Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

Buonasera a tutti. Faccio una brevissima puntata solo per dire che nell' ultima settimana ho portato in pista sia la 124 (Anglesey) che la M140i (Silverstone). Molti i punti positivi per entrambe e vetture (e molti quelli negativi per il guidatore). 

 

Cher dire, sia io che gli altri che le hanno potute provare siamo rimasti colpiti molto positivamente. La M140i ha una potenza davvero esuberante ed alla fine anche se la pista non e' il suo ambiente se cava bene pur rimanendo un' auto molto filtrata ed un po' azzoppata all' assenza del differenziale. La 124 poi nonostante la cavalleria minuta diverte e, grazie alla maneggevolezza ed alla sincerità' del telaio, risulta un ottimo mezzo per familiarizzare con la pista e con le reazioni tipiche dei mezzi leggeri motore anteriore-trazione posteriore. Diciamo che per imparare a guidare in pista mi devo concentrare sulla Abarth, l' altra va veramente forte senza comunicartelo più' di tanto....

 

Una menzione particolare poi per la pista di Anglesey, davvero emozionante girare con la vista mare e molti divertente nella configurazione "coastal" con tanto di "corkscrew". 

 

Per resto dopo parecchi km a bordo di entrambe confermo che su strada mi piacciono davvero tanto...e risultano non solo divertenti ma anche ottime stradiste...cosa che davo per scontata per la bavarese ma che non mi aspettavo minimamente dalla scorpiona. 

Modificato da poliziottesco
  • Like! 6
  • Wow! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
4 minuti fa, LucioFire dice:

La 124 come l'hai presa? 

 Grigio Silverstone con cofani nero opaco, interni bicolore rosso/nero. Extra impianto Bose (con i mitici altoparlanti nei poggiatesta) e fari FULLEDDE

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
1 ora fa, poliziottesco dice:

Buonasera a tutti. Faccio una brevissima puntata solo per dire che nell' ultima settimana ho portato in pista sia la 124 (Anglesey) che la M140i (Silverstone). Molti i punti positivi per entrambe e vetture (e molti quelli negativi per il guidatore). 

 

Cher dire, sia io che gli altri che le hanno potute provare siamo rimasti colpiti molto positivamente. La M140i ha una potenza davvero esuberante ed alla fine anche se la pista non e' il suo ambiente se cava bene pur rimanendo un' auto molto filtrata ed un po' azzoppata all' assenza del differenziale. La 124 poi nonostante la cavalleria minuta diverte e, grazie alla maneggevolezza ed alla sincerità' del telaio, risulta un ottimo mezzo per familiarizzare con la pista e con le reazioni tipiche dei mezzi leggeri motore anteriore-trazione posteriore. Diciamo che per imparare a guidare in pista mi devo concentrare sulla Abarth, l' altra va veramente forte senza comunicartelo più' di tanto....

 

Una menzione particolare poi per la pista di Anglesey, davvero emozionante girare con la vista mare e molti divertente nella configurazione "coastal" con tanto di "corkscrew". 

 

Per resto dopo parecchi km a bordo di entrambe confermo che su strada mi piacciono davvero tanto...e risultano non solo divertenti ma anche ottime stradiste...cosa che davo per scontata per la bavarese ma che non mi aspettavo minimamente dalla scorpiona. 

Come e' il circuito di Anglesey?Assomiglia a qualcuno dei nostrani?E come prezzi?Io ho provato Monza,Imola,Adria e Misano.Ma quello che piu' mi piace e' il Mugello.Purtroppo ha dei costi a dir poco esagerati....:oddio:

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Non assomiglia a nessuno dei nostri, di quelli che hai citato quello che gli assomiglia di più è il Mugello (ma è un paragone molto forzato)

 

 

 

 

Per i costi, qui in uk è un altro mondo.. L'unico che ha costi alti è silverstone, dove una giornata intera opl viene sulle 300 sterle... Tutti gli altri stanno dalle 70 sterle per una sessione serale da 2 ore a 120/150 sterle per tutta la giornata.. Donington una via di mezzo, ha sia le serali sia le giornate intere sulle 200/250

☏ F5321 ☏

 

 

 

 

 

  • Like! 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
6 ore fa, poliziottesco dice:

 Grigio Silverstone con cofani nero opaco, interni bicolore rosso/nero. Extra impianto Bose (con i mitici altoparlanti nei poggiatesta) e fari FULLEDDE

Quale sarebbe? Sul configuratore non lo trovo... 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
14 ore fa, LucioFire dice:

Quale sarebbe? Sul configuratore non lo trovo... 

 

Eh..ieri ero cosi' gasato dal girare a Silverstone che ho confuso il grigio portogallo (livrea Abarth) con il grigio silverstone (livrea Ferrari) 

 

eccone una uguale

abarth-124-spider-5-1.jpg

  • Like! 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

ah ecco! :D

 

mica male!

cattiva lo stesso senza essere "urlata"!

 

comuqneu perchè in abarth non offrono personalizzazione per i cerchi? almeno 2\3 modelli no?

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da stev66
      visto che per motivi di lavoro mi reco nello stesso posto con auto a noleggio sempre diverse e faccio sempre lo stesso percorso ( con la stessa andatura ) , volevo rendere pubblici i consumo che ho rilevato vettura per vettura . 
      Li metto in ordine, dalla più economica alla meno.
       
      Toyota Yaris Hybrid 1.5 ( benzina ) : 20 km/litro
      Skoda Rapid SW 1.6 DSG ( gasolio ) : 19 km/litro
      Renault Captur 0.9 90 CV ( benzina, cambio manuale a 5 marce ) :  18 km/litro
      Renault Kadjar 1.5  110 Cv  ( gasolio cambio automatico doppia frizione )  : 17 km/litro.
       
      il percorso è quasi esclusivamente autostradale , con velocità quasi sempre nei limiti.
       
      nota:  Rapid e Captur hanno fatto anche un po' di coda per uscire ed entrare da Genova per gli ovvi motivi .
       
       
       
       
    • Da Gianlu96
      Comprata usata con 22850km all'attivo ed un anno di vita, è l'unica auto di famiglia. L'utilizzo è principalmente cittadino, ma non ci facciamo mancare qualche trasferta extraurbana/autostradale. All'occorrenza sarà chiamata anche per compiere lunghi viaggi autostradali. 
       
      Esterni: 7/10
      Non fa impazzire, ma in allestimento Bcolor, e con le giuste cromature si fa notare e tutto sommato piacere. Il frontale, seppur troppo simile ad Adam é aggressivo, la fiancata è grosso modo quella del precedente modello, con qualche modifica al finestrino posteriore. Il posteriore riprende, invece, l'Astra J. Il risultato complessivo risente, secondo me, di equilibrio stilistico, tra anteriore e posteriore. Di sicuro, Clio, 208, sono decisamente meglio a livello estetico.
       
      Interni: 7,5/10
      Gli sforzi di Opel, si sono chiaramente concentrati qui. Il risultato è un ambiente piacevole e di qualità. La parte superiore è di plastica soft-touch, gran parte dei pannelli porta e della parte bassa è rigida, ma robusta e dall'aria tutt'altro che cheap. I comandi hanno un buon feeling (molti comuni ad altre Opel). Migliorerei i comandi del climatizzatore manuale. La parte orizzontale laccata, da un ulteriore senso di ordine nell'abitacolo. Belle anche le bocchette è il tessuto della Bcolor, di qualità e piacevole al tatto. Posizione dei comandi criticabile, ma ci tornerò più tardi.
       
      Abitabilità: 8,5/10
      Sicuramente uno dei punti di forza della Corsa. Davanti non vi è alcun problema e posteriormente c'è parecchio spazio per gambe e testa. Seduta posteriore un po' corta, ma comoda e ci si viaggia anche in 5. Baule in linea con le concorrenti, ma ben sfruttabile. Per 4metri di auto, è veramente spaziosa. Per certi versi, è più spaziosa della mia precedente Astra J, specialmente al posteriore.
       
      Accessori: 7/10
      La Bcolor, che si colloca a ridosso della Cosmo(top di gamma) sprizza l'occhio ai giovani ma ha una dotazione di alti e bassi. Di serie, ha radio con Bluetooth, clima manuale, volante in pelle con comandi al volante, cerchi 16, vetri oscurati, fari a led, fendinebbia, sedili più contenitivi, Cruise con limitatore. Inspiegabilmente sono solo a richiesta computer di bordo, divano frazionabile e un sistema di infotainment touch-screen che, al giorno d'oggi alcune concorrenti offrono di serie sin dall'allestimento intermedio.
       
      Posto guida: 6/10
      Comodo, arioso, con una discreta visibilità all'anteriore ed al posteriore. Si tende però, a stare un tantino in alto per i miei gusti e l'ergonomia è piuttosto criticabile. Qualche anno fa, qualche giornalista si lamentò dell'affollamento di tasti dell'Astra J, affermando che ci si sarebbe distratti fin troppo alla guida.
      Di li, in poi, tutti copiarono e incollarono quest'affermazione. Vi assicuro, che seppur tanti erano grandi, subito rintracciabili e al posto giusto. Su Corsa, ci sono una miriade di piccoli tasti, tutti vicini tra loro, in basso e con uno schermo microscopico oltre che in una posizione infelice, il che induce a togliere lo sguardo dalla strada.
       
      Comfort: 8/10
      Ambiente sempre silenzioso, ben isolato dalle asperità. Le sospensioni lavorano bene ed in silenzio, nonostante i cerchi non proprio piccini. Assorbe piuttosto bene anche le sconnessioni più marcate e ravvicinate, pur con un set up tutt'altro che morbido (ma nemmeno rigido) e senza molte differenze anteriormente e posteriormente (merito, probabilmente di un attenta progettazione). Molto silenziosa alle basse-medie andature, oltrepassati i 130 km/h, il comfort acustico inizia lentamente a decadere.
       
      Motore: 9/10
      A giudicare da quel che avevo visto in Corsa C e D, avevo escluso a priori, il 1229. Invece, non ha niente a che fare con i precedenti. Elastico, silenzioso(al minimo si avverte al più un ronzio), pronto a prendere i giri anche dalle marce più alte. È possibile cambiare tranquillamente a 2000 giri, tanto è elastico, esente da vibrazioni. Sollecitandolo, risponde sempre pronto, con una progressione lineare e costante dal minimo fino a 5500/6000 giri. Ha quindi, un arco di utilizzo molto ampio, e da il meglio fino ai 110/120km/h. Oltre, inizia chiaramente a rallentare, ma i sorpassi non sono mai un problema, così come la marcia in salita, dove complice l'ottima resa ai bassi/medi regimi si procede piuttosto spediti, mentre altri turbodiesel di pari o maggior potenza chiedono la prima o la seconda marcia per poter avanzare.L'impressione è, quindi, di avere un auto con una cilindrata superiore ed una decina di cavalli in più.
       
      Acceleraziome: 7/10
      Con 70Cv non si possono strappare temponi sullo 0-100, ma se si ha bisogno di uno spunto veloce, basta portare il motore ai medi regimi e sorpassare tranquillamente, almeno sino ai 120km/h.
       
      Consumi: 5,5/10
      Da un 1.2 benzina moderno, mi sarei aspettato qualcosa in più. In circa 2.000km, ho un consumo medio di 8,30l/100 km con una buona prevalenza su percorsi cittadini. Non da mai l'impressione di essere particolarmente parca. In compenso ho notato che alle pompe bianche consuma un buon 10/15% in più a scapito di pochi centesimi di differenza, ma potrò essere preciso solo in seguito, quando avrò accumulato km e altre rilevazioni.
       
      Ripresa: 7,5/10
      Vale lo stesso discorso per l'accelerazione, riprende sempre abbastanza bene, anche dalle marce alte, ma il risultato è decisamente soddisfacente se pensiamo a cavalli, coppia e peso dell'automobile. Nei sorpassi più ostici e a pieno carico, come tutte le automobili, è preferibile mettere mano al cambio e scalare una marcia. 
       
      Cambio: 8/10
      Una buona unità, innesti precisi e secchi, con una escursione "giusta", senza alcun impuntamento, anche nelle cambiate veloci e ad alti regimi. Curioso di verificare il comportamento col tempo. Talvolta non entra la quarta, dovrei portarla in Opel, dato che è in garanzia.
       
      Frizione: 9/10
      Leggerissima, molto modulabile, perfetta per la Città. Anche fuori città, niente da segnalare. 
       
      Sterzo: 8,5/10
      Classico feeling Opel. Leggerissimo in città(quasi inutile la funzione City), si indurisce progressivamente col crescere della velocità. Preciso anche ai piccoli angoli, abbastanza e inaspettatamente reattivo, oltre che poco demoltiplicato. Molto intuitivo al limite, sincero, facilissimo per i meno esperti. Data la categoria dell'auto, è un ottimo sterzo. Non ottiene il massimo dei voti, perché in alcune circostanze, risulta "distaccato" col resto dell'auto. Qui entrano più che altro fattori di abitudine e soggettivi, ma ad alte velocità(autostradali), l'impressione è che lo sterzo sia fin troppo pronto, rispetto al telaio dell'auto, che interpreta il comando a modo suo e con più lentezza. Questo rende la vettura un po troppo reattiva all'anteriore e più posata al posteriore. Ho riscontrato questo comportamento principalmente su alcuni curvoni autostradali.
       
      Tenuta di strada/Guidabilità: 9/10
      Un Astra J in miniatura, solo molto più agile e reattiva, vuoi per il peso, per le dimensioni, per lo sterzo piu affilato. I limiti di aderenza, sembrano essere leggermente più bassi, a causa del baricentro e delle carreggiate più strette, ma sempre elevati. È molto sincera, poco sottosterzante a causa del ridotto peso all'anteriore. Anzi, al limite,  il comportamento è chiaramente sovrasterzante. L'ESP (mai escludibile) è poco invasivo e lascia piuttosto libera la vettura, il che permette un accenno di "evoluzione" da parte del posteriore. Un telaio, che fa divertire, lasciando in più un comportamento sempre abbastanza prevedibile e sicuro.
       
      Freni: 8,5/10
      Dischi all'anteriore, tamburi al posteriore. Frenata equilibrata, pedale ben modulabile, va benissimo sia in una guida tranquilla che sportiva. Davvero un buon , impianto.
       
      In conclusione.
      Un auto piuttosto comoda, adatta alla mission urbana e saltuariamente extraurbana/autostradale (12/15k km l'anno) ma piacevole da guidare, per sterzo, assetto e un motore inaspettatamente pronto. 
      Robusta, ben costruita( ad oltre un mese, ho percorso anche sterrati e tratturi, nemmeno uno scricchiolio), è un ottima proposta nel suo segmento. Peccato soltanto per l'ergonomia, un po' trascurata.
      La quadratura del cerchio, soprattuto se si cerca il divertimento alla guida, la si raggiunge coi 1.0 Turbo da 90 e 116Cv. 
×