Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

Messaggio Aggiornato il 24/10/2011

Qualche foto del 3.0 diesel montato su Thema e Grand Cherokee

;)

vmra630thema1.jpg

Uploaded with ImageShack.us

vmra630thema2.jpg

Uploaded with ImageShack.us

Autopareri

I due motori diesel Euro 5 - costruiti da VM Motori e sviluppati assieme a Fiat Powertrain - erogano rispettivamente 190 CV a 4000 giri/min e 239 CV a 4000 giri/min e sono abbinati ad un cambio automatico a 5 rapporti. In particolare, la versione da 239 CV può vantare una coppia massima di 550 Nm a 1800-2800 giri/min, mentre il 190 CV ha una coppia massima di 440 Nm a 1600-2800 giri/min. Entrambi i motori diesel hanno emissioni di CO2 pari a 185 g/km ed un consumo nel ciclo combinato di 7,1 l/100km.

In dettaglio, il nuovo motore turbodiesel da 3,0 litri è un monoblocco in ghisa a grafite compatta a 60 gradi con testate in alluminio e coppa dell'olio strutturale in alluminio a due elementi. L'alesaggio è di 83 mm e la corsa di 92 mm. La cilindrata complessiva è di 2.987 cm3 . La distanza di alesaggio è pari 96 mm.

Compatto e leggero, il nuovo motore presenta le seguenti dimensioni: 695 mm di lunghezza, 729 mm di larghezza e 697,5 mm di altezza. Il peso complessivo del nuovo motore è di 230 kg.

Il blocco motore ha una nuova architettura con struttura rinforzata che comprende un basamento in grado di fornire un supporto rigido all'albero motore. Questo contribuisce a sua volta a ridurre complessivamente la rumorosità dei componenti alternativi inferiori e a migliorare i livelli di silenziosità, vibrazioni e rigidità.

Per incrementare la rigidità strutturale del blocco motore, la coppa dell'olio in alluminio a due elementi è stata progettata per fornire resistenza e migliorare la silenziosità del propulsore. Il basamento ha una capacità di 7,7 litri.

Le testate sono in alluminio e del tipo a doppio albero a camme in testa con azionamento a catena e quattro valvole per cilindro. Le valvole di aspirazione e di scarico hanno un diametro rispettivamente di 28 mm e 24,5 mm. Il volume della camera di combustione è di 24,68 cm3.

L'albero motore in acciaio forgiato è sostenuto da quattro cuscinetti dotati di sostegni principali a quattro fori incorporati nel basamento. Bilanciato esternamente, l'albero motore è lungo 442,2 mm. Questa caratteristica ha consentito di ridurre complessivamente i requisiti di configurazione del motore. Le bielle dalla lunghezza totale di 162,9 mm sono realizzate in ghisa.

I pistoni in alluminio fuso sono leggeri e sono stati ridisegnati in modo da minimizzare l'attrito. Il rapporto di compressione del nuovo motore diesel è stato ridotto a 16.5:1 (rispetto a 18.1:1 del modello precedente) e consente una combustione più pulita assicurando al tempo stesso maggiore potenza. I sostegni principali dei cuscinetti sono senza piombo per garantire un ridotto impatto ambientale sia nelle fasi di produzione che nelle successive fasi di riciclaggio del motore.

L'impianto di induzione comprende il sistema di controllo della turbolenza per ottimizzare la combustione. Montato tra il sistema di aspirazione e la camera di combustione, il controllo della turbolenza fornisce il miglior flusso d'aria attraverso la camera di combustione per ottimizzare l'efficienza del motore, riducendo le emissioni di scarico.

Il sistema di iniezione common rail da 1800 bar garantisce l'erogazione esatta di carburante. Grazie alla nuova tecnologia Multijet II che si avvale di una speciale elettrovalvola bilanciata il nuovo iniettore è in grado di compiere fino a 8 iniezioni a ciclo con la possibilità di gestire le due iniezioni principali in un unico profilo modulabile (IRS - Injection Rate Shaping) garantendo così una riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti di circa il 2% rispetto ad un iniettore tradizionale ed assicurando una drastica riduzione della rumorosità.

Il nuovo motore diesel da 3,0 litri utilizza un singolo turbocompressore Garrett VGT 2056 a geometria variabile. Compatto e leggero, questo turbocompressore è in grado di fornire una risposta quasi immediata e comprende un intercooler aria-aria.

Da: Lancia nuova Thema, Dossier - Automobilismo

La versione finora conosciuta disponeva di un solo turbo e 190cv e con peso di 240 kg mentre questa presente a bologna ha una turbina VGT per ogni bancata, 250cv e 225kg di peso, la coppia è salita a 550 Nm a 2000 giri contro i 500 Nm a 1800 giri della vecchia versione.(eventualmente, dato che non è un' anteprima proprio assoluta visto che conoscevamo la 190cv, prego qualche moderatore di cambiare sezione)

ridimensionadi100d0232gg5.jpg

ridimensionadi100d0233di9.jpg

ridimensionadi100d0231pd4.jpg

Edited by J-Gian

... Le Alfa del futuro, Mazda a parte, dovrebbero essere ingegnerizzate là. Ma io dovrei comprare un'Alfa fatta dagli ingegneri della Chrysler ?

( Cit . Giugiaro da Quattroruote )

Share this post


Link to post
Share on other sites

a simò...ma dove lo ficcano, quel motore? che è la cosa più importante, e quello che meno si capisce...


Audi A3 1.6 TDI DSG - Passat 2.0 TDI DSG - Panda 4x4 0.9 Turbo - Fiat 500L 1.6 mj Trekking

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra che possa essere usato sul serio dal gruppo Fiat.


5oonk0.png

Alonso, come ha detto Kimi, è il primo top driver che si fa pagare il posto a Maranello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
a simò...ma dove lo ficcano, quel motore? che è la cosa più importante, e quello che meno si capisce...
bella domanda. Esistono ora 2 versioni , quella presente sul sito VM da mesi (190cv) e questa che oltre a essere più potente è anche più leggera e quindi a questo punto un cliente la VM lo deve avere

... Le Alfa del futuro, Mazda a parte, dovrebbero essere ingegnerizzate là. Ma io dovrei comprare un'Alfa fatta dagli ingegneri della Chrysler ?

( Cit . Giugiaro da Quattroruote )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando l'ho visto allo stand VM ho pensato subito:"Toh, chi si vede!" 11.gif

Il motore quindi è bello che pronto, ed ha proprio le caratteristiche di cui si vociferava in questi lidi.

Tutto stà a vedere se sarà proprio questo il motore che verrà utilizzato dal gruppozzo.


I'M IN LOVE!:pippa:

"La 6° marcia, K@zzo!"

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' quello che utilizza la Hyundai Veracruz?

Relativamente al suo utilizzo su fiat, il blog "Il motore del 2000" avanza una posizione particolare che riporto.

Mi chiedi i motivi per cui l'Alfa Romeo 166 e la Lancia Thesis non hanno un motore diesel all'altezza delle loro possibilità e il motivo di tutto è da ricercarsi nell'alleanza con GM.

L'origine del propulsore era Fiat-GM Powertrain, per la precisione era un prodotto Isuzu. La base era pronta ma ci furono troppi problemi in fase di ingegnerizzazione in Italia per toglire due difetti: la fiacchezza e i consumi. Se vi può interessare una derivazione di questo "embrione" è appena uscita sul mercato con il restyling della Isuzu D-Max: 3.0 diesel common rail da 163 CV.

Nel frattempo l'accordo con GM saltò, arrivarono vagonate di miliardi dagli americani e si pensò bene di ricominciare il progetto da zero con quei soldi. Se arriverà nel 2008 sarà già molto...


Chi è più criminale, chi tiranneggia il suo popolo, o chi prima finanzia il tiranno, e poi rimpiazza la dittatura con l'anarchia?

(Niall Ferguson, trad. Rita Baldassarre, Corriere Della Sera 02/01/2007)

Share this post


Link to post
Share on other sites
E' quello che utilizza la Hyundai Veracruz?

Relativamente al suo utilizzo su fiat, il blog "Il motore del 2000" avanza una posizione particolare che riporto.

Certo che di minkiate nel blog "il motore del 2000" ne sparano....

ma che cazzo parlano dell'isuzu 3.0 del pick up che è un 4 cilindri

http://www.isuzu.it/pickup.php?page=tecnologia

la versione v6 dell'isuzu è montata solo su signum/vectra e saab 9.5 (mi pare)

ma che vadano ad informarsi sti fessi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Certo che di minkiate nel blog "il motore del 2000" ne sparano....

ma che cazzo parlano dell'isuzu 3.0 del pick up che è un 4 cilindri

http://www.isuzu.it/pickup.php?page=tecnologia

la versione v6 dell'isuzu è montata solo su signum/vectra e saab 9.5 (mi pare)

ma che vadano ad informarsi sti fessi...

Non hai capito... sul blog non parlava dello stesso motore montato sulle Opel, ma di una derivazione del progetto originale sfociato in quello ke adesso è il 4cil 3000. Del famoso motore "praticamente già pronto" come lo si definiva quì non ha fatto menzione... chissà cos'è, magari non è mai esistito, te la ricordi la famosa frase di Andreotti no?

Ad ogni modo la frase interessante è un'altra... quella sul propulsore tutto nuovo costruito da zero... in linea di massima credo a quel che dice il blog, chi vivrà vedrà


Chi è più criminale, chi tiranneggia il suo popolo, o chi prima finanzia il tiranno, e poi rimpiazza la dittatura con l'anarchia?

(Niall Ferguson, trad. Rita Baldassarre, Corriere Della Sera 02/01/2007)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ahah..quindi eri te quel luca da milano!!! :D

Sì, casualmente omonimo di un altro che in un intervento precedente parlava di Honda :D

(vedansi i commenti in corrispondenza del giornalista)


Chi è più criminale, chi tiranneggia il suo popolo, o chi prima finanzia il tiranno, e poi rimpiazza la dittatura con l'anarchia?

(Niall Ferguson, trad. Rita Baldassarre, Corriere Della Sera 02/01/2007)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Davialfa
      Ciao,
      sempre piu’ leggo qui su autopareri che i motori diesel che rispettano le normative euro 6 vengono sconsigliati altamente per coloro che fanno maggiormente percorsi cittadini... non tanto per un discorso di costi di gestione ordinaria, quanto per vere e proprie problematiche tecniche che portano molto spesso a noie e rotture dei motori stessi ( come ad esempio la difficolta’ a finire il ciclo di rigenerazione).

      Quanto di vero c’è.. sono davvero cosi sconsigliati?
    • By Skinny
      Buonasera,
      volevo sapere che tipo di manutenzione va fatta in base al tipo di alimentazione.
      Per chi ha già avuto esperienze, quali sono i problemi più comuni per ogni tipo di alimentazione ?
      BENZINA
      BENZINA-METANO 
      BENZINA-GPL
      IBRIDO (BENZINA-ELETTRICO)
      Il diesel l'ho escluso perché è un carburante che offre grandi prestazioni, ma a livello di manutenzione ho saputo che dà diversi problemi.
    • By Beckervdo
      Kia tiene vivo il propulsore Diesel, lanciando in Europa il pacchetto EcoDynamics+ al debutto sulla rinnovata Sportage 2018.

      Il sistema è completamente versatile: può esser abbinato alla trazione anteriore o integrale, alla trasmissione manuale o automatica.
      Il nuovo motore diesel è associato ad un sistema ibrido-leggero con impianto dedicato da 48V a cui è associato un motore elettrico.
      Rispetto al precedente propulsore diesel (non si dichiara se il 1.7 o il 2.0 litri) i consumi scendono del 4% rispetto al precedente e con omologazione Euro6d-Temp e cicli RDE / WLTP.
       
      Il motore termico può svolgere due funzione: ricarica delle batterie (generatore) o esser aiutato dal comparto elettrico. Il motore integrato nel sistema generatore ISG, eroga un plus di potenza di 10 kW. 
      Di più "nin 'zo"
       
      Via Autoblog.nl
       


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.