Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri!

La Peugeot 605, l'Alfa 164 e le altre ammiraglie generaliste anni '90: mettiamo in chiaro le cose.


Recommended Posts

  • Replies 135
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Certo che 164 e Thema dopo più di 30 anni fanno ancora la loro porca figura.

All'epoca il concetto di premium deo gratia non esisteva. Nella stessa categoria c'erano auto più economiche e auto più costose. E ognuno sceglieva in base a gusti e portafoglio. Nessuno cas

OT : so che non è "gloriosa" come la V6 Turbo, ma la 164 Quadrifoglio mi fa "tanto sangue".....................    

Posted Images

Plauso particolare per Wilhem275, per le immagini della XM e per il video in Super8, i cui 4 brani in sottofondo sono particolare delizia per le mie orecchie.

Contavo di addormentarmi un po' prima, ma per colpa tua ho il cd "Eye in the Sky" tra le mani.

There's no replacement for displacement.

5967677fbce20_autohabenbahnfahren.jpg.4606d45af194e6808929d7c2a9023828.jpg

Anche tu ti ecciti palpeggiando pezzi di plastica? Perché stare qui a discutere con chi non ti può capire? Esprimi la tua vera passione passando a questo sito!

Link to post
Share on other sites
...

Ma se la sorellina minore 405, che in Italia fu particolarmente apprezzata dai liberi professionisti, nacque già con le specifiche US, probabilmente non le avrebbe sfigurato accanto la più imponente e accessoriata 605, doti senza dubbio più apprezzate per questo genere di vetture negli States. D'altronde nello stesso periodo l'alfa era presente con la 164 e la rover esportava la sua 800.....

Si sa per caso se la 605 nasceva già per essere venduta in USA?

Per quanto ne so, non ci sono informazioni che suggeriscano l'ipotesi anche solo iniziale, di vendere la 605 negli USA. Forse il buon Paolo potrà attingere dal suo archivio sconfinato e scoprire qualcosa che a noi è sfuggito ;) La macchina, in sè, IMHO non avrebbe affatto sfigurato negli USA. Tuttavia dobbiamo considerare che il mercato USA già ai tempi stava diventando sempre più ostico per le vetture d'importazione che non fossero tedesche e premium; anzi, le tedesche stesse soffrivano la concorrenza dei nuovi marchi premium Giapponesi, Lexus e Infiniti nella fattispecie. La 164 ha venduto quel che ha venduto forse più per il fatto di essere un'Alfa, sebbene diversa dalle Alfa che gli americani erano abituati a vedere; se avesse avuto un marchio diverso, secondo me avrebbe venduto anche meno.

La Rover 800, auto che peraltro a me piaceva moltissimo, per carità non consideriamola neanche: fatti i dovuti confronti, credo che si possano contare sulle dita di una mano le vetture vendute. Forse addirittura meno della Peugeot 405, non fosse altro per via del prezzo più alto. Fu un tentativo azzardato, talmente azzardato che il gruppo Austin Rover decise di usare un brand creato ad hoc e denominato Sterling, in quanto avevano considerato il nome Rover poco appetibile per il pubblico nordamericano.

Ma questa è un'altra storia

  • I Like! 1

--------------------------

Link to post
Share on other sites
Ed è ciò che mi incuriosisce....

Paolo ha chiarito l'atavico - e non sto scherzando - dubbio se ci fossse una parentela tra l'alfa e l'ammiraglia francese, la quale, almeno all'inizio della carriera, aveva suscitato un certo interesse anche da noi. In quel periodo anche le ammiraglie generaliste avevano il loro fascino eccome, e la xm su tutte fu forse quella che più riuscì a stupire ( e d'altronde non sarebbe pouto essere diversamente, era una Citroen!)

Ma se la sorellina minore 405, che in Italia fu particolarmente apprezzata dai liberi professionisti, nacque già con le specifiche US, probabilmente non le avrebbe sfigurato accanto la più imponente e accessoriata 605, doti senza dubbio più apprezzate per questo genere di vetture negli States. D'altronde nello stesso periodo l'alfa era presente con la 164 e la rover esportava la sua 800.....

Si sa per caso se la 605 nasceva già per essere venduta in USA?

"... guarda la libidine sarebbe per il si, ma il pilota dopo il gran premio ha bisogno il suo descanso... e poi è scattata la regola numero due: perlustrazione del pueblo e ricerca de los amigos... ah Ivana, mi raccomando il panta nell'armadio, il pantalone bello diritto. E un po' d'ordine in stanza... see you later!" (Il Dogui, Vacanze di Natale)

Link to post
Share on other sites

In effetti, mi sembra ora di rammentare qualcosa su questi difetti di gioventù , dato che un vicino di casa era un affezionato del marchio del leone...

Peccato, perchè era comunque una bella macchina, anche se le preferivo certamente la 164.

Diciamo che il periodo d'oro per le ammiraglie generaliste stava per terminare, e che l'avventura statunitense non è stata purtroppo favorevole né per la 164, a causa delle noie elettriche, nè per la citata Sterling, di cui non ho letto in rete commenti molto favorevoli...e anche l'Audi 100 (là 5000) non se la passava molto bene...Rimanevano in campo la stella a tre punte e la doppia elica...

Ma ancora adesso mi domando: ma per la 405 che aspettative c'erano in USA ? Con chi si sperava di confrontarsi? Esisteva una rete di vendita? Il tenente Colombo avrebbe avuto un effetto traino:D:pen:?

Link to post
Share on other sites
In effetti, mi sembra ora di rammentare qualcosa su questi difetti di gioventù , dato che un vicino di casa era un affezionato del marchio del leone...

Peccato, perchè era comunque una bella macchina, anche se le preferivo certamente la 164.

Diciamo che il periodo d'oro per le ammiraglie generaliste stava per terminare, e che l'avventura statunitense non è stata purtroppo favorevole né per la 164, a causa delle noie elettriche, nè per la citata Sterling, di cui non ho letto in rete commenti molto favorevoli...e anche l'Audi 100 (là 5000) non se la passava molto bene...Rimanevano in campo la stella a tre punte e la doppia elica...

Ma ancora adesso mi domando: ma per la 405 che aspettative c'erano in USA ? Con chi si sperava di confrontarsi? Esisteva una rete di vendita? Il tenente Colombo avrebbe avuto un effetto traino:D:pen:?

Proprio ieri sera ci pensavo, e ho trovato 2 dati a caso da Wikipedia: Renault 25 780'000 esemplari, Safrane 312'000 esemplari. Entrambe in 8 anni di produzione. Un tracollo incredibile, mentre le premium tedesche raddoppiavano (BMW E28 700'000 esemplari, E34 1'300'000).

E comunque la Safrane Baccara mi fa ancora sesso a 20 anni di distanza :muto:

'15 BMW X3 xDrive20d Business Aut. - '00 Honda HR-V 1.6 16v Sport AWD 5d - '07 Nissan Micra 1.2 Jive 3d

Link to post
Share on other sites

Ottima considerazione.

Non vorrei andare Ot, ma chi c'era ai tempi:D si ricorda se la Safrane fosse stata preceduta da una qualche anticipazione? E se fosse stata adeguatamente pubblicizzata?

Chiedo questo perchè non ricordo altra ammiraglia così circondata da un alone di understatement, tant'è che io mi accorsi della sua esistenza da un listino del 1993 :timido: - ricordo ai più giovani che all'epoca non c'erano le foto delle vetture nei listini e che google immagini non esisteva in quanto internet stava ancora nei laboratori del Cern:D - e nessuno, dico nessuno, la conosceva....

poi venne la Laguna, e un giorno del 1994 distrattamente in un parcheggio mi dissi "ma guarda come si è ingrandita sta' Laguna".. poi mi avvicino, guardo meglio e penso "no, c' è qualcosa che non quadra!", poi sul retro vedo la scrtitta "Safrane"!

Eccoti finalmente!

La renault 25 ebbe decisamente più successo.

ps: secondo me anche la safrane era una bella macchina

Edited by Gran Prix
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By Cole_90
      Surprise Bitches, Berlingo e Partner 1st gen sono ancora vivi in Argentina (unico pese in cui sono in vendita in versione passeggeri) con produzione locale e presentano per il 2021 le portiere sdoppiate al posteriore, cosa mutuata dalla variante panel.
      Ancora niente ESP 🥰
       



       


       
    • By Cole_90
      Peugeot presenta la nuova 308 SW offrendo 608 litri di bagagliaio nelle versioni a benzina o diesel e 548 l sulla plug-in.
      Le dimensioni crescono sino a 4,64m di lunghezza di cui 2,73 di passo, quindi circa 27 cm in più rispetto alla hatch che misura 4,37m.

      Esteticamente risulta molto più dinamica rispetto al modello che sostituisce, ispirandosi al formato visto su 508, e offre un cx di 0,27.
      Si può equipaggiare con il portellone automatico, dietro al quale troviamo anche un vano bagagli modulabile a due profondità, sedili posteriori ripiegabili in 40/20/40 e 1673 litri totali di volume a sedili abbattuti. 

      La gamma motori offre poche novità: un 1.2 PureTech da 130 cv, un 1.5 BlueHDi da 130 cv e la plug-in con due step di potenza: le HYbrid 180 o HYbrid 225 (1.6 PureTech + motore elettrico).
       
       























       
      Infografiche:
       






       
      Press Release:
       
      Peugeot
       
      Topic Spy: ➡️ Peugeot 308 SW III 2022 - Prj. P52 (Spy)
       
    • By Cole_90
      Un'altra station wagon è salva: nonostante il proliferare dei SUV anche all'interno del brand (vedasi 308 Crossover), Peugeot ha confermato la 308 SW per una terza generazione, con codice P52.
      La filosofia cambierà leggermente, andando ad abbracciare linee più sinuose già introdotte da 508 SW cosa che potrebbe penalizzare un po' l'abitabilità ma non il vano bagagli, stando all'insider.
       
      Speriamo di poterne sapere e vedere di più a breve.
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.