Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori
  • 0
Sign in to follow this  
mariola

Frontiera Italia Francia

Question

Potrei dover andare con l'auto in Francia per lavoro tra un paio di settimane, per stimare i tempi degli spostamenti sapete dirmi se ci sono controlli (e quindi code) alle frontiere o se si passa dritti come prima del covid? 


R: "Papà cosa è successo alla macchina?"

J: "Ho investito un uomo che attraversava la strada senza guardare"

R: "Ma è molto molto rovinata papà"

J: "Continuava a rialzarsi"

Rat-boy e Janus Valker, da Rat-Man

Share this post


Link to post
Share on other sites

2 answers to this question

Recommended Posts

  • 0
18 ore fa, mariola scrive:

Potrei dover andare con l'auto in Francia per lavoro tra un paio di settimane, per stimare i tempi degli spostamenti sapete dirmi se ci sono controlli (e quindi code) alle frontiere o se si passa dritti come prima del covid? 

 

 

In teoria no, potrebbero comunque fermarti per controllare altro.

 

Cita

ENTRARE IN FRANCIA DALL'ITALIA:

A partire da lunedì 15 giugno, vengono soppresse tutte le limitazioni per l'entrata in Francia in provenienza dallo spazio europeo (salvo Spagna e GB, per le quali viene chiesta una quarantena volontaria). Non sono più necessarie le autodichiarazioni di entrata sul territorio francese e non vengono più effettuati controlli sui motivi di entrata.  

FASE 2 IN FRANCIA

A partire da lunedì 15 giugno, tutta la Francia è considerata "zona verde" ad eccezione del Dipartimento di Mayotte e la Collettività della Guyana francese. Maggiori informazioni alla pagina https://www.gouvernement.fr/info-coronavirus.

Per circolare con i mezzi di trasporto pubblici nelle ore di punta (6:30-9:30 e 16:00-19:00) nell’Ile-de-France, rimane indispensabile l’uso della maschera, mentre a partire dal 16 giugno non è più necessaria alcuna dichiarazione.

https://ambparigi.esteri.it/ambasciata_parigi/it/ambasciata/news/dall_ambasciata/focus-coronavirus.html

 

Cita

Tenuto conto dell’evoluzione favorevole della situazione sanitaria in Francia e in Europa e conformemente alle raccomandazioni della Commissione europea presentate ieri, la Francia eliminerà il 15 giugno mattina (ore 0.00) tutte le restrizioni alla circolazione alle frontiere interne europee (terrestri, aeree e marittime) introdotte per combattere la pandemia di COVID-19.

A decorrere dal 15 giugno, le persone provenienti da paesi dello Spazio europeo (Stati membri dell’Unione europea e Andorra, Islanda, Liechtenstein, Monaco, Norvegia, San Marino, Svizzera e Vaticano) potranno quindi entrare in territorio francese senza restrizioni legate alla lotta contro il COVID-19, come avveniva prima del 18 marzo 2020. In particolare, questi viaggiatori non saranno più tenuti a munirsi di un attestato di spostamento internazionale in deroga per entrare nel territorio francese. Inoltre, le persone provenienti dallo spazio europeo sono dispensate dalla quarantena al momento del loro arrivo in Francia.

Per reciprocità, tuttavia, continueranno ad applicarsi restrizioni alle frontiere con la Spagna e con il Regno Unito:

  • La Spagna ha scelto di mantenere fino al 21 giugno le restrizioni alla circolazione relative al COVID-19 e il requisito della quarantena per i passeggeri aerei provenienti da paesi europei. Di concerto con le autorità spagnole, la Francia manterrà pertanto le restrizioni attualmente in vigore fino al 21 giugno. Fino a tale data, i passeggeri aerei provenienti dalla Spagna saranno invitati ad effettuare una quarantena al loro arrivo in Francia.
  • Il Regno Unito ha deciso di introdurre l’8 giugno un obbligo di quarantena per i viaggiatori provenienti dalla Francia. Pertanto, a partire dal 15 giugno, i viaggiatori provenienti dal Regno Unito non saranno più soggetti a restrizioni di ingresso nel territorio nazionale legate alla lotta contro il COVID-19, ma rimarranno, fino a nuovo ordine, invitati a osservare la quarantena al loro arrivo.

Conformemente alle raccomandazioni della Commissione europea presentate ieri e ispirate alle proposte francesi, la Francia procederà inoltre ad un’apertura progressiva delle sue frontiere esterne Schengen a decorrere dal 1º luglio. Tale apertura si effettuerà in modo progressivo e differenziato secondo la situazione sanitaria dei vari paesi terzi e secondo le modalità

Tenuto conto dell’importanza dell’attrattiva universitaria, gli studenti internazionali saranno autorizzati, qualunque sia il loro paese d’origine, a venire in Francia e le modalità della loro accoglienza saranno facilitate. Le domande di visto e di permesso di soggiorno saranno trattate in via prioritaria.

https://it.ambafrance.org/Riapertura-della-frontiere-interne-europee-comunicato-stampa-dei-ministri-Jean

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
16 ore fa, ISO-8707 scrive:

 

 

In teoria no, potrebbero comunque fermarti per controllare altro.

Come l'anno scorso in pratica. 


R: "Papà cosa è successo alla macchina?"

J: "Ho investito un uomo che attraversava la strada senza guardare"

R: "Ma è molto molto rovinata papà"

J: "Continuava a rialzarsi"

Rat-boy e Janus Valker, da Rat-Man

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  



×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.