Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • 0
Massimiliano_VR

Vendita auto con vizi dichiarati - responsabilità venditore

Question

Buongiorno (innanzitutto presentandomi, eventualmente anche poi in una sezione apposita.. Massimiliano, 29 anni di Verona), navigando un po nel forum ed anche in rete purtroppo non ho trovato delucidazioni in merito a questo mio dubbio.

 

Ho venduto un autovettura poco fa (si parla di giorni); tale mezzo con alle spalle 130'000 km  e che mi ha fatto dannare (e non poco) dai 90'000 km, brevemente si parla di problemi apertura bagagliaio (stimato 300 euro sostituzione), problemi alle volte di accensione spia ammortizzatori (bo, mai posto il problema di spesa), accensione a freddo a tre cilindri (non sempre, ma grave, stimato 1000/1500 euro).. oltre che acciacchi vari (urtata in parcheggio da chissà chi, fanali e carrozzeria di lato opacizzati, interni che iniziavano a sgualcirsi).. insomma un bidone a mio parere.

 

Messo un annuncio in cui mi pronunciavo su bagagliaio, ammortizzatore spia difettosa, tre cilindri.. vendo l' auto (sottocosto di un 20%) - si parla di 6000 euro; sul contrattino firmato ce riportato tutto questo, oltre alla formula vista e piaciuta ed inoltre si fa riferimento all annuncio come menzione.

 

L' auto è stata visionata da meccanico di fiducia del compratore (carroponte, ma senza OBD nonostante abbia dichiaratamente e verbalmente chiesto se volevano fare una diagnosi, ma vabbe), visionata poi anche da carrozziere.. successiva prova su strada.. naturalmente ho fatto menzione anche di questo sul contrattino.

 

Come mi aspettavo ricevo la chiamata a distanza di un paio di giorni dall' acquirente.. tutto come previsto ''una marea di soldi, devi fartene carico tu ora per il motore, io pago solo la carrozzeria ed il resto la sistemi tu.. ti porto per vie legali''.

 

Questo in sintesi cercando di essere coinciso.. premetto poi che mi sono preventivamente informato da una parente avvocato, non sembrano esserci estremi per la malafede (chiariamoci, certo ho parlato del problema e dei problemi ma, cercando di non ingigantirli, si parla del tre cilindri, non del costo o del possibile elemento di causa - d altra parte non sono un meccanico, non posso pronunciarmi al di fuori della mia professione).

 

In rete si trovano una marea di discussioni relativi ad i vizi occulti e questi poi che portano a rescissioni contrattuali o riadeguamenti di prezzo, ma non ho trovato casistiche simili alla mia.. in quanto ho cercato (per quanto possibile, alla fine mo dovevo pur vendere) di essere abbastanza trasparente. enunciando che a livello di motore ci fosse comunque un qualcosa di strano, bo.. non saprei davvero come prendere a livello normativo la cosa.

 

Credo che comunque un vizio dichiarato (anche se compromette in parte l utilizzo dell autovettura) non possa rivalersi contro di me, nonostante sia stato dichiarato in maniera sommaria (tornando a prima, non posso comunque garantire quale sia il problema ad oggi.. stimo anch io quale potrebbe essere il componente da sostituire).

 

Per terminare, in effetti non ci ho dormito molto per alcuni giorni.. non che mi piaccia ''truffare'' ed è per questo che sono partito da un margine di trattativa piu bassa e scalando ulteriormente il prezzo.. ad un certo punto  però l auto dovevo cambiarla (da 3 a 5 porte) e sinceramente di spenderci tutti quei soldi, con un treno gomme invernali da comprare, le estive poi a fine stagione (215/40/18) + dischi e pastiglie, con una frizione che non so nemmeno se arrivava a 150'000km, tagliando, revisione, in piu una macchina con la carrozzeria che se ne stava andando.. ho ragionato sulla convenienza da portarmi a casa!!!

 

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Recommended Posts

  • 0

Se il vizio è dichiarato non ti può dire niente. Se non vuoi sbattimenti offriti di riprenderla indietro e la vendi a un altro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

... ma tu hai specificato i problemi che la macchina ha? 

Se sentenzi già te che è un bidone, lo hai comunicato anche all'acquirente? 

Se poi è un bidone.... 6000€ ?? 

Sull'annuncio hai elencato i problemi della vettura? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
2 ore fa, jameson scrive:

Se il vizio è dichiarato non ti può dire niente. Se non vuoi sbattimenti offriti di riprenderla indietro e la vendi a un altro.

 

Vizio dichiarato, o meglio i vizi.. ammortizzatori, motore, baule (per il resto si tratta di noie varie comunque assimilabili agli anni dell auto).. firma e controfirma.

 

Ma, nah.. l auto non la riprendo in quanto non mi va proprio di sbattermi nuovamente con annuncio, tempo da dedicarci, tempi morti ecc.

 

Anche secondo me se i vizi sono dichiarati nessun problema.. ma.. mi sembra un argomento interessante su cui discutere e sul quale in rete (se altri avessero simili dubbi) poco o nulla si trova.

 

 

Edited by Massimiliano_VR
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
1 ora fa, flower scrive:

... ma tu hai specificato i problemi che la macchina ha? 

Se sentenzi già te che è un bidone, lo hai comunicato anche all'acquirente? 

Se poi è un bidone.... 6000€ ?? 

Sull'annuncio hai elencato i problemi della vettura? 

 

Si, specificati i problemi sia in annuncio che in fase di compravendita per iscritto.

 

Estrapolando circa la formula che cita ''l auto presenta ricorrenti problemi di avviamento a tre cilindri, così come segnalazione di ammortizzatori da verificare, sostituito componente baule comunque ancora difettoso in apertura''.. questo ovviamente SIA in annuncio CHE in contratto di vendita.

 

L' auto, vista dal meccanico su carroponte e provata su strada.. quindi non mi sembra di aver nascosto nulla (già ancora prima di contattarmi l acquirente si sarà letto la descrizione), non mi voglio auto difendere e ci mancherebbe, ammetto di non aver marcato sui problemi (ne sminuendoli però ne d' altro canto definendo l auto un bidone di fronte a lui).

 

Francamente credo che nessuno si tirerebbe la zappa sui piedi ingigantendo le cose a proprio svantaggio parlandone prima di vendere.. bidone lo è per me a livello soggettivo (per me una panda se va bene non è un bidone, per altri invece si).

 

Presumo che al momento dell' acquisto (5800 il prezzo esatto, a fronte di una media vettura.. esposta in compravendita a 7500 euro) l' acquirente non l abbia vista proprio così (altrimenti non mi avrebbe firmato nero su bianco l' accettazione dei problemi).

 

Credo che a stima fatta della riparazione non si aspettassero certe cifre ma magari un semplice problema di candele o guarnizioni da poche centinaia di euro, a fronte di una spesa di +1000 euro si saranno ricreduti.

 

Io mi sento il cuore in pace, relativamente l' aver esposto quello che non andava.. certo in maniera sommaria.. ma sinceramente, io non avrei nemmeno chiamato per un auto targata 2012 con una descrizione simile.. se il mio budget fosse stato 6000 euro non andavo certo ad ''imbagolarmi'' in chissà quali cavilli meccanici per avere uno stemma R sull auto.

 

Booo.. veramente non so come interpretare la situazione, sono nel giusto al 100%? Chi lo sa.. credo che lo step successivo al mio comportamento (e quindi dire ''guarda che forse ci sono 1500 euro di danni, forse manco si risolve'') avrebbe comportato l invendibilità reale del mezzo

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Penso che 

1 ora fa, Massimiliano_VR scrive:

 

Si, specificati i problemi sia in annuncio che in fase di compravendita per iscritto.

 

Estrapolando circa la formula che cita ''l auto presenta ricorrenti problemi di avviamento a tre cilindri, così come segnalazione di ammortizzatori da verificare, sostituito componente baule comunque ancora difettoso in apertura''.. questo ovviamente SIA in annuncio CHE in contratto di vendita.

 

L' auto, vista dal meccanico su carroponte e provata su strada.. quindi non mi sembra di aver nascosto nulla (già ancora prima di contattarmi l acquirente si sarà letto la descrizione), non mi voglio auto difendere e ci mancherebbe, ammetto di non aver marcato sui problemi (ne sminuendoli però ne d' altro canto definendo l auto un bidone di fronte a lui).

 

Penso che più chiari di così non si possa, hai specificato le problematiche dal punto di vista pratico, ovvero come le può vedere un utilizzatore: tu non sei un tecnico, o un perito, in grado di valutare o stimare l'origine ed il costo di quei problemi da risolvere.

 

L'auto inoltre è stata messa a disposizione per un'ispezione presso un professionista dell'autoriparazione, più di così...

 

Evidentemente nuovo acquirente ha sottostimato l'entità dei problemi. Ed ora, da pentito, prova a scucire il più possibile, intimorendoti con il ricorso alle vie legali.

Mio parere personale, è che finirà in un ulteriore bagno di soldi per lui. Spende meno a rivendere l'auto a sua volta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Penso che l’acquirente si debba attaccare al tram: hai dichiarato che la vettura presentava problemi, l’ha pure fatta controllare dal meccanico...inoltre immagino si tratti di compravendita tra privati quindi per me non può avanzare nessuna pretesa. Inoltre l’ha comprata pagandola meno della media quindi il rischio se lo é preso lui. Se non voleva problemi ne acquistava una senza problematiche dichiarate e pagandola di più.

  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

... si... allora penso anche io che, firmato il visto e piaciuto, si attacca. Sei stato già troppo gentile a permettergli la prova con un meccanico. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0

Se i vizi sono dichiarati sul contratto di vendita, non vedo come possano essere occulti.
Non è vietato vendere un bene guasto o difettato. L'importante è che sia ben specificato, e mi pare il tuo caso lo sia.

Fossi in te, ignorerei l'acquirente. Oramai sono affari suoi. Se poi ti vuole querelare, penso che un qualsiasi legale lo sconsiglierà, poi deciderà lui.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
4 ore fa, Nico87 scrive:

Se i vizi sono dichiarati sul contratto di vendita, non vedo come possano essere occulti.
Non è vietato vendere un bene guasto o difettato. L'importante è che sia ben specificato, e mi pare il tuo caso lo sia.

Fossi in te, ignorerei l'acquirente. Oramai sono affari suoi. Se poi ti vuole querelare, penso che un qualsiasi legale lo sconsiglierà, poi deciderà lui.
 

 

Concordo a pieno che i vizi, in quanto dichiarati non possono definirsi occulti (sarebbe contraddittorio lo stesso termine), ma per quanto riguarda la seconda parte del tuo messaggio.. eh, in effetti non saprei darvi una certezza ''matematica''.

 

Ora la mia professione è nel ramo dell oleodinamica di precisione, ma ho una formazione e un inizio di vita lavorativa nell edilizia (architetto), ti posso brevemente accennare che.. vendere un immobile non conforme a livello impiantistico (facciamo finta l impianto elettrico) è impossibile anche dichiarandolo.

 

In quel caso il venditore è obbligato a pronunciare in atto la formula del norma di legge.. ma è una cosa un po diversa, in effetti io ho venduto un auto conforme si alla descrizione ma parzialmente invendibile.

 

Mmm.. credo vi siano spunti (al di la della mia personale situazione), interessanti da seguire per chi volesse vendere un auto con difetti.. il mio consiglio è quello di dichiararli per evitare grane poi

Share this post


Link to post
Share on other sites
  • 0
55 minuti fa, Massimiliano_VR scrive:

Concordo a pieno che i vizi, in quanto dichiarati non possono definirsi occulti (sarebbe contraddittorio lo stesso termine), ma per quanto riguarda la seconda parte del tuo messaggio.. eh, in effetti non saprei darvi una certezza ''matematica''.

 

Ora la mia professione è nel ramo dell oleodinamica di precisione, ma ho una formazione e un inizio di vita lavorativa nell edilizia (architetto), ti posso brevemente accennare che.. vendere un immobile non conforme a livello impiantistico (facciamo finta l impianto elettrico) è impossibile anche dichiarandolo.

 

In quel caso il venditore è obbligato a pronunciare in atto la formula del norma di legge.. ma è una cosa un po diversa, in effetti io ho venduto un auto conforme si alla descrizione ma parzialmente invendibile.

 

Mmm.. credo vi siano spunti (al di la della mia personale situazione), interessanti da seguire per chi volesse vendere un auto con difetti.. il mio consiglio è quello di dichiararli per evitare grane poi

Se fosse così non potresti vendere un'auto incidentata. Spetta a chi compra ripararla prima di circolare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Answer this question...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.