Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Dal 2020 una segmento B tutta elettrica per Mazda

Cita

 

Mazda CEO Akira Marumoto has confirmed the Japanese carmaker will make a 100 per cent electric vehicle to be released by 2020, as part of a wider push towards electrification.

In an interview with Europe Auto News, the Mazda boss blamed the success of the company’s diesel-powered CX-5 SUV as the reason the company is struggling to achieve tough CO2 emissions standards in Europe, where each and every car maker’s fleet average must reach 95gm/km by 2021.

But with Mazda’s current fleet average emissions estimated by auto market research company JATO at 135.2gm/km, the car maker has put together a plan to achieve those emissions restrictions – notably committing to bringing a battery electric vehicle (BEV) to the European market by 2020.

Great news – only last week we reported Toyota’s decision to team up with Subaru in a turnaround from its “self-charging hybrid” campaigns, to develop an electric drivetrain platform that both carmakers would use in future EV models.

At the time we noted that Mazda seemingly was choosing to skate on thin ice with its plan to electrify its vehicles with “rotary range extenders”, making use of its considerable investment in rotary engine technology.

 

While at the time Marumoto said the company would plan to introduce a BEV by 2019, it now appears that in Europe at least that won’t come to fruition now until next year.

And while Mazda did in fact ink a deal with Toyota in 2017 to develop electric car technology, this partnership has not yet delivered any fully electric vehicles, and the model Marumoto says the company will introduce next year is not born of this partnership either.

“We are jointly developing a new EV architecture with Toyota, but we will first introduce our own EV on a Mazda architecture in 2020,” Marumoto told Europe Auto News on Thursday.

Additionally, Mazda is still sticking with its plan to use its “lean burn” SkyActiv-X technology, particularly for its larger models.

“First, the Skyactiv-X engine we are launching this year emits less than 100g/km of CO2….We believe for SUVs and large sedans, the most efficient powertrain will be a diesel coupled with an electric motor,” Marumoto said.

Following the introduction of the battery electric model next year, Marumoto added that Mazda will also introduce plug-in hybrid models from 2021.

 

Will these be the models that will capitalise on the “rotary range extender”?

 

“We have continued working on the development of the rotary engine even after we discontinued the RX-8. Its first application will be as a range extender for EVs,” Marumoto said.

“Inside Mazda, we all have the dream of seeing one day a vehicle powered by a rotary engine. But given the number of things we have to do, we had to put this on the back burner, and we have no time frame.”

 


Via TheDriven.io

  • I Like! 1
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sbagliavamo in parte...stanno utilizzando la CX-30 come base :D

L'asse anteriore è mosso da un motore elettrico da 105 kW / 143 CV e 265 Nm di coppia massima.

La batteria ha una capacità di 35.5 kWh che le garantisce un'autonomia su ciclo WLTP tra i 195 e 240 km. Mazda dichiara che è un'autonomia sufficiente per una cittadina, dove mediamente vengono percorsi meno di 100 km al giorno.

Per chi, invece, sente il bisogno di una maggior autonomia, verrà utilizzato un motore Wankel che fungerà da Range Extender. 

La ricarica sarà possibile da wallbox con una potenza di 6.6 kW oppure tramite presa CCS da 50 kW. 

mazda-e-tpv-coche-electrico-201960524-15mazda-e-tpv-coche-electrico-201960524-15mazda-e-tpv-coche-electrico-201960524-15

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beckervdo scrive:

La batteria ha una capacità di 35.5 kWh che le garantisce un'autonomia su ciclo WLTP tra i 195 e 240 km. Mazda dichiara che è un'autonomia sufficiente per una cittadina, dove mediamente vengono percorsi meno di 100 km al giorno.

 

Secondo Mazda, questa soluzione con una batteria più piccola della media delle elettriche, rende l'auto complessivamente meno inquinante nel suo ciclo di vita.

 

Personalmente apprezzo la soluzione, perché è un compromesso accettabile tra l'elettrica e la PHEV:

  • non si porta dietro tutto il peso e la complicazione di una "doppia meccanica", tipo le PHEV; 
  • né si porta dietro il peso e tutti i limiti di un'elettrica pura, con una batteria eccessivamente grande e pesante.

 

mazda e-tpv - rotativo (1).jpg

 

mazda e-tpv - rotativo (2).jpg

 

C'è già una prova, anche se non viene detto molto, trattandosi di prototipo:

 

 

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Beckervdo scrive:

Sbagliavamo in parte...stanno utilizzando la CX-3 come base :D

 

A me sembra una CX-30, differenza di non poco conto visto che il pianale è della nuova Mazda 3 e non quello della 2 allungato (CX-3).

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare una soluzione molto intelligente, il range extender permette poi di sopperire in caso di viaggi lunghi, senza nemmeno obbligare a lunghe soste per la ricarica. Per la tecnologia di cui disponiamo oggi, penso sia il compromesso migliore.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Può essere un'ottima soluzione se tutto l'accrocchio costa quanto un Diesel o magari solo un 5/10% in più.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, GL91 scrive:

Mi pare una soluzione molto intelligente, il range extender permette poi di sopperire in caso di viaggi lunghi, senza nemmeno obbligare a lunghe soste per la ricarica. Per la tecnologia di cui disponiamo oggi, penso sia il compromesso migliore.

 

Ho sempre detto che le elettriche pure peccano in range autostradale, non cittadino o misto. Bene, a 120 km/h fissi una elettrica usa circa 26 / 30 kWh, con l'autonomia che ne consegue.

Un generatore che funzioni in autostrada per fornire anche solo una meta' di quella potenza, raddoppierebbe di colpo l'autonomia. Quando non serve autonomia o nelle condizioni ideali (citta', statale) il veicolo andrebbe senza generatore, elettrico puro.

Considerando che un pacco batterie da 90 kWh pesa 700 kg, dimezzarlo e montare un piccolo e leggero motogeneratore renderebbe il tutto molto meno pesante, con grandi benefici. E un piccolo motogeneratore costa ben meno che 30/40 kWh di batterie. Quindi anche molto piu' economico.

Purtroppo non fa figo non poter dichiarare "0 CO2'.

Edited by Dodicicilindri
  • I Like! 4
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piû vanno avanti più trovo il posizionanamento di Mazda intelligente… Questa diventa l'ibrida Plug-In perfetta… secondo me...

Edited by ykdg1984
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorso di Mazda fila perfettamente sulla carta, ma di fatto la BMW i3 col range extender (che sostanzialmente aveva la stessa filosofia) l'hanno eliminata perché vendeva molto di piü l'elettrica pura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, superkappa125 scrive:

Il discorso di Mazda fila perfettamente sulla carta, ma di fatto la BMW i3 col range extender (che sostanzialmente aveva la stessa filosofia) l'hanno eliminata perché vendeva molto di piü l'elettrica pura.

 

 

E' il paradosso dell'elettrica, se non ha un'autonomia elevata non va bene (sulla carta), ma poi costa troppo, se ha un'autonomia bassa e la allunghi con il range extender optional costa comunque di più, chi la compra fa 2 conti e la prende senza range extender, perché capisce che l'autonomia è sufficiente nel 99% dei casi di utilizzo.

 

Ho sentito parlare di range extender a noleggio o di batterie a noleggio per aumentare l'autonomia quando necessario. Fermo restando che c'è anche l'opzione del noleggio dell'auto adatta allo scopo nell'1% dei casi.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.