Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
Maxwell61

Full Self Driving FSD -Tesla

Recommended Posts

Prosegue la marcia Tesla verso la guida autonoma (FSD) con i beta tester (clienti selezionati) della versione software V10 in imminente rilascio, quindi forse è il caso di parlarne. 

 

Il presupposto per il FSD è che le auto siano dotato nel nuovo hardware potentissimo TESLA HW3, che sostituisce il meglio che NVIDIA aveva da offrire, non sufficiente, e progettato e prodotto ora in casa da Tesla. Il nuovo hardware Tesla HW3 è 21 volte più potente. Ad i clienti che avevano pagato per il FSD come opzione, viene sostituito tutto l'hardware dell'elettronica dell'auto senza costi (in officina ovviamente). Sostituzioni ora appena iniziate, ma riguardano soprattutto le Model S/X, in quanto le Model 3 ce l'hanno già in pancia da aprile.

 

https://cleantechnica.com/2019/09/11/tesla-installs-first-customer-upgrade-to-full-self-driving-hardware-3/

 

Il nuovo hardware centro di HW3, presentato a giugno, 2 processori per la ridondanza:

 

tesla-full-self-driving-autopilot-hw3-chip-samsung-perceive-.png

 

Flash-and-RAM.jpg

 

Articolo completissimo che spiega le prestazioni e il funzionamento di questo hardware, attualmente disponibile sul mercato solo a Tesla.

 

https://cleantechnica.com/2019/06/15/teslas-new-hw3-self-driving-computer-its-a-beast-cleantechnica-deep-dive/

 

Le incredibili prestazioni di questo hardware hanno costretto NVIDIA a complimentarsi pubblicamente con Tesla, ma anche a difendersi dicendo che anche loro hanno un hardware così veloce. Il problema, ben spiegato da CleanTechnica, è che il collo di bottiglia del loro hardware non consente minimamente di sfruttarlo. Il problema risiede nel fatto che NVIDIA è costretta a fare hardware per uso generico mentre questo Tesla ha come specifico obiettivo l'eleborazione video delle 12 telecamere dell'auto, per la guida autonoma. Tutta Nvidia :-D 

 

Cita

NVIDIA Feels the Need to Save Face

So that was a lot of technical talk, so let’s have a short break and I’ll show you something funny. After Tesla’s Autonomy Day, NVIDIA published a new blog entry complimenting Tesla for “raising the bar for self-driving.” Immediately after that, NVIDIA tried to save face by patting itself on the back with useless metrics of comparison.

 

Tesla’s HW2 is powered by an NVIDIA Xavier chip that can do 21 to 30 TOPs (terra operations per second). Tesla’s new HW3 chip can do 144 TOPS.

 

Tesla in its presentation stated that NVIDIA’s Xavier chip is capable of 21 TOPS. NVIDIA tried to correct Tesla in its blog saying that it’s actually 30 TOPS instead of 21. The thing is, NVIDIA’s Xavier chip is built for multiple purposes and tries its best to conform to the requirements of multiple potential clients. Thus, the chip doesn’t have a neural network processor, but can successfully simulate one using software and some of its deep learning–focused hardware.

 

When Tesla said 21 TOPs, that was the result it got by going through the simulated neural networks on the GPU of the chip. Tesla’s benchmark is very simple in its measure. “How many TOPS can our software reach on this hardware?” That is an entirely different question than how many TOPS this hardware can produce with software to fully utilize the chip and produce maximum TOPS on this hardware. Theoretically, if the chip were tasked to perform some other task in another scenario, it might be able to reach that 30 TOPs figure, but that is a pretty useless metric in this context. Nonetheless, it’s sensible NVIDIA would like to set the record straight for other customers or potential customers.

 

Worth remembering is that, when benchmarking a complex piece of software, it is all about the performance that specific software can realize. This is why the best hardware is not always the hardware with the highest theoretical performance.

 

Detto questo, l'HARDWARE 4 è in preparazione, l'articolo fa qualche ipotesi.

 

Video demo da Tesla Inc.:

 

 

La presentazione completa di FSD e processore al Tesla Autonomy Day di aprile:

 

 

Il sistema di Summon per il recupero dal parcheggio è ora evoluto in modo sostanziale col nuovo hardware, ora si chiama ENHANCED SUMMON, ecco un video di prove varie di privati:

 

https://youtu.be/ebii6acduRY

 

Il sistema è in elaborazione continua, anche usando l'enorme massa di dati restituita in automatico da tutte le Tesla, forse la cosa più preziosa e unica per lo sviluppo della tecnologia di guida autonoma, e quindi soggetto ad aggiornamenti e miglioramenti, in alcuni casi integrazioni, via OTA e senza limite di tempo futuro. Un concetto realmente innovativo, a due vie.

 

 

 

Edited by Maxwell61
  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guardate il video demo dal minuto 1:50 in poi: c'è quello di cui favoleggiava Musk qualche tempo fa: arrivi dove devi arrivare, scendi dall'auto e te ne vai, e l'auto si va a cercare parcheggio da sola. 

 

Mi chiedo dove se ne andrà in giro in una tipica città italiana dove devi girare in tondo per qualche mezz'ora prima di trovarne uno :-D

 

una precisazione sul summon: è attivo anche sulle Tesla italiane, qualcuno aveva detto non fosse attivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, kukro scrive:

Io avrei fatto la ridondanza a 3 processori, non 2.

Perché?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Maxwell61 scrive:

...

Mi chiedo dove se ne andrà in giro in una tipica città italiana dove devi girare in tondo per qualche mezz'ora prima di trovarne uno :-D

 

una precisazione sul summon: è attivo anche sulle Tesla italiane, qualcuno aveva detto non fosse attivo.

 

Devono arricchire i dataset per l'apprendimento, spero solo che questi dati viaggiano con il consenso degli utenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per una guida autonoma senza supervisione occorrono criteri aeronautici...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, itr83 scrive:

per una guida autonoma senza supervisione occorrono criteri aeronautici...

per una guida autonoma senza supervisione decideranno i criteri i regolamenti internazionali con basi tecniche ipercautelative, se mai la ammetteranno. 

Edited by Maxwell61

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo Smart o Enhanced (sono la stessa cosa) Summon, visto nel video, funziona anche con i vecchi Hardware 2.0 e 2.5 e sarà dato OTA anche alle vecchie Tesla: 

 

https://www.teslarati.com/tesla-smart-summon-wide-release-autopilot-hardware-2/

 

Il cuore del sistema FSD, cioè la feature "Navigate on Autopilot", ha appena ricevuto un award da ente tedesco che prova i sistemi di automazione guida dei costruttori.

 

https://www.teslarati.com/tesla-navigate-on-autopilot-wins-germany-cci-award-2019/

 

Cita

To win this year’s CCI award, Tesla’s Navigate on Autopilot had to outdo other advanced driver-assist capabilities from more experienced car manufacturers. According to carIT’s official website, other nominees for the CCI award this year included BMW’s back-up assistant, Lexus’ digital side-view monitors, Audi’s bottleneck assistant, and Mercedes-Benz’s AR-Navigation and Energizing Coach. Each feature was then evaluated by a jury of specialists.

 

Un dato, unico di Tesla, che pesa e peserà su qualsiasi sistema di automazione si voglia concepire: la raccolta dati dalle auto degli utenti. In Aprile, Musk faceva sapere che raccoglievano dati per 100,000 cambi di corsia AL GIORNO, uno degli interventi più delicati degli Autopilot.

 

Cita

Navigate on Autopilot is trained by Tesla’s neural network, which taps into real-world driving data collected from the company’s fleet of vehicles. During the company’s Autonomy Day event last April, Tesla revealed that it was seeing about 100,000 automated lane changes from Navigate on Autopilot users every day. This number has likely risen since then, considering the number of vehicles that Tesla has sold in the months following the event. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto bello e figo, ma se le Tesla ancora si schiantano contro ostacoli fermi in carreggiata non riuscendo a rilevarli, sono riusciti a risolvere questo problema?

Che poi non e' il solo, perche' ho visto video di youtuber testare l'autopilot e senza intervento umano in un'ora di guida c'erano almeno 3 o 4 incidenti evitati solo grazie a intervento umano.

Io mi immagino sta roba sul raccordo anulare o la tangenziale di Napoli.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

  • Similar Content

    • By J-Gian
      L'auto elettrica è ormai un qualcosa sulla bocca di tutti:
       
      i media ne parlano ad ogni occasione in cui si fa riferimento alle novità del settore; i costruttori mostrano e lusingano con nuovi modelli, anche se spesso poco abbordabili ed all'antitesi dell'ecologia (SUV di lusso, enormi e pesanti);  la politica spinge incentivando, con quelli che ritengono essere contributi green e penalizzando le emissioni locali del sistema trasporti su gomma (Limiti CO2 in UE: un affare da 34 miliardi di Euro); tra la gente, si dibatte sull'effettiva ecologicità dei mezzi elettrici, quasi certa a livello di emissioni locali, ma molto più dubbia per ciò che concerne l'elettrico a tutto tondo, ovvero dalla produzione allo smaltimento dei mezzi stessi, non senza trascurare il problema della produzione e distribuzione dell'energia elettrica.  
      Ma fino ad ora non ci si era ancora soffermati abbastanza, sull'impatto che l'elettrificazione dei trasporti avrebbe avuto a livello industriale, sociale (occupazione) e quindi economico. 
       
      Vediamo un po' cosa sta succedendo, citando alcuni articoli che affrontano il fenomeno: 
       
      Fonte: https://www.formulapassion.it/automoto/mondoauto/audi-tagliera-oltre-9000-posti-di-lavoro-469374.html
       
      Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/daimler-l-auto-elettrica-non-fa-tornare-conti-a-casa-mille-manager-ACmBy0y
       
      Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/auto-crisi-diesel-colpisce-240-aziende-e-25mila-lavoratori-ACnThKu
       
      Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/crisi-diesel-tedescha-mahle-chiude-due-fabbriche-piemonte-AC1dF7t
       
      Fonte: https://www.ilsole24ore.com/art/crisi-diesel-620-esuberi-bosch-bari-ACINpKV
       
       
      Prima di passare la parola a voi, concludo evidenziando come già in passato, molte delle trasformazioni epocali abbiano comportato grossi cambiamenti e sacrifici.
       
      Quello che è importante capire però, è se ci si stia imbarcando verso un investimento veramente valido ed utile, che porterà ad un nuovo equilibrio, oppure se ci sia il rischio che il tutto si trasformi presto in un fuoco di paglia, con conseguenti ceneri ed emissioni... Metaforiche e non...
       
       
    • By A.Masera
      Primo teaser ufficiale del pick-up Tesla in arrivo nel 2021.
      Presentazione prevista per il 21 novembre.
       
      Le specifiche finora dichiarate sono le seguenti:
       
      Capacità di carico superiori al Ford F150 Prestazioni superiori rispetto alla Porsche 911 base Autonomia tra i 650 e gli 800 km Top di gamma con configurazione dual motor in grado di trainare -uditeudite- fino a 136 tonnellate di carico. Design futuristico Prezzo a partire dai 50.000 $
       
       
    • By Beckervdo
      Al Guangzhou Auto Show 2020 Lexus presenta la UX Full Electric che sarà in vendita in Cina, Giappone ed Europa.
      Esteticamente non è tanto dissimile dai modelli con motore termico, difatti al posto del tappo carburante abbiamo l'ingresso per la presa di ricarica.
      L'auto è stata abbassata di 20 mm, così da migliorarne l'aerodinamica.
      Sull'asse anteriore è presente un motore elettrico da 150 kW / 204 CV ed 300 Nm che è alimentato da una batteria agli ioni di litio presente sotto al pianale, con una capacità di 54.3 kWh. L'autonomia dichiarata per ciclo NEDC è di 400 km. I tempi di ricarica sono di 50 minuti (100% SoC) con un caricatore da 50 kW o 7 ore con un caricatore domestico da 6.6 kW
      La massa della Lexus UX 300e si attesta a 1900 kg ed ha un reparto sospensivo specificatamente progettato per la massa aggiuntiva. 
       
       
      Cartella stampa Lexus
       
      Via Lexus


























×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.