Jump to content

abarth.r.i.p.
 Share

Recommended Posts

7 ore fa, gpat scrive:

 

Però se volevano tenere una Abarth in gamma, l'unica evoluzione possibile per co2 e affini era questa...

 

... e questo vuol dire che la 500 Abarth, come tipologia di auto hot hatch, intercambiabile con Polo GTI / Fiesta ST / Cooper S eccetera, è semplicemente morta. 

 

Questa è l'altra scusa di comodo che qualcuno sta offrendo ad Abarth. Uh, poverina, era costretta a fare così.

 

Intanto non è vero perché se si guarda il listino Mini, per 40000 euro c'è la John Cooper Works da 231cv. Se si guarda il listino Mazda, c'è la MX5 da 184cv. In casa Hyundai c'è la i20N Performance. La Toyota offre la Yaris GR Circuit 4WD 3p da 261cv a 45000 euro. Quindi smettiamola di raccontarci verità di comodo, chi vuole le sportive continua a farle.

 

La seconda cosa che non si comprende è perché quest'auto debba costare 10000 euro di più rispetto alla 500e. Per i cerchi in lega da 18"? Per il sound della chitarrina? Per la diversa forma del paraurti anteriore? Per quei pochi cavalli in più che mortificano l'autonomia? Signori, 250 km di autonomia wltp significa che in autostrada a 130 km/h quest'auto ogni ora deve fermarsi a fare il pieno (almeno 35 minuti di sosta) e d'inverno siamo all'assurdo 35 minuti in autostrada e 35 minuti di fermo a ricaricare, e così, via, il tutto viaggiando a velocità codice!

 

Ma immaginiamo per un attimo che non sia così, che tra qualche anno (e non nel 2035) tutti dovremo viaggiare in elettrico. Ripeto, non è così, ma facciamo finta. Domanda: ma perché allora Abarth non ha fatto quello che sta facendo SSC con la SC01? Cercatela su Google [ https://www.google.com/search?q=ssc+sc01 ], è un'auto fatta da una "officina" cinese che fino a ieri preparava veicoli tradizionali e che, con un finanziamento ottenuto da Xiaomi, in 4 balletti ha messo su quest'auto qui e a fine 2023 inizierà la vendita. Mi dite perché Abarth non ha fatto questa elettrica qui? Questa nessuno l'avrebbe criticata: stesso prezzo ma look da infarto, prestazioni incredibili, fortissima personalità, leggerezza e un progetto che tecnicamente è ineccepibile. Io da possessore Abarth l'avrei acquistata subito una così. Parliamo di 0-100 in 3.9" e autonomia CLTC di 500 km (ovvero circa 400 km in WLTP), costo 42000 $, ovvero meno di un'Abarth. Perché questi signori che non hanno neanche una fabbrica alle spalle possono fare auto così ad un prezzo inferiore e noi no?

 

spacer.png

 

spacer.png

 

spacer.png

Edited by abarth.r.i.p.
Link to comment
Share on other sites

Va beh ma ce lo vogliamo ricordare che Abarth proponeva la stessa vettura da 13 anni e che non ha investito praticamente nulla nello sviluppo prodotto negli anni recenti?

Questa 500 elettrica è la prima vera novità da non so quanto, la 595/695 era già obsoleta da anni. Nessun cambio doppia frizione, nessun motore iniezione diretta, nessuna modifica/evoluzione alle sospensioni, ecc.

Insomma, sembra che tutti scoprano oggi che Abarth non ha investito nei motori ice, ma non è così.

  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

Posso capire il dispiacere da appassionato.

Ma molti discorsi mi sembrano confronti mele/pere o soliloqui da distacco dalla realtà.

Gente, anche a me le elettriche come imposizione, stanno sulle balle.

Sparare a zero su un prodotto in questo modo, però, mi pare davvero un'esagerazione.

 

 

Edited by Jack.Torrance
  • I Like! 1
  • Thanks! 1

I'M IN LOVE!:pippa:

"La 6° marcia, K@zzo!"

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, abarth.r.i.p. scrive:

In pratica hanno levato l'Abarth da chi la gestiva prima (uomini che fumano il sigaro, così li dipingeva Jeremy Clarkson in TopGear) e l'hanno messa in mano a un gruppo di naziecologisti che si sono trovati a lavorare in Abarth per caso e che hanno detto "oddio ma dove siamo capitati? Cos'è questa roba qui? Trasformiamo Abarth nel primo brand amico delle margheritine" e hanno preso l'Abarth, hanno dismesso il motore a benzina con 13 anni di anticipo, le hanno levato prestazioni, sound, linee aggressive, colori fantastici e gli hanno messo il tutù. Hanno trasformato un pastore belga in un chiwawa. Anziché il record Monza ora c'è il sound di una chitarrina!

Allora gli ecoterroristi che sono entrati in Abarth erano davvero ignoranti: un vero ecoterrorista avrebbe chiuso il marchio e insistito sull'uso di TPL.

 

Detto questo, ti invito a fare attenzione al linguaggio dispregiativo. Mi sento personalmente coinvolto nelle cause ecologiste, da cui dipende il futuro del pianeta a detta del mondo scientifico, e parallelismi col nazismo non mi stanno bene.

 

Infine, la produzione di auto è di per sé distruttiva, non ha nulla a che fare con le margheritine. Ma ti consiglio le camomille, simili alle margheritine, per scrivere dei post più rilassati 😊

  • I Like! 5
  • Confused... 1
  • Haha! 1

Fai parte della comunità LGBT+ o vorresti supportarci? Iscriviti alla nostra pagina su Instagram: @motorpride_it

🏳️‍🌈

Link to comment
Share on other sites

1 minuto fa, aboutdas scrive:

Allora gli ecoterroristi che sono entrati in Abarth erano davvero ignoranti: un vero ecoterrorista avrebbe chiuso il marchio e insistito sull'uso di TPL.

 

Detto questo, ti invito a fare attenzione al linguaggio dispregiativo. Mi sento personalmente coinvolto nelle cause ecologiste, da cui dipende il futuro del pianeta a detta del mondo scientifico, e parallelismi col nazismo non mi stanno bene.

 

Infine, la produzione di auto è di per sé distruttiva, non ha nulla a che fare con le margheritine. Ma ti consiglio le camomille, simili alle margheritine, per scrivere dei post più rilassati 😊

 

Il post con le 3 foto giganti dell'auto elettrica che Abarth avrebbe dovuto proporre l'hai visto? Perché non commenti quello?

 

Il grave errore che tu e tanti altri commentate è che pensate che chi critica questa Abarth critica l'elettrico. FALSISSIMO, smettetela di accusarci di questo. Noi avremmo voluto un'auto degna del brand. Vatti a vedere la Dodge Daytona SRT: costerà meno di 50000$, piattaforma Banshee a 800 Volt, base di partenza da oltre 400 cv (ci saranno poi degli step evolutivi), cambio elettromeccanico con paddle al volante, sound identico a quello della Demon con picchi fino a quasi 130 decibel. Quella è un'auto su cui sbavare. Troppo diversa dal target Abarth? Allora guardati il post precedente con le 3 foto della SSC SC01. Prestazioni da urlo, autonomia degna, dimensioni molto compatte, auto che si può fare senza avere alle spalle chissà che know how (tant'è che sarà messa in vendita da una società neocostituita nata da un'officina che si dedica a preparazioni) questa era l'auto che Abarth avrebbe benissimo potuto presentare ma non l'ha fatto.

 

La delusione per questo modello, lo ripeto, non è perché è elettrico: è perché è proprio deludente, un'automobilina che in autostrada avrà sì e no un'oretta scarsa di autonomia venduta a 43000$ è ridicola.

 

50 minuti fa, AlexMi scrive:

Va beh ma ce lo vogliamo ricordare che Abarth proponeva la stessa vettura da 13 anni e che non ha investito praticamente nulla nello sviluppo prodotto negli anni recenti?

Questa 500 elettrica è la prima vera novità da non so quanto, la 595/695 era già obsoleta da anni. Nessun cambio doppia frizione, nessun motore iniezione diretta, nessuna modifica/evoluzione alle sospensioni, ecc.

Insomma, sembra che tutti scoprano oggi che Abarth non ha investito nei motori ice, ma non è così.

 

La Murray T.50 ha il cambio manuale, io ho un'auto col cambio manuale e un'altra col doppia frizione e preferisco il manuale tutta la vita. Il problema di questo modello è che non è, come scrivi tu, la prima vera novità, non c'è niente di nuovo, questa è una Fiat 500e col 20% in meno di autonomia, col 30% in più di prezzo e col sound di una chitarrina.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, abarth.r.i.p. scrive:

 

Il post con le 3 foto giganti dell'auto elettrica che Abarth avrebbe dovuto proporre l'hai visto? Perché non commenti quello?

 

Il grave errore che tu e tanti altri commentate è che pensate che chi critica questa Abarth critica l'elettrico. FALSISSIMO, smettetela di accusarci di questo. Noi avremmo voluto un'auto degna del brand. Vatti a vedere la Dodge Daytona SRT: costerà meno di 50000$, piattaforma Banshee a 800 Volt, base di partenza da oltre 400 cv (ci saranno poi degli step evolutivi), cambio elettromeccanico con paddle al volante, sound identico a quello della Demon con picchi fino a quasi 130 decibel. Quella è un'auto su cui sbavare. Troppo diversa dal target Abarth? Allora guardati il post precedente con le 3 foto della SSC SC01. Prestazioni da urlo, autonomia degna, dimensioni molto compatte, auto che si può fare senza avere alle spalle chissà che know how (tant'è che sarà messa in vendita da una società neocostituita nata da un'officina che si dedica a preparazioni) questa era l'auto che Abarth avrebbe benissimo potuto presentare ma non l'ha fatto.

 

La delusione per questo modello, lo ripeto, non è perché è elettrico: è perché è proprio deludente, un'automobilina che in autostrada avrà sì e no un'oretta scarsa di autonomia venduta a 43000$ è ridicola.

 

 

La Murray T.50 ha il cambio manuale, io ho un'auto col cambio manuale e un'altra col doppia frizione e preferisco il manuale tutta la vita. Il problema di questo modello è che non è, come scrivi tu, la prima vera novità, non c'è niente di nuovo, questa è una Fiat 500e col 20% in meno di autonomia, col 30% in più di prezzo e col sound di una chitarrina.

Io invece preferisco il doppia frizione, o almeno la possibilità di scegliere. E se manuale deve essere, mi aspetto un decente 6 marce moderno, non quel preistorico cambio che monta.

Quanto all'autonomia, dipende dalla potenza, non ha la stessa batteria della FIAT 500e?

Link to comment
Share on other sites

Si continua qui su cosa dovrebbe essere l’Abarth del futuro, su cosa era o è Abarth nel passato e nel presente…

Mi raccomando di tenere toni adatti ad una discussione tra persone, civili e mature e ricordarvi cosa su il regolamento vieta di discutere.

 

Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, AndreaB scrive:

Uhh... scemo io a curiosare in questo topic..................... colpa mia, scusate.....

 

Eri entrato sperando una OT 1300/124, confessa

 

 

  • Adoro! 2

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, KimKardashian scrive:

Toyota ha una gamma full hybrid, la Yaris GR-4 è venduta in lotti limitati come la GR86, e dal 2030 lancerà solo BEV in Europa. 

Non mi risulta che venderà solo BEV. Toyota ha confermato un approccio olistico, punta ad una elettrificazione (che non significa full electric) del 100% del parco circolante per il 2030, il che include anche l'ibrido. Nel 2030 Toyota stima che la metà delle elettriche prodotte saranno vendute in Europa. Dal 2030 le fabbriche saranno a impatto zero mentre nel 2040 è previsto il raggiungimento dell'obiettivo della neutralità climatica. Toyota non ha mai rinnegato né l'ibrido né l'idrogeno.

 

Tra l'altro faccio presente che VW, pioniera e alfiere dell'elettrico, ha detto che produrrà solo BEV dal 2033 (ovvero con 2 anni di anticipo rispetto alla normativa europea in fase di approvazione). Estremamente improbabile che Toyota, alfiere dell'ibrido, possa pensare di produrre solo BEV dal 2030, soprattutto considerando che al momento l'unica BEV in listino, la BZ4x, non l'ha ancora comprata nessuno ...

 

 

Tutto questo per precisare che ha ragione chi sostiene che Abarth avrebbe potuto andare avanti puntando su soluzioni mild hybrid o full hybrid ...

Edited by abarth.r.i.p.
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.