Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

Recommended Posts

In verità, c'è un certo smarrimento in giro nel riportare cosa è successo in questa presentazione. 

 

Il motivo sarà facilmente evidente a chi ha un background in ingegneria, anche non specifico, e a cui raccomando seriamente di guardarsi in persona lo spezzone di interesse. Assicuro emozioni (di tipo ingegneristico) forti e comprensione del perchè il meglio ancora non trova posto nelle headlines. Quindi è soprattutto per questi aspetti che scrivo.

 

Guardatevi dal min. 1:40 al 2:40, un'ora che vale assolutamente la pena. E' il miglior consiglio che posso dare.

Personalmente la giudico la lezione universitaria migliore che abbia mai visto, con la differenza che difficilmente un singolo prof. universitario può avere una vista così ampia su di un problema progettuale e produttivo. Invito caldamente soprattutto i colleghi più giovani a sprecare quest'ora. 

 

 

 

Questa è la Timeline:

 

 EikXPGBUwAI_cJ3?format=jpg&name=medium

 

Per chi invece si vuol sbrigare presto ed è solo interessato alle celle e al loro impiego in auto, una sintesi veloce sulle nuove celle è data da questo screenshot, dove sono riportati gli step incrementali sui vari aspetti del nuovo approccio che portano alla fine agli straordinari risultati citati. Si commenta da sola.

 

Meno evidente ciò che implica questo approccio: Tesla sta dicendo all'intera industria di batterie auto che la loro filosofia produttiva è totalmente inadeguata per affrontare la sfida di milioni di auto EV e che si devono rivoltare come un calzino, se, come mostrato, senza nessun maggiore backthrought sulla chimica, i loro processi produttivi e impostazione di celle possono essere ridotti di costo del 70% da subito.

 

La prima reazione di Panasonic è talmente imbarazzata che non si riesce a capire cosa abbiano scritto in un primo loro comunicato. Da popcorn aspettare le reazioni di LGChem, CATL, entrambi fornitori di Tesla, e Samsung. Se Musk ha già costretto l'industria auto a una pesante riconfigurazione, adesso è suonata l'ora per i produttori batterie. Questa la cosa più importante e che le headline recepiranno solo tra qualche giorno/settimana.

 

Non che non se ne accorgerà anche il mercato del Litio e i paesi che lo esportano.

Chi avrà pazienza di vedersi il video, sentirà una corrente dietro la schiena quando parla del Litio del deserto del Nevada. 

 

Poi posto altro.  

 

EikAHbmVkAA4trS.jpg

Edited by Maxwell61
  • I Like! 3
  • Thanks! 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 36
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

In verità, c'è un certo smarrimento in giro nel riportare cosa è successo in questa presentazione.    Il motivo sarà facilmente evidente a chi ha un background in ingegneria, anche non speci

La maggior parte dei giornali dice che Tesla passa dalle ministilo alle mezzatorcia 🤣

La cosa è stata descritta in altro thread.  "Integrali" è un riferimento alla fine di un processo fatto da Tesla per ottenere in un sol colpo una fusione (die-cast) d'alluminio di interi pezzi de

Posted Images

E il mercato del Litio, stravolto, con possibili conseguenze geopolitiche.

 

Estrazione salina con metodo Tesla senza acidi, dalle argille dei deserti del Nevada.

 

2020-tesla-shareholders-meeting-and-batt

 

Quantità sufficiente ad elettrificare l'intera flotta di 300 milioni di mezzi USA.

Già comprati da Tesla qualche decina di migliaia di ettari per l'estrazione.


Articoli ancora confusi e fatti male sull'argomento, meglio sentirlo in video.

 

Techcrunch

Edited by Maxwell61
  • I Like! 4
Link to post
Share on other sites

Telaio completo in 3 pezzi, come sarà operativo già da GigaBerlino. Pezzo integrale posteriore già in uso a Fremont, pezzo anteriore imminente, 3 pezzi per tutto il telaio con le nuove batterie, a partire da GigaBerlino e Giga Austin.

 

Nuova lega d'alluminio brevettata Tesla perchè le attuali non in grado di evitare trattamenti termici che deformerebbero un pezzo così complesso e grande.

 

 

SNAG-0120-1024x585.jpg

 

 

Link to post
Share on other sites

Rumours sulle celle Panasonic per le Model 3 e Y attuali da un famoso e affidabile ben informato.

 

Panasonic ha upgradato alcune linee in Nevada, togliendo la produzione delle NMC per i prodotti storage, che da ora verrano importati. Le linee liberate dalle NMC ora (nel senso di oggi) producono celle per auto (NCA) con nuova chimica migliorata del 10% per le 3 e Y. A brevissimo quindi annuncio di 10% di miglioramento range per 3 e Y. 

  • I Like! 1
Link to post
Share on other sites

questo è un fottuto genio. il numero uno al mondo. 

  • I Like! 1

"quello che della valle spende in 1 anno di ricerca io lo spendo per disegnare il paraurti della punto." Cit.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Maxwell61 scrive:

Telaio completo in 3 pezzi, come sarà operativo già da GigaBerlino. Pezzo integrale posteriore già in uso a Fremont, pezzo anteriore imminente, 3 pezzi per tutto il telaio con le nuove batterie, a partire da GigaBerlino e Giga Austin.

 

In che senso "integrali"? non capisco come si possano ottenere per stampaggio... li fanno fusi?

Edited by TurboGimmo

Di questi ne vendono a secchiate.

Vedrete.

[scritto in data 18 Luglio 2013 - Riferito a Jeep Cherokee]

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.