Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
stev66

L'IXV il veicolo di rientro a corpo portante europeo

Recommended Posts

L'IXV , il veicolo sperimentale a corpo portante sviluppato dall'ESA verrà testato oggi.

Artist_impression_of_ESA_s_Intermediate_eXperimental_Vehicle_IXV.jpg

Tappa importantissima per l'agenzia spaziale europea.

come sempre, grazie a Paolo Attivissimo che ci tiene allineati:

.....Al contrario di altre navette come lo Space Shuttle o l'X-37B, IXV è un vero lifting-body totalmente privo di ali. Questa soluzione impedisce un atterraggio come un aliante, ma alleggerisce il disegno, delegando il controllo di assetto in atmosfera a due flap (alette) posteriori. La navetta, che pesa un po' meno di due tonnellate ed è lunga 5 metri, quindi poco più di un'autovettura, è protetta al rientro da un pannello di fibra di carbonio in grado di sopportare temperature fino a 1.700°C.

Articolo completo qui:

Navicelle spaziali? C'è anche l'Europa (e l'Italia) con IXV | Il Disinformatico

Altri articoli :

http://www.spacedaily.com/reports/Europe_to_test_wingless_space_plane_999.html

http://spaceflightnow.com/2015/02/10/vv04-mission-status-center/

http://spaceflightnow.com/2015/02/11/flight-timeline-for-esas-re-entry-demonstrator/

Edited by stev66

Share this post


Link to post
Share on other sites
il problema però sono sempre i fondi....quest'anno altra sforbiciata all'ASI :(

gli inglesi invece si sono lanciati in un programma faraonico

Skylon (spacecraft) - Wikipedia, the free encyclopedia

peccato che non abbiano finanziato per ora nulla...:) il motore a tre tipologie di funzionamento è il Santo Graal dei SSTO da almeno quasi 50 anni :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Tre tipologie di funzionamento?

Cioè turboreattore per velocità sub e supersoniche, statoreattore per velocità ipersoniche ed endoreattore per il moto in atmosfera?

Posso essere scettico?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tre tipologie di funzionamento?

Cioè turboreattore per velocità sub e supersoniche, statoreattore per velocità ipersoniche ed endoreattore per il moto in atmosfera?

Posso essere scettico?

puoi puoi :) visto che in 50 anni non c'e' riuscito nessuno :) . Ma d'altra parte, mai dire mai :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
peccato che non abbiano finanziato per ora nulla...:) il motore a tre tipologie di funzionamento è il Santo Graal dei SSTO da almeno quasi 50 anni :)

sono esterefatto dall'ambizione degli albionici.... siamo paradossalmente più avanti noi italiani nella tecnologia spaziale (razzo VEGA in primis) e questi invece si lanciano in fantasmagorici programmi saltando tutta la gavetta :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
sono esterefatto dall'ambizione degli albionici.... siamo paradossalmente più avanti noi italiani nella tecnologia spaziale (razzo VEGA in primis) e questi invece si lanciano in fantasmagorici programmi saltando tutta la gavetta :lol:

Ma cosa dici.. i muletti cammuffati girano per Londra da 60 anni..

police_box_002.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dal live coverage linkato nel primo posto, sembra finora tutto bene.

Il velivolo ha superato il rientro, ha espulso i pannelli protettivi, aperto il paracadute ed è in contatto visivo.

ultima ora: ammarato.

Edited by stev66

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Non capisco quale utilità avrebbe questo tipologia di navetta rispetto ad una capsula come quelle dell'Apollo.

Forse con questa navetta l'equipaggio può gestire la traiettoria di rientro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Non capisco quale utilità avrebbe questo tipologia di navetta rispetto ad una capsula come quelle dell'Apollo.

Forse con questa navetta l'equipaggio può gestire la traiettoria di rientro?

I velivoli a corpo portante sono manovrabili e permettono perciò traiettorie di rientro varie, con decelerazioni diverse.

Ed a differenza di quelli "alati" non hanno il peso morto delle ali da trascinarsi dietro.

come svantaggio non possono atterrare su pista ( alle basse velocità la portanza va a zero ), ma devono atterrare appesi ad un paracadute .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.