Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

La classe A mi ha sempre affascinato, soprattutto se spinta da un motore degno di nota.

La A220 CDI che ho comprato l’ho trovata come occasione presso un concessionario Opel che sta a 100km da casa mia, si trattava di un usato di 2 anni e 49.000km proposto a un prezzo di 25000€, quando una nuova scontata viene 35000€.

Sono andato a vederla, mi è piaciuta e ho ricevuto una buona valutazione per la mia golf6 1.4 tsi 122cv dsg del 2011 con 130000km (7000€ + trapassi inclusi nel prezzo). Non ce l’ho fatta, ho firmato e me la sono portata a casa.

Si tratta di una A220 CDI Sport (2.1 170cv) che ha anche i cerchi da 18, sensori di parcheggio ant/post e i fari bixeno.

 

Gli interni sono molto curati, plastiche e materiali di ottima qualità, volante in pelle e non c’è l’ombra di uno scricchiolio. La mia classe A è nera sia di carrozzeria che di interni, per cui d’estate diventa un forno; inoltre la superficie vetrata ridotta, sia in termini di parabrezza che di finestrini, rende l’abitacolo claustrofobico. La Golf era decisamente più ariosa.

I sedili sono di tipo sportivo, trattengono bene in curva e sono molto curati. L’abitabilità posteriore non è male, c’è abbastanza spazio a patto di non tenere i sedili anteriori arretrati. Onesto lo spazio in altezza.

Il sistema di infotainment è completo in termini di funzionalità (radio, vivavoce bluetooth, riproduzione spotify da smartphone, penna usb), ma è complicato da utilizzare. Per prenderci la mano ho dovuto leggere il manuale di istruzioni. Climatizzatore manuale, che stona su un’auto di questo tipo, in compenso riscalda e raffredda molto rapidamente (il proprietario precedente non ha messo l'automatico bizona).

Il baule è più da utilitaria (punto, clio, 208) che da media compatta, ma se non ci hanno particolari esigenze di carico è sufficiente. La bocca di carico inoltre è stretta a causa dei passaruota larghi, mentre non è presente la botola per gli sci in quanto era optional.

 

 

L’auto si guida benissimo, è bassa, ben piantata a terra e i cerchi da 18’ la rendono incollata alla strada.

Il motore 2.1 170cv sviluppa 350nm di coppia e rende l’auto molto scattante, tuttavia si sente che è un po’ tappato dalla normativa euro6 e dal DPF. Un benzina di pari potenza sarebbe stato ancora più piacevole. Tenendo conto della potenza e della cilindrata, non consuma troppo (17km/l in media), in città chiaramente di scende a 13km/l. E’ disponibile la modalità sport, ma è utile fino a un certo punto perché non è conveniente tirare un diesel nella zona alta del contagiri. Ad ogni modo, molto meglio questo motore rispetto al 1.5 della A180 CDI (seppur quest’ultimo consumi molto meno), ma un giusto compromesso potrebbe essere rappresentato dalla 200 CDI. Se fate meno di 20000km annui, scegliete un benzina che è decisamente più piacevole (anche la A180 con il 1.6 turbo 122cv).

La A220 CDI è disponibile esclusivamente con il cambio a doppia frizione a 7 marce a bagno d’olio, si tratta di un cambio rapidissimo, molto piacevole e non si sentono assolutamente le cambiate; come un DSG VW. A differenza di quest'ultimo, è prevista la sostituzione dell'olio del cambio ogni 5 anni o 100.000km.

La visibilità in manovra è decisamente limitata, i sensori di parcheggio sono un must tassativo, in ogni caso ad uscire da un parcheggio a lisca di pesce si ha difficoltà perché il lunotto è microscopico e i montanti larghi.

Ottimi i fari bixeno, raramente sento la necessità di utilizzare gli abbaglianti.

I costi di gestione sono decisamente elevati, non tanto per il 2.1 170cv ma per il fatto che è una Mercedes. Un tagliando fa spendere 500€ in rete Mercedes (e vi consiglio di farlo in rete ufficiale finchè l’auto ha un valore commerciale importante), il bollo viene 350€ e l’assicurazione richiede un premio elevato (un’auto del genere non è da proteggere solo con la RCA, ma con anche molte altre garanzie che su una Mercedes costano tanto). Una A180 CDI fa risparmiare nei costi di gestione, ma molto meno di quando si possa pensare, per cui tantovale puntare almeno alla A200 CDI.

Se volete risparmiare, scegliete una Giulietta.

 

E' un acquisto che rifarei perché è davvero un’auto bellissima da vedere e da guidare e ho avuto un’ottima occasione. Non la comprerei nuova, la svalutazione dei primi due anni è pesante.

 

Pregi: precisione di guida perfetta, estetica, finiture curate, motore

Difetti: visibilità posteriore, claustrofobia abitacolo, infotainment poco intuitivo, baule piccolo

  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

mio fratello ha proprio la a180 benzina automatica, il motore e scarico non hanno un bel "sound" ma si muove tutto sommato bene (io l avrei presa con più cv).

non è particolarmente parca nei consumi, i fari a led effettivamente illuminano molto bene, anche se a volte si forma condensa ( in mercedes dicono è normale).

é comunque ben insonorizzata e non è troppo rigida anche con i 18".

non mi piacciono alcune scelte come i sedili in finta pelle e risparmi come mancanza di pistoncini per il cofano motore.

anche la sua è senza clima automatica (per me ora fondamentale), anche se mi pare non sia completamente manuale ma non l ho provato bene.

Modificato da Sfides
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

La sport è dotata di assetto denominato confort,le premium era l unica che usciva di serie con l assetto ribassato di un tot,nel restyling non so se sia cambiate le cose

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 1/11/2018 at 08:58, alfagtv dice:

La sport è dotata di assetto denominato confort,le premium era l unica che usciva di serie con l assetto ribassato di un tot,nel restyling non so se sia cambiate le cose

Ennesima conferma che oggi l'aggettivo "sport" non ha più nessun significato reale nel mercato dell'auto :-D.

 

Approfitto della discussione su classe A comprate usate, andando lo ammetto un po' OT : le vostre erano  Jahreswagen ?

 

Cercando su autoscout trovo parecchi annunci di usati Mercedes così denominati, provenienti dalla casa madre, dati in utilizzo al personale interno ( così scrivono ).

 

Avete esperienze ? 

Davvero questi venditori sono autorizzati / riconosciuti da Mercedes ?

 

Insomma per farla breve ci si può fidare  :dubbio: ?

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

La mia era una jareswagen, sul libretto infatti il precedente proprietario era mercedes gmbh germany o robe del genere...vengono assegnate a dei dipendenti per massimo un anno che le devono tenere come si deve(la mia aveva e ha degli schizzi di caffè nel feltro del montante nell angolo del parabrezza)

Si poi non sai mai se uno ci tira a freddo oppure fa i 200 e poi spegne il motore,servirebbe la sfera di cristallo,io comunque mi sono appoggiato ad un concessionario ufficiale mercedes,perché ero andato da un multimarche a vedere una golf 7 e anche li dicevano che erano jareswaghen,non vorrei quindi che fosse diventato un termine inflazionato giusto per rassicurare il cliente al posto della parola "importata"

  • Like! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 ore fa, alfagtv dice:

...cut... anche li dicevano che erano jareswaghen,non vorrei quindi che fosse diventato un termine inflazionato giusto per rassicurare il cliente al posto della parola "importata"

Mi sento di rassicurarti sul fenomeno delle jahreswagen.E'cosi che si gonfiano le vendite,vendendo sottocosto vetture con pochi km e a prezzo conveniente robe che assomigliano alle fulloptionals che vengono postate sulle prove delle riviste.

C'è pure qualcuno che si diletta a comprare accessori dal mercato chiamiamolo "parallelo"o vetture fuse o incidentate con cui mascherare l'allestimento povertà con cui arrivano...

  • Tristezza! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Si ne ho viste infatti di versioni base,con parecchi optional inclusi,quando ho preso la mia,a benzina con allestimento privo di tutto in concessionaria quasi non ci credevano e mi han chiesto perche passavo dal diesel al benzina,dal cambio automatico al manuale,non volevo tablet e quant altro....difatti dando indietro la mia c4 picasso di 6 anni la mercedes l ho pagata 10mila tondi,al momento di firmare tra l altro mi ha detto ti tolgo altri 1000 euro

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Sinceramente trovo insensato una vettura come la Classe A con un motore 2.2 quando la 180 col 1.5 fa benissimo il suo lavoro, non a caso basta vedere quante ne hanno vendute dell'una o dell'altra. Il 2.2 non è mai stato un gran motore nemmeno sugli altri modelli Mercedes, discorso diverso è per il nuovo 1950 che ha preso il suo posto, per ora solo sulla classe E ma a breve su tutti i modelli. Questione di gusti ovviamente.

  • Non d'accordo 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
19 ore fa, Gabriz4 dice:

quando la 180 col 1.5 fa benissimo il suo lavoro

 

Oddio...dipende. 

Per esperienza diretta posso ritenere il 1.5 un buon motore su Megane e ottimo su Captur, ma su classe A l'ho trovato totalmente inadeguato.

Sia perchè più brusco (forse nel vano tentativo crucco di farlo sembrare più prestazionale o "sportivo"), sia perchè se compro un'auto bassa, rigida, e dalla linea "sportiva" mi aspetto un minimo di prestazioni decenti. Atrimenti che la compro a fare? Andrei, appunto, di Megane, ad esempio...

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
20 ore fa, Gabriz4 dice:

Il 2.2 non è mai stato un gran motore nemmeno sugli altri modelli Mercedes

Opinione francamente discutibile, su Classe C e Classe E è un pilastro della gamma. così come sui SUV più piccoli.

  • Like! 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da Puntor89
      In questo breve articolo vi riporto le mie impressioni sulla nostra Tipo 1.4 benzina S-Design dopo i primi 200 km
       
      Esterni
      L'auto è sensibilmente più grossa della Punto, e questo lo si percepisce soprattutto per quanto riguarda la larghezza, però il design complessivo della macchina mi piace molto.
      inoltre i cerchi da 18 assieme alla calandra e gli specchietti nero lucido gli assicurano un look aggressivo al punto giusto.
      Aggiungo anche che in un paio di occasioni ho notato dei passanti che osservavano la macchina con un certo interesse, e devo ammettere che la cosa mi ha fatto molto piacere.
       
      Interni
      Gli interni sono curati e la qualità complessiva dei materiali mi sembra buona.
      I comandi per la regolazione sia del sedile che del volante permettono di trovare senza troppa difficoltà ed in breve tempo la combianzione più comoda.
      L'abitabilità generale dell'auto sia per chi viaggia davanti sia per chi sta dietro è ottima, anche grazie alla larghezza della macchina.
      Perfetta la posizione del bracciolo centrale.
       
      Bagagliaio
      Il bagagliaio è veramente enorme, molto porbabilmente è uno dei più grandi della categoria.
      Unica pecca la soglia di carico un po' troppo alta.
       
      Comfort
      Premesso che il viaggio più lungo fatto sino ad ora è stato Lavagna - Genova devo dire che anche in autostrada si viaggia benone: il motore ha una bella spinta e se si imposta il cruise adattivo il viaggio diventa una vera pacchia anche se forse si perde un po' del piacere di guida.
      Lo sterzo ed i freni mi sono sembrati molto precisi e l'infotainment è anche troppo per le mie necessità.
      I fari allo Xeno, automatici come i tergicristalli, assicurano un'ottima visibilità anche di notte e questo per chi porta lenti a contatto/ occhiali come me è un grosso valore aggiunto.
      Unica pecca per il momento i consumi: ad oggi sono sui 10 km/l ma spero proprio che andando avanti le cose migliorino un po'.
       
       
       
       
    • Da TonyH
      È una mini prova, però mi sembrava carino condividerla.
      Provata oggi, approfittando del ponte siamo passati in Citroen perché volevo far vedere a mia moglie la C3 Aircross, sulla carta papabile sostituta della sua Note.
      C'era esposta anche la nuova Cactus è complice la buona figura rimediata su 4R ci siamo curiosato anche quella. Anzi, essenzialmente solo quella visto che la Aircross è andata di traverso alla signora.
       
      A nessuno dei due piaceva la precedente....però su questa hanno lavorato bene, migliorandola tantissimo.
       
      Volevamo un preventivo, ma correttamente hanno detto che sarà meglio tornare quando si sapranno le campagne promozionali di maggio. Così ho strappato una prova.
      Non lunga perché era in riserva sparata e non mi andava di scendere e spingere...però una mezza idea me la sono fatta.
       
      Anche sui contenuti hanno lavorato molto. Hanno corretto alcune grosse ingenuità (adesso il volante è regolabile anche in profondità, almeno qualche tasto fisico è presente....). Ne permangono altre (assenza contagiri e almeno bocchette posteriori per i miei gusti).
      Permane l'ottimo sfruttamento degli spazi, la macchina è lunga solo 417cm però ha spazio a sufficienza e un bel baule (, soglia un po' alta). Con un sedile posteriore scorrevole farebbe faville.
       
      La cosa che mi ha stupito di più in positivo è....il comfort. Sedile a prova di culone, regolazione lombare. Vetri inspessiti rispetto alla precedente e il nuovo sistema di ammortizzatori lavora davvero bene. 
      Ho volontariamente cercato le buche....e le digerisce davvero alla grande. Sembra una macchina ben più grossa come assorbimento e acustica.
      Viceversa la dinamica è....da comfort. Molto filtrata soprattutto di sterzo, non vuole essere strapazzata. Ma va bene così. Direi che il suo spirito è macinare strada.
      il motore è il classico 1.6 HDi da 100cv. Ben insonorizzato (si sente solo in accelerazione), muove la macchina con buon brio.
      Il cambio invece è il classico PSA a 5 rapporti...assolutamente mediocre, la componente meno riuscita della vettura.
       
      In conclusione. 
      Migliorata molto. Adesso è praticamente una C a tutti gli effetti (con qualche piccolo veniale peccato) e un'ottima dote da offrire.
      Penso tornerò a provare il 1.2 THP che è quello di nostro interesse e per farla provare anche alla moglie (oggi non ha potuto perché avevamo Giulia e non può salire nelle auto in test)
       

       

       
       
×