Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!
  • 0

Gomma squarciata a 120 km/h e grande spavento!


gianmy86
 Share

Question

Ieri, mentre rientravo da una località di mare a 100 km da casa, in autostrada a 120 km/h con il cruise, l'auto all'improvviso ha sbandato, si è alzata da terra la ruota anteriore dx ed ha saltellato per qualche decina di metri, e il cruscotto è diventato un albero di Natale (si sono disinseriti tutti controlli elettronici).

 

Per fortuna, pur essendo in fase di sorpasso, son riuscito a tenerla in corsia, repentinamente ad accendere l'hazard e accostare in relativa sicurezza dolcemente fino a fermarmi alla prima piazzola di emergenza.

Scendo dall'auto e trovo la sorpresa: cerchio posteriore sinistro a vista e chi si regge a malapena sulla spalla.

Chiamo il soccorso stradale dell'assicurazione e l'operatore non appena scende dal carro attrezzi mi apostrofa in malo modo perché secondo lui avrei camminato con la ruota sgonfia per almeno 7-8 km (quasi lo mandavo aff.....)

 

Secondo voi cosa può essere stato?

 

- Cedimento strutturale?

- Bucatura con perdita improvvisa di pressione?

- Effettiva perdita lenta di pressione, ma la forza centrifuga non me ne ha fatto accorgere?

- Gomma troppo gonfia?

 

Le gomme le avevo fatte controllare due giorni fa, in occasione del ripristino di una bucatura alla gomma anteriore destra, che non avessi un chiodo sfuggito alla vista anche in quella di dietro?

 

In ogni caso, nel dubbio, non monterò mai più gomme che non siano di gamma alta, e dopo questa passerò definitivamente al doppio treno, anche in vista dell'imminente trasferimento a Torino.

 

 

 

 

 

IMG_20210730_203125.jpg

Edited by gianmy86
  • Absurd! 1

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to comment
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0
4 ore fa, gianmy86 scrive:

Rispondo in ordine sparso un po' a tutti.

 

Le gomme erano delle (pessime...) Nankang Cross Seasons 4 stagioni, DOT 2019, montate una settimana prima del lockdown, con cui ho percorso circa 20mila km, con inversione fatta a 15mila.

Essendo di sottomarca, già prevedevo di cambiarle per quest'inverno, dopo la prima inversione erano diventate rumorose, ma mai avrei immaginato un epilogo e rischio simile.

Il detrito raccolto lo tenderei ad escludere, la cosa che mi spaventa è non aver avvertito alcuna avvisaglia nei km o metri precedenti percorsi prima della perdita della carcassa. A maggior ragione che camminavo con il manettino in D, quindi con lo sterzo più sensibile e preciso. 

 

Ad ogni modo ero in ri-partenza per Parma e questa mattina ho trovato disponibili solo delle Hankook Ventus Prime a 345 € montate.

Solo che, sfiga ha voluto, il cerchio è leggermente deformato e sopra i 90 km/h le vibrazioni diventano insostenibili.

Motivo per il quale, ho dovuto noleggiare una Renegade e rimandare la partenza alle 18, stasera.

Se non altro, ho trovato un cerchio uguale al mio usato su Subito a 5 km da casa, lo monterò martedì mattina al rientro, sperando di concludere quest'odissea.

 

In foto, le gomme da bici.

 

IMG_20210731_113433.jpg

IMG_20210731_113440.jpg

Quoto con chi dice che sembra un cedimento strutturale: le spalle sembra si siano divise nettamente dal centro della gomma, fosse esplosa per un detrito l’avresti trovata sfilacciata sulle spalle

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0

Mah a me sembra semplicemente tagliata dai bordi dei cerchi perché si era improvvisamente sgonfiata. L’utente ha anche specificato che aveva appena subìto una foratura. 
Le altre ipotesi mi sembrano fantascienza, francamente.

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0
9 ore fa, AlexMi scrive:

C'è un motivo per cui costano un terzo delle altre Marche.

 

Vero. Purtroppo per impegni ritardai il cambio e andai dal gommista solo quando seppi che il giorno dopo avrebbe nevicato nelle zone in cui sarei dovuto andare. 

Il gommista aveva a terra solo quelle, e preferii andare sulla neve con delle gomme nuove.

Ad ogni modo, mai più. 

3 ore fa, savio.79 scrive:

Mah a me sembra semplicemente tagliata dai bordi dei cerchi perché si era improvvisamente sgonfiata. L’utente ha anche specificato che aveva appena subìto una foratura. 
Le altre ipotesi mi sembrano fantascienza, francamente.

 

Si, ma è pur vero che la gomma interessata era un'altra...

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to comment
Share on other sites

  • 0
7 ore fa, gianmy86 scrive:

Si, ma è pur vero che la gomma interessata era un'altra...

Ah ma allora la spiegazione non può che essere questa: degli alieni hanno inviato dal loro lontano pianeta un raggio taglia gomme attraverso un wormhole posizionato nei pressi del casello di Parma Est, punto individuato giocando a freccette da ubriachi e avendo per mirino la mappa delle autostrade d’Europa. Che sfiga eh!

 

😂😂😂

 

Se spiegazioni esoteriche ti fanno sentire più rassicurato, ok.

 

Ma secondo il rasoio di Occam, la foratura è la spiegazione più semplice (si guardano i fatti evitando l’aggiunta di elementi esterni presi a caso),  più ovvia (date le conseguenze visibili sulla gomma), e più probabile (dato che se avevi già avuto una foratura significa che eri passato in una zona “minata”, ma del secondo chiodo non te ne sei accorto).

 

Cedimento strutturale (e che è, un ponte?) proprio due giorni dopo una foratura? Ci dobbiamo credere veramente?

 

Con questo non sto dicendo che sia stata colpa tua: se il chiodo faceva da tappo e non perdevi pressione, è ovvio che tu non te ne sia accorto; ed è successo anche a me, quindi: 1) non sto giudicando; 2) so quali sono le conseguenze perché so di cosa parlo.

 

La spalla è rimasta schiacciata tra i bordi del cerchio e l’asfalto per un tot di strada. Su quei bordi del cerchio, su quella superficie piccolissima (cosa sarà? 1 cm2 ?) si è scaricato un peso pari a un quarto della massa totale di veicolo + passeggeri + carico.

 

Qusto peso ha reso quei profili come lame che hanno tagliato la gomma come se fosse un salame su un tagliere (il tagliere sarebbe l’asfalto).

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Sugli aerei abbiamo 2 sensori.

Pressione

Temperatura 

 

Quando la pressione di un qualunque pneumatico cala, la temperatura "va alle stelle".

 

Bassa pressione/alta temperatura...esplosione.

 

Altro peso, altre velocità, ma il concetto è quello.

  • I Like! 3
Link to comment
Share on other sites

  • 0
1 ora fa, savio.79 scrive:

Cedimento strutturale (e che è, un ponte?) proprio due giorni dopo una foratura? Ci dobbiamo credere veramente?

 Consiglio di documentarsi su quello che accade nemmeno tanto raramente 😉. Girare con pressioni troppo basse, oppure non accorgersi di una foratura e quindi arrivare a girare con pressione troppo bassa può causare un cedimento strutturale della carcassa per surriscaldamento. Ed infatti guarda caso capita proprio in Estate. Questa è una supposizione ma non è fantascienza, dato che da come l'ha descritto pare che gli sia accaduto in un attimo. Mentre girare completamente sgonfi porta si a quello che hai descritto, ma secondo me non rientra nel suo caso perché con una gomma a terra se ne sarebbe accorto prima. Ovviamente potrei sbagliarmi ma il cedimento strutturale capita ed appunto può essere stata proprio una foratura la causa della perdita di pressione. Calando piano può arrivare al surriscaldamento prima che se ne accorga. Perciò gli avevo chiesto se il Tpms gli aveva segnalato, e se Passivo di resettarlo tutte le volte che si cambia pressione o pneumatici o treno. 

Link to comment
Share on other sites

  • 0
1 ora fa, mikisnow scrive:

 Consiglio di documentarsi su quello che accade nemmeno tanto raramente 😉. Girare con pressioni troppo basse, oppure non accorgersi di una foratura e quindi arrivare a girare con pressione troppo bassa può causare un cedimento strutturale della carcassa per surriscaldamento. Ed infatti guarda caso capita proprio in Estate. Questa è una supposizione ma non è fantascienza, dato che da come l'ha descritto pare che gli sia accaduto in un attimo. Mentre girare completamente sgonfi porta si a quello che hai descritto, ma secondo me non rientra nel suo caso perché con una gomma a terra se ne sarebbe accorto prima. Ovviamente potrei sbagliarmi ma il cedimento strutturale capita ed appunto può essere stata proprio una foratura la causa della perdita di pressione. Calando piano può arrivare al surriscaldamento prima che se ne accorga. Perciò gli avevo chiesto se il Tpms gli aveva segnalato, e se Passivo di resettarlo tutte le volte che si cambia pressione o pneumatici o treno. 

Sì ma tutto parte da una foratura o da errata pressione, e lui ha detto di averla controllata quindi la seconda ipotesi è da escludere.

Anch'io ti consiglio di leggere bene quello che scrivo prima di rispondermi.

 

“Cedimento strutturale conseguente a foratura e bassa pressione” è diverso da “cedimento strutturale perché le gomme sono economiche e non di marca”; si discuteva di questo 😉

  • I Like! 1
  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0

A me l'unica volta che è successo è stato a Balocco con una 458 Challenge sul rettilineo ad oltre 270 orari, le slick non avvertono minimamente prima di scoppiare

  • Absurd! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0
Posted (edited)
4 ore fa, savio.79 scrive:

Ah ma allora la spiegazione non può che essere questa: degli alieni hanno inviato dal loro lontano pianeta un raggio taglia gomme attraverso un wormhole posizionato nei pressi del casello di Parma Est, punto individuato giocando a freccette da ubriachi e avendo per mirino la mappa delle autostrade d’Europa. Che sfiga eh!

 

😂😂😂

 

Se spiegazioni esoteriche ti fanno sentire più rassicurato, ok.

 

Ma secondo il rasoio di Occam, la foratura è la spiegazione più semplice (si guardano i fatti evitando l’aggiunta di elementi esterni presi a caso),  più ovvia (date le conseguenze visibili sulla gomma), e più probabile (dato che se avevi già avuto una foratura significa che eri passato in una zona “minata”, ma del secondo chiodo non te ne sei accorto).

 

Posto che parli con la persona meno complottista possibile, nessuna spiegazione mi tranquillizza o mi angoscia più o meno di un'altra.

 

Il dubbio, come ho già scritto è: possibile mai che non mi sia accorto, nè in autostrada, nè pochi km prima in extraurbano con vari rallentamenti, di camminare con una ruota sgonfia o comunque con una pressione più bassa del normale?

 

Non ritenendolo possibile (pur ovviamente escludendolo del tutto), ipotizzo che si sia sgonfiata "di botto" fino a distruggersi, in pochi secondi. Ora se non è cedimento strutturale, chiamiamola diversamente, non so.

Del resto, ho aperto il post proprio perché non so cosa sia successo. 

E, se malauguratamente ricapitasse, gradirei accorgermene prima. Tutto qua.

 

Sul discorso foratura, si, logicamente è facile che ne abbia raccolto uno anche su quella gomma.

Considerando anche che il chiodo sulla ruota anteriore l'ho notato per caso, e non perché si era sgonfiata. 

Edited by gianmy86
  • I Like! 2
  • Thanks! 1

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.