Vai al contenuto
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
  • Autopareri era presente al Salone di Ginevra 2019 nelle giornate stampa del 5-6 marzo
  • Guarda le numerose immagini e video sulla nostra pagina Facebook!
Ospite

Un sogno impossibile: BIANCHI "Specialissima" replica Pantani 98

Messaggi Raccomandati

Ospite

Bianchi celebra la spettacolare accoppiata Giro-Tour del Pirata nel 1998 con la sua Top di gamma, la cui livrea si ispira alla Bianchi MegaPro XL usata dalla Mercatone Uno nel 1998.

 

 

YNBG9YME_01.jpg

 

 

https://www.bianchi.com/it/focuson/specialissima-pantani-20-anniversario-378681

 

 

 

Il prezzo di listino di una normale Specialissima è di 12k euro, questa verosimilmente costerà "qualcosa" in più...

 

PS. A 13 anni dalla sua morte Pantani continua a far fare i soldi anche a chi lo abbandonò quando le cose andarono male...:roll: vabbè.........

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Ospite

Infatti sono combattuto, dopo più di un decennio con i modelli Pinarello vorrei prendere una Bianchi (modello ultra-base da 1k euro), perché sono convinto che sulle Pina ormai si paghi solo il marchio...

Però la Bianchi non si comportò in modo esemplare col mio Mito sportivo...ma è anche vero che i dirigenti dell'epoca ormai non ci sono più (a cominciare da Gimondi).

 

 

Vabbè... finché tiene continuerò con la Pinarello Prince col Record 10v. :D

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
18 minuti fa, CuoreSportivo86 dice:

Infatti sono combattuto, dopo più di un decennio con i modelli Pinarello vorrei prendere una Bianchi (modello ultra-base da 1k euro), perché sono convinto che sulle Pina ormai si paghi solo il marchio...

Però la Bianchi non si comportò in modo esemplare col mio Mito sportivo...ma è anche vero che i dirigenti dell'epoca ormai non ci sono più (a cominciare da Gimondi).

 

 

Vabbè... finché tiene continuerò con la Pinarello Prince col Record 10v. :D

 

 

 

 

 

in quel periodo non era così facile stargli vicino però. 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Ospite

Cosimo ho letto un'enciclopedia su Pantani (libro della Ronchi, di DeZan, della madre, di Bruinel ecc). Pantani l'ho anche conosciuto di persona e qualche volta ci siamo allenati insieme (periodo che va dal 2001 al 2003).

Quando la Bianchi decise di non rinnovargli il contratto, nel 2000, Pantani era ancora un corridore sano, infatti aveva appena aiutato Garzelli a vincere il Giro.... a livello umano purtroppo è stato distrutto. Quell'ambiente ti distrugge (per tutta una serie di motivi lunghi da spiegare...).

 

Che il 5 Giugno gli sia stato fatto un complotto non ho il minimo dubbio: il giorno prima ad un controllo ufficiale aveva 48, la sera prima della tappa sempre 48, a Campiglio 51,9 e, dopo poche ore, presso un centro autorizzato UCI di nuovo 47,8... considerando che per alzare o abbassare l'ematocrito ci vogliono settimane, se non mesi (al netto di qualsiasi farmaco o metodo), quel risultato è praticamente impossibile e certamente falso. Inoltre che Pantani non si dopasse è stato dimostrato negli anni dopo, quando nei farmaci dopanti venivano messi dei traccianti all'insaputa dei corridori (es. Di Luca ed altri sono stati scoperti proprio così).

Tra l'altro dopo la richiesta del DNA sulla provetta di Campiglio, qesta fu fatta sparire... per me è ennesima prova della sua innocenza.

 

Questo vuol dire che non si dopasse? Assolutamente no, però non faceva né più né meno di tutti gli altri (dal primo all'ultimo classificato).

Quelli che avevano delle vere e proprie multinazionali del doping alle spalle erano altri, a cominciare da Armstrong. Questo sì che vinceva solo grazie alla chimica...

 

In questi giorni sto leggendo il libro di Danilo Di Luca, corridore con cui mi sono allenato per anni (essendo mio concittadino), non dice nulla che non sapessi già, però veder messi nero su bianco determinati fatti fa aprire abbastanza gli occhi su quel periodo...

 

 

Oggi dicono che il ciclismo sia pulito, che ormai l'antidoping ha vinto... io non ci credo per niente, visto che le prestazioni rimangono sempre le stesse degli anni 90 o, addirittura, vengono migliorate (con le bici che, da regolamento, pesano sempre 7,5 kg, quindi come 10 anni fa).

 

 

Regna un'ipocrisia in quel mondo che fa paura.

 

Pantani vinceva da quando aveva 11 anni, ha vinto da allievo, juniores, dilettante... quando era juniores vinse la 9 colli (battendo cicloamatori agonisti, ex professionisti ecc) anche se non tutti lo sanno perché, essendo tesserato con una squadra agonista, non gli fu riconosciuta la vittoria.

Quando era dilettante, durante una cronoscalata open (quindi dilettanti + professionisti), lo dovettero fermare con un'ammiraglia davanti per non farlo arrivare davanti a Bugno, rischiando di far fare una figura barbina a quest'ultimo....

 

 

Insomma era forte. Ed è normale quando sei 170 x 55 kg con una capacità polmonare di 6 litri ed un rapporto tra busto (quindi peso da portare appresso) e gambe (quindi muscoli e leva meccanica) da far paura...

 

2_0063381_1_thumb2.jpg

 

 

un rapporto gambe-busto simile a quello di Coppi

 

DSC00127.JPG

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

sulla faccenda dell'ematocrito sfondi una porta aperta. Pare che la storia delle scommesse abbia fondamenti. Sul fatto che l'abbiano ammazzato ne son convinto anche io, tra l'altro il libro di Den Zan è molto ben fatto e convincente. 

 

Temo siano cose che son passate anche sopra la testa di bianchi, storie brutte. 

 

Per vedere se non si dopano più, guarda le medie di ieri al tour.. spaventose. 

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

ed in più mettono anche il motore elettrico / cerchione.

Detto questo , l'emozione di Pantani al Sestriere non me l'ha più data nessuno.

 

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Ragazzi, io su Pantani ho un'opinione  un pò diversa.

 

Umanamente mi spiace tantissimo , però al complotto ben orchestrato non credo...faccio molta fatica, era già uno ai margini in tutto, un uomo alla deriva.

 

Sportivamente (in senso generale) , mi dispiace ma è colpevole , non è credibile lui e nemmeno l'intero ciclismo come sport.Si dopano tutti? ok, e io non mi interesso di ciclismo ...se tutti fanno come me il mondo stesso delle gare pro in  bici implode.

 

Viva la bicicletta, ma il ciclismo come sport per me è a livello wrestling, cose viste dai tempi di Mercx.

 

A me (per esempio) quella livrea per la Bianchi non rappresenterebbe nulla, anzi ne sceglierei un'altra.

  • Mi Piace 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Pantani l'unico ciclista che abbia visto che mi ha fatto emozionare. Meritava altri successi, al netto se fosse pulito o meno. Come se altri campioni di quell periodo e anche successivi lo fossero/lo siano stati.

  • Mi Piace 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Ospite
36 minutes ago, Matteo B. said:

Ragazzi, io su Pantani ho un'opinione  un pò diversa.

 

Umanamente mi spiace tantissimo , però al complotto ben orchestrato non credo...faccio molta fatica, era già uno ai margini in tutto, un uomo alla deriva.

 

Sportivamente (in senso generale) , mi dispiace ma è colpevole , non è credibile lui e nemmeno l'intero ciclismo come sport.Si dopano tutti? ok, e io non mi interesso di ciclismo ...se tutti fanno come me il mondo stesso delle gare pro in  bici implode.

 

Viva la bicicletta, ma il ciclismo come sport per me è a livello wrestling, cose viste dai tempi di Mercx.

 

A me (per esempio) quella livrea per la Bianchi non rappresenterebbe nulla, anzi ne sceglierei un'altra.

 

Io si... oltre ai motivi tecnici che ho già spiegato, anche per altri fattori.

 

Pantani dava fastidio.

 

Nel 1998 il calcio era in piena crisi: scandalo calcioscommesse, stadi vuoti, scandalo doping dell'acquacetosa, ecc. nel frattempo Pantani aveva portato tante persone ad appassionarsi al Ciclismo. Prova ne è il fatto che, una tappa del Tour vinto da Pantani, superò lo share della partita della Nazionale italiana di calcio. Cose incredibili se ci pensiamo oggi...

 

Il problema è che, a differenza del calcio, il ciclismo è uno sport povero: non paghi il biglietto per vederlo, non paghi Sky o Tele+ (all'epoca) per vederlo, ma te lo danno gratuitamente sulla TV di stato, il "capitale" dei corridori è nullo, non essendoci il sistema dei "cartellini" ultramilionari.

 

Inoltre Pantani si mise in prima linea per chiedere le stesse regole antidoping anche per gli altri sport (calcio in primis). Regole che mancano ancora oggi (per esempio nel calcio non esistono i controlli a sorpresa, in altre parole se ti dopi basta che aspetti la fine dell'emivita del farmaco e sei ok)

 

In altre parole: Marco Pantani è stato una bomba atomica su interessi stratosferici nel mondo dello sport italiano. Io guardo le tappe di allora e vedo sponsorizzazioni assurde per quello che è il ciclismo (Fiat, TIM, Omnitel/Vodafone, Mapei-Squinzi ecc), e tanti altri sponsor che ora, chissà come mai, sono finiti nel mondo del calcio....:roll:

 

 

IMHO Quando di mezzo ci sono interessi del genere, modificare una provetta è come rubare un lecca lecca ad un bambino... poi, doparsi all'ultima tappa (di montagna) con 6 minuti di vantaggio sul 2o (cioè Savoldelli, che non era neanche uno scalatore) sarebbe stato da folli... però ripeto, è impossibile alzare 4 punti di ematocrito nel giro di 8 ore (anche meno). Quindi non è complottismo...

 

Poi siamo in democrazia, ognuno può avere la sua opinione. Rispetto la tua, ma ti sto mettendo sul piatto dei fatti concreti velocemente verificabili, anche online.

 

Poi sono il primo a dire che anche 48 di ematocrito non è normale dopo 3 settimane di un giro d'italia (l'ematocrito con lo sforzo tende a scendere, infatti quando mi allenavo lo avevo a 43/44, solo una volta ho toccato i 47), ma io a quel 51,9 non ci credo. Tra l'altro, giusto per farci un'amara risata, il secondo della classifica generale quel giorno aveva l'ematocrito a 49,9 (limite 50). :lol:

Modificato da Ospite

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Incollato mantenendo formattazione testo ed immagini (RTF).   Visualizza in formato solo testo e senza formattazione

  Only 75 emoji are allowed.

×   Il link inserito, è stato incorporato automaticamente.   Annulla e mostra solamente il link testuale

×   Il messaggio che stavi scrivendo è stato recuperato.   No grazie: ripulisci l'editor!

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

INFORMAZIONE IMPORTANTE

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Termini e condizioni di utilizzo.