Jump to content
News Ticker
Benvenuto su Autopareri!
  • 0

Question

  • 0

edit by Wilhem275:

La discussione nasce come spin-off da qui.

Parliamo di casi in cui si è stati vittima di qualche aggressione alla guida, e di come reagire a queste eventualità.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

State dimenticando una categoria di automobilisti: i coglioni psicopatici.

Qualche giorno fa, ero in vacanza in Sardegna, mi trovavo a percorrere pacificamente la SS 131 (ok, il 143 C.d.S. si applica anche alle superstrade). Si tratta di strada a due corsie per senso di marcia, con carreggiate separate da guard rail. Nello specchietto vedo arrivare a busso da lontano una Stilo grigia (io andavo circa a 100, loro IMHO facevano i 150) in corsia di sorpasso. Mi aspettavo che mi superasse ed invece no. Arrivati circa 10 metri dietro di me rallentano improvvisamente e si portano alla mia velocità, pur rimanendo in corsia di sorpasso. Abbiamo fatto diversi km in questo modo: quando io acceleravo, loro acceleravano, quando io rallentavo loro facevano altrettanto, sempre appaiati. Tengo a precisare che in nessun momento ho superato la velocità di codice (90 o 110 a seconda dei tratti). Diciamo che avrei potuto fermarmi in una piazzola di sosta, ma... :oops: mi sentivo più sicuro dentro una macchina in movimento (non si sa mai), anche perché in quella strada ci passano 4 gatti.

Ad un certo punto vedo in lontananza un furgoncino che procedeva a circa 50. Metto, con grande anticipo, la freccia per segnalare l'intenzione di effettuare un sorpasso e quelli della Stilo non fanno una piega. Restano 10 metri dietro a me. Provo a spostarmi di corsia e qulli cominciano a sfarfallare e pestare sul clacson. Ritorno nella mia corsia e rallento (ormai ero vicino al furgoncino che procedeva piano) e quelli mi affiancano. Il passeggero abbassa il finestrino ed io vengo investito dall'onda sonora della radio con bassi a pompa. Il passeggero, che avrà avuto circa 20 anni, mi mostra il dito medio ridendo. Il guidatore, che appariva della stessa età, guidava con una mano, con l'altra teneva il cellulare. Magari raccontava, in diretta, le sue prodezze a qualche compare.

Fortunatamente subito dopo decidono di essersi divertiti abbastanza, aprono il gas e vanno via a busso.

Il tutto sarà durato 10 minuti, ma mia moglie si è presa una bella strizza ed io pure, con la differenza che ho dato sfoggio della mia ampia conoscenza di insulti in 14 lingue diverse.

Edited by Wilhem275

Alfiat Bravetta senza pomello con 170 cavalli asmatici che vanno a broda; pack "Terrone Protervo" (by Cosimo) contro lo sguardo da triglia. Questa è la "culona".

Link to comment
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0

Non è proprio successo al volante ma l'auto c'entra parecchio.

L'entrata del TOYS di Parma è situata in una stretta strada, privata o comunale non lo so, dove due auto, se si incontrano, passano a fatica con un scarsissimo parcheggio davanti al negozio tanto da averne realizzato uno importante qualche decina di metri indietro.

Comunque questa strada a volte è aperta a volte chiusa con una catena ed una paio di dissuasori ma questo non impedisce alla gente di parcheggiare a fianco della stradina lasciando uno spazio sufficiente per il transito delle auto ma con un disagio, io dico scarso, per chi percorre la strada per raggiungere alcune abitazioni più avanti. Il problema si crea quando la strada rimane aperta e tutti si riversano a parcheggiare davanti all'entrata con conseguente disagio enorme per tutti. Io per primo mi ci fiondo :timido: ma è un mio vizio parcheggiare il più possibile vicino all'entrata.

Comunque il fatto è che io arrivo e parcheggio davanti alla catena ostacolando di fatto il transito, a lato c'era un fuoristrada e non volevo parcheggiare dietro di esso per non mettermi a a fare manovre per uscire nel caso qualcuno avesse parcheggiato dietro di me tanto la commissione non mi avrebbe portato via più di qualche minuto.

Scendo lasciando la macchina in moto e lasciando a mia moglie il compito di spostarla nel caso di bisogno.

Ora il proprietario di una villetta poco più avanti mi vede arrivare, vede l'auto in moto e sente ciò che dico a mia moglie, lo sportello era aperto.

Io scendo e mi avvio e sento il signore cominciare a parlare dietro le spalle. Siccome il "dietro le spalle" poco simpatico non mi piace e dato che avevo pensato che aveva comunque capito che mia moglie era in grado di spostarla non mi giro, solo ad una sua richiesta di fermarmi gli dico che in caso di necessità può rivolgersi a mia moglie. Ed entro in negozio.

Posso capire che la situazione ti stia poco simpatica perché puoi avere questo tipo di disagio ogni giorno ma una volta che ti ho fornito la soluzione ai tuoi problemi potresti per lo meno finire di discutere.

Non contento entra in negozio e mentre mi appresto a pagare, il tutto sarà durato 4 minuti al max, il direttore mi rintraccia intimandomi di spostare l'auto.

"Ho già detto al signore che ha ragione ed in caso di bisogno c'è mia moglie"

Il direttore mi guarda imbarazzato :) evidentemente non era la prima volta

"Sua moglie si rifiuta di spostarla" sempre più imbarazzato

"Ma per favore" :)

Pago ed esco trovandolo a litigare col proprietario del fuoristrada e con mia moglie che aveva spostato l'auto.

Io non dico che il signore abbia torto, affatto, magari è andato oltre visto che una telefonata ai vigili era cosa buona e giusta ma resta il fatto che se il comune, il negozio o chicchessia non crea un sistema per ridurre i fastidi di chi abita in "zone scomode" non si può poi pretendere di litigare con qualsiasi automobilista che non si fa carico di questi problemi. Anche perché, in tutta onestà, chi lo sapeva che più avanti c'erano delle villette.

Link to comment
Share on other sites

  • 0
Ho conosciuto solo due persone che possono permettersi di "scendere al livello di certa gente". Il primo indossa un basco verde con un fregio raffigurante un'ancora ed un gladio, mentre il secondo indossa un basco amaranto con un fregio sul quale è riportato il numero 9.

ne hai dimenticato uno col basco che può permettersi di scendere di livello:

images?q=tbn:ANd9GcSvDYDQVPYHb6NShKhBZj7y9RpxKxKeiGuV7IJwlaeVnJ7ZjnGo

images?q=tbn:ANd9GcQp9RSdF-HR8Vwc0oocoqX2prbo4Fn-ErgF0uxXxBJLdr_0em8ncg
Link to comment
Share on other sites

  • 0
Non è proprio successo al volante ma l'auto c'entra parecchio...

Ma tu, che conosci i disagi del posto, della via etc. etc., non potevi fare a meno di innescare la situazione litigiosa?

Hai detto che c'è un parcheggio comodo nelle vicinanze: parcheggia lì e non dare adito a controversie...

Capisco l'esasperazione degli abitanti della viuzza che ogni giorno si trovano a dover far valere il proprio diritto ad avere una strada facilmente percorribile, la capisci anche tu e comunque ti sei messo nella situazione di dover essere redarguito: dire che te le cerchi è poco...

In particolare, questa frase è sbagliata per principio: "non si può poi pretendere di litigare con qualsiasi automobilista che non si fa carico di questi problemi", perchè l'automobilista non si fa carico di nessun problema: se tu ti rechi in un posto per una commissione con l'auto, sai già in partenza che devi trovare un parcheggio che sia a norma secondo il codice e il buon senso, quindi non ti stai facendo carico di nessun problema se non quello della tua comodità (infatti dici che per abitudine devi parcheggiare davanti ai negozi), che non da fastidio a nessuno fin quando qualcuno non te lo fa notare (a te come alle centinaia di clienti prima di te).

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Quello che dici tu è vero ma io davvero non sapevo che c'erano delle villette più avanti. Lo scoperto solo ieri. Il signore non mi ha detto "guarda io abito li è mi devi lasciare libero il passaggio" mi ha solo detto, in sintesi, "sposta l'auto da li" senza spiegazioni. Tant'è vero che pensavo fosse il proprietario del fuoristrada.

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Io ho l'impressione che la reazione di quel signore non sia dovuta al tuo comportamento, ma all'esasperazione causata da una situazione che si ripete da quando esiste quel negozio e l'insofferenza di quell'uomo è esplosa quando te gli hai risposto. Sicuramente da fastidio sentirsi parlare alle spalle, ma in fondo eri conscio che avevi parcheggiato in maniera non consona, che è consuetudine parcheggiare male in quella zona (creando disturbo agli residenti) e che quanti vivono in quella stradina potessero essere esasperati da ciò.

Mi spiace dirlo, ma la mia solidarietà va al signore che si è arrabbiato con te.

Edited by EC2277
Link to comment
Share on other sites

  • 0

Salve, io sono quel coglione che parcheggia nei parcheggi e non in mezzo alle balle, a costo di fare qualche giro dell'isolato e/o 4 passi in più per raggiungere la destinazione.

Sono talmente coglione che quando devo andare in posti in cui so che i parcheggi sono un problema, prendo l'autobus.

Tanto di cappello invece a quelli che, per non parcheggiare a più di 5 metri dall'ingresso del Bar/Edicola/Parrucchiere etc., mettono la macchina in doppia fila (o di fronte ad un passo carrabile o nel posto dei disabili) con le 4 frecce accese. Loro, che sono geni, hanno un livello di intelligenza a cui io non arriverò mai.

Alfiat Bravetta senza pomello con 170 cavalli asmatici che vanno a broda; pack "Terrone Protervo" (by Cosimo) contro lo sguardo da triglia. Questa è la "culona".

Link to comment
Share on other sites

  • 0
Io ho l'impressione che la reazione di quel signore non sia dovuta al tuo comportamento, ma all'esasperazione causata da una situazione che si ripete da quando esiste quel negozio e la sua insofferenza è esplosa quando te gli hai risposto. Sicuramente da fastidio sentirsi parlare alle spalle, ma in fondo eri conscio che avevi parcheggiato in maniera non consona, che è consuetudine parcheggiare male in quella zona (creando disturbo agli abitanti) e che gli abitanti di quella stradina potessero essere esasperati da ciò.

Mi spiace dirlo, ma la mia solidarietà va al signore che si è arrabbiato con te.

Aspetta un attimo. Il signore è esasperato? Ok ma non affronti così la situazione.

Ti calmi, parli e spieghi e poi avrò pure buttato alla cazzo di cane la macchina ma possibilità di spostarla vi era in qualsiasi momento.

Come cavolo posso essere solidale con te se non mi metti al corrente della situazione.

Loric mica ti ho dato del coglione :)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Similar Content

    • By J-Gian
      Abbiamo pensato di dar spazio ai risultati del programma Euro NCAP (New Car Assestment Programm), dedicando una discussione ad ogni pubblicazione di risultati dei crash test che periodicamente vengono eseguiti sulle vetture in commercio. Nella stessa catalogazione anche alti test eseguiti da enti autorevoli.
       
       
    • By ilmerovingio
      http://www.ansa.it/canale_motori/notizie/sicurezza/2016/05/17/ai-crash-test-indiani-tornata-di-auto-tutte-bocciate_383420c5-7149-40e7-b8fe-f0fc03732d43.html
       

       
    • By Anto92
      Buonasera a tutti,vi chiedo lumi perché sono stato in macchina con un mio amico il quale ha il vizio di tenere la frizione premuta mentre percorre le curve,facendoci spesso sobbalzare (e neanche poco) durante l'uscita dalla stessa.
      Mi è sempre stato detto che tenere la frizione giù durante una curva è pericoloso,ma non saprei spiegarne il motivo.
      Come posso fargli capire qual'è il rischio di tale azione considerando che neanche io lo so? (Diciamo che io l'ho recepito come assioma).

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.