Jump to content
  • 0

Assorbimento impianto Punto = batteria a terra


LucioFire
 Share

Question

Visto che non si riesce a capire le cause della dispersione di energia sulla mia macchina e che ogni anno rimango a piedi almeno una volta, ho pensato a queste 2 soluzioni. Avrei aanch e una moto vecchiotta. Pensavo di mettere uno staccabatterie sulla macchian e uno sulla moto (o staccare del tutto la batteria senza ggiungere nulla)

 

Vantaggi e svantaggi di questa soluzione? Il mantenitore di carica lo potrei usare anche sull'altra auto (che male non fa credo) ma non contemporaneamente sulla moto . Una batteria quanto può stare staccata prima che inizi a rovinarsi?

PETIZIONE 125 in Superstrada e Autostrada

La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

Link to comment
Share on other sites

  • Answers 120
  • Created
  • Last Reply

Top Posters For This Question

Top Posters For This Question

Posted Images

Recommended Posts

  • 0

Posso dirti che tante auto moderne non vanno a fatto d'accordo con lo stacco della batteria.

 

Alcune, ad esempio, richiedono un reset fatto con l'autodiagnosi, al successivo riattacco; altre, almeno una procedura di reinizializzazione sterzo elettrico ed alzavetri, o codici impianto radio/multimediale; altre ancora, apparentemente non danno alcun problema, ma memorizzano degli errori e, per distacchi troppo lunghi, potrebbero presentare dei problemi con i parametri autoadattivi e non funzionare in maniera ottimale per un po', dopo il successivo riattacco. Su alcune invece, tanto fa il rispetto dei tempi di powerlatch prima dello stacco della batteria. 

 

Quindi, a mio avviso il mantenitore di carica è la soluzione migliore. 

  • I Like! 5
Link to comment
Share on other sites

  • 0

Premesso che non ho idea di che auto si stia parlando, cosa succede quando stacchi la batteria e quante volte all'anno la staccheresti? Prima di decidere valuta questo aspetto (per es. codice radio, taratura anti-pizzicamento vetri elettrici, taratura centralina iniezione ecc.).

Il mantenitore di carica puoi tranquillamente tenerlo per un periodo collegato ad un mezzo e poi spostarlo ad altro mezzo.

Link to comment
Share on other sites

  • 0
5 ore fa, LucioFire scrive:

Visto che non si riesce a capire le cause della dispersione di energia sulla mia macchina e che ogni anno rimango a piedi almeno una volta, ho pensato a queste 2 soluzioni. Avrei aanch e una moto vecchiotta. Pensavo di mettere uno staccabatterie sulla macchian e uno sulla moto (o staccare del tutto la batteria senza ggiungere nulla)

 

Vantaggi e svantaggi di questa soluzione? Il mantenitore di carica lo potrei usare anche sull'altra auto (che male non fa credo) ma non contemporaneamente sulla moto . Una batteria quanto può stare staccata prima che inizi a rovinarsi?


Di che macchina stiamo parlando?
Comunque mantenitore di carica sicuramente. Staccare la batteria (specie se spesso) su auto moderne è un ottimo modo di andare a cercare guai molto costosi.

Alcuni meccanici/elettrauti per non saper leggere ne scrivere, quando sostituiscono le batterie fanno ponte con un altra o un booster per non far mancare mai corrente, anche su auto che non lo richiederebbero.

Prendi un Ctek 5.0 fa per auto e moto indistintamente.
Per la batteria direi che senza assorbimenti, di caricarla una volta al mese. Se ci sono assorbimenti, quando la tensione scende sotto 12,3volt.

Link to comment
Share on other sites

  • 0
59 minuti fa, Yakamoz scrive:

Approfitto della discussione in corso per togliermi una curiosità: l'utilizzo dello staccabatteria può creare problemi alla batteria stessa?

 

In linea di massima no, soprattutto se è una batteria in salute e ben carica, ovvero quando è nuova e su un'auto che fa percorsi abbastanza lunghi. 

 

Ma dopo un po' di tempo, difficilmente la batteria si potrà considerare con certezza "in salute e ben carica" :) 

 

Quindii, non sarà tanto lo stacca batteria a creare problemi (fisicamente non le fa nulla), ma il fatto di usarla di rado, lasciandola in condizioni di carica parziale.

  • Thanks! 1
Link to comment
Share on other sites

  • 0
2 ore fa, J-Gian scrive:

Posso dirti che tante auto moderne non vanno a fatto d'accordo con lo stacco della batteria.

 

Alcune, ad esempio, richiedono un reset fatto con l'autodiagnosi, al successivo riattacco; altre, almeno una procedura di reinizializzazione sterzo elettrico ed alzavetri, o codici impianto radio/multimediale; altre ancora, apparentemente non danno alcun problema, ma memorizzano degli errori e, per distacchi troppo lunghi, potrebbero presentare dei problemi con i parametri autoadattivi e non funzionare in maniera ottimale per un po', dopo il successivo riattacco. Su alcune invece, tanto fa il rispetto dei tempi di powerlatch prima dello stacco della batteria. 

 

Quindi, a mio avviso il mantenitore di carica è la soluzione migliore. 

Scusate tutti se non ho indicato l'auto...pensavo di averlo fatto.

La vettura in questione è ,per chi mi conosce qua dentro la famosa punto cabrio del 1999.

Purtroppo si mangia una batteria all'anno circa,e di km annui ne fa pochini(circa 3000). La stavo alternando con la giulia...due settimane una e due settimane l'altra...quando le prendo  ci faccio almeno 50x2 chilometri (a volte anche meno).La radio l'ho porprio eliminata. Il meccanico ha cercato di capire come mai fino al giorno prima va perfetta,fatti 100 km e poi il giorno dopo batteria praticamente morta. Alteernatore a posto

Ha tenuto la macchina ferma e misurato la batteria.praticamente è sempre rimasta molto ma molto vicina al valore iniziale.QUindi anche queste perdite sono strane. Il problema è che l'ultima volta m'ha lasciato a piedi ...nel garage...praticamente mi bloccava pure l'altra :D

con un attacca e stacca la terrei ferma 2\3 settimane al mese in pratica,come ho detto ogni 2 settimane alterno le auto. il powerlatch cosa è? perdonate la mia ignoranza.

un manteniroe di carica può mantenere contemporaneamente la macchina  e quella della moto?

o ci vogliono 2 mantenitori di carica? (la moto è vecchiotta,poca elettronica...aprilia 125 tuono del 2003/4)oppure alla moto per questi 2\3 mesi tolgo la batteria del tutto e via?tanto non penso di usarla molto

2 ore fa, LiF scrive:

Premesso che non ho idea di che auto si stia parlando, cosa succede quando stacchi la batteria e quante volte all'anno la staccheresti? Prima di decidere valuta questo aspetto (per es. codice radio, taratura anti-pizzicamento vetri elettrici, taratura centralina iniezione ecc.).

Il mantenitore di carica puoi tranquillamente tenerlo per un periodo collegato ad un mezzo e poi spostarlo ad altro mezzo.

come ho detto scusatemi pe ri pochi dettagli. sul quote sopra puoi vedere la descrizione della situazione.

Metterei un affare del genere sulla punto

71TiXEqrVoL.__AC_SX300_SY300_QL70_ML2_.j

e ogni due settinane  usere l'auto (per 2 settimane),passate quelle tornerei alla giulia

2 ore fa, Nico87 scrive:


Di che macchina stiamo parlando?
Comunque mantenitore di carica sicuramente. Staccare la batteria (specie se spesso) su auto moderne è un ottimo modo di andare a cercare guai molto costosi.

Alcuni meccanici/elettrauti per non saper leggere ne scrivere, quando sostituiscono le batterie fanno ponte con un altra o un booster per non far mancare mai corrente, anche su auto che non lo richiederebbero.

Prendi un Ctek 5.0 fa per auto e moto indistintamente.
Per la batteria direi che senza assorbimenti, di caricarla una volta al mese. Se ci sono assorbimenti, quando la tensione scende sotto 12,3volt.

come vedi sopra il mio utilizzo (per non tenere ferme le auto) è differente però. in che senso caricare la batteria?tu dici se la stacco per più di un mese no?

1 ora fa, J-Gian scrive:

 

In linea di massima no, soprattutto se è una batteria in salute e ben carica, ovvero quando è nuova e su un'auto che fa percorsi abbastanza lunghi. 

 

Ma dopo un po' di tempo, difficilmente la batteria si potrà considerare con certezza "in salute e ben carica" :) 

 

Quindii, non sarà tanto lo stacca batteria a creare problemi (fisicamente non le fa nulla), ma il fatto di usarla di rado, lasciandola in condizioni di carica parziale.

con la punto è una batteria all'anno ,quindi sicuramente non è vecchia :D

E pure la motochiavica viaggia quasi su questi livelli :D

 

quindi mi pare di capire che l'attacca\stacca non piace a nessuno.

A me piaceva che costa poco,non consuma nulla e non ho un affare in garage attaccato alla batteria e alla presa elettrica (considerate che per oltre 8 ore a casa non c'è nessuno)...rischio incendi in garage,...non sarei felicissimo ecco.

PETIZIONE 125 in Superstrada e Autostrada

La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

Link to comment
Share on other sites

  • 0

Visto che parli di meccanico...hai provato con un elettrauto bravo? Io penserei a risolvere il problema, piuttosto che a metterci una pezza con mantenitore di carica (che comunque potrebbe farti comodo) o stacca batteria.

Anche io ho un'auto con la quale faccio circa quel chilometraggio annuo e, per lo più lasciata quasi sempre all'aperto, e non ho questa moria di batterie.

Link to comment
Share on other sites

  • 0
19 ore fa, Nico87 scrive:


Non è necessario che il mantenitore lo lasci sempre attaccato. Basta che lo attacchi per ricaricare una volta al mese e sei a posto.

sicuro? perchè chiamandosi mantenitore di carica...pensavo che toccava tenerlo li per "mantenere" :D

Con una volta  al mese c'è caso che rimango a piedi :D s emi fa un drop pesante?

Come ho detto l'ultima volta è morta dopo aver fatto 100km due giorni prima.

In garage e al chiuso

3 ore fa, LiF scrive:

Visto che parli di meccanico...hai provato con un elettrauto bravo? Io penserei a risolvere il problema, piuttosto che a metterci una pezza con mantenitore di carica (che comunque potrebbe farti comodo) o stacca batteria.

Anche io ho un'auto con la quale faccio circa quel chilometraggio annuo e, per lo più lasciata quasi sempre all'aperto, e non ho questa moria di batterie.

La mia sta in garage. ma essendo cabrio magari l'umidità è trapelata da qualche parte. anche se l'auto è al chiuso. pure la moto è al chiuso ma i connettori mi si sono ossidati per dire.

pure a me non piace come soluzione definitiva. preferivo risolvere. solo che al momento non volevo buttarci tanti soldi visto che ho diverse spese.

Magari le batterie muoiono perchè gli impianti fiat anni 80\90 non sono al top diciamo :D

PETIZIONE 125 in Superstrada e Autostrada

La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

Link to comment
Share on other sites

  • 0
4 ore fa, LucioFire scrive:

sicuro? perchè chiamandosi mantenitore di carica...pensavo che toccava tenerlo li per "mantenere" :D

Con una volta  al mese c'è caso che rimango a piedi :D s emi fa un drop pesante?

Come ho detto l'ultima volta è morta dopo aver fatto 100km due giorni prima.

In garage e al chiuso

La mia sta in garage. ma essendo cabrio magari l'umidità è trapelata da qualche parte. anche se l'auto è al chiuso. pure la moto è al chiuso ma i connettori mi si sono ossidati per dire.

pure a me non piace come soluzione definitiva. preferivo risolvere. solo che al momento non volevo buttarci tanti soldi visto che ho diverse spese.

Magari le batterie muoiono perchè gli impianti fiat anni 80\90 non sono al top diciamo :D


Il mantenitore di carica non è altro che un caricabatteria che quando sente che l'assorbimento va a 0, continua ad erogare una corrente bassissima per mantenere la batteria carica. Nulla vieta di caricare la batteria, staccarlo e riattaccarlo dopo qualche settimana (personalmente faccio cosi, ho visto gente mandare in flambè garage o officine con ricariche batteria incostudite) ricaricando la percentuale che si è scaricata nel frattempo.

Comunque se è morta in due giorni, c'è un assorbimento molto importante (nell ordine di 0.5/1Ah) e sarebbe da verificare (e facile da scovare). E' possibile che ci sia qualcosa che fa resistenza o scalda qualche filo/relè/centralina con pericolo anche di incendio. Considerato che nella punto 1 la roba da controllare è ben poca, io la farei controllare.
Nelle Tipo/Tempra coeve, capitava che si infiltrasse l'acqua dal parabrezza e gocciolasse sulla centralina relè/fusibili sotto al volante.

Tenerla carica col mantenitore è nascondere la polvere sotto il tappeto.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.