Vai al contenuto
Felis

Toninelli: "Il seggiolino anti-abbandono per bambini sarà obbligatorio"

Messaggi Raccomandati

 

Lo ha annunciato il ministro dei Trasporti, spiegando che probabilmente per acquistare il dispositivo, che segnala la presenza di un bimbo a bordo, sarà prevista una detrazione fino a 200 euro

 

Dispositivo anti abbandono bimbi seggiolino.jpg

Cita


A breve sarà obbligatorio dotarsi di seggiolino con dispositivo antiabbandono per i bambini in auto. Lo ha dichiarato il ministro dei trasporti, Danilo Toninelli, in un’intervista a Radio24, aggiungendo: "Penso che lo Stato interverrà dando una detrazione fino a 200 euro". Per il capo del dicastero si tratta di "una norma fondamentale", per rispettare la quale saranno necessarie "poche decine di euro che suppongo madri e padri spenderanno con gioia".

Legge "già in autunno"

La volontà di introdurre l’obbligatorietà del dispositivo è stata palesata dal ministro già il 19 luglio in una diretta su Facebook. In quell’occasione Toninelli ha sottolineato la volontà di mettere mano al Codice della Strada, con un Disegno di legge che potrebbe comportare varie modifiche al codice stesso diventando effettivo "già in autunno".

Come funziona il seggiolino

Nello specifico, ha spiegato Toninelli, il seggiolino con dispositivo antiabbandono sarebbe dotato di un sensore che rileva la presenza di un bimbino a bordo e, in caso di dimenticanza dopo che la vettura è stata chiusa, manda un messaggio sulla chiave dell'auto o sul cellulare del proprietario. Un modello di questo tipo è già in uso negli Stati Uniti.

Fonte: https://tg24.sky.it/politica/2018/07/20/toninelli-seggiolino-antiabbandono-bambini-obbligatorio.html

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ma questi casi sono davvero così frequenti da giustificare un obbligo di questo tipo?

 

Inoltre: esiste uno standard tecnico per questa roba? :pen:

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Guarda, io per non sbagliare ho il promemoria apposito su Waze che scatta quando arrivi a destinazione. Non puoi mai sapere. La fretta, lo stress, il pupo dietro che è talmente silenzioso che pensi che non ci sia. La legge mi trova d'accordo soprattutto quando la tecnologia ora è economica e fattibile. 

 

- Pisa. Morta bimba di un anno dimenticata in auto dal padre 18 maggio 2018 

Il padre l'aveva lasciata nel parcheggio delle stabilimento dove lavora, nel Pisano.

 

I precedenti

Si tratta di un'altra tragedia legata a una dimenticanza da parte di un genitore, convinto di avere già portato il suo piccolo all'asilo o dai nonni. Purtroppo ne sono avvenute altre negli scorsi anni.

 

7 GIUGNO 2017 a Castelfranco di Sopra, in provincia di Arezzo, Ilaria Naldini, di Terranuova Bracciolini, "dimenticò" la figlia di un anno in auto prima di recarsi lavoro in Comune. Fu la stessa stessa mamma, poi, all'uscita, dopo le 14, a trovare la piccola di 16 mesi, morta all'interno dell'abitacolo. LEGGI L'ARTICOLO

 

27 LUGLIO 2016: Una bambina di 18 mesi muore all'ospedale Meyer di Firenze dove viene ricoverata dopo essere stata lasciata dalla madre per diverse ore sul seggiolino dell'auto a Vada, in provincia di Livorno. LEGGI L'ARTICOLO

1 GIUGNO 2015: Una bambina di 17 mesi muore dopo essere stata dimenticata in auto dai genitori a Vicenza per ore. LEGGI L'ARTICOLO

GIUGNO 2013: A Piacenza un uomo dimentica il figlio di 2 anni in auto, andando a lavoro in uno stabilimento di via Bresciano. Per il bimbo, rimasto chiuso nella vettura per oltre 8 ore sotto il sole, non c'è nulla da fare.  LEGGI L'ARTICOLO

 

MAGGIO 2011: Jacopo, un bambino di 11 mesi, muore a Passignano sul Trasimeno, in provincia di Perugia. Il piccolo viene dimenticato in auto dal padre. LEGGI L'ARTICOLO

MAGGIO 2011: A Teramo Elena, di 22 mesi, viene dimenticata in auto dal papà, un docente universitario. Il tempo passa, mentre la bimba è sotto il sole e trascorrono circa sei ore quando viene soccorsa, trasportata in ospedale e poi trasferita in eliambulanza all'ospedale materno-infantile Salesi di Ancona. Le sue condizioni, pur gravi, sembrano stabili, ma dopo alcuni giorni avviene un drammatico peggioramento. La piccola non ce la fa.

MAGGIO 2008: Una bambina di quasi due anni muore dopo essere stata dimenticata in auto dalla mamma a Merate, in provincia di Lecco. La donna, 39 anni, doveva lasciare la piccola alla baby sitter prima di raggiungere la scuola dove insegna. La bimba però si addormenta e la madre si dimentica di lei.

 

https://www.avvenire.it/attualita/pagine/provincia-pisa-bimba-morta-in-macchina

Modificato da Felis
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sarebbe fattibile con nulla.

Ho la spia delle cinture non allacciate su tutti i 7 posti della mia monovolume , suona l’allarme se non le allacci o le slacci in corsa.

Basterebbe che suonassero anche dopo spento il motore se non le sganci.

Dovrebbe essere solo una questione di sw.

 

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
10 ore fa, Wilhem275 scrive:

Ma questi casi sono davvero così frequenti da giustificare un obbligo di questo tipo?

 

Inoltre: esiste uno standard tecnico per questa roba? :pen:

Per fortuna non sono così frequenti ma l'esito è sempre tragico.

Potrebbe essere una buona iniziativa a patto di una tolleranza davvero zero sull'utilizzo dei seggiolini. Ne vedo davvero troppi di bambini che saltellano in abitacolo. E mi taccio su cosa penso degli adulti che lo permettono.

 

E allargando il discorso, il "dimenticarsi" del pargolo è purtroppo effetto tragico di un problema a monte enorme....che facciamo oramai troppe cose inconsapevolmente. Col pilota automatico. Facciamo mille cose ma con la testa in altre mille. E questo è pericoloso all'ennesima Potenza.....

 

 

4 minuti fa, Vadocomeundiavolo scrive:

Sarebbe fattibile con nulla.
Ho la spia delle cinture non allacciate su tutti i 7 posti della mia mia monovolume , suona l’allarme se non le allacci o le slacci in corsa.
Basterebbe che suonassero anche dopo spento il motore se non le sganci.
Dovrebbe essere solo una questione di sw.

 

Che non funzionerebbe coi seggiolini con le loro cinture.......

  • Like! 4
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ma non rileva un bel niente coi seggiolini categoria 0/1....attacchi con l'isofix e non appoggia sulla parte centrale (o non appoggia proprio, se ha la terza gamba)

Se rilevasse il peso del seggiolino suonerebbe SEMPRE, così non è.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Comunque sono di più i bambini che muoiono a causa del NON uso del seggiolino.................................. e questa condizione sarebbe ancor più facile da prevenire ed, eventualmente, sanzionare............................

  • Like! 3
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
15 ore fa, Wilhem275 scrive:

Inoltre: esiste uno standard tecnico per questa roba? :pen:

No, quindi è un gran casino. Ma tecnicamente non è difficile da fare.

 

Si va da un sistema di rilevazione indiretta che però non è affidabile ed osserva l'ordine di apertura porte: l'auto capisce che puoi avere un bambino quando chiudi prima la porta dietro e poi quella davanti ed inizia a guidare. Quando poi scendi dall'auto, se tu non apri la porta dietro e chiudi l'auto, essa inizia a suonare allarme o clacson per avvisarti che potresti esserti dimenticato di prendere il pargolo.

 

L'alternativa è studiare una connessione apposita che funzioni con isofix più sensore seggiolino: se chiudi le porte dell'auto e rileva il bimbo, inizia a suonare.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 ore fa, AndreaB scrive:

Comunque sono di più i bambini che muoiono a causa del NON uso del seggiolino.................................. e questa condizione sarebbe ancor più facile da prevenire ed, eventualmente, sanzionare............................

La cosa che mi preoccupa è che l'aumento di costo dei seggiolini non finisca per fare ancora più vittime attraverso il mancato uso.

 

Bisogna valutare quando andrà ad incidere sul costo del dispositivo (il che vale anche con incentivi).

 

Io penserei ad una tecnologia più generica e non specificamente vincolata all'automobile, tipo un braccialetto radio da far indossare al pupo che attiva un avviso se ti sei allontanato per più di x metri.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×