Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!

100 anni di Moto Guzzi


The.Doc
 Share

Recommended Posts

Un secolo fa in quel di Genova nasceva un pezzo di storia del motorismo italiano... più che parlare del passato volevo però segnalare una curiosità che riguarderà il futuro (cosa che è stata notata anche da altri siti): se andate sul sito della Moto Guzzi, che è stato rinfrescato per l'occasione, noterete una carrellata di modelli prodotti in questi anni... guardate l'ultimo in basso a destra... si intravede una mezza carenatura , il portatarga ancorato sul forcellone, i cerchi a razze... potrebbe essere una naked moderna semplicemente col motore della V85 oppure qualcosa di più "pepato"...

Sulla Gazzetta intanto c'è un'intervista a Colaninno: https://www.gazzetta.it/motori/la-mia-moto/14-03-2021/moto-guzzi-100-anni-intervista-roberto-colaninno-cresceremo-ancora-4001456824652.shtml

Parla di presentazione del nuovo modello del centenario al prossimo Eicma con la costruzione nella nuova fabbrica (personalmente credo che si vedrà il prototipo e poi per fine anno prossimo il modello di produzione, come ha sempre fatto ultimamente il Gruppo Piaggio per i modelli più importanti)

 

 

 

moto guzzi 1.jpg

moto-guzzi 2.jpg

Edited by The.Doc
  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

17 ore fa, The.Doc scrive:

Un secolo fa in quel di Genova nasceva un pezzo di storia del motorismo italiano... più che parlare del passato volevo però segnalare una curiosità che riguarderà il futuro (cosa che è stata notata anche da altri siti): se andate sul sito della Moto Guzzi, che è stato rinfrescato per l'occasione, noterete una carrellata di modelli prodotti in questi anni... guardate l'ultimo in basso a destra... si intravede una mezza carenatura , il portatarga ancorato sul forcellone, i cerchi a razze... potrebbe essere una naked moderna semplicemente col motore della V85 oppure qualcosa di più "pepato"...

Sulla Gazzetta intanto c'è un'intervista a Colaninno: https://www.gazzetta.it/motori/la-mia-moto/14-03-2021/moto-guzzi-100-anni-intervista-roberto-colaninno-cresceremo-ancora-4001456824652.shtml

Parla di presentazione del nuovo modello del centenario al prossimo Eicma con la costruzione nella nuova fabbrica (personalmente credo che si vedrà il prototipo e poi per fine anno prossimo il modello di produzione, come ha sempre fatto ultimamente il Gruppo Piaggio per i modelli più importanti)

 

 

 

moto guzzi 1.jpg

moto-guzzi 2.jpg

 

(Occhio, Genova era solo la sede legale... è un po' come dire che l'Alfa Romeo è nata a Napoli)

 

Sul futuro e presente.... Finalmente hanno un motore e forse finalmente anche un telaio (entrambi di V85TT) all'altezza del nome... è però veramente IL MINIMO. Sono andati avanti troppo troppo tempo con il solito telaio Tonti con motore stressato in tutte le salse (salvo poche deviazioni) la cui ennesima variazione è ancora impiegata su V7.

 

Purtroppo Guzzi è rimasta troppo ancorata all'immagine che ha di fatto impresso DeTomaso, appiattendo tutto sul motore "a V trasversale" (che poi è longitudinale) ad aria (o aria/olio), dimenticando tutto quello che era stato fatto prima. Perfino gli esperimenti degli anni 2000, delle vere e proprie "mai nate", coi 4 cilindri raffreddati a liquido erano azzoppati dal voler per forza riproporre questa forma e disposizione.

 

Poi per carità, alcuni sono riusciti a far funzionare questo genere di iconografia, come BMW, altri ci hanno rischiato il fallimento, come Harley-Davidson, ma alla fine va bene continuare a riproporre la stessa immagine solo se sotto c'è una evoluzione continua.

 

Un'occasione persa fu per me il Bellagio: motore medio (dedicato, niente di meno) e cardano CA.R.C. che invece sulle piccole non c'è. Sì, anche sotto c'è sempre il solito telaio Tonti.

 

Per me dovrebbero sulle piccole prendere V85TT e ripartire da lì per una nuova gamma, naked, mezze carenate, turismo e magari una finta-sportiva dal sapore vintage con uno stile evocativo tipo quello di MV Superveloce, un'operazione alla Ducati Paul Smart o se vogliamo rimanere in casa, rispolverando gli allestimenti Le Mans

Transformation-Moto-Guzzi-850-Le-Mans-Ga

 

Poi però manca tutto il resto. In Italia non vendono nemmeno più la California 1400, se vai sul sito italiano non c'è. Mentre c'è su quello tedesco. Da lì possono partire per il resto della gamma, la naked, l'anti-GS (gli piacerebbe, vabbè lo Stelvio), la turistica tipo Norge, e magari, perché no, la special sportiva 

Moto%20Guzzi%20MGS-01%20%201.jpg

 

Non faranno nulla di tutto questo. Faranno magari giusto la versione "bassa" del V85TT, la naked distorta che si vede nella presentazione, e tireranno a campare così con 4 modelli in croce uguali a due a due e per alcuni mercati il California.

 

Di proposte anche interssantissime all'EICMA ne hanno portate, poi non hanno mai fatto nulla. Tipo i 3 V12 concept di cui non è arrivato NULLA ma nemmeno una vite in produzione

Moto%20Guzzi%20V12%20LeMans%20Concept.jp

 

Edited by jeby
  • I Like! 2

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

7 minuti fa, jeby scrive:

 

(Occhio, Genova era solo la sede legale... è un po' come dire che l'Alfa Romeo è nata a Napoli)

 

Sul futuro e presente.... Finalmente hanno un motore e forse finalmente anche un telaio (entrambi di V85TT) all'altezza del nome... è però veramente IL MINIMO. Sono andati avanti troppo troppo tempo con il solito telaio Tonti con motore stressato in tutte le salse (salvo poche deviazioni) la cui ennesima variazione è ancora impiegata su V7.

 

Purtroppo Guzzi è rimasta troppo ancorata all'immagine che ha di fatto impresso DeTomaso, appiattendo tutto sul motore "a V trasversale" (che poi è longitudinale) ad aria (o aria/olio), dimenticando tutto quello che era stato fatto prima. Perfino gli esperimenti degli anni 2000, delle vere e proprie "mai nate", coi 4 cilindri raffreddati a liquido erano azzoppati dal voler per forza riproporre questa forma e disposizione.

 

Poi per carità, alcuni sono riusciti a far funzionare questo genere di iconografia, come BMW, altri ci hanno rischiato il fallimento, come Harley-Davidson, ma alla fine va bene continuare a riproporre la stessa immagine solo se sotto c'è una evoluzione continua.

 

Un'occasione persa fu per me il Bellagio: motore medio (dedicato, niente di meno) e cardano CA.R.C. che invece sulle piccole non c'è. Sì, anche sotto c'è sempre il solito telaio Tonti.

 

Per me dovrebbero sulle piccole prendere V85TT e ripartire da lì per una nuova gamma, naked, mezze carenate, turismo e magari una finta-sportiva dal sapore vintage con uno stile evocativo tipo quello di MV Superveloce, un'operazione alla Ducati Paul Smart o se vogliamo rimanere in casa, rispolverando gli allestimenti Le Mans

Transformation-Moto-Guzzi-850-Le-Mans-Ga

 

Poi però manca tutto il resto. In Italia non vendono nemmeno più la California 1400, se vai sul sito italiano non c'è. Mentre c'è su quello tedesco. Da lì possono partire per il resto della gamma, la naked, l'anti-GS (gli piacerebbe, vabbè lo Stelvio), la turistica tipo Norge, e magari, perché no, la special sportiva 

Moto%20Guzzi%20MGS-01%20%201.jpg

 

Non faranno nulla di tutto questo. Faranno magari giusto la versione "bassa" del V85TT, la naked distorta che si vede nella presentazione, e tireranno a campare così con 4 modelli in croce uguali a due a due e per alcuni mercati il California.

 

Di proposte anche interssantissime all'EICMA ne hanno portate, poi non hanno mai fatto nulla. Tipo i 3 V12 concept di cui non è arrivato NULLA ma nemmeno una vite in produzione

Moto%20Guzzi%20V12%20LeMans%20Concept.jp

 

questa con un faro normale è uno show

PETIZIONE 125 in Superstrada e Autostrada

La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

Link to comment
Share on other sites

24 minuti fa, LucioFire scrive:

questa con un faro normale è uno show

Erano belle tutte e 3, e al di là degli eccessi da concept presentavano un linguaggio stilistico particolare, che mi ha ricordato le realizzazioni di Ghezzi-Brian, ma migliorate: motore e cambio come elementi centrali a livello visivo, struttura nascosta e sovrastrutture essenziali "appoggiate" al motore, collettore 2 in 1 laterale (simile a quanto fatto su Griso) con terminale basso sotto al cambio camuffato da mezzo punale, il monobraccio e la ruota posteriore visivamente libera da un lato.

 

Peccato che abbiano buttato tutto in vacca, anche normalizzate (ottiche, radiatori) queste le vendevano a manciate ad occhi chiusi e prezzi pazzi.

 

Sono ancora oggi validissime, non sono invecchiate, a presentarle domani sarebbero ancora concept interessanti.

 

Intanto sono passati 12 anni di NIENTE in cui hanno tirato a campare con V7 mettendo insieme pezzi presi qua e là (grande idea comunque)

https://www.inmoto.it/news/approfondimenti/2021/01/17-3827441/moto_guzzi_v12_concept_un_sogno_infranto/

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

Avete ragione tutti su cosa si sarebbe potuto fare per la Guzzi ma purtroppo Piaggio ricorda troppo Fiat nella gestione dei suoi marchi (ci sarebbero pure Gilera e Laverda invece che puntare, e non me ne vogliano gli appassionati, su Aprilia per certe tipologie di moto)

Meglio pensare a cosa sarà questa nuova moto, se una naked col semplice trapianto di motore della V85 per fare concorrenza a Monster, Trident e corrispettive giapponesi o qualcosa di più "spinto"...

Il disegno poi è talmente piccolo e sfumato che non si capisce se ha davanti un cupolino o un faro minimalista, se ha delle alette aerodinamiche o no... il codino comunque mi sembra bello rastremato... vedremo...

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, LucioFire scrive:

Moto%20Guzzi%20MGS-01%20%201.jpg

 

possibile che questa sia nel conce motoguzzi del mio paese?(l'hanno tipo "appesa"...fore è un simulacro della versione racing boh

 

Sarà sicuramente una MGS 01 quella...

 

MGS-01-corsa 1.jpg

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, The.Doc scrive:

Avete ragione tutti su cosa si sarebbe potuto fare per la Guzzi ma purtroppo Piaggio ricorda troppo Fiat nella gestione dei suoi marchi (ci sarebbero pure Gilera e Laverda invece che puntare, e non me ne vogliano gli appassionati, su Aprilia per certe tipologie di moto)

Meglio pensare a cosa sarà questa nuova moto, se una naked col semplice trapianto di motore della V85 per fare concorrenza a Monster, Trident e corrispettive giapponesi o qualcosa di più "spinto"...

Il disegno poi è talmente piccolo e sfumato che non si capisce se ha davanti un cupolino o un faro minimalista, se ha delle alette aerodinamiche o no... il codino comunque mi sembra bello rastremato... vedremo...

Laverda era già morta sotto Aprilia, non diamo a Piaggio tutte le colpe. All'epoca doveva uscire Laverda SFC 1000 col solito Rotax, invece manco quella. In cantiere (o meglio: agli studi preliminari) c'erano anche le 3 cilindri, parte del lavoro poi andò sul 3 cilindri da corsa.

 

Secondo me sarà motore e telaio V85TT reso stradale. Il motore di V85 l'hanno già messo su V7 e V9 in versione lievemente depotenziata e lasciando la cicilistica vecchia (ma veramente vecchia, il telaio Tonti ha 50 anni e passa) che continueranno a fare da entry level.

 

1 ora fa, LucioFire scrive:

Moto%20Guzzi%20MGS-01%20%201.jpg

 

possibile che questa sia nel conce motoguzzi del mio paese?(l'hanno tipo "appesa"...fore è un simulacro della versione racing boh

 

Questa qui no, questa non è mai stata prodotta. La versione da corsa è possibile, la facevano su ordinazione.

Edited by jeby

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
9 minuti fa, jeby scrive:

Laverda era già morta sotto Aprilia, non diamo a Piaggio tutte le colpe. All'epoca doveva uscire Laverda SFC 1000 col solito Rotax, invece manco quella. In cantiere (o meglio: agli studi preliminari) c'erano anche le 3 cilindri, parte del lavoro poi andò sul 3 cilindri da corsa.

 

Su Laverda quel prototipo doveva avere un 3 cilindri di origine Triumph rivisto e corretto, c'era un accordo con Talamo, ma con la sua scomparsa saltò tutto... ma io volevo dire altro... il punto è che per me Aprilia non dovrebbe andare oltre le 250, preferirei vedere una Rsv4 arancione col logo di Breganze, avrebbe più appeal ovunque... per me in Piaggio sbagliano su cosa puntare, Guzzi non è solo turismo e viaggi ma anche ricerca e sport...

Edited by The.Doc
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, The.Doc scrive:

 

Su Laverda quel prototipo doveva avere un 3 cilindri di origine Triumph rivisto e corretto, c'era un accordo con Talamo, ma con la sua scomparsa saltò tutto... ma io volevo dire altro... il punto è che per me Aprilia non dovrebbe andare oltre le 250, preferirei vedere una Rsv4 arancione col logo di Breganze, avrebbe più appeal ovunque... per me in Piaggio sbagliano su cosa puntare, Guzzi non è solo turismo e viaggi ma anche ricerca e sport...

 

 

Non sono d'accordo :)

 

Laverda era andata da un pezzo, non è sul mercato da quasi 25 anni, e nemmeno nelle competizioni. Aveva senso tirarla su nel 2000 quando erano uscite da poco le Ghost e ancora qualcuno si ricordava dei successi del marchio, ma adesso non ha senso, come non lo aveva 10 anni fa. L'appeal di Laverda è zero, a livello commerciale, oggi come 10 anni fa, e pure 20... infatti non l'hanno mai prodotta, nonostante si fossero riservati di farne una serie limitatissima della SFC 1000, tipo meno di 600 esemplari.

 

Aprilia invece nel frattempo era in tutte le competizioni (e in un modo o nell'altro c'è ancora) e si è fatta la sua storia fatta anche di medie e grandi cilindrate, in tutti i campi dall'enduro alla turistica alla supersportiva.

 

Le 250 oggi non esistono dai, coi 4 tempi dove le vendi le 250?? In India? Lì sono grandi cilindrate :D

 

Guzzi ha smesso di essere ricerca e sport più o meno dalla gestione DeTomaso. Già dagli anni '50 si erano ritirati da tutte le competizioni. Quando è arrivata in mano ad Aprilia era in uno stato pietoso (lo so perché ho seguito la vicenda da vicino, direi da dentro), Aprilia almeno ha messo una pezza a livello industriale, roba che non sapevano nemmeno come facevano ad uscire i profili delle camme giusti, o se erano giusti, probabilmente il buon Carcano aveva imposto le mani magiche alla macchina e qualcosa usciva, ma roba veramente da costruttore artigianalissimo, senza che però il prodotto fosse ricercato e curato a livello artigianale.

 

Gli unici guizzi erano il VA-10 e il derivato DM-10, ma anche lì, ripeto, roba azzoppata dal voler per forza uniformarsi all'architettura a V di 75°

 

Spiace dirlo ma Guzzi è da più di 50 anni che è arroccata sulla sua immagine, dalla V7 del '67

Edited by jeby
  • I Like! 3

Mazda MX-5 20th anniversary "barbone edition" - Tutto quello che scrivo è IMHO

k21x8z.png

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.