvicina a questo è l'energia solare.

Poi va bene fare ricerca sul nucleare, quando ci saranno tecnologie diverse da quella attuale e che non hanno i problemi di sicurezza, scorie e dipendenza dall'estero sarà sicuramente una opzione, adesso no.

 

e rilancio:

 

E se le valanghe di soldi che si vorrebbero/potrebbero investire sul nucleare si investissero nel ridurre i consumi di energia in generale, migliorare l'efficienza di consumo e infrastrtture, smantellare filiere produttive obsolete, cambiare abitudini di consumo?

 

(E non ditemi che è più complicato di progettare lo smaltimento di rifiuti nucleari per qualche decina di migliaia di anni :-D )

Edited by v13
  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

31 minuti fa, carloc scrive:

Anche tu sei affetto dalla sindrome NIMBY...

 

Perché sarebbe superflua? Come minimo una centrale nucleare ti garantisce 60 anni di TWh h24 con una breve interrruzione per il refuelling ogni paio d'anni.

 

Problemi di sicurezza non ce ne sono anche in centrali piuttosto vecchie. La dipendenza dall'estero ce l'abbiamo anche adesso...Gas, carbone ed olio combustibile che rappresentano il 76% della generazione italiani non li produciamo certo noi, se non in minima parte. Quanto alle scorie manca la volontà politica di indicare il deposito nazionale altrimenti il problema non esisterebbe.

Mi piacerebbe capire da dove deduci che c'è la sindrome di NIMBY, considerando che uno dei centri di ricerca sull'energia nucleare è a pochi km dalla mia abitazione, e non ho protestato per questo.

 

Il ragionamento sul fatto che è superflua è che QUEL tipo di energia ne avremo in abbondanza nei prossimi anni, cosa cambia ta acquistare energia dalla Francia od acquistare uranio dalla Russia? Una cosa sola, che avremo speso soldi pubblici per una centrale, ripeto superflua, visto che dubito fortemente che una banca ti dia un prestito se dici che vuoi aprire una centrale in Italia.

Sulla sicurezza sono di parere opposto, sulle questioni ambientali consiglio di fare un giretto in Francia, vedere cosa serve per una centrale e capire cosa comporta per l'ambiente.

Sui rifiuti sarà anche volontà politica, ma i fatti sono che sono quasi 40 anni che cerchiamo una soluzione definitiva e non l'abbiamo, e anche all'estero qualche problema c'è.

Questo allo stato attuale, non ho nessun pregiudizio sulla ricerca ne su soluzioni future, se risolveranno i grossi problemi di sicurezza e scorie.

Edited by bik
  • I Like! 1

"I rettilinei sono soltanto i tratti noiosi che collegano le curve" [sir Stirling Moss]

"La cosa più bella che può fare un uomo vestito è guidare di traverso" [Miki Biasion]

Seat Leon Copa 1.6Tdi  - Suzuki V-strom 650

Link to comment
Share on other sites

34 minuti fa, v13 scrive:

E se le valanghe di soldi che si vorrebbero/potrebbero investire sul nucleare si investissero nel ridurre i consumi di energia in generale, migliorare l'efficienza di consumo e infrastrtture, smantellare filiere produttive obsolete, cambiare abitudini di consumo?

Qualcosa è stato fatto con il superbonus 110% ed abbiamo visto com'è finita.

Con quello che abbiamo speso per 110% avremmo potuto costruire 10 centrali nucleari...ma questi sono dettagli.

34 minuti fa, bik scrive:

Mi piacerebbe capire da dove deduci che c'è la sindrome di NIMBY, considerando che uno dei centri di ricerca sull'energia nucleare è a pochi km dalla mia abitazione, e non ho protestato per questo.

Allora potremmo essere vicini di casa ;)

  • I Like! 1

Rem tene verba sequentur

Link to comment
Share on other sites

Non entro nel merito del dibattito, ci tengo solo a sottolineare che è un completo non senso, nel 2023, ragionare di politiche energetiche per singoli staterelli europei. Uno dei tanti motivi per cui questi confini assurdi producono solo danni.

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to comment
Share on other sites

 
https://www.dw.com/en/radioactive-waste-leaking-at-german-storage-site-report/a-43399896
 
https://www.nationalgeographic.com/history/article/100708-radioactive-nuclear-waste-science-salt-mine-dump-pictures-asse-ii-germany
 
Ma che bel contributo di persona altamente disinteressata 
 
Vabbé, non è un problema, non dipende da noi, l'importante è che l'insensata deriva nucleare sia già stata uccisa dalla sua pessima economia e nessuno pensa più di farci su una strategia energetica. Non c'è più bisogno di documentare e fare campagna contro, possiamo passare ad altro.  
Negli Emirati Arabi hanno già inaugurato la prima centrale nucleare costruita col contributo tecnico Sid Coreano, sarà la prima di una serie. Con l'impennata di richiesta energetica dei prossimi anni non c'è altro modo.
  • I Like! 2
Link to comment
Share on other sites

13 ore fa, AlexMi scrive:

Che una azienda russa di occupi di smantellamento di centrali nucleari e di scorie mi fa venire i capelli dritti solo a pensarci  😑

E hai ragione:

 

https://iopscience.iop.org/article/10.1088/0952-4746/15/3/006#:~:text=The Russian navy has traditionally,small disposal sites are available.

 

https://thebulletin.org/2022/11/war-puts-cleanup-of-russias-radioactive-wrecks-on-ice/amp/

Edited by Maxwell61
  • Absurd! 1
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.