Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Apro questo 3d per evitare di inquinare altri post...

 

 

Noto un senso di frustrazione e lamentio, con un'Alfa Romeo intoccabile, osannata dai celoduristi (che poi alla fine non la comprano) ed una crociata anti-tecnologica nei confronti della triade....

 

Non è assurdfo? Non è meglio ogni tanto essere obiettivi e definire la politica di FCA controproducente? Può magari l'handling non essere l'unico motivo di scelta di una macchina nel 2019?

 

  • I Like! 4
  • Thanks! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uno può avere altri criteri di scelta. 

Uno può non amare l'alfa romeo. 

Uno può amare altri marchi. 

Uno può amare la tecnologia

 

Quello che secca, é il sentirsi in dovere di rimarcare tutto ciò in ogni singolo post. Gli altri utenti capiscono. Non siamo mediamente Dory. 

 

Io ad esempio non sono appassionato di calcio. Ma mica vado in ogni singolo forum di calcio a esternare il mio disamore per il calcio. 

 

Qualcuno più di 2000 anni fa disse "chi é senza peccato lanci la prima pietra". 

Ecco, magari un po' di autocritica, prima di critica esterna, un po' di riflessione prima di schiacciare "invia risposta", sarebbe saggio da parte di tutti. 

 

Perché noi riceviamo il riflesso dei nostri comportamenti. Se non ci piacciono le risposte, magari serve qualche riflessione. 

  • I Like! 8

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, A.Masera scrive:

Apro questo 3d per evitare di inquinare altri post...

 

 

Noto un senso di frustrazione e lamentio, con un'Alfa Romeo intoccabile, osannata dai celoduristi (che poi alla fine non la comprano) ed una crociata anti-tecnologica nei confronti della triade....

 

Non è assurdfo? Non è meglio ogni tanto essere obiettivi e definire la politica di FCA controproducente? Può magari l'handling non essere l'unico motivo di scelta di una macchina nel 2019?

 

 

Sono più di dieci anni che si trattano le stesse questioni all'infinito, non se ne verrà mai fuori.

Per quel che mi riguarda sono d'accordo con te, ma alla fine chissenefrega :) 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Vadocomeundiavolo scrive:

Per dare una nuova immagine al marchio non basta una generazione di vetture.
Tutto e subito non è mai stato.

Infatti è questo il problema. 

Forse qualcuno in FCA (o qui) pensava che in una generazione si innescava il cambio di rotta, ma il mondo automotive ci insegna che per creare una solidità e stabilità, a maggior ragione near premium, ci vogliono diverse generazioni di vetture (vd Audi, ma anche Lexus oppure il lento cammino delle coreane in europa) 

 

Inoltre si sta attraversando una fase migratoria caotica post diesel-gate tra benzina, ibrido ed elettrico. 

 

Quello che critico a FCA è se decidessero di abbandonare del tutto gli sforzi iniziali nella impazienza di non aver ottenuto subito i risultati sperati

 

 

  • I Like! 4
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le scelte di un mezzo o di un marchio sono tante:
1) la sicurezza intrinseca;
2) la sicurezza estrinseca;
3) la connettività;
4) le classifiche di affidabilità;
5) la qualità degli interni (che un giorno è merda e il giorno dopo lo stesso materiale diventa oro);
6) la classifica delle vendite;
7) mi sta sui coglioni l'amministratore delegato;
8) E' cinese;
9) E'tedesca;
10) E' italiana;
11) E' giapponese;
12) consuma troppo;
13) Ha sede in altro paese;
14) lo status symbol;
15) abbasso lo status symbol;
16) il telaio e l'infoiment (che sembra una parola di quando andavo a figa a Rimini)

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Post benedetto. Per fortuna che qualcuno l'ha scritto. 
L'interesse in un prodotto sta anche nella critica. A me non interessano le Kia quindi non vado a criticarle.

Mi interessano le Alfa (tra gli altri marchi) quindi sono mediamente più coinvolto nei momenti positivi e negativi del brand, la passione è anche questa.

Visto che sul forum tutti hanno (più o meno) lo stesso diritto di esprimersi, se qualcuno scrive 100 volte che per Alfa è una buona idea fare bidoni, io credo di avere 101 volte il diritto di esprimere che li considero tali e il mio disappunto a riguardo.

 

Vedo tutti i giorni che la Giulia è un'auto eccellente, ma se i dati di vendita sono quelli, uno si fa 2 domande e vede che con il MY2020 su 3 allestimenti paghi le bocchette dell'aria dietro e su altri 3 (non in maniera progressiva) ce l'hai di serie mentre la triade inizia a spingere il clima trizona, ok che sarà pure inutile ma non è di certo meglio l'approccio di Alfa.

Credo sia più personale il mio punto di vista rispetto a qualcuno che, a titolo gratuito, esercita l'attività di funzionario di miniver (1984) di FCA, ogni 6 mesi cambiava il piano industriale ma è tutto giusto, è tutto profittevole, sanno quello che fanno, si come no...

 

 

Il giorno dopo, trovato acquirente per FCA e uscito nuovo piano industriale in cui si purgava tutto (neanche a lasciare il precedente in sospeso), si, sapevano quello che facevano ma se un appassionato non si sente cornificato in un momento del genere non so quando possa esserlo.

Visto che qui sopra non ci sono (suppongo) dirigenti di FCA e neanche grandi azionisti, si potrà anche rivestire il ruolo dell'appassionato? Quello con il focus sul prodotto buono, completo e supportato in maniera continuativa? 

Quello che dopo 5 anni può continuare a dire che serviva la Giulia Sportwagon?

Tanto le persone incaricate del lancio non mi pare che abbiano fatto questo gran lavoro, ovviamente parlo dei contafagioli e non degli ingegneri con capacità di classe mondiale.

Quindi perché condannare chi esterna critiche costruttive? Sempre meglio di una difesa inutile e oltretutto gratuita...

Edited by gpat
  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi piace rileggere quello che si è detto e poi verificare cosa è successo veramente.
Da una vecchia intervista prima dell’uscita della Giulia.

“Bmw,Mercedes e Audi, sono concorrenti ben radicati nel mercato.
Il Biscione deve costruire la sua reputazione da zero,può contare solo sul lavoro da apri pista della 4C, sugli Alfa Club animati da un pugno di nostalgici e sul fascino del made in Italy.
Un po' poco per fare seriamente concorrenza alle tedesche.
Bisogna ricostruire e ci vorrà più di una generazione di modelli per coglierne il reale potenziale.”

  • I Like! 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.