Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Guest EC2277

Eurofighter Typhoon

Recommended Posts

Guest EC2277

Poiché si parla ovunque dell'Eurofighter Typhoon, ma non ho trovato una discussione dedicatagli ne apro una io.

Comincio riportando la pagina italiana di Wikipedia (Eurofighter Typhoon - Wikipedia) e fornendovi il collegamento della più esaustiva pagina inglese: Eurofighter Typhoon - Wikipedia, the free encyclopedia

[h=1]Eurofighter Typhoon[/h]Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

[TABLE=class: sinottico, width: 1]

[TR=class: sinottico_testata]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Eurofighter Typhoon[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 2, align: center]

280px-Eurofighter_Typhoon_02.jpg

Un Eurofighter Typhoon, appartenente all'Aeronautica Militare, in volo.

[/TD]

[/TR]

[TR=class: sinottico_divisione]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Descrizione[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Tipo[/TH]

[TD=align: left]caccia multiruolo[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Equipaggio[/TH]

[TD=align: left]1 pilota[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Costruttore[/TH]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Europe.svg.png Eurofighter GmbH[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Data primo volo[/TH]

[TD=align: left]27 marzo 1994[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Data entrata in servizio[/TH]

[TD=align: left]4 agosto 2003[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Utilizzatore principale[/TH]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Germany.svg.png Luftwaffe

20px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png RAF

20px-Flag_of_Italy.svg.png AMI

20px-Flag_of_Spain.svg.png EdA[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Altri utilizzatori[/TH]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png RSAF

20px-Flag_of_Austria.svg.png AAF[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Esemplari[/TH]

[TD=align: left]oltre 250[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Costo unitario[/TH]

[TD=align: left]62,9 milioni [1][/TD]

[/TR]

[TR=class: sinottico_divisione]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Dimensioni e pesi[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 2, align: left]

250px-Eurofighter_Typhoon_line_drawing.svg.png

[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Lunghezza[/TH]

[TD=align: left]15,96 m[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Apertura alare[/TH]

[TD=align: left]10,95 m[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Altezza[/TH]

[TD=align: left]5,28 m[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Superficie alare[/TH]

[TD=align: left]51,20 [/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Peso a vuoto[/TH]

[TD=align: left]11 150 kg[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Peso carico[/TH]

[TD=align: left]16 000 kg[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Peso max al decollo[/TH]

[TD=align: left]23 500 kg[/TD]

[/TR]

[TR=class: sinottico_divisione]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Propulsione[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Motore[/TH]

[TD=align: left]2 turboventola

EuroJet EJ200

conpostbruciatore[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Spinta[/TH]

[TD=align: left]da 60 a 90 kNciascuno[/TD]

[/TR]

[TR=class: sinottico_divisione]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Prestazioni[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Velocità max[/TH]

[TD=align: left]2 Ma[2]

(2 456 km/h in quota)[3][/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Velocità di salita[/TH]

[TD=align: left]315 m/s[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Autonomia[/TH]

[TD=align: left]3 790 km[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Raggio di azione[/TH]

[TD=align: left]1 400 km[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Tangenza[/TH]

[TD=align: left]19 800 m[/TD]

[/TR]

[TR=class: sinottico_divisione]

[TH=bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]Armamento[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Cannoni[/TH]

[TD=align: left]1 Mauser BK-27da 27 mm[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Bombe[/TH]

[TD=align: left]caduta libera:

Mk 82 da 500 lb

Mk 83 da 1 000 lb

Mk 84 da 2 000 lb

Paveway:

1^,2^,3ª generazione

guida GPS:

JDAM

HOPE

HOSBO[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Missili[/TH]

[TD=align: left]aria aria:

AIM-9 Sidewinder

AIM-120 AMRAAM

AIM-132 ASRAAM

IRIS-T

MBDA Meteor

aria superficie:

AGM-65 Maverick

AGM-88 HARM

ALARM

Storm Shadow

Brimstone

ARMIGER

Taurus KEPD 350

antinave:

AGM-84 Harpoon

AGM-119 Penguin[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Piloni[/TH]

[TD=align: left]8 sub-alari

5 sotto la fusoliera[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Altro[/TH]

[TD=align: left]LITENING

ECM

Chaff e Flare

3 serbatoi esterni[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F9F9F9, align: right]Note[/TH]

[TD=align: left]dati relativi alla versione:

EF2000 monoposto[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 2, align: left]

i dati sono tratti da:

Eurofighter.com[4]

Vectorsite[5]

Aviastar[6]

Aereimilitari.org[7]

[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=class: sinottico_piede, bgcolor: #C6CADA, colspan: 2, align: center]voci di aerei militari presenti su Wikipedia[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

L'Eurofighter Typhoon, il cui prototipo era designato EFA (European Fighter Aircraft), è un velivolo multiruolo (Swing Role) con ruolo primario di caccia da superiorità aerea e intercettore, caccia di quarta generazione e mezza, bimotore a getto con ala a delta e alette canard. È stato progettato e costruito da un consorzio di nazioni europee, costituitosi nel 1983, comprendente anche l'Italia. I primi velivoli di questo tipo sono entrati in servizio, nell'Aeronautica Militare, presso la base aerea di Grosseto, tra le file del 4º Stormo caccia, solo il 20 febbraio2004.

Il Typhoon adotta una configurazione aerodinamica con ala a delta e alette canard a calettamento regolabile, simile a quella di numerosi altri caccia sviluppati di recente come il Rafale francese o il Gripen svedese. Questa configurazione esalta la stabilità longitudinale a velocità subsonica e, grazie a un sistema di controllo digitale fly-by-wire della stabilità, garantisce elevata maneggevolezza nel combattimento manovrato a distanza ravvicinata. L'ottima combinazione di agilità e avionica, quest'ultima essendo in grado di garantirgli capacità di EW(Electronic Warfare)[senza fonte], lo rendono uno dei più efficienti velivoli correntemente in servizio. Presenta una RCS frontale pari a 0,5 metri quadrati, dunque viene considerato semi-stealth.

Una versione navale dell'aereo per operazioni a bordo di portaerei è stata proposta dal consorzio Eurofighter all'India[8]

[TABLE=class: toc, width: 1]

[TR]

[TD]

[h=2]Indice[/h] [

nascondi]

[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

[h=2]Storia [modifica][/h]Inizialmente i membri del consorzio internazionale che avrebbe portato al Typhoon erano Inghilterra, Francia, Germania, Italia e Spagna. Nel1985 la Francia, avendo esigenze differenti, ne uscì per sviluppare in proprio il progetto ACX (Avion de Combat Expérimental) che diverrà poi il Rafale.

Il lavoro fu diviso fra i vari paesi: 33% per la British Aerospace, 33% per la DaimlerChrysler Aerospace (DASA) tedesca, 21% per Alenia Aeronautica e 13% per la CASA spagnola. Tuttavia al momento della firma dell'ultimo contratto, le quote furono ridistribuite con 37%, 29%, 20% e 14% rispettivamente.

220px-EJ200-Eurofighter-Turbine-apel.JPG
magnify-clip.png

Turboventola di un Typhoon.

Il 2 luglio 2002 il governo austriaco annunciò la decisione di acquistare il Typhoon come nuovo velivolo da difesa aerea. Il contratto non fu tuttavia firmato per cause di forza maggiore legate alla politica interna del paese.

L'affare fu concluso un anno dopo per un costo di 943.500.000 € inclusivo di 15 aerei, addestramento di piloti e tecnici, logistica, manutenzione e un simulatore. Il prezzo di un singolo Eurofighter è invece di 62.900.000 €.

Il nome del progetto ha subito numerosi cambiamenti: da EFA (European Fighter Aircraft), Eurofighter,EF2000 e, finalmente, Typhoon.

È uno degli aerei in dotazione all'Aeronautica Militare, che ne ha dichiarato la «capacità operativa iniziale» e lo ha immesso in servizio d'allarme il 16 dicembre 2005. Il primo reparto ad averlo in dotazione è stato il 4º Stormo Amedeo D'Aosta con base a Grosseto, l'arrivo del primo esemplare è avvenuto il 16 marzo 2004; nello stesso giorno il Magg. pil. Picco Daniele è stato il primo pilota dello stormo a pilotare l'Eurofighter, seguito successivamente (il 1º ottobre 2007) dal 36º Stormo Riccardo Helmut Seidl di Gioia del Colle, presso il XII Gruppo CIO. Il Typhoon sostituirà nominalmente gli ultimi F-104S come caccia per superiorità aerea, anche se questi ultimi non sono in realtà più operativi e in parte sostituiti nell'impiego dei Tornado radiati anche questi (nella versione ADV) ottenuti in leasingdalla RAF, e in parte da caccia F16 (anche questi in leasing).

[h=2]Produzione [modifica][/h]Una caratteristica particolare dell'Eurofighter è quella di essere l'unico aereo militare moderno costruito in quattro linee di montaggio diverse, al contrario dell'F-16 che è semplicemente prodotto al di fuori degli Stati Uniti sotto licenza limitata. I quattro Paesi che hanno dato origine al progetto, infatti, producono componenti comuni a tutti gli esemplari ma sono responsabili dell'assemblaggio finale dei propri velivoli.

[TABLE=class: wikitable, width: 1]

Sommario produzione prevista[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Nazione[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Tranche 1[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Tranche 2[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Tranche 3A[9][/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Totale[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD]20px-Flag_of_Austria.svg.png Austria[/TD]

[TD]15[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]15[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]20px-Flag_of_Germany.svg.png Germania[/TD]

[TD]33[/TD]

[TD]79[/TD]

[TD]31[/TD]

[TD]143[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]19px-Flag_of_Italy.svg.png Italia[/TD]

[TD]28[/TD]

[TD]47[/TD]

[TD]21[/TD]

[TD]96[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]20px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png Arabia Saudita[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]72[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]72[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]20px-Flag_of_Spain.svg.png Spagna[/TD]

[TD]19[/TD]

[TD]34[/TD]

[TD]20[/TD]

[TD]73[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]20px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png Regno Unito[/TD]

[TD]53[/TD]

[TD]67[/TD]

[TD]40[10][/TD]

[TD]160[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD]TOTALE[/TD]

[TD]148[/TD]

[TD]299[/TD]

[TD]112[9][/TD]

[TD]559[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

Nota: Il cambio nell'ordine dell'Austria da 6 aerei Tranche 1 e 12 Tranche 2 a 15 Tranche 1 portò a una riduzione dei Tranche 1 per le quattro nazioni partner. 24 aerei sauditi furono tolti dalla produzione britannica di Tranche 2, e dovevano essere rimpiazzati alla fine della Tranche 2, ma verranno detratti dal totale della Tranche 3A britannica.[11][TABLE=class: prettytable, width: 1]

Ordini[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, colspan: 8, align: center]Partner[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Nazione[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsione 1985[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsione 1997[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 1[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 2[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsione Tranche 3[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 3a[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini totali[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]20px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png Regno Unito[/TD]

[TD]250[/TD]

[TD]232[/TD]

[TD]53[/TD]

[TD]67[/TD]

[TD]88[/TD]

[TD]40[/TD]

[TD]160[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Germany.svg.png Germania[/TD]

[TD]250[/TD]

[TD]180[/TD]

[TD]33[/TD]

[TD]79[/TD]

[TD]68[/TD]

[TD]31[/TD]

[TD]143[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]19px-Flag_of_Italy.svg.png Italia[/TD]

[TD]165[/TD]

[TD]121[/TD]

[TD]28[/TD]

[TD]47[/TD]

[TD]46[/TD]

[TD]21[/TD]

[TD]96[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Spain.svg.png Spagna[/TD]

[TD]100[/TD]

[TD]87[/TD]

[TD]19[/TD]

[TD]34[/TD]

[TD]34[/TD]

[TD]20[/TD]

[TD]73[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]TOTALE[/TH]

[TD]765[/TD]

[TD]620[/TD]

[TD]133[/TD]

[TD]227[/TD]

[TD]236[/TD]

[TD]112[/TD]

[TD]472[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 8, align: left] [/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, colspan: 8, align: center]Esportazione[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Nazione[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsione 2002[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini 2003[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 1[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 2[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsione Tranche 3[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 3a[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini totali[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Austria.svg.png Austria[/TD]

[TD]24[/TD]

[TD]18[/TD]

[TD]15[12][/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]15[/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]Nazione[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni 2005[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]opzioni[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 1[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 2[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni Tranche 3[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 3a[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini totali[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD=align: left]20px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png Arabia Saudita[/TD]

[TD]48[/TD]

[TD]24[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]72[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]0[/TD]

[TD]72[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 8, align: left] [/TD]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, colspan: 8, align: center]In generale, in tutti i clienti[/TH]

[/TR]

[TR]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni 1985[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni 1997[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni 2008[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 1[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 2[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]previsioni Tranche 3[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini Tranche 3a[/TH]

[TH=bgcolor: #F2F2F2, align: center]ordini totali[/TH]

[/TR]

[TR]

[TD]765[/TD]

[TD]620[/TD]

[TD]707[/TD]

[TD]148[/TD]

[TD]299[/TD]

[TD]236[/TD]

[TD]112[/TD]

[TD]559[/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 8, align: left] [/TD]

[/TR]

[TR]

[TD=colspan: 8, align: left]Stand: 11. Juni 2010[13].[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

[h=2]Esportazione [modifica][/h][h=3]Austria [modifica][/h]Il 2 luglio 2002, il Governo Austriaco ha confermato la sua decisione di acquistare il Typhoon come suo nuovo velivolo da difesa aerea. L'ordine d'acquisto di 18 Typhoon venne approvato il 1º luglio 2003, ordine che comprendeva oltre ai 18 aerei anche, l'addestramento per i piloti, logistica, qualificazione del personale a terra, manutenzione e un simulatore di volo. Il 26 giugno 2007, Il Ministro alla Difesa austriaco, Norbert Darabos, ha annunciato un ridimensionamento dell'ordine che fece scendere i velivoli da acquistare a 15 esemplari. Il 12 luglio dello stesso anno, il primo dei 15 Eurofighter venne consegnato all'aeronautica militare austriaca.

[h=3]Arabia Saudita [modifica][/h]Il 17 settembre 2007, l'Arabia Saudita ha firmato un contratto di 4,43 miliardi di sterline che prevede l'acquisizione di 24 Typhoon Tranche 2 e 48, assemblati negli stabilimenti sauditi, appartenenti alla Tranche 3 con consegne a partire dal 2011. L'Arabia Saudita sta considerando l'ulteriore acquisto di altri 24 velivoli che potrebbero aumentare fino a 72.

Il 22 ottobre 2008, il primo Typhoon con la livrea dell'Aeronautica saudita ha volato nei pressi dell'Aerodromo di Warton, di proprietà della BAE Systems, e nel giugno 2009 è stato consegnato il primo aereo.[14]

Il 24 agosto 2010 un Eurofighter Typhoon pilotato dal tenente colonnello della Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya (Aeronautica militare dell'Arabia Saudita) insieme con l'istruttore spagnolo è precipitato vicino a Morón de la Frontera, a sud della Spagna. L'aereo è decollato dalla Base aerea di Morón che fa parte della United States Air Force in Europa per un volo d'addestramento, l'istruttore spagnolo si è catapultato, invece l'allievo saudita si è schiantato insieme con l'aereo. Le cause dell'incidente non sono state comunicate.[15]

[h=3]Potenziali acquirenti [modifica][/h][h=4]India [modifica][/h]L'Eurofighter ha partecipato alla selezione nella gara internazionale Medium Multi-Role Combat Aircraft (MMRCA) che è iniziata nel luglio 2009, proposto come principale assetto imbarcato per le future portaerei della Marina Indiana. Nel febbraio 2012, tuttavia, il Ministero della Difesa indiano ha comunicato di aver selezionato il concorrente Rafale, per un pacchetto ordini di 127 velivoli. L'accordo tra l'India e la francese Dassault non è stato ancora firmato, lasciando intravedere ancora alcune possibilità per l'Eurofighter.

[h=4]Grecia [modifica][/h]Nel 1999, il governo Greco decise di acquistare 60 Typhoon per rimpiazzare la sua flotta caccia di seconda generazione allora in uso. L'ordine non venne stipulato poiché il costo per l'acquisizione degli Eurofighter poteva condizionare i fondi per la realizzazione delle Olimpiadi di Atene del 2004. Nel giugno 2006 lo stesso governo ha annunciato di voler investire 22 miliardi di euro per mettere in linea un nuovo caccia da combattimento di nuova generazione per i prossimi 10 anni. Il Typhoon è attualmente in valutazione.

400px-Eurofighter_operators.png
magnify-clip.png

Paesi che operano o che sono in corso d'acquisizione dell'Eurofighter Typhoon.

[h=4]Giappone [modifica][/h]Nel marzo 2007, il Giappone manifestò vivo interesse per l'acquisto dell'Eurofighter Typhoon, nell'ambito del programma per l'acquisizione di un velivolo next-gen, con capacità di difesa aerea. Gli altri concorrenti erano l'F/A-18E/F Super Hornet e l'F-15E Strike Eagle. Il 17 ottobre 2007, il Ministro alla Difesa giapponese, Shigeru Ishiba, ha confermato che il Giapponeavrebbe potuto acquistare il Typhoon, poiché l'F22 non era "assolutamente necessario per il Giappone", e l'F2000 sembrava essere la miglior alternativa. Attualmente, l'F-22 non può essere esportato poiché progetto posto sotto legge federale negliStati Uniti. Nell'aprile 2011 ha indetto la gara F-X per la sostituzione dei McDonnell Douglas F-4 Phantom alla scadenza della quale, il 26 settembre 2011, hanno risposto 2 concorrenti oltre al consorzio Eurofighter: Lockheed Martin con l'F-35 Lightning II e Boeing con l'F/A-18E/F Super Hornet.[16]. Nel dicembre 2011 il Giappone ha definitivamente scelto l'F-35 Lightning II

[h=4]Altri clienti [modifica][/h]

[h=2]Aircrew Synthetic Training Aids [modifica][/h]Aircrew Synthetic Training Aids (ASTA) è un complesso progetto di simulazione relativo al nuovo programma Eurofighter. Il sistema ASTA si compone di varie parti, tra cui uno o più simulatori di volo collegabili tra loro, una fedele IS (Instructor Station) per la conduzione della missione, un complesso sistema di replay della missione per il debriefing(consultivo o di valutazione) della stessa, un sistema LPSG (Lesson Planner and Scenario Generator) con il compito della creazione delle missioni e dell'eventuale inserimento di "dottrine" o "regole" da assegnare alle varie entità presenti nell'esercizio per ottenere un'intelligenza artificiale realistica, nonché da altri sistemi di supporto alla simulazione. Caratteristica principale del complesso sistema ASTA consiste nell'implementazione di hardware e software originali dell'Eurofighter, durante lo svolgimento della missione addestrativa. Ciò rende la simulazione molto realistica, in confronto ad altri simulatori della stessa generazione che emulano soltanto il funzionamento di tali apparati.

[h=2]Utilizzatori [modifica][/h]

400px-Eurofighter_Typhoon_line_drawing.svg.png
magnify-clip.png

Eurofighter Typhoon. Schema tecnico.

20px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png Arabia Saudita

72 Typhoon;20px-Flag_of_Austria.svg.png Austria

15 Typhoon;20px-Flag_of_Germany.svg.png Germania

mid-Eurofighter_9803.ogg.jpg

play.png

magnify-clip.png

Video di un Eurofighter dellaLuftwaffe in volo di esibizione.

In totale acquisterà 143 veivoli sui 180 inizialmente previsti;19px-Flag_of_Italy.svg.png Italia

In totale acquisterà 96 veivoli sui 121 inizialmente previsti;[17]20px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png Regno Unito

In totale acquisterà 160 veivoli sui 232 inizialmente previsti;20px-Flag_of_Spain.svg.png Spagna

In totale acquisterà 73 veivoli sugli 87 inizialmente previsti;N.B.: Il numero dei velivoli ordinati sopra indicato può essere soggetto a variazioni a causa delle ripercussioni, su tutte le Forze Armate, dell'attuale periodo di crisi economica.

[h=3]in servizio [modifica][/h]20px-Flag_of_the_United_Kingdom.svg.png Royal Air Force

20px-Flag_of_Germany.svg.png Luftwaffe

20px-Flag_of_Austria.svg.png Österreichische Luftstreitkräfte

  • Überwachungsgeschwader - base di Zeltweg

20px-Flag_of_Italy.svg.png Aeronautica Militare

20px-Flag_of_Spain.svg.png Ejército del Aire

  • 111 and 112 Operational Squadrons - base di Moron Ala 11
  • 113 Squadron, OCU Tactical pilot training and evaluation - base di Moron Ala 11

20px-Flag_of_Saudi_Arabia.svg.png Al-Quwwat al-Jawwiyya al-Sa'udiyya[h=2]Curiosità [modifica][/h]

  • Il Typhoon è utilizzabile tra i velivoli del videogioco Tom Clancy's H.A.W.X., ed è l'unico aereo disponibile nel videogioco EF2000 della Digital Image Design (1995). Inoltre fa la sua comparsa nella serie di Ace combat (A partire da Air Combat).

[h=2]Note [modifica][/h]

[h=2]Bibliografia [modifica][/h]

  • (EN) Spick, Mike (2002). The Illustrated Directory of Fighters. Salamander Press. ISBN 1-84065-384-1.

[h=2]Voci correlate [modifica][/h]

[h=2]Altri progetti [modifica][/h]

[h=2]Collegamenti esterni [modifica][/h]

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Scusate il doppio intervento, ma non volevo rendere quello precedente troppo denso.

09:11 02/07/2012Finmeccanica: Orsi, riorganizzare vendita Eurofighter Typhoon (Ft)

Roma, 02 lug - Occorre riorganizzare la vendita dell'Eurofighter Typhoon. Lo spiega al Financial Times Giuseppe Orsi, amministratore delegato del gruppo Finmeccanica, dopo la perdita della commessa indiana da 20 miliardi di dollari che si e' aggiudicata il gruppo francese Dassault. "Dobbiamo ammettere - afferma Orsi - che noi dobbiamo entrare in un'arena competitiva e non esclusivamente politica". Inoltre "quando si va in un libero mercato la competitivita' e' essenziale, ed e' per questo che e' necessario riorganizzare". L'a.d. di Finmeccanica spiega che questo cambiamento rappresenta una sfida e che i partner di Eurofighter sono anche dei competitor, e dunque dovranno essere d'accordo su un piu' alto livello di trasparenza, condividendo informazioni sensibili come i costi e i margini. "Noi - conclude Orsi - dobbiamo entrare nei mercati con un approccio commerciale". Eurofigter Typhoon e' prodotto dal consorzio europeo formato da Eads, BAe e Alenia Aeronautica

Finmeccanica: Orsi, riorganizzare vendita Eurofighter Typhoon (Ft) - Corriere della Sera

Spero tanto che la sua linea passi e ciò preluda alla nascita di una forte industria aeronautica militare europea, capace di competere a 360° con quella statunitense.

Quest'altro articolo è vecchio, poiché sappiamo già come è andata a finire, ma penso che contenga alcune informazioni interessanti sull'ipotetica versione navale del Typhoon:

Eurofighter Typhoon navalizzato proposto all’India

23 feb, 2011

Riferimento | Asia e Pacifico | Europa | Marina |

efa_navale2.jpg

Ad Aero India 2011 il consorzio Eurofighter e BAE Systems hanno presentato per la prima volta i dettagli degli studi compiuti per la definizione iniziale della versione navale del Typhoon.

Questi studi, volti a sondare il primo responso dei potenziali acquirenti come l’India, includevano la valutazione delle necessarie modifiche progettuali, le simulazioni di volo per la previsione delle caratteristiche manovriere del velivolo e discussioni con i fornitori partner del programma. Gli studi indicano che queste modifiche, secondo la società Eurofighter GmbH, sono fattibili.

Malgrado il dovuto scetticismo riguardo alle possibili difficoltà incontrabili nella riprogettazione dell’aereo, sia tecniche che economiche, per implementare le varie modifiche necessarie all’impiego navale, il consorzio Eurofighter fa sapere che lo sviluppo di questa variante avrà costi e tempi limitati. In particolare se l’India scegliesse l’Eurofighter nella gara MMRCA (Medium Multi-Role Combat Aircraft), il paese potrebbe estendere i suoi ritorni industriali con lo sviluppo congiunto del caccia navale, che grazie al suo elevato rapporto spinta/peso, potrebbe decollare da una portaerei senza l’utilizzo di catapulta, ma con un semplice ski-jump, quale verrà installato sulla INS Vikramaditya e sulle future classe Vikrant. Le simulazioni hanno dimostrato che l’aereo sarebbe in grado di decollare e atterrare in questo modo con pieno carico di armi e carburante.

Le modifiche richieste includono un nuovo carrello di atterraggio riprogettato per resistere agli stress meccanici nelle fasi di decollo e appontaggio, il gancio di coda, il potenziamento localizzato di alcune sezioni di fusoliera in prossimità del carrello e delle radici alari, così come aggiornamenti ai motori EJ200 che verrebbero accoppiati agli ugelli vettoriali, per ridurre la velocità di avvicinamento del velivolo e gli effetti dell’elevato carico all’atterraggio (motori con sistema TVN – thrust vectoring nozzle – sono già stati sottoposti a test di fabbrica negli stabilimenti Eurojet). Il controllo della spinta vettoriale potrebbe essere pienamente integrato nel Flight Control System (FCS) del Typhoon, permettendo al pilota di concentrarsi sulla fase di avvicinamento alla portaerei, mentre l’FCS gestisce la posizione degli ugelli del motore. La possibilità di modificare l’angolo di spinta dei propulsori consentirà inoltre un’ulteriore miglioramento della già elevata manovrabilità dell’Eurofighter, delle prestazioni in supercruise, riduzione dei consumi e la gestione di carichi d’armi asimmetrici. L’autonomia potrà essere aumentata con l’aggiunta di serbatoi conformal.

Nelle simulazioni non è stato rilevato nessun possibile problema di visibilità nella fase critica di appontaggio, ed è stata dimostrata la possibilità, in caso che l’aereo non si trovi in condizioni ottimali per l’atterraggio, come segnalato dal Landing Signal Officer, di dare piena spinta ai motori, retrarre le superfici frenanti e il carrello e ripetere l’intera sequenza, o, in caso di mancato aggancio ai cavi d’arresto, di ripartire istantaneamente dal ponte con i postbruciatori al massimo.

Il Typhoon navalizzato ha una comunanza al 95 per cento con il modello base, consentendo risparmi logistici e di supporto. Secondo il consorzio le superfici soggette a corrosione e degrado meccanico in ambiente marino sono minime, così come minimo è giudicato l’impatto delle radiazioni elettromagnetiche dei sistemi della nave, come il radar, sull’avionica del velivolo.

L’impiego e le specifiche procedure operative a bordo di una portaerei devono naturalmente essere ancora messe a punto, ma l’intero progetto potrebbe subire un’accelerazione o un definitivo affossamento dalla risposta immediata che riceverà dal mercato.

http://www.difesanews.it/archives/eurofighter-typhoon-navalizzato-proposto-allindia

Edited by EC2277

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo aeroplano ma nato leggermente vecchio, per la gestazione troppo lunga.

Ad oggi sulla carta è inferiore solo al F-22.

In campo avversario , probabilmente solo l' Su -35BM , in fase di consegna, ne è pari o superiore di poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest EC2277

Un altro estratto (decisamente vecchio poiché risale a 6 anni fa), potrebbe rimettere in pari la bilancia tra il Raptor ed il Typhoon:

Unconfirmed reports--that is, rumors-- making the rounds in European

aerospace industry circles contend that Royal Air Force Eurofighter

Typhoons, temporarily operating from Nellis AFB, Nev., were able to pick

up U.S. Air Force F/A-22s on their radars, stealth notwithstanding.

Similar reports appeared during the 1991 Iraq war concerning the ability

of British ships, using large radar arrays, to detect the F-117 and, in

later conflicts, the B-2. U.S. officials confirm that the Typhoons were

at Nellis to fly with the 422nd Test & Evaluation Sqdn

il typhoon non ha problemi nel seguire col radar l'f-22

Bisognerebbe sapere se la notizia è attendibile, ma se lo è…

Edited by EC2277

Share this post


Link to post
Share on other sites

potrebbe, ma non è detto. Nel comparto radar del taifun pare ci sia molta più ciccia di cosa si dice

Share this post


Link to post
Share on other sites

il Typhoon può seguire col radar l'F-22, il problema è che l'F-22 vedrà il Typhoon assai prima che ciò accada

il radar del tifone dovrebbe essere in grado di vedere il Raptor da circa 50km, ma l'F-22 vedrebbe il caccia europeo da distanze triple o quadruple

vero è che la portata degli AMRAAM, sui 90 km, riduce il vantaggio effettivo del raptor il quale, tuttavia, può mettersi in condizione ottimale per un ipotetico ingaggio

altra considerazione, un AMRAAM lanciato da quella distanza sarebbe comunque facilmente schivabile dall'Euofighter, e man mano che la distanza di ingaggio si riduce le chance del caccia americano scenderebbero fino ad annullarsi e passare addirittura in svantaggio entro il raggio visivo

insomma , un duello dall'esito tutt'altro che scontato

ah........un Su-35Bm non lo vedo benissimo contro un Efa tranche 3a con Iris-t

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì, ma l' RCS del Raptor è veramente micra.

quindi l' F-22 dovrebbe vedere ben prima il Tiphoon ( avendo anche lui un ottimo radar ) e perciò poterlo abbattere con un missile ben prima di quando il Tiphoon lo rilevi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
il Typhoon può seguire col radar l'F-22, il problema è che l'F-22 vedrà il Typhoon assai prima che ciò accada

il radar del tifone dovrebbe essere in grado di vedere il Raptor da circa 50km, ma l'F-22 vedrebbe il caccia europeo da distanze triple o quadruple

vero è che la portata degli AMRAAM, sui 90 km, riduce il vantaggio effettivo del raptor il quale, tuttavia, può mettersi in condizione ottimale per un ipotetico ingaggio

altra considerazione, un AMRAAM lanciato da quella distanza sarebbe comunque facilmente schivabile dall'Euofighter, e man mano che la distanza di ingaggio si riduce le chance del caccia americano scenderebbero fino ad annullarsi e passare addirittura in svantaggio entro il raggio visivo

insomma , un duello dall'esito tutt'altro che scontato

ah........un Su-35Bm non lo vedo benissimo contro un Efa tranche 3a con Iris-t

nel confronto suckoi - eurofighter vale ciò che tu hai detto nel confronto F-22 - eurofighter. :)

il tiphoon lo vedrebbe prima , ma poi porobbilmente il caccia russo ( che ha la spinta vettoriale ed è molto manovrabile ) potrebbe schivare il missile lanciato.

Inoltre si parla un gran bene dei sensori passivi all'infrarosso....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.