Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Cosimo

Alluvione in Veneto - Un dovere dare una mano (Foto e Video)

Recommended Posts

Purtroppo temo la notizia non abbia avuto la giusta enfasi sui tg e sui giornali, vuoi perchè si preferisce parlare di zoccolette o di politici che litigano tra loro come zitelle pre meno pausa, ma quello che è capitato in Veneto negli ultimi giorni è stata una vera catastofe.

I veneti son gente che parla poco e si da da fare, quindi la notizia è passata ancora di più in sordina, ma mi pare doverosissimo dare loro una mano.

Pensate che da un servizio del tg5 ho appreso che la tt di tommy è stata avvistata dalla guardia costiera albanese mentre galleggiava verso il peloponneso

Scherzi a parte, la cosa più facile e immediata da fare è un indolore sms come indicato qui sotto:

45501.jpg

Naturalmente qualsiasi altro mezzo è altrettanto benvenuto...

forza ragazzuoli, usate sti cellulari multifunzione per fare qualcosa di utile!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo su tutto...è stato tutto abbastanza ignorato, ora non voglio sembrare per forza leghista/secessionista ma di telecamere in Veneto ne ho viste poche, perchè? perchè troppo spesso si applicano due pesi e due misure?

Ad ogni modo faccio anche un altra riflessione su quello che è accaduto pure nella mia zona che non ha certo avuto i problemi del Veneto ma qualche frana è venuta: io mi chiedo PERCHE' quando piove per 2/3 giorni a fila vengono giù le colline e la pianura diventa una piscina? Anni fa (non sono vecchio ma nemmeno ho 3 anni) di questi problemi non se ne sentivano e guardo anche solo al mio paesino in campagna.

Mia nonna mi diceva sempre: finchè marcisce qualche zucchina o non raccogli qualche fagiolo fa lo stesso, ma non dimenticarti mai di pulire i canali prima di Settembre...effettivamente è un lavoro che non fa più nessuno :roll: e bastano 6h di pioggia per avere strade allagate e campi distrutti.

Ora questo disastro sarebbe probabilmente capitato lo stesso, come ogni tanto capita che il Po me lo ritrovo vicino a casa :lol: però ecco...certi eventi iniziano a ripetersi con un po troppa frequenza

Share this post


Link to post
Share on other sites

Imho sarebbe il caso di dare più importanza a questo topic, mettendolo in rilievo tipo quello dei pneumatici invernali... ;)

A Gianni... pensaci tu!!! :mrgreen:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Concordo su tutto...è stato tutto abbastanza ignorato, ora non voglio sembrare per forza leghista/secessionista ma di telecamere in Veneto ne ho viste poche, perchè? perchè troppo spesso si applicano due pesi e due misure?

Ad ogni modo faccio anche un altra riflessione su quello che è accaduto pure nella mia zona che non ha certo avuto i problemi del Veneto ma qualche frana è venuta: io mi chiedo PERCHE' quando piove per 2/3 giorni a fila vengono giù le colline e la pianura diventa una piscina? Anni fa (non sono vecchio ma nemmeno ho 3 anni) di questi problemi non se ne sentivano e guardo anche solo al mio paesino in campagna.

Mia nonna mi diceva sempre: finchè marcisce qualche zucchina o non raccogli qualche fagiolo fa lo stesso, ma non dimenticarti mai di pulire i canali prima di Settembre...effettivamente è un lavoro che non fa più nessuno :roll: e bastano 6h di pioggia per avere strade allagate e campi distrutti.

Ora questo disastro sarebbe probabilmente capitato lo stesso, come ogni tanto capita che il Po me lo ritrovo vicino a casa :lol: però ecco...certi eventi iniziano a ripetersi con un po troppa frequenza

Secondo me non basta solo la pulizia, in ogni caso fondamentale, dei fiumi, grandi o piccoli che siano. Negli ultimi anni in pianura si è costruito ovunque, dai quartieri abitativi alle zone industriali. Non ci son più tutti quei terreni agricoli con il loro bel fossato e con le rive alberate. L'acqua dovrà pur sfogarsi altrove!!!

Inoltre i roditori stanno devastando gli argini dei fiumi e non rsistono alla potenza delle piene d'acqua.

I soldi non ci sono o non vogliono metterceli!!!

Imho l'abolizione dell'ICI sulla prima casa indistintamente dal reddito ha fatto il resto per parlare del mal costume italiano del non pagare le tasse.

Ci lamentiamo di quanto succede... ma ci pensiamo mai che quello che succedde E SOLAMENTE COLPA NOSTRA!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Secondo me non basta solo la pulizia, in ogni caso fondamentale, dei fiumi, grandi o piccoli che siano. Negli ultimi anni in pianura si è costruito ovunque, dai quartieri abitativi alle zone industriali. Non ci son più tutti quei terreni agricoli con il loro bel fossato e con le rive alberate. L'acqua dovrà pur sfogarsi altrove!!!

Inoltre i roditori stanno devastando gli argini dei fiumi e non rsistono alla potenza delle piene d'acqua.

I soldi non ci sono o non vogliono metterceli!!!

Imho l'abolizione dell'ICI sulla prima casa indistintamente dal reddito ha fatto il resto per parlare del mal costume italiano del non pagare le tasse.

Ci lamentiamo di quanto succede... ma ci pensiamo mai che quello che succedde E SOLAMENTE COLPA NOSTRA!!!

Si è vero...sicuramente dove prima c'erano grossi campi di patate e cipolle oggi ci sono solo centri commerciali (inutili)...però io parlavo sopratutto di piccoli paesi e piccole comunità dell'appennino dove ormai piove e le strade statali/provinciali vengono interrotte in più punti :roll:

Lavori non sono mai stati fatti o comunque gli ultimi lavori su larga scala appartengono al Ventennio tanto odiato o comunque è la norma che vengano fatti dopo anni dalle catastrofi: a Piacenza hanno sistemato le pile del ponte sul Po nel 2008...erano lavori programmati "dalla piena del 1994" :roll: e non sto scherzando :lol: erano cosi programmati che l'anno scorso è addirittura crollato :lol: Adesso hanno quasi finito il nuovo (in tempi record) e hanno pure alzato gli argini sulla via emilia di 1,5m :roll: ma doveva crollare un ponte (roba da burundi) per farli svegliare :roll:

Ora anche in Veneto faranno qualcosa di programmato da decenni...peccato,fosse stato fatto prima con minore sforzo si sarebbe potuto salvare tutto :roll: la colpa è sicuramente in gran parte di amministrazione locale e centrale,ma io ci metterei dentro un pò anche i cittadini beoti che oggi chiedono alla politica "la banda larga per tutti" e dimenticano cosa ben più basilari da chiedere ai politici che dall'alto della loro somma ignoranza a certe cose non arrivano

Share this post


Link to post
Share on other sites

SMS mandato ;)

Mia nonna mi diceva sempre: finchè marcisce qualche zucchina o non raccogli qualche fagiolo fa lo stesso, ma non dimenticarti mai di pulire i canali prima di Settembre...effettivamente è un lavoro che non fa più nessuno :roll: e bastano 6h di pioggia per avere strade allagate e campi distrutti.

Ora questo disastro sarebbe probabilmente capitato lo stesso, come ogni tanto capita che il Po me lo ritrovo vicino a casa :lol: però ecco...certi eventi iniziano a ripetersi con un po troppa frequenza

Considera che gli ambientalisti si incazzano se vuoi dragare i fiumi :lol: Così come si incazzano con chi vuole tenere puliti i boschi :roll: Risultato? Piene e incendi.

In molti casi poi si aggiunge l'intubazione delle acque di scolo fatte ad minchiam...con tubi troppo piccoli per risparmiare soldi. E vualà, tutto che tracima.

Imho l'abolizione dell'ICI sulla prima casa indistintamente dal reddito ha fatto il resto

Addossare tutte le colpe all'abolizione dell'ICI è la classica foglia di fico che viene usata per giustificare sprechi e taglieggiamenti ;) Perchè l'ICI sulla prima casa - oltre a essere un'imposta STRAORDINARIA introdotta nel 1992 - non era questo popò di valore, visto che era del 5.8 per mille del valore di rendita catastale (che erano di molto inferiori al valore reale, non so se sono stati adeguati), meno 155€ di detrazione.

Il grosso del gettito viene da seconde case e attività commerciali, e lì c'è ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Addossare tutte le colpe all'abolizione dell'ICI è la classica foglia di fico che viene usata per giustificare sprechi e taglieggiamenti...

Cosa che io infatti non ho detto... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cosa che io infatti non ho detto... ;)

Non mi riferivo a te, ma a tante amministrazioni che la usano come scusa buona per tutte le stagioni quando si tratta di piazzare velox e soste a pagamento ;) O per non andare a indagare nei bilanci dove gettano i soldi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By J-Gian
      Non ho avuto modo di seguire i TG nazionali questa settimana, sicuramente si saranno focalizzati sul maltempo che ha colpito tutta l'Italia provocando danni e perdite di vite umane.
       
      Da veneto, mi sento di dover portare all'attenzione di tutti quanto successo nella mia regione.
       
      I danni peggiori sono occorsi in montagna.
      Torrenti diventati vere e proprie cascate, hanno spazzato via di tutto in un sacco di paesi, tant'è che in questo momento mi trovo impreparato nell'elencarvi i nomi. 
       
      La cosa più impressionante è successa nella Val Visdende, dove una sorta di uragano ha letteralmente sradicato ed abbattuto migliaia e migliaia di alberi. 
       
      Lascio parlare alle immagini ed al video, di cui uno realizzato dalla CNN, giusto per rendere l'idea di quanto il fenomeno abbia avuto eco nel resto del monto.
       
       
       




       
       
       
       
       
      Nel resto della regione, i fiumi principali sono arrivati oltre la soglia di guardia, si pensi al Piave che, è arrivato a lambire il secondo argine, causando la chiusura delle arterie principali: come altezza ha sfiorare un ponte ferroviario, provocato l'allagamento e cedimento di un ponte provvisorio, oltre ad aver allagato tutte le case dell'aera golenaria. 
       
        
       
       
      L'Adige è stato contenuto grazie ad un'intelligente galleria, che ha permesso di sversare l'acqua in eccesso sul Garda, non senza qualche conseguenza per il lago, che nella fase iniziale si è trovato pieno di detriti e melma.

       
       
      Venezia ha avuto un picco di alta marea da record, con ben 156 cm ed oltre il 75% della città sott'acqua, con tanto di meduse a passeggio per la città  

       
       
       
       
      Si parla di oltre un miliardo di euro di danni monetari, ma sappiamo essere una stima molto approssimativa, che non tiene conto dei problemi a livello capillare (ci sono ancora territori senza linea elettrica, telefonica ed acqua, manca anche la strada in alcuni posti di montagna...). 
       
      Se qualcuno volesse contribuire economicamente, c'è già un conto:
       
      Da mezzanotte, attiveranno anche un conto per dare un contributo via sms:
       
       
       
    • By duetto80
      Boh, non sapevo dove metterlo
      Chiedo agli indigeni
      Ma non doveva essere inaugurato il 2 maggio ???
      Perchè cercando in rete non c'è modo di sapere quando verrà aperto
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.