Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Rifiutati dagli olandesi, i treni AnsaldoBreda V250 arrivano nella flotta di Trenitalia come ETR700.

 

fyra_fr_1.jpg

07730101.jpg

 

Cita

Si vanno delineando quelli che potrebbero essere, secondo indiscrezioni, i primi servizi effettuati con gli ETR.700 dal prossimo dicembre con il cambio orario. Assegnati all'Impianto Manutenzione Corrente di Mestre ed inseriti nel brand Frecciarossa, gli elettrotreni V250 di Trenitalia andranno ad operare sulla direttrice Milano - Venezia e relative estensioni, ad ovest verso Torino e Genova e ad est verso Udine e Trieste, sostituendo progressivamente nel corso del 2019 gli ETR.500 a partire da una coppia di Milano - Venezia. 
Gli ETR.700 possono raggiungere la velocità massima di 250 km/h e l'impiego sulla relazione Torino - Milano - Venezia non dovrebbe comportare sostanziali allunghi degli attuali tempi di percorrenza, anche grazie alle migliori performance di accelerazione rispetto ai più veloci ETR.500.
È inoltre allo studio, per ragioni di turno, l'inserimento di una coppia di ETR.700 anche sulla relazione tra Venezia e Lecce, in questo caso al posto di servizi Frecciabianca effettuati oggi con E.414 e carrozze Z e GC trasformate. Il primo ETR.700 completo è previsto in uscita da Pistoia entro i primi giorni di settembre, per poter concludere le prove propedeutiche all'AMIS. Per il cambio orario di dicembre i treni consegnati saranno 2, il terzo è previsto entro fine anno e gli altri con una cadenza di uno ogni 3-4 settimane fino ad esaurimento della commessa. In conseguenza dell'arrivo dei "nuovi" elettrotreni, verrà rivisto l'impiego di altro materiale rotabile di Trenitalia: i collegamenti Napoli - Roma - Venezia dovrebbero essere affidati quasi integralmente ad ETR.500 ed ETR.1000, mentre i Napoli - Roma - Verona - Bolzano dovrebbero appannaggio esclusivo degli ETR.600. Infine gli ETR.485 dovrebbero essere concentrati a sud di Roma con i collegamenti verso Reggio Calabria e Bari - Lecce.

 

ETR.700, definiti i primi servizi commerciali

Edited by Pandino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che brutto...

 

Quindi entrano in servizio da noi per toglierli dal groppone di AB? :pen:

 

Se avevano problemi con il ghiaccio in Olanda già mi immagino cosa accadrà da noi... 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ISO-8707 scrive:

Se avevano problemi con il ghiaccio in Olanda già mi immagino cosa accadrà da noi... 🤣

Quando nevica si blocca comunque tutto, quindi è un requisito inessenziale nella nostra italietta :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Al di là dei problemi tecnici che ha (avrebbe?) avuto questo treno, penso che in Olanda ci sia stato anche un problema politico sulla TAV... almeno da quello che si deduce.....

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per la tratta adriatica Milano-Lecce nada? Ancora quei Freccia bianca ingiallita degli anni 80 con le porte che si aprono nelle curve e senza nemmeno una vending machine come bar?

☏ LG-H870 ☏

Share this post


Link to post
Share on other sites

C'erano centomila modi migliori di disegnare il muso, chi è che delibera lo styling in ansaldo, oppure, sanno che esiste lo styling?

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, ILM4rcio scrive:

Per la tratta adriatica Milano-Lecce nada? Ancora quei Freccia bianca ingiallita degli anni 80 con le porte che si aprono nelle curve e senza nemmeno una vending machine come bar?

☏ LG-H870 ☏
 

nei frecciabianca non si usa materiale scadente,i locomotori sono il massimo che c'era negli anni 90 derivati dagli etr 500 monotensione,le carrozze sono le z1 trasformate ,hanno  carrelli fiat atti ad almeno 200 km/h derivate anche queste dalle Z che erano tra le migliori sia come confort che come dinamica se non le migliori a livello europeo dagli anni 90 in poi.

il resto dei complessi sono i classici 470/460 di fine anni 90.

La questione è la solita non è che il materiale rotabile faccia schifo...è che la manutenzione dev'essere fatta bene.

Edited by alfagtv

Share this post


Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, Wilhem275 scrive:

Il disegno del muso fu specificamente richiesto per richiamare modelli NS del passato, molto familiari per il pubblico previsto.

 

ns_mat__54_hondenkop_by_damenster-d695yy

 

Questa massa di commenti negativi senza sapere nulla del background fa passare la voglia di spiegare le cose.

Anche volendo richiamare il passato realizzando due volumi distinti, uno per la cabina e uno più avanzato per il muso si poteva fare di meglio e senza scegliere una soluzione così banale e ovvia

 

capisco che un treno è soprattutto un mezzo di trasporto e non un'auto sportiva di lusso, ma personalmente ci avrei fatto più attenzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By nogravity
      Buongiorno a tutti,
      volevo fare un abbonamento mensile per la tratta Alessandria - Milano P.ta Genova. Completata la procedura clicco su acquista e mi esce un prezzo, diciamo 100 €.
      Non riesco a capire se quell'abbonamento valga solo da AL a MI o anche per il ritorno. Dovrei, in altre parole, fare anche un secondo abbonamento per la tratta MI - AL ?
      Grazie dell'aiuto.
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.