Vai al contenuto
Autopareri news
  • Buon 2019 da Autopareri e Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).

Messaggi Raccomandati

Finalmente ieri abbiamo ritirato la nostra Panda 4x4 twinair bianca,premetto che ho fatto solo una ventina di chilometri e posso solo dare un'infarinata generale della vettura.

Esterni: c'è poco da dire,ormai la conosciamo tutti,devo dire che è piu alta che in foto e mi ha dato una bella impressione di solidità,il bianco con i codolini neri dei passaruota e i cerchi bruniti creano un bel contrasto,al posteriore non ho mai digerito del tutto il pannolone,ma c'è e ce lo teniamo.

La nostra è dotata anche di sensori di parcheggio posteriori,non è che ce ne sia bisogno in un quadrato come la panda,ma visto che la deve usare sopratutto mia moglie avrà un pensiero in meno.

Interni:  per l'interno abbiamo scelto la fascia plancia verdone militare,e devo dire che ci sta proprio bene assieme ai sedili verdi/sabbia con fianchetti in similpelle sabbia(che si sporcheranno presto)pannelli sabbia(idem),mia moglie ne è entusiasta.

Facente parte del pack plus,oltre ai sensori c'era il blu e me e il clima automatico,l'ho provato un attimo ed è abbastanza intuitivo,le cornici nero lucido dei comandi climatizzatore sono belle da vedere per i primi 5 minuti,dopodichè erano già piene di ditate e secondo me anche graffiabili,il nero lucido non l'ho mai sopportato nemmeno nelle tv/home teathre e compagnia bella,figuriamoci nelle auto comunque la sua scena la fa.Purtroppo anche la radio ha la finitura lucida,radio che mi sembra giusta come potenza di suono e intuitività dei comandi.

Volante,classico di plastica morbida,ne piu e ne meno della mia mercedes classe A,sulla panda sembra quadrato anche se è un effetto ottico dato dalla linea di stampo,quadro strumenti ben leggibile ma schermo centrale veramente pieno di dati,consumo,livello benzina,temperatura motore,orario e icone delle 5 cinture(è a 5 posti)è caotico ma qualsiasi informazione tu vuoi,li la trovi e personalmente non mi dispiace,è solo questione di abitudine.

Tascone laterale,bello e pratico anche se il fondo liscio non credo sia il massimo,stupefacente invece il cassettino inferiore..ci entra praticamente tutto il mio braccio in profondità,ottimo per libricini assicurazione e bottigliette d'acqua.

Venendo dalla 500 la leva del cambio non da problemi,ormai siamo abituati,sotto di essa presa aux e usb in posizione comoda,sotto troviamo piccoli portaoggetti/porta bottiglie e la strana leva del freno a mano,ancora mi sto chiedendo perchè l'abbiano fatta cosi strana..mah.

Sedili molto comodi e piu contenitivi di quelli della 500,posizione di guida molto alta,domini veramente la strada da li sopra,sembra di essere su una jeep.

posteriormente nulla da segnalare(si vedono le guide dei sedili :-D)abbiamo messo il seggiolino di mia figlia al centro con un po di fatica,il nastro della cintura è arrivato per un pelo all aggancio della fibbia,ho ordinato all ultimo il sedile sdoppiato che secondo me doveva essere di serie su un auto simile.

Spazio posteriore comunque elevato in altezza e penso si viaggi bene anche in 5 considerando mia figlia.La visibilità posteriore è buona.

Bagagliaio di forma regolare e abbastanza grande,ma avendo il sedile sdoppiato ho molte possibilità in più di sfruttarlo.

Appoggiatesta duri tipo 500,ma perchè li chiamano anti colpo di frusta?per me ti spacchi il collo se ci finisci contro.

Motore e guida:  era la prima volta che provavo il twinair quindi mi sono trovato un po spaesato, intanto la frizione ha una corsa lunghissima rispetto alla 500 in più quando la rilasci sembra che torna su lentamente il pedale, per partire mi è sembrato di sfrizionare con il motore che in un secondo era a 3000 giri ma credo sia questione di abitudine,la 4x4 tra l'altro ha 6 marce con la prima che funge da primino corto.

Va beh partiamo,il rumore del twinair è ben filtrato ma nelle prime 2 marce è un misto tra una 126 e un vecchio motore tdi a 3 cilindri vw con qualche vibrazione sul volante ma a me piace comunque, essendo nuova ho guidato con un filo di gas cambiando le marce all'indicazione dell icona shift..però si ha come l'impressione che il motore finisca sottocoppia anche se non credo sia cosi visto che sei circa a 2000 giri.

Ho provato il tasto eco e le prestazioni calano parecchio a sensazione, su statale con tasto eco inserito e  velocità di 80 all ora il cdb istantaneo mi dava tra i 26 e i 28 km con un litro,

Sospensioni e assetto comodi,nulla da dire,ovviamente per ora niente scricchiolii e rumori vari,sulla classe A ho i 18 barra 40 e devo girare con gli occhi di un falco..qui con le 175/65 e l'assetto alto me ne fregavo totalmente di buchi e sconnessioni

Tasto eld non provato.

Un piccolo aneddoto di quando mia moglie si è messa alla guida,panico totale con la frizione,motore a 4000 giri e gente che si girava a guardare,ma oggi mi ha detto che si è già abituata e che la macchina è una figata.

Nota sulla concessionaria, dove per altro mio padre ha acquistato altre fiat e noi la 500, venditore disponibile,gentile e preparato, segreteria cortese e simpatica,cosi come il resto dello staf, la concessionaria comprende anche alfa romeo,lancia e vw quindi è grande.

alla prossima per aggiornamento consumi e il resto.

 

pandina.jpg

  • Like! 10

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Io ho una Panda Lounge Natural Power da aprile 2014 (e 47000 km) e posso assicurarti che, una volta slegato, al frullino chiederai sempre di più, manco fosse una sportiva di razza :lol:

L'unica pecca che ho trovato, sulla mia auto, è l'assenza della regolazione lombare: nei viaggi lunghi mi crea mal di schiena.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Oggi ho fatto il pieno e sono andato a verona con mio padre,350km tra andata e ritorno fatto su strade urbane e extraurbane,tutto in modalità eco,rispettando i limiti di 70 e 90 con puntate sui 100,gli unici 2 ingorghi l abbiamo trovati a ferrara e vicino alla fiera di verona,media consumo da cdb 19,7 km/l,consumato nemmeno metà serbatoio su 35 litri totali..per ora pienamente soddisfatto.quello che secondo me frega molto sul consumo in questo motore è la velocità con cui sale di giri,spesso ci si ritrova a 3000 giri senza accorgersene mandando avquel paese l economia

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Assolutamente.

il fatto stesso di aver metà dei cilindri di un'auto tradizionale "frega" l'orecchio abituato altrimenti. Diventa questione di abitudine.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Stamattina siamo partiti in 5 con la panda,con i miei,moa moglie e mia figlia,mia moglie ha insistito per prendere la panda perche dice che dietro nella mercedes si sta stretti,nella panda abbiamo messo il seggiolino al centro quindi ai lati secondo il giudizio di mia mamma e mia moglie si sta comodi.

Siamo partiti dal paese dove abitiamo e a Ravenna abbiamo preso l autostrada,direzione Bologna,poi l A1,verso Firenze,e siamo usciti a Calenzano inoltrandoci poi nelle colline verso il mugello,per andare a mangiare in un osteria super a Montecarelli,poi via verso l outlet di Barberino e infine ritorno a casa.

In autostrada ho tenuto sempre una velocità tra i 100 e i 110,e un paio di puntate sui 150 per far vedere a mio padre la ripresa del twinair,al 95per cento ho tenuto la modalità normale senza eco,solo nelle salite piu difficili nel mugello dovevo tenere il motore in terza oltre i 2500 giri,per il resto viaggio molto confortevole,sospensioni morbide forse anche troppo con 5 persone a bordo.

I miei son stati entusiasti,mia mma mi ha detto ma questa è anche meglio della classe A..e non la biasimo in fatto di praticità,essendo alta e avendo grandi superfici vetrate dentro si sta proprio bene.

Consumo finale 22 litri di benzina,per 407 km..davvero niente male

  • Like! 4

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

ciao alfa gtv bella recensione hai fatto...sai mi stuzzica un pò la panda, prima di prendere la punto evo ero in lotta per il modello di panda prima di questo però cross.

La panda mi suscita molta simpatia e un pò mi attrae anche se un pò piccolina per me ( sono alto 1.85).

comunque sicuramente hai fatto un bell'acquisto e volevo chiederti se gentilmenti potevi postare due foto dell'interno. Grazie :)

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ho avuto modo di saggiare un po la cross multijet...cambiata parecchio rispetto alla precedente versione ,più matura...ma -almeno il Diesel -mi pare abbia un listino un po alto 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
10 ore fa, A80 dice:

Ho avuto modo di saggiare un po la cross multijet...cambiata parecchio rispetto alla precedente versione ,più matura...ma -almeno il Diesel -mi pare abbia un listino un po alto 

 

IMHO: il diesel, oggi, sul segmento A è un nonsense.

Se fai più di 25.000 km annui conviene qualcosa di più grande. 

All'intorno dei 25.000 puoi pensare alla versione a gas: paghi qualcosa in autonomia ma spendi pochissimo di carburante (se sei comodo col gas, sia esso metano o GPL).

Per meno km, benzina: twinair (che cammina) o Fire 1.2.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
9 ore fa, Sandro dice:

 

IMHO: il diesel, oggi, sul segmento A è un nonsense.

Se fai più di 25.000 km annui conviene qualcosa di più grande. 

All'intorno dei 25.000 puoi pensare alla versione a gas: paghi qualcosa in autonomia ma spendi pochissimo di carburante (se sei comodo col gas, sia esso metano o GPL).

Per meno km, benzina: twinair (che cammina) o Fire 1.2.

sono d'accordo ma in linea di massima tira ancora come soluzione ..sulle piccole usate fuori dall'autostrada tra dpf e rendimento conviene un piccolo benzina che e' subito pronto all'uso quando la accendi

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da Tempra Veloce
      Ieri pomeriggio ho provato una Toyota Rav 4 4x2 Hybrid Lounge 2.5
       
      Esterni: l'auto era blu scuro metalizzato e il colore migliorava di non poco la visione di un'auto enorme, con degli sbalzi posteriori importanti. Esteticamente sembra una Compass (il giroporta è molto simile) con un volume in più.
      Interni: rispetto al modello precedente l'evoluzione è netta: per i feticisti della plastichina il cruscotto è imbottito, la parte superiore dei pannelli è rivestita di pelle (o similpelle), gli interni sono morbidi e comodi, per i posti posteriori c'è molto spazio: incomprensibile la mancanza di un portaocchiali da sole, dei tasti dei vetri elettrici non illuminati e di una luce di cortesia antipozzanghera e la mancanza dei tweeter posteriori. L'imperiale è di qualità molto bassa, nella traversa tra i sedili anteriori e posteriori sono presenti due antiestetici tappi. Bello l'infoteneiment che è touchscreen, la radio dab è di serie. Ottima la qualità audio per essere un impianto di serie e la tenuta del segnale dab, peccato che per avere il navigatore occorrano ben 1000 euro e non sia per ora previsto il car play/ android auto. Il bagagliaio è enorme ed è ben rifinito, lo sportellone elettrico è di serie.
      Su strada: l'enorme motore ciclo atkinson unito al poderoso motore elettrico spingono bene e con grande omogeneità la mole, a fondo corsa la'botta' si sente ma poi si attenua. Lo sterzo è leggero e preciso, le sospensioni posteriori sono molto rigide, quando ero seduto dietro sentivo uno sbattimento. la macchina è ben rifinita, insonorizzata, farcita di elettronica. Il cdb era fisso sui 7lt/100km ovvero tra i 13 e i 14 km/lt
       
      In conclusione: non è un'auto che costa poco e che consuma poco. L'ibrido aiuta a muovere meglio l'enorme motore a benzina ai bassi regimi (dà più gusto a guidare di un diesel) e a tenere più bassi le emissioni.
       
      La mancanza di una scontistica adeguata e di incentivi statali (che stano solo su auto elettriche e auto plug-in) spendere quasi 50.000 euro seppur per una versione quasi full sono una bella botta.
    • Da gianmy86
      Auto guidata: Citroen C1 1.0 Vti Shine 72 cv

      Km al momento del ritiro 13563
      Km percorsi: 688
       
      Esterni
      In Citroen han fatto il possibile per renderla gradevole e “simpatica”, differenziando il più possibile la C1 dalle cuginette 107 e Aygo. Risultato secondo me riuscito solo in parte, quantomeno negli allestimenti base o medio come sull’esemplare della prova.
       
      Interni
      Qui inizia il viaggio negli anni ’90, il primo pensiero è andato alla mia prima auto, sembra la Cinquecento del 1996, aggiornata a qualche standard odierno. Si è circondati da plastiche rigide e grigiore misto, l’unica nota di colore è data dai dettagli sui bordi dei sedili con una trama a millerighe orizzontali e dallo schermo da 7” centrale quando acceso.
      Sugli sportelli lamiere a vista e pannelli in plastica non piacevoli al tatto e con gioco eccessivo.
       
      Posto guida
      Così così, il sedile di guida ha regolazioni discretamente ampie, ma si sente la mancanza della regolazione in profondità del volante: per fortuna c’è almeno quella in altezza e il quadro strumenti è solidale al volante, in modo da garantire una corretta visibilità delle informazioni. Schienale piuttosto rigido e molto poco contenitivo.

      Plancia e comandi
      La plancia come detto è di fattura economica. Il volante ha una comoda impugnatura, ma i comandi presenti (per radio e telefono) hanno uno scarso feeling al tatto e non sono illuminati, quindi inutilizzabili di notte. Il quadro strumenti è dominato dal grande tachimetro, al cui interno c’è un display con le indicazioni del trip computer, indicatore del livello carburante digitale e termometro. Curioso che per cambiare schermata vada pigiato il piolo nero di plastica (riecco gli anni ’80-’90). Il contagiri, invece, appare su un display digitale posto di lato, ma è piccolo e impreciso. A centro plancia invece, anche per l’assenza delle classiche bocchette dell’aria orientate verso gli occupanti, la fa da padrone lo schermo infotainment da 7”, con Apple Car Play e Android Audio. Presenti altresì ingresso aux e porta USB.
      I comandi del clima manuale non sono il massimo dell’intuitività, ma ci si fa l’abitudine. E, almeno quelli, per fortuna sono retroilluminati. Il cassetto portaoggetti non è frenato e lo spazio per riporre le cose è risicato.
      Inoltre spiace notare su un’auto nuova e fresca la presenza di fastidiosi scricchiolii in marcia, anche su asfalto liscio. Sebbene sia un’auto di suo non silenziosa.

      Abitabilità
      Così così. E’ omologata per 4 persone, ma in 347 cm difficile fare miracoli. Con il sedile regolato per la mia corporatura (173 cm) dietro tocco lo schienale con le ginocchia e il soffitto con la testa.

      Bagagliaio
      196 litri sono discreti per il tipo di auto, adatto per le buste della spesa o per un weekend breve, magari vicino casa.

      Accessori
      A farla da padrone è logicamente lo schermo infotainment, con annessi comandi al volante. Presenti anche i cerchi in lega e l’inutile, a mio avviso, limitatore di velocità, regolabile con una levetta posta dietro al volante sul lato destro.
       
      Comfort
      Così così. Un po’ di fonoassorbente in più non avrebbe guastato, il rumore del motore 1.0 a 3 cilindri è troppo presente e poco gradevole, soprattutto in accelerazione. Oltre gli 80 km/h compaiono anche fruscii aerodinamici e rumore di rotolamento degli pneumatici. Inoltre ha un assetto davvero troppo morbido, in autostrada a velocità costante tra i 100 e i 110 km/h è un continuo dondolare, pur avendo viaggiato  in assenza di vento. A tratti ho avuto la sensazione che, da passeggero, avrei forse sofferto il mal d’auto.

      Motore
      Giudizio ambivalente. Dopo 3 giorni e 700 km di utilizzo mi son fatto l’idea che questo tricilindrico è il motore adatto a quest’auto. Peccato solo che come sound sia il meno gradevole in assoluto su cui abbia mai viaggiato (pari merito con il 1.4 tdi VAG degli anni 2009-2010). Come nota positiva, non ho avvertito fastidiose vibrazioni in alcuna condizione di marcia.

      Accelerazione
      Non male, favorita dalle prime tre marce molto corte. Ma di certo non è un’auto da spari.

      Ripresa
      Finchè si resta in ambito cittadino o appena fuori città le prime marce corte, unite al peso piuma della carrozzeria la rendono quasi brillante nel disimpegnarsi tra incroci e rotatorie, diciamo fino ai 70 km/h. La quarta e la quinta marcia, invece, sono molto lunghe, e per riprendere in autostrada è necessario scalare o attendere che si raggiunga la velocità voluta con molta molta calma. In ogni caso, mantenendosi su velocità non superiori ai 120 km/h tachimetrici non si è mai in vera difficoltà, quindi il risultato è assolutamente positivo.

      Cambio
      5 marce, rapportato come detto. Purtroppo la leva è un po’ contrastata, soprattutto nel passaggio prima-seconda. Per un uso urbano sarebbe preferibile il robotizzato.

      Sterzo
      Ovviamente turistico, preciso il giusto, per quanto possa esserlo. In manovra e a passo d’uomo me lo sarei aspettato più leggero. Come angolo di sterzata non eccelle, ma l’auto è talmente compatta che non è un problema.

      Freni
      Buona modulabilità, non posso dire altro non avendo mai forzato la mano.
       
      Tenuta di strada/Stabilità
      Buona, in quanto né in autostrada, né su un tratto guidato collinare l’auto è mai andata in crisi. Ma le sensazioni che dà non sono proprio di sicurezza. Rollio e beccheggio sempre presenti, sopra i 130 km/h dà l’impressione di essere proprio al limite e toccando freno in discesa nell’unico tratto in cui ho superato i 140 km/h tachimetrici si è leggermente scomposta. Non è obiettivamente un’auto da tratte autostradali, quindi meglio tenersi ben sotto il limite massimo di velocità e andare con calma.

      Consumo
      Buono. Avendola ritirata e riconsegnata con il pieno, ho percorso 664 km con 33,4 litri di benzina.
      Media di 19,88 km/l. Percorso 80% autostradale, il restante urbano e collinare.
       
      In conclusione
      E’ un’auto fatta palesemente in economia, ma con soluzioni furbe che possono renderla interessante e piacevole per un uso esclusivamente urbano o quasi. Certo, dubito spenderei 11500 € per quest’auto, il confronto mi viene naturale sia con la Fiat Panda, sia con l’ultima citycar guidata a noleggio, una Lancia Ypsilon 1.2 avuta esattamente un anno fa. E, allestimento nello specifico a parte, è curioso notare come il criticato, vituperato 1.2 Fire sia ancora ben più elastico e godibile di questo motore nuovo, al prezzo di soli 2 km/l di consumo maggiore. Per non parlare della robustezza degli interni.

    • Da Gengis26
      Salve ragazzi, 
      Ricordo di aver letto una discussione pochi giorni fa su come avere la possibilità di provare auto "particolari" che spesso non sono in salone. Non riesco più ad individuare la discussione nemmeno con il cerca.. potreste darmi qualche consiglio in generale su come poter provare le auto? 
      Al momento non ho intenzione di acquistarne una, ma per passione mi piacerebbe avere un'idea!

      Grazie!
×

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.