Vai al contenuto
Autopareri news
  • Buon 2019 da Autopareri e Benvenuti sul nuovo tema grafico! Scegli il tuo tema preferito in fondo alla pagina: chiaro (light) o scuro (dark).
xtom

Tesla Model 3 2019

Messaggi Raccomandati

Annunciati i prezzi italiani della Testa Model 3 che partono da 59.600 euro per la versione Long Range, fino ad arrivare a 70.700 euro per la Performance. Entrambe montano la medesima batteria da 74 kWh e sono dotate di due motori e trazione integrale.

 

La Tesla Model 3 Long Range usufruisce degli ecoincentivi statali fino a 6.000 euro (4.000 euro senza rottamazione).

 

Stando a quanto riportato dalla casa americana, le Model 3 configurate entro il 1 gennaio 2019 verranno consegnate a marzo 2019. Dopo aver versato la caparra di 2.000 euro bisognerà corrispondere il resto della cifra alla consegna del veicolo. La casa americana dispone anche di opzioni di finanziamento.

 

Tesla Model 3 Performance è in grado di garantire uno 0-100 km/h in 3,7 secondi e una velocità massima di 250 km/h. La batteria da 74 kWh consente, secondo lo standard WLTP, 544 km di autonomia per la normale e 530 km per la Performance.

 

Le prestazioni della Tesla Model 3 Long Range sono ugualmente degne di nota: la casa americana dichiara 233 km/h di velocità massima ed uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

 

https://www.alvolante.it/news/tesla-model-3-listino-prezzi-italiano-360796

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Siamo lontani dai 35.000$ (30500€ + IVA) annunciati inizialmente. Con ecoincentivo si porterebbe via con 53600€.

Prezzo comunque abbastanza competitivo e non dissimile dalle concorrenti termiche Giulia TD 210CV Q4 €52950; 325d (ancora non c'è); A4 3.0TDI S-tronic 4; 49700€; C 300d 4matic 52160€. Poi bisognerà vedere lo street price e le dotazioni.

Faccio una breve analisi dei costi:

Per il capitolo consumi, stando ai dati dichiarati, un pieno alla tesla fatto in garage, costerà circa 18€ considerando il kw a 0,22€ finito e calcolando un 10% di perdita di rendimento del caricabatteria.
Con 18€ si percorrono a detta loro 544km, quindi 3,3€/100km.
Con la Giulia dichiarano un misto di 5,5l/100km con diesel a 1.39€/l, sarebbero 7.64€/100Km

Con l'Audi 4.6l/100km quindi 6.39€/100Km
Con la mercedes 5.3l/100km quindi 7.37€/100km.

Inoltre utilizzandola prevalentemente in città i costi si abbassano ulteriormente.

Questo ammettendo che la si ricarichi in garage di proprietà con contatore 3kw, il chè è impossibile o quasi.
Occorrerà considerare come assoluto minimo sindacale un upgrade del contatore a 4.5KW. Ciò non diminuirà i tempi di ricarica di almeno 30 ore per la carica completa, ma almeno darà la possibilità di vivacchiare in casa senza dover stare a lume di candela. Il costo è di qualche decina di € all'anno e non influenza il totale.
La cosa migliore sarebbe quella di richiedere la fornitura trifase da 10kw (fornitura standard in piu o meno tutti i paesi europei) e mettere una wall-box da 7/8kw in garage per la carica. Chiaramente tutto ciò ha un costo in termini di fonitura, wall-box e di adeguamento dell'impianto, che al 99% andrà rifatto completamente.

E' necessario tenere presente che anche nel caso di ricarica con presa standard da 3kw, l'impianto deve essere perfettamente a norma e anche di piu (consiglio cavi da almeno 4mmq dal contatore alla wall-box invece del 2.5mmq prescritto per prese 16A).
Per fare passare una corrente continuativa di 16A per 7/8 ore occorre avere cavi di adeguata sezione, quindi se la casa ha un impianto precedente la legge 46/90, è necessario comunque adeguare il montante dal contatore alla presa di ricarica (e non sempre è possibile farlo) con relativi costi. Garage anni 60/70 con impianti con prese in bachelite e treccioline rigide sono ottimi modi per mandare tutto in flambè.
Sarebbe indicato anche utilizzare la presa industriale blu invece della schuko, che con quel carico continuo, si sciolgono che è una bellezza (ma questo costa niente).

Se non si intende fare quanto sopra, ricaricando ai supercharger tesla i costi rimangono contenuti, ma se non vi sono, ho visto prezzi in alcune colonnine fuori di testa 0.40/0.50€/kw che renderebbero la faccenda antieconomica, quindi in base anche a dove si vive, bisogna fare qualche considerazione.

Se si hanno pannelli fotovoltaici, la cosa cambia completamente, e si potrebbe andare quasi gratis incastrando bene gli orari di ricarica.

La manutenzione mi dicono essere quasi assente, quindi è un grosso punto a favore. Resta da vedere se le riparazioni di carrozzeria saranno estremamente costose come nella model S, oppure se saranno da auto normale.

Assicurazione dipende dalle compagnie, bollo si spera di non pagarlo.

Francamente non so se la comprerei, ma la faccenda non mi sembra proprio antieconomica. Direi che per un profilo di utilizzo casa/lavoro, e qualche week end fuoriporta potrebbe iniziare a essere una buona alternativa al petrolio, sempre facendo finta di non sapere da dove vengono quei KW.

  • Like! 5

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Insomma, sito per proprietario di casetta singola compresa di garage, che in pratica ne limita le vendite nelle zone d'Italia dove non ce ne è bisogno 😁

  • Grazie! 1
  • Ahah! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Questione impianto fotovoltaico, andando a spanne e ipotizzando che:

- la capacità di una batteria di una tesla starà intorno ai 40/50 kwh  (non ricordo, ma dovrebbe essere verosimile) 

- il tempo di irraggiamento dell'impianto sta sulle 8/9 ore (ottimistiche)

 

ci vuole almeno un impianto da 5/6 kw, corrispondenti almeno a 50/60 mq di falda ideale (esposta bene e senza interferenze)

il problema successivo è che non accumuli un bel niente, per cui ricarichi di giorno o metti un pacco batterie grosso come una stanzetta (opzione improbabile)

oppure cedi alla rete e consumi da contantore (opzione logica e legale)

 

di questioni elettriche ci capisco poco ma a spanne vedo il processo un po' complicato. 

 

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Complicato e comunque costoso tanto da far sembrare più vantaggioso un impianto di rifornimento per auto metano in casa. Ricarica con calma tutta la notte e al mattino hai la macchina gasata carica👋 

Modificato da mister_x
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Peccato che solo VAG ormai creda ancora nel metano.

 

Con l'attuale costo delle batterie, circa 200 euro a KWh, destinato secondo alcuni a dimezzarsi nel 2025, l'ibrido plug-in e l'elettrico prenderanno sempre più quote di mercato a discapito del gas.

 

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
2 ore fa, xtom scrive:

Peccato che solo VAG ormai creda ancora nel metano.

 

A "causa" sua, mica per chissà quale volere divino......

 

angela-merkel.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 28/12/2018 at 07:19, Nico87 scrive:

Siamo lontani dai 35.000$ (30500€ + IVA) annunciati inizialmente. Con ecoincentivo si porterebbe via con 53600€.

Prezzo comunque abbastanza competitivo e non dissimile dalle concorrenti termiche Giulia TD 210CV Q4 €52950; 325d (ancora non c'è); A4 3.0TDI S-tronic 4; 49700€; C 300d 4matic 52160€. Poi bisognerà vedere lo street price e le dotazioni.

Faccio una breve analisi dei costi:

Per il capitolo consumi, stando ai dati dichiarati, un pieno alla tesla fatto in garage, costerà circa 18€ considerando il kw a 0,22€ finito e calcolando un 10% di perdita di rendimento del caricabatteria.
Con 18€ si percorrono a detta loro 544km, quindi 3,3€/100km.
Con la Giulia dichiarano un misto di 5,5l/100km con diesel a 1.39€/l, sarebbero 7.64€/100Km

Con l'Audi 4.6l/100km quindi 6.39€/100Km
Con la mercedes 5.3l/100km quindi 7.37€/100km.

Inoltre utilizzandola prevalentemente in città i costi si abbassano ulteriormente.

Questo ammettendo che la si ricarichi in garage di proprietà con contatore 3kw, il chè è impossibile o quasi.
Occorrerà considerare come assoluto minimo sindacale un upgrade del contatore a 4.5KW. Ciò non diminuirà i tempi di ricarica di almeno 30 ore per la carica completa, ma almeno darà la possibilità di vivacchiare in casa senza dover stare a lume di candela. Il costo è di qualche decina di € all'anno e non influenza il totale.
La cosa migliore sarebbe quella di richiedere la fornitura trifase da 10kw (fornitura standard in piu o meno tutti i paesi europei) e mettere una wall-box da 7/8kw in garage per la carica. Chiaramente tutto ciò ha un costo in termini di fonitura, wall-box e di adeguamento dell'impianto, che al 99% andrà rifatto completamente.

E' necessario tenere presente che anche nel caso di ricarica con presa standard da 3kw, l'impianto deve essere perfettamente a norma e anche di piu (consiglio cavi da almeno 4mmq dal contatore alla wall-box invece del 2.5mmq prescritto per prese 16A).
Per fare passare una corrente continuativa di 16A per 7/8 ore occorre avere cavi di adeguata sezione, quindi se la casa ha un impianto precedente la legge 46/90, è necessario comunque adeguare il montante dal contatore alla presa di ricarica (e non sempre è possibile farlo) con relativi costi. Garage anni 60/70 con impianti con prese in bachelite e treccioline rigide sono ottimi modi per mandare tutto in flambè.
Sarebbe indicato anche utilizzare la presa industriale blu invece della schuko, che con quel carico continuo, si sciolgono che è una bellezza (ma questo costa niente).

Se non si intende fare quanto sopra, ricaricando ai supercharger tesla i costi rimangono contenuti, ma se non vi sono, ho visto prezzi in alcune colonnine fuori di testa 0.40/0.50€/kw che renderebbero la faccenda antieconomica, quindi in base anche a dove si vive, bisogna fare qualche considerazione.

Se si hanno pannelli fotovoltaici, la cosa cambia completamente, e si potrebbe andare quasi gratis incastrando bene gli orari di ricarica.

La manutenzione mi dicono essere quasi assente, quindi è un grosso punto a favore. Resta da vedere se le riparazioni di carrozzeria saranno estremamente costose come nella model S, oppure se saranno da auto normale.

Assicurazione dipende dalle compagnie, bollo si spera di non pagarlo.

Francamente non so se la comprerei, ma la faccenda non mi sembra proprio antieconomica. Direi che per un profilo di utilizzo casa/lavoro, e qualche week end fuoriporta potrebbe iniziare a essere una buona alternativa al petrolio, sempre facendo finta di non sapere da dove vengono quei KW.

Trovo questo intervento in gran parte condivisibile, tranne ovviamente nelle parti evidenziate.

 

1. La versione da 30K Euro non è mai esistita, nemmeno nella testa di Musk. Chi all'inizio fece girare questa cifra sbagliò di molto i conti nella conversione del prezzo americano (esentasse) in Euro, oltre a non calcolare IVA, trasporto e omologazione EU. Inoltre la versione da 35K $ non è ancora nemmeno disponibile negli USA, figurarsi in Europa.

 

2. Per me le concorrenti di Model 3 (almeno dal punto di vista prestazionale) sono le top di gamma delle berline seg. D, non le intermedie. Ad es. per trovare una Giulia che fa 0-100 km/h in 3,7 secondi bisogna scomodare la Quadrifoglio, berlina da 86K Euro (contro i 70K della Performance). So che lo 0-100 non è un parametro valido per confrontare le prestazioni, è giusto per dire che non basta prendere il prezzo base della 3er e confrontarlo con la Model 3 in quanto andrebbe presa almeno la 340i.

 

Il tutto secondo me ;)

 

  • Perplesso... 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
On 28/12/2018 at 07:19, Nico87 scrive:

Siamo lontani dai 35.000$ (30500€ + IVA) annunciati inizialmente.

ma quella era la versione base, con batteria più piccola, trazione posteriore e 0-100 in poco meno di 6 secondi

 

fino ad ora esistita (sulla carta) solo negli usa 

Modificato da tonyx

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
6 ore fa, kire_06 scrive:

Trovo questo intervento in gran parte condivisibile, tranne ovviamente nelle parti evidenziate.

 

1. La versione da 30K Euro non è mai esistita, nemmeno nella testa di Musk. Chi all'inizio fece girare questa cifra sbagliò di molto i conti nella conversione del prezzo americano (esentasse) in Euro, oltre a non calcolare IVA, trasporto e omologazione EU. Inoltre la versione da 35K $ non è ancora nemmeno disponibile negli USA, figurarsi in Europa. 

 

2. Per me le concorrenti di Model 3 (almeno dal punto di vista prestazionale) sono le top di gamma delle berline seg. D, non le intermedie. Ad es. per trovare una Giulia che fa 0-100 km/h in 3,7 secondi bisogna scomodare la Quadrifoglio, berlina da 86K Euro (contro i 70K della Performance). So che lo 0-100 non è un parametro valido per confrontare le prestazioni, è giusto per dire che non basta prendere il prezzo base della 3er e confrontarlo con la Model 3 in quanto andrebbe presa almeno la 340i. 

  

Il tutto secondo me ;)

  

 

Ho specificato che 35.000$ annunciati sarebbero stati IVA esclusa, quindi 30500€ +IVA= 37000€ finita per l'italia.
Ad ogni modo, ad oggi la 3 base costa 46.000$ quindi siamo comunque parecchio oltre rispetto ai 35.000$ annunciati già in USA.
https://www.bloomberg.com/news/articles/2016-04-01/musk-unveils-tesla-s-35-000-model-3-in-push-for-mass-market

Ad oggi la model 3 long range costa 53000$ in USA, quindi 46400€, aggiunta l'iva 56600€. Tenendo conto delle spese di importazione e varie, è un importazione onesta.

Per il discorso prestazioni, il mio calcolo si basa sulla long-range, non sulla performance e su quelle che idealmente sarebbero le alternative scelte nel 90% dei casi sul nostro mercato.

Se poi si fa questo confronto negli USA, allora 330iX o 340iX e via discorrendo. Ripeto, la tesla è idealmente una soluzione economicamente abbastanza competitiva soprattutto negli usa dove ci sono già supercharger e gli impianti domestici consentono una carica rapida senza problemi.

In italia per tutta una serie di problemi, penso che si continueranno a vendere le TD 150cv ancora mooooooolto a lungo.

  • Like! 1
  • Grazie! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

×

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.