Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • EMERGENZA COVID-19
  • Rimanete al sicuro! Rispettate le distanze e le misure igieniche
  • Autopareri è sempre attivo e vi è virtualmente vicino per tenervi compagnia durante la fase di lockdown!
  • 0
Sign in to follow this  
kryele

Warmup e Cooldown - Come riscaldare l'auto e come farla raffreddare

Question

Salve a tutti, scusate la domanda un po' sciocca forse, ma mi chiedo, visto che non ho mai usato prima questi comportamenti (bhe' il warmup si quasi tutti i giorni visto che faccio appena 2.5 km di strada e molte volte se non lo faccio arrivo a destinazione con la macchina ancora fredda), quando e' bene farli?

Mi spiego, prima avevo un jtd, e il warmup non lo facevo visto che facevo molta piu' strada(circa 25 km al giorno andata e ritorno 4 volte al giorno), partivo piano fino a macchina calda e bon.

Il cooldown lo facevo solo quando proprio tiravo (rarissime volte, il benzinaio costa...) e lo facevo un po' a caso, cioe' per una tempistica a orecchio.

Ora ho un turbo benzina, durante quella che io chiamo seconda fase di rodaggio (dai 2000km fino a che i consumi non si assestino) mi e' stato consigliato di tirarla ogni tanto e di fare un minimo di cooldown pure quando non tiro per non rovinare la turbina.

Ora prima domanda: piu' o meno quanto deve durare il cooldown?

Secondo: io che appunto faccio 2.5 km andata e 3 km al ritorno devo farlo il cooldown o non serve? Praticamente tra warmup e cooldown consumerei piu' benzina da fermo che viaggiando....:thx::shock:

Edited by kryele
L'italiano e' mio nemico:p

Share this post


Link to post
Share on other sites

4 answers to this question

Recommended Posts

  • 0

Stare fermi con il motore acceso non è un buon modo per scaldare il motore stesso.


5oonk0.png

Alonso, come ha detto Kimi, è il primo top driver che si fa pagare il posto a Maranello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Bhe' ne sono a conoscenza, ma per star fermo intendo il tempo di spannare i vetri, meno di una sigaretta per intenderci, e solo d'inverno, d'estate penso di partire subito anche se piano.

La mia curiosita' maggiore sta nel cooldown

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Tendenzialmente inutili se fatti da fermo ;)

Diciamo che ti puoi muovere subito, tanto da ferma c'impiega un'eternità a scaldarsi l'auto e comunque anche lasciandola accesa 20 min scalderesti solo parte del motore, mentre la trasmissione resta fredda... Giusto per far un esempio ;)

Quindi diciamo che è buona norma accendere l'auto e muoversi subito utilizzando il gas con molta parsimonia, "non chiedere troppa coppia" mi verrebbe da dire, meglio piuttosto salire un pelo più di giri guadagnandoli lentamente, che pigiare di più sul gas a giri bassi.

Quanto al cooldown, diciamo che quello più efficacie lo fai facendo le ultime centinaia di metri a basso regime e accelerando il meno possibile, meglio se in rilascio. Il motore e tutti gli organi che scambiano calore mediante radiatori ne traggono giovamento... Sicuramente molto più che facendolo da fermi, visto che in quest'ultima condizione lo scambio termico è più lento dato che manca la portata dell'aria che riceve in corsa (l'eventuale ventola non è altrettanto efficiente).

La criticità ed il dubbio può esservi casomai nei motori turbo...

Però in quelli più spinti vi è un'apposita pompa dell'acqua elettrica per il raffreddamento del turbo stesso, a volte capita che funzioni anche nei primi minuti dopo lo spegnimento dell'auto, per aiutare il turbo a smaltire il calore attorno alle zone lubrificate, evitando di rovinare le proprietà dell'olio.

Nei motori meno prestazionali vi è comunque un debole ricircolo della lubrificazione attorno al turbo anche nei primi minuti dopo lo spegnimento: è dovuto ai moti convettivi che si verificano all'interno del lubrificante riscaldato dal turbo...

Io nel dubbio preferisco sempre mantenere una condotta moderata nei minuti pre-spegnimento ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
Tendenzialmente inutili se fatti da fermo ;)

Diciamo che ti puoi muovere subito, tanto da ferma c'impiega un'eternità a scaldarsi l'auto e comunque anche lasciandola accesa 20 min scalderesti solo parte del motore, mentre la trasmissione resta fredda... Giusto per far un esempio ;)

Quindi diciamo che è buona norma accendere l'auto e muoversi subito utilizzando il gas con molta parsimonia, "non chiedere troppa coppia" mi verrebbe da dire, meglio piuttosto salire un pelo più di giri guadagnandoli lentamente, che pigiare di più sul gas a giri bassi.

Quanto al cooldown, diciamo che quello più efficacie lo fai facendo le ultime centinaia di metri a basso regime e accelerando il meno possibile, meglio se in rilascio. Il motore e tutti gli organi che scambiano calore mediante radiatori ne traggono giovamento... Sicuramente molto più che facendolo da fermi, visto che in quest'ultima condizione lo scambio termico è più lento dato che manca la portata dell'aria che riceve in corsa (l'eventuale ventola non è altrettanto efficiente)

Grazie mille sei stato molto chiaro ed esaustivo:):thx:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By jeby
      Ciao ragazzi,
      per lavoro devo fare una presentazione (una slide o poco piu') sul pericolo degli oggetti lasciati liberi in abitacolo. Al di la' delle nozioni base del buon senso che mi portano a pensare alla classica bottiglia che finisce sotto al pedale dell'acceleratore o alla valigetta che ti sfonda la testa in caso di impatto, non sono riuscito a trovare granche' di documentato...
      qualcuno ha qualche dato? immagine? video? grazie
    • By PANDA
      Carissimo fusi
      Pensala come vuoi ma devo però avvisarti che corri un rischio!
      I poggiatesta come li usi tu non scaricano certo le cervicali ... in caso di urto da dietro funzionano esattamente come un perno attorno al quale la colonna cervicale si piega drammaticamente. Gli appogiatesta ideali sono quelli di Volvo, Saab e credo anche della Stilo che se ben regolati (alla stessa altezza della parte più alta del cranio) accolgono le cervicali senza farle piegare e stoppano il movimento all'indietro della colonna.
      Un corretta posizione di guida inoltre dovrebbe normalmente scaricare la colonna del collo. Specialmente se non si tengono braccia (sopratutto ) e gambe distese. Le prime se correttamente flesse e poggiate sulle razze del volete a 180° dovrebbero constentire di maneggiare il volante con estrema facilità senza produrre inutili contratture muscolari.
      Ciao
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.