Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).
Accedi per seguire   
duetto80

Radical RS3

Messaggi Raccomandati

Più Inglese (sportiva) di così.......... :shock:

Certo la scuola automobilistica inglese nelle "auto tradizionali" è da anni in profonda crisi..........ma in quella delle "tanto inutili (per tanti) quanto piene di fascino (per pochi)" i maestri sono ancora loro :wink:

Da Repubblica

Costa 60 mila euro, ha un motore Suzuki 1300 da oltre 200 Cv ed è una vera macchina da corsa. Ma regolarmente omologata

Radical, dalla pista alla strada Omologata anche in Italia la RS3

Se andate in ufficio e vi aspettate che qualcuno vi prenda il tempo, se tagliate il burro con la motosega o vi accendete una sigaretta con il lanciafiamme, ecco la macchina che fa per voi: la Radical RS3.

Una macchina che riesce a dare un senso all'ormai abusato "Dalla pista alla strada": qui si torna alle origini e "dalla pista alla strada" riacquista il suo significato originario. La RS3, ora in vendita anche in Italia, è infatti una vera e propria macchina da corsa autorizzata a circolare su strade aperte al traffico.

L'idea di fare una cosa del genere non poteva che venire a quei pazzi degli inglesi, e infatti la piccola azienda di Peterborough (100 km a nord di Londra), grazie alle normative del Regno Unito è riuscita nell'impresa di realizzare una versione omologata a circolare su strada della stessa auto che partecipa alle competizioni.

La SR3 ha l'omologazione FIA per le gare e dà vita a 5 campionati monomarca sparsi per il Mondo e - per capire il discorso - quando la comprate al prezzo finale dovete aggiungere 6000 euro per il "Kit stradale", tutte quelle cose "inutili" come specchi, fari, ecc.

Per la cronaca, il prezzo finale di una Radical SR3 omologata per girare nel traffico è di 57 mila euro Iva esclusa, ma la lista di optional è lunghissima (alettoni di ogni tipo. cerchi alleggeriti, impianti antiincendio), ed è facile spendere una fortuna. "Per ora - dicono alla Ukgarage di Milano, l'importatore ufficiale - abbiamo già due ordini, ma l'interesse è grande".

D'altra parte di auto che scattano da 0 a 100 in 3,1 secondi, da 0-160km/h in 7,8 e che raggiungono i 260km/h orari con rapporti al cambio standard non ce ne sono molte. Se poi aggiungiamo che una Radical RS3 ha una tenuta laterale di 2,1 g con gomme stradali e tocca i 2g di decelerazione in frenata, è facile capire il discorso.

Queste prestazioni si riferiscono al modello con motore 1500 da 252 Cv (costa 7500 euro in più di quello base da 200 Cv), ma volendo in listino c'è anche un mostro di 1500 cc da 330 Cv, di cui per ora si ignorano le prestazioni...

In tutti i casi i propulsori sono di derivazione motociclistica (Suzuki), ma alla piccola casa inglese hanno messo già in cantiere un 8 cilindri a V 2600 cc da 400 Cv a 10.000 giri, che dovrebbe essere il più piccolo V8 del mondo (pesa solo 80 Kg) e che abbinato ai soli 490 kg della Radical dovrebbe fornire prestazioni da infarto.

Già adesso la versione intermedia da 253 Cv detiene il record del tempo sul giro per vetture stradali al Nurburgring, in 7,19 minuti...

Ma torniamo alla SR3. La "macchina" ha un telaio tubolare in acciaio con pannelli in alluminio "con una rigidità - sottolineano con orgoglio alla Radical - superiore a quella di una Ferrari Enzo".

Le sospensioni sono completamente regolabili in altezza da un minimo di 10mm ad un massimo di 100mm, mentre non mancano barre antirollio, roll bar FIA, barre anti intrusione laterali e crash box frontale.

Di confort inutile parlare: basti dire che per entrare nell'abitacolo occorre sganciare il volante... Inoltre non c'è nemmeno uno straccio di parabrezza, ma solo un deflettore che permette l'utilizzo senza casco fino a 160km/h. La pedaliera è poi totalmente regolabile e nell'abitacolo oltre al freno a mano e agli interruttori per luci e frecce è presente il regolatore di frenata per ripartire la coppia frenante a scelta più sull'anteriore o sul posteriore.

Chi ha già fatto qualche gara in pista insomma si sentirà a casa. E fra l'altro riuscirà a gestire senza problemi il cambio sequenziale a 6 marce a cascata di ingranaggi, i freni a disco con pinze a 4 pistoncini Wilwood e le gomme semislick Dunlop Formula R. Per gli altri sarà meglio ripiegare su una "tranquilla" Porsche Carrera GT...

esterne111527101103152815_big.jpg

esterne111527151103152803_big.jpg

esterne111527111103152813_big.jpg

esterne111527031103152818_big.jpg

esterne111527061103152826_big.jpg

esterne111527161103152837_big.jpg

esterne111527011103152842_big.jpg

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

la versione turbo ha il miglior tempo sul giro per auto stradali al nurburgring... Che dire, un bel giocattolino. :D

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

a parte l'omologazione, di stradale in questa (stupenda) vettura cosa c'è?

Sinceramente nn capisco perchè far girare in città macchine come queste e contemporaneamente vietare in qualsiasi modo le elaborazioni di macchine "normali".....personalmente trovo inutile la omologazione per la strada poichè chi se la piglierà nn ci girerà mai su un bel pavè di centro oppure su una strada con qualche buchetta sul lungo mare (pena trovarsi il giorno dopo dal dottore con la schiena spezzata!).

Cmq rimane una vera macchina sportiva, molto estrema per la strada, ma penso molto efficace su pista (e il miglior tempo su quello stupendo tracciato ne dimostra le ottime qualità!)

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

l'omologazione stradale, serve solo perchè così puoi fare casa-pista-casa, senza doverla caricare sul carrello. :D

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
l'omologazione stradale, serve solo perchè così puoi fare casa-pista-casa, senza doverla caricare sul carrello. :D

E' quello che ho pensao anche io, ma perchè però, rischiare di rovinare tutto il fondo dell'auto (e la schiena del proprietario) per fare casa-pista, nn è meglio schiaffarla su un bel carrello e godersela totalmente su pista?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
l'omologazione stradale, serve solo perchè così puoi fare casa-pista-casa, senza doverla caricare sul carrello. :D

E' quello che ho pensao anche io, ma perchè però, rischiare di rovinare tutto il fondo dell'auto (e la schiena del proprietario) per fare casa-pista, nn è meglio schiaffarla su un bel carrello e godersela totalmente su pista?

e quello che penso anch'io.

Ma grazie all'omologazione ne venderanno qualche esemplare in più, qualche bauscia (chiedo scusa ai non milanesi) che la userà per andare a prendere l'aperitivo in ci sarà sicuramente :roll:

Un' alternativa, utilissima per farsi notare, ai soliti e troppo "scontati" Porsche Cayenne e BMW X5 (che non hanno mai visto la neve) ed ancora più esclusivo dell' Hummer.

Che tristezza :(

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Io sarei abbastanza cogliòne da andarci in giro tutti i giorni con questa macchina. Chissenefrega del mal di schiena. Piuttosto, quello che mi preoccupa è il fatto che essendo così poco alta da terra, toccherebbe dentro come niente.... e visto lo stato in cui versano le nostre strade....

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

io ci andrei in giro... qualche giretto su qualche stradina di montagna, me lo fareo ogni tanto durante il week end. :D

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ma è troppo...troppo...troppo....ma perchè non sono miliardario? :cry:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Guest Artemis

Presa! :D

dov'è che devo spedire il bonifico? ;)

ciao ciao!

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora
Accedi per seguire   

×

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.