Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!
  • 0

Piste ciclabili e incroci: quando hanno la precedenza?


agpastore
 Share

Question

Espongo un dubbio perchè non mi è davvero chiaro come osservare le precedenze nell'incrocio urbano di cui aggiungo 3 immagini.
Le immagini sono tratte da Google Maps/Street View e riguardano il mio Comune di residenza.
 

Immagine incrocio-1: vista dalla "strada principale" che curva verso sinistra

Immagine incrocio-2: vista dalla strada affluente da destra

Immagine incrocio-3: vista aerea con indicazione percorrenze

 

Spesso le bici, provenienti dalla strada da destra, proseguono diritto oltre l'incrocio senza dare precedenza a chi percorre la strada principale provenendo dalla loro sinistra.
 

Al di là di quella che a me pare una contraddizione nella segnaletica, dal momento che la segnaletica orizzontale riporta corsie ciclabili e relativi attraversamenti, mentre quella verticale espone, oltre al 
cartello di "dare precedenza", anche quello di "fine pista ciclabile", la mia domanda è:
 

se percorro la "strada principale" e devo svoltare a destra in curva verso la strada ad angolo acuto (linea indaco per la mia auto, immagine 3),
devo dare precedenza alle biciclette che provengono dalla ciclabile alla mia destra (linea gialloverde immagine 3), nonostante i due cartelli di "dare precedenza" e "fine ciclabile", poichè presente
un attraversamento ciclabile in segnaletica orizzontale?
 

In generale può valere sempre questa condizione in altri incroci simili?
Ovvero, qualora sia presente un cartello di dare precedenza dalla strada affluente ma la ciclabile da essa prosegua con strisce di attraversamento, le bici sono obbligate a dare precedenza o hanno precedenza?

incrocio-1.jpg

incrocio-2.jpg

incrocio-3.jpg

Link to comment
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0

Le bici hanno la precedenza!

 

Vediamo:

 

1) lo prevede la segnaletica orizzontale, anche se quella verticale può creare ambiguità;

 

2) la bici va diritto mentre “tu” fai una svolta: quindi devi dare precedenza a prescindere dal tipo di veicolo che incroci, perché di fatto vai a intersecare la sua traiettoria, e se quello è in “marcia normale” (ovvero va dritto senza compiere altre manovre) ha la precedenza;

 

3) facendo una svolta a destra, ritrovi la bici alla tua destra, per cui devi dare precedenza a destra;

 

4) se intersechi la traiettoria di un utente “debole”… nel dubbio gli dài la precedenza, non lo tiri sotto;

 

5) il segnale di “dare precedenza” è chiaramente riferito alle auto e alle bici in immissione dalla strada secondaria che devono dare precedenza ai rispettivi veicoli omologhi che procedono sulla strada principale, non è di certo riferito alle bici che dovrebbero dare precedenza alle auto che fanno una svolta! Scherzi?

 

Secondo me (e con questo intendo “oggettivamente”) non c’è alcun dubbio.

  • Thanks! 1

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Non so altrove, ma in generale in Italia la quantità di cartelli è troppo elevata. Basti pensare quando ti fa scendere dalla bicicletta per attraversare. 

Quei cartelli messi così creano soltanto confusione. La precedenza ce l'ha la bicicletta e quel divieto per la bicicletta è riferito all'attraversamento pedonale. 

La via a destra mi sembra un senso unico (non vedo però il cartello), se non lo fosse anche le biciclette arrivando da lì si devono fermare.

Se giri a destra per quella via devi dare la precedenza alle biciclette, come spiegato nel messaggio precedente. 

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Edit:

Si è Senso Unico 

 

 

IMG_20211031_151629.jpg

 

____________________________________

 

 

Una curiosità su quest'argomento spinoso... 

 

"Studio Legale Tonon | in alcune circostanze, il ciclista può attraversare le strisce pedonali in sella alla propria bicicletta" https://www.studiolegaletonon.it/articoli/in-alcune-circostanze-il-ciclista-puo-attraversare-le-strisce-pedonali-in-sella-alla-propria-bicicletta/

 

"Sulle strisce non si va in bici ma l’auto non ha la precedenza – Modena in bici" https://www.modenainbici.it/sulle-strisce-non-si-va-in-bici-ma-lauto-non-ha-la-precedenza/

 

Esempio:

 

 

IMG_20211031_152746.jpg

Edited by mikisnow
Link to comment
Share on other sites

  • 0
On 31/10/2021 at 14:07, savio.79 scrive:

Le bici hanno la precedenza!

 

Vediamo:

 

1) lo prevede la segnaletica orizzontale, anche se quella verticale può creare ambiguità;

 

2) la bici va diritto mentre “tu” fai una svolta: quindi devi dare precedenza a prescindere dal tipo di veicolo che incroci, perché di fatto vai a intersecare la sua traiettoria, e se quello è in “marcia normale” (ovvero va dritto senza compiere altre manovre) ha la precedenza;

 

3) facendo una svolta a destra, ritrovi la bici alla tua destra, per cui devi dare precedenza a destra;

 

4) se intersechi la traiettoria di un utente “debole”… nel dubbio gli dài la precedenza, non lo tiri sotto;

 

5) il segnale di “dare precedenza” è chiaramente riferito alle auto e alle bici in immissione dalla strada secondaria che devono dare precedenza ai rispettivi veicoli omologhi che procedono sulla strada principale, non è di certo riferito alle bici che dovrebbero dare precedenza alle auto che fanno una svolta! Scherzi?

 

Secondo me (e con questo intendo “oggettivamente”) non c’è alcun dubbio.

 

Scusa intendi che le bici hanno sempre comunque la precedenza?

Nel mio caso la bici "tirerà anche dritto" ma proviene dalla strada secondaria, la principale fa la curva ed è quella da cui provengo io. La bici quindi si trova davanti sia l'attraversamento sia il cartello di dare la precedenza sia il cartello di  fine pista ciclabile. Perchè mai dovrebbe essere scontato che ha la precedenza? Tu stesso dici che il segnale è "chiaramente" riferito alle bici in immissione dalla strada secondaria (ovvero da dove proviene la traiettoria giallina).

Io con la mia auto sono sulla strada principale e devo svoltare a destra in una strada secondaria intersecando la bici che proviene dalla mia sinistra ma da una strada secondaria....

 

On 31/10/2021 at 15:02, mikisnow scrive:

Non so altrove, ma in generale in Italia la quantità di cartelli è troppo elevata. Basti pensare quando ti fa scendere dalla bicicletta per attraversare. 

Quei cartelli messi così creano soltanto confusione. La precedenza ce l'ha la bicicletta e quel divieto per la bicicletta è riferito all'attraversamento pedonale. 

La via a destra mi sembra un senso unico (non vedo però il cartello), se non lo fosse anche le biciclette arrivando da lì si devono fermare.

Se giri a destra per quella via devi dare la precedenza alle biciclette, come spiegato nel messaggio precedente. 

Quindi la bicicletta può ignorare il "dare la precedenza", anche se provengo dalla strada principale,  perchè c'è l'attraversamento?

Link to comment
Share on other sites

  • 0
10 minuti fa, agpastore scrive:

 

Scusa intendi che le bici hanno sempre comunque la precedenza?

Nel mio caso la bici "tirerà anche dritto" ma proviene dalla strada secondaria, la principale fa la curva ed è quella da cui provengo io. La bici quindi si trova davanti sia l'attraversamento sia il cartello di dare la precedenza sia il cartello di  fine pista ciclabile. Perchè mai dovrebbe essere scontato che ha la precedenza? Tu stesso dici che il segnale è "chiaramente" riferito alle bici in immissione dalla strada secondaria (ovvero da dove proviene la traiettoria giallina).

Io con la mia auto sono sulla strada principale e devo svoltare a destra in una strada secondaria intersecando la bici che proviene dalla mia sinistra ma da una strada secondaria....

 

Quindi la bicicletta può ignorare il "dare la precedenza", anche se provengo dalla strada principale,  perchè c'è l'attraversamento?

Non hai capito niente di quello che ho scritto e mi auguro che tu non abbia la patente, anche se da come scrivi si direbbe che il danno ormai è fatto. Ma puoi sempre imparare!

 

Ho detto che tu se fai una svolta a destra non sei più sulla strada principale che invece prosegue dritto, quindi non hai più la precedenza; la bicicletta che vai a incrociare invece, indipendentemente dalla sua provenienza (se dalla ciclabile contigua alla strada principale o secondaria) sta andando dritto e quindi ha la precedenza rispetto alla tua auto in manovra di svolta. 
Se svolti a destra devi dare precedenza ai veicoli alla tua destra a cui stai tagliando la strada. È chiaro adesso?

  • I Like! 3
  • Thanks! 1

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 0
2 ore fa, agpastore scrive:

Quindi la bicicletta può ignorare il "dare la precedenza", anche se provengo dalla strada principale,  perchè c'è l'attraversamento?

Ha spiegato bene Savio.79 sopra.😉 

 

C'è da dire che pure secondo il CDS e specialmente alla nuova direzione in cui si vuole andare per la regolamentazione dei velocipedi, bisognerà stare ancora più attenti alle biciclette. Questo però non deve far credere al ciclista che può fare quello che vuole, perché essendo assieme al pedone l'utente più debole, è ovvio che se pur ha ragione è lui a farsi del male. 

 

Per quello che mi chiedevi, se fossi il ciclista che s'immette da questa strada secondaria... 

IMG_20211103_232130.jpg.a6f4e0811d21705e1a3de7a2a536aeb7.jpg

... starei attento e mi fermerei comuque. Non si vede benissimo, ma ammettiamo che non si veda nemmeno nella realtà il senso unico a destra, per un ciclista potrebbe risultare una fonte di pericolo. Oltre a quelli che arrivano dalla strada principale (da sinistra) e si vogliono immettere a destra. Qui più facile vederli perché appunto c'è più visibilità. 

 

Il mio timore visto che capita, è quello della confusione con i cartelli. Perché secondo me ci sarebbe un modo migliore per segnalare sia in terra che nel mettere cartelli. 

  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0
On 3/11/2021 at 21:16, savio.79 scrive:

Non hai capito niente di quello che ho scritto e mi auguro che tu non abbia la patente, anche se da come scrivi si direbbe che il danno ormai è fatto. Ma puoi sempre imparare!

 

Ho detto che tu se fai una svolta a destra non sei più sulla strada principale che invece prosegue dritto, quindi non hai più la precedenza; la bicicletta che vai a incrociare invece, indipendentemente dalla sua provenienza (se dalla ciclabile contigua alla strada principale o secondaria) sta andando dritto e quindi ha la precedenza rispetto alla tua auto in manovra di svolta. 
Se svolti a destra devi dare precedenza ai veicoli alla tua destra a cui stai tagliando la strada. È chiaro adesso?

 

 

Dici "Se svolti a destra devi dare precedenza ai veicoli alla tua destra a cui stai tagliando la strada. È chiaro adesso?" 

 

Rimetto qui sotto lo schema dell'incrocio perché questa tua affermazione mi fa dubitare parecchio. Se così è tutti i veiocli che transitano come "A" sono fuorilegge perchè nessuno si ferma a far passare B (che può anche essere, ma mi pare assurdo).

Affermi che il veicolo A (io) deve dare la precedenza al veicolo B?

schema.png

Edited by agpastore
  • I Like! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0
On 3/11/2021 at 23:29, mikisnow scrive:

Ha spiegato bene Savio.79 sopra.😉 

 

C'è da dire che pure secondo il CDS e specialmente alla nuova direzione in cui si vuole andare per la regolamentazione dei velocipedi, bisognerà stare ancora più attenti alle biciclette. Questo però non deve far credere al ciclista che può fare quello che vuole, perché essendo assieme al pedone l'utente più debole, è ovvio che se pur ha ragione è lui a farsi del male. 

 

Per quello che mi chiedevi, se fossi il ciclista che s'immette da questa strada secondaria... 

IMG_20211103_232130.jpg.a6f4e0811d21705e1a3de7a2a536aeb7.jpg

... starei attento e mi fermerei comuque. Non si vede benissimo, ma ammettiamo che non si veda nemmeno nella realtà il senso unico a destra, per un ciclista potrebbe risultare una fonte di pericolo. Oltre a quelli che arrivano dalla strada principale (da sinistra) e si vogliono immettere a destra. Qui più facile vederli perché appunto c'è più visibilità. 

 

Il mio timore visto che capita, è quello della confusione con i cartelli. Perché secondo me ci sarebbe un modo migliore per segnalare sia in terra che nel mettere cartelli. 

 

Beninteso che il detto "precedenza non esclude prudenza" vale sempre, è chiaro che nello svoltare nel senso unico sto attento comunque alle biciclette a prescindere dal fatto che io possa avere precedenza. Il problema è anche che spesso ci sono file lunghe di auto in attesa di immettersi che nascondono biciclette che sopraggiungono a velocità abbastanza sostenuta e, pur rallentando, chi proviene dalla strada principale deve quasi fermarsi per poter vedere oltre, beccandosi strombazzamenti da tutti perchè rallenta nella curva della strada principale senza "apparente" motivo.

 

Detto ciò non intendo che se c'è precedenza io sia autorizzato a "sfrecciare" a 30-40 km/h verso il senso unico senza sfiorare i freni.

 

Mi chiedevo solo in generale quando ci sono intersezioni tra strada principale e strada secondaria (e in questa c'è magari anche un bello STOP, neanche il dare la precedenza), ma nella strada secondaria c'è una ciclabile con attraversamento ciclabile: lo STOP non vale per le biciclette? Dove sta scritto nel codice della strada?

Tipo lo schema che allego qui... e ce n'è un po' nel mio comune.

Ah dimenticavo. Io sono ciclcista quindi non ce l'ho di sicuro coi ciclisti. Però in un incrocio come quello qui che allego, quando sono in bici dalla strada secondaria io mi fermo allo stop. 

sceham2.png

Edited by agpastore
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.