Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

Question

Allora, circa un oretta fa il mio fidato Nexus 5X è spirato all'improvviso per il problema del Bootloop che affligge il modello in questione. A dire il vero il boot loop si verifica solo quando avvio la schermata di boot con l'apposita combinazione dei tasti, altrimenti il telefono risulta morto. Inoltre a tutto ciò non posseggo più il cavo usb originale e quello compatibile che uso per caricare il telefono non sempre viene riconosciuto e quindi non posso provare a fare molto con adb e fastboot.

 

Inoltre il telefono ha meno di due anni e se non erro il secondo anno è in carico al venditore (trattasi degli stockisti, per cui mi sa che possono fare poco :-D ), pertanto mettendo in conto una spesa > 50€ starei pensando di "anticipare" la sostituzione del Nexus 5X i miei requisiti sono i seguenti:

1)Esperienza Android pura (o quanto meno poche personalizzazioni)

2)Aggiornamenti di sicurezza frequenti.

3)Budget 300/400€ 

 

Per cui i papabili sarebbero i soliti Moto G5 plus, Xiaomi m1 a1. Oppure spendere qualcosa in più e andare sul Nokia 8 o LG G6, oppure buttarsi sul One Plus 5T che mi intriga anche se non so se soddisfa i miei requisiti.

 

A voi la parola, ovviamente accetto anche consigli sul boot loop del Nexus. :-)

Link to comment
Share on other sites

7 answers to this question

Recommended Posts

  • 0
4 minuti fa, nucarote dice:

Per cui i papabili sarebbero i soliti Moto G5 plus, Xiaomi m1 a1. Oppure spendere qualcosa in più e andare sul Nokia 8 o LG G6, oppure buttarsi sul One Plus 5T che mi intriga anche se non so se soddisfa i miei requisiti.

Hai elencato esattamente i modelli che ti avrei suggerito :)  In aggiunta ci sarebbe anche l'ottimo Moto Z2 Play, al quale volendo puoi aggiungere una batteria aggiuntiva, molto sottile e ben integrata.

 

One Plus 5t se puoi spendere, penso sia il top.

 

Nokia invece mi pare si stia comportando molto bene con gli aggiornamenti, ed android è praticamente stock

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Lo Z2 Play l'ho "scartato" perchè non mi sembra che offra moltissimo in più rispetto al G5 Plus, la libidine sarebbe lo X4 con Android One che però non è disponibile in EU.

Comunque le scelte sensate al momento mi sembrano lo l'Mi A1 e il Nokia 8 in caso voglia spendere qualcosa in più.

Però vorrei capire come si comportano con gli aggiornamenti LG e One, specialmente con quelli di sicurezza che Google rilascia ogni mese.

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Conosci i prodotti della ditta spaniola bq (https://www.bq.com)? Io avevo esattamente gli stessi requisiti come te (stock rom, aggiornamenti e prezzo) e da un anno e mezzo uso il "Aquaris X5 Plus". Ne sono soddisfatto e lo ricomprerei.

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Se non sbaglio sono stati tra i primi ad introdurre smartphone Android One in Europa. 

Comunque i tempi di spedizioni del Mi A1 sono piuttosto lunghetti. :-( Più vedo i vari Moto G5 Plus/Z2 Plus e più mi sembra di tornare indietro rispetto al Nexus 5X, probabilmente il gap sarà colmato nella prossima generazione dei suddetti Moto di cui mi auguro versioni Android One. LG G6 sembrerebbe un possibile erede del Nexus 5X, ma non ho capito come si comporta LG con gli aggiornamenti e soprattutto sono un pò preoccupato che possano esserci altri softbreak.

Per ora ho resuscitato il mitico Moto G made in Google, e vedrò se posso fare qualcosa per recuperare il Nexus 5X almeno cercando di farlo durare 2/3 mesi dopo il CES e il Mobile World Conference. :-)

Edited by nucarote
Link to comment
Share on other sites

  • 0
11 ore fa, nucarote dice:

Lo Z2 Play l'ho "scartato" perchè non mi sembra che offra moltissimo in più rispetto al G5 Plus, la libidine sarebbe lo X4 con Android One che però non è disponibile in EU.

Comunque le scelte sensate al momento mi sembrano lo l'Mi A1 e il Nokia 8 in caso voglia spendere qualcosa in più.

Però vorrei capire come si comportano con gli aggiornamenti LG e One, specialmente con quelli di sicurezza che Google rilascia ogni mese.

Purtroppo non ho esperienza diretta circa la cadenza degli aggiornamenti :nonso:

 

Sul Mi A1 arrivano, anche se con un po' di ritardo rispetto ai telefoni by Google, Nokia si dice si comporti bene, almeno per le Patch di sicurezza.

 

 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0

Per la riparazione del Nexus mi hanno chiesto 60/70 euri, ma considerando che ha 1 anno e mezzo, e leggendo dalla rete che il boot loop potrebbe ripresentarsi, non so se sia molto sensato ripararlo.

 

Escludendo per un attimo il Mi A1, la scelta di sostanza pare essere il Moto X4, in quanto pare che il Moto G5 Plus non abbia mai avuto chissà quanti aggiornamenti.

 

Per quanto riguarda il discorso cambiare fascia di prezzo, LG G6 ha raggiunto quasi un prezzo più che onesto, ma sembra piuttosto trascurato da LG sotto il profilo aggiornamenti, inoltre ho letto di perdita di autonomia nel tempo, cosa che in parte ho già sperimentato con il Nexus 5X. 

Nokia 8, non ha molto da invidiare agli alti top di gamma, se non il design un pò retrò e poco accattivante IMHO, che per vicinanza di prezzo c'è il One Plus 5T. 

 

In sostanza al momento il dubbio è tra Moto X4 vs One Plus 5T.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By Maxwell61
      Tra fine 2018 e 2019 sono inziati ad apparire smartphones con il GPS Dual Frequency, ovvero che possono collegarsi a due frequenze lanciate dai satelliti invece che una sola.
      L'effetto è vedere una teorica precisione di 5 metri ridursi a 30 cm.
      Ma non solo, visto che le due frequenze penetrano in modo diverso gli ambienti cittadini, dove spesso vanno in crisi i GPS, migliorando notevolmente le capacità di navigazione in città.
       

       
      Il sempre più diffuso di Android auto e l'incapacità di molti navigatori auto di essere adeguati e aggiornati di frequente, sta delegando ai nostri smartphone la navigazione in auto, quindi il problema della scelta di uno smartphone che abbia queste nuove caratteristiche sembra estremamente importante. 
       
      Ma c'è un grosso problema, le case produttrici di smartphone su questo argomento stanno facendo un gran casino, si capisce che rispetto alle richieste insulse del mercato dei giovani nerd, le funzioni utili hanno un posto di interesse limitato e scommetto che come me, molti non avevano sentito parlare di questo deciso avanzamento nel settore della navigazione su smartphone.
       
      Questo è un dettagliato articolo sull'argomento:
       
      https://medium.com/@sjbarbeau/dual-frequency-gnss-on-android-devices-152b8826e1c
       
      Il problema maggiore è identificare se uno smartphone di interesse abbia o meno queste funzionalità.
      I risultati dei test dell'articolo di cui sopra evidenziano che:
       
      - non lo si può capire dalle specifiche. Alcuni smart risultano avere la feature in scheda ma non in pratica.
      - Altri non l'hanno in scheda ma ce l'hanno nella pratica.
      - Può dipendere dai mercati a parità di modello e caratteristiche
      - non basta che il processore abbia teoricamente la possibilità
      - non basta che tutto il telefono abbia la potenzialità, potrebbe mancare una riga di software che lo attiva. E se la feature non è nella scheda, la casa non ha pressione a scrivere la riga in più.
      - non basta che il processore o il telefono siano appena usciti.
      - non basta che il telefono sia un alto di gamma, nonostante generalmente sia più presente su un alto di gamma.
       
      E anche:
      - un processore di media gamma come lo Snapdragon 720G, come negli Xiaomi da 200-250 euro, può implementare la feature, quindi non è una questione di costi o di alto di gamma.
      - diverse case, e perfino Google finora, si sono totalmente disinteresse alla feature. 
      - Xiaomi sembra tenuamente interessata più degli altri, ma con la confusione delle sue sigle su mercati diversi si riescono ad avere poche sicurezze e nessuna sui nuovi prodotti, ma solo su alcuni vecchi testati appositamente.
       
      Praticamente per ora, per essere certi di avere il Dual frequency, non c'è che prendere il telefono e testarlo come hanno fatto gli autori dell'articolo. La App di test è questa:
      https://play.google.com/store/apps/details?id=com.android.gpstest
       
      I risultati sui pochi telefoni che sono passati per le mani degli autori:
      https://medium.com/@sjbarbeau/tl-dr-dual-frequency-gnss-on-android-table-of-devices-9be4bbb83a7b
       
      C'è anche uno spreadsheet piu semplificato di Google developper (attenzione, non specifica il mercato, meglio lo spreadsheet sopra):
      https://developer.android.com/guide/topics/sensors/gnss#supported-devices
       
      Conclusioni: è un casino, oggi si rischia di comprare un telefono appena uscito e non avere questa utilissima feature.
      Ma la cosa peggiore, è che finchè non lo hai in mano non lo sai.
      Ho provato a scrivere ovunque per scoprire se il telefono che vorrei comprare abbia questa feature, ma nessuno ne sa niente dell'argomento. 
       
      Chiunque abbia un insight su questo problema lo faccia sapere.
      Anche scaricare la App GPSTEST e provarla su telefoni recenti sarebbe interessante. Chi ha voglia di farlo ce lo comunichi che è una utile indicazione.
       
    • By J-Gian
      Novità del 31 luglio, di probabile approvazione
       
       
      Smartphone in auto: ritiro immediato della patente per una settimana
    • By Jack.Torrance
      Hola, ciurmaglia.
      Il mio S7, per celebrare degnamente il giorno di Pasqua, ha deciso di effettuare un doppio salto mortale carpiato rovesciato.
      Ottimo tuffo, eseguito egregiamente... peccato per l'atterraggio di panza sul selciato...
      Risultato: display crepato, capsula auricolare che va una volta si e una no, sensore di luminosità andato a donnine allegre.
      Dal riparatore ufficiale mi chiedono 200 lalleri per la riparazione (  ), dal negozietto del cinese 150.
       
      Ok, caro S7, sei stato un fedele compagno per gli ultimi tre anni e hai fatto il tuo dovere alla grande ma è giunto il momento di separarci. Au revoir et bon voyage!
       
      E ora?
      Con cosa lo sostituisco?
      Mi sto' facendo una testa così, con le video recensioni, e sono in confusione totale.
      Non vorrei un padellone, vorrei qualcosa di performante e longevo, il prezzo non eccessivo ma ne se ne vale la pena posso pensare di investire qualche centello.
      Non mi spiacerebbe avesse l'espansione di memoria, che su S7 ne ho una su da 128GB ma vedo che molti cinesi, ad esempio, non la supportano.
       
      Insomma... AIUTO!
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.