Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
VuOtto

Il futuro dell'auto elettrica

Recommended Posts

Allego delle notizie di ciò che ha dichiarato Elon Musk in merito a ciò che si accinge a fare la Tesla nell'imminente futuro...e vi confesso che sono rimasto sbigottito. Anche perché mi sa che quello di cui sotto, questi lo faranno per davvero! Se ci riusciranno, ma conoscendo il tipo non ho dubbi che ci riuscirà, sarà una svolta epocale per l'automotive.

Fonte: Autoblog.

Il lancio della Model X è confermato per il 29 settembre, mentre da fine ottobre verrà resa disponibile la funzione autopilot.

elon_musk_2015.jpg

L’autonomia delle Tesla potrebbe cresce in maniera significativa già a partire dal 2017, quando i futuri modelli vedranno raddoppiare il valore massimo dichiarato per la migliore fra le Model S oggi a listino. E’ il passaggio più rilevante dell’intervista concessa da Elon Musk al quotidiano danese Borsen, nel quale il manager 44enne anticipa molti contenuti a cui l’azienda sta lavorando.

Musk annuncia che i modelli in vendita nel 2017 potrebbero viaggiare per almeno 600 miglia (965 chilometri) prima di dover ricaricare le batterie, obbiettivo che verrà ulteriormente migliorato nel 2020: il manager si aspetta che per quella data le sue automobili possano raggiungere le 725 miglia (1.165 chilometri), quando ad oggi la Model S più capace non va oltre le 300 miglia (482 chilometri). Musk non rivela però quali tecnologie verranno introdotte per rendere possibile un simile obiettivo.

Il CEO dell’azienda californiana ha poi datato a fine ottobre l’esordio della funzione autopilot, prodromo della guida autonoma e sistema utile per governare l’auto in determinate condizioni: l’aggiornamento 7.0 consentirà alle Model S e Model X di viaggiare in autostrada senza l’ausilio del conducente e di fare lo stesso nei parcheggi in parallelo. Musk ha poi promesso l’arrivo della guida completamente autonoma entro tre anni.

Io dico, esticazzi!o_O Se mi fanno un'elettrica, che fa 0-100 in meno di 4 secondi, e con 1200km di autonomia....credo che sarà la vera svolta e anche l'ibrido sarà preistoria, Resto tuttavia sostenitore del vecchio affidabile, inquinante motore a combustione interna....ma non vi nego che seguirò questo Signore con molta attenzione nei prossimi anni.

Edited by Wilhem275

Share this post


Link to post
Share on other sites
Io dico, esticazzi!:shock: Se mi fanno un'elettrica, che fa 0-100 in meno di 4 secondi, e con 1200km di autonomia....credo che sarà la vera svolta e anche l'ibrido sarà preistoria, Resto tuttavia sostenitore del vecchio affidabile, inquinante motore a combustione interna....ma non vi nego che seguirò questo Signore con molta attenzione nei prossimi anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277
[…]Io dico, esticazzi!:shock: Se mi fanno un'elettrica, che fa 0-100 in meno di 4 secondi, e con 1200km di autonomia.

[…]

Il problema non è avere 1200 chilometri di autonomia, ma sapere in quali condizioni è ottenibile tale autonomia: se per avere una simile percorrenza devo viaggiare a 30 chilometri orari costanti su una strada perfettamente piana ed in assenza di vento, allora è assai probabile che l'autonomia reale sia molto minore.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si è vero, ma non cambia neanche per i motori convenzionali. Il fatto è che Tesla, per lo meno, sta tentando di fare qualcosa per davvero sull'elettrico e tutto da sola, a differenza degli altri che stanno a guardare. Se ci riesce però, ed avrà i brevetti in mano come immagino, avrà fatto bingo, poiché tutti dovranno avere quella tecnologia o un sistema simile nel prossimo decennio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si è vero, ma non cambia neanche per i motori convenzionali. Il fatto è che Tesla, per lo meno, sta tentando di fare qualcosa per davvero sull'elettrico e tutto da sola, a differenza degli altri che stanno a guardare. Se ci riesce però, ed avrà i brevetti in mano come immagino, avrà fatto bingo, poiché tutti dovranno avere quella tecnologia o un sistema simile nel prossimo decennio.

Ma non hanno la politica "open source" per I brevetti?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il problema non è avere 1200 chilometri di autonomia, ma sapere in quali condizioni è ottenibile tale autonomia: se per avere una simile percorrenza devo viaggiare a 30 chilometri orari costanti su una strada perfettamente piana ed in assenza di vento, allora è assai probabile che l'autonomia reale sia molto minore.

Vero . ma se vale la regola del "valore reale = 1/3" avresti un'auto con 400 km reali di autonomia . A questo punto utilizzabile dal 90% degli utenti normali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vero . ma se vale la regola del "valore reale = 1/3" avresti un'auto con 400 km reali di autonomia . A questo punto utilizzabile dal 90% degli utenti normali.

Si ma che costa un fottio e che per fare il pieno ti devi fermare a pernottare...

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.