Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuti su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

Per la SF 90 spider era prevista la presentazione a giugno a Maranello nel secondo Universo Ferrari 

Per il momento adesso la data più probabile è settembre,ma si "scontra" con MC20 e costringe a rimodulare la scaletta di 812 Vs e Portofino 

o8h6GuERFZMZbiIubKVXfkQlm0bhEnzYc-2P8pQGgJm_&_nc_ohc=RrGqYBhLn7IAX-HHkqW&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg

7gmaE9tQI70AKTMyRvQvYl8vfWUddplhIcp_erMGUxps&_nc_ohc=nzLvmN06rhIAX9mSw44&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg

ScjMC7k4UmLnDGlgOv4AtLjJfRcc33Yw45w_nueO1-oy&_nc_ohc=QC_iH5sSF9MAX9WBT4T&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg

  • Thanks! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, ale75 scrive:

Per la SF 90 spider era prevista la presentazione a giugno a Maranello nel secondo Universo Ferrari 

Per il momento adesso la data più probabile è settembre,ma si "scontra" con MC20 e costringe a rimodulare la scaletta di 812 Vs e Portofino 

o8h6GuERFZMZbiIubKVXfkQlm0bhEnzYc-2P8pQGgJm_&_nc_ohc=RrGqYBhLn7IAX-HHkqW&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg

7gmaE9tQI70AKTMyRvQvYl8vfWUddplhIcp_erMGUxps&_nc_ohc=nzLvmN06rhIAX9mSw44&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg

ScjMC7k4UmLnDGlgOv4AtLjJfRcc33Yw45w_nueO1-oy&_nc_ohc=QC_iH5sSF9MAX9WBT4T&_nc_ht=scontent.fjsr1-1.jpg


Beh a meno di modifiche estetiche importanti, Portofino handling potrebbero presentarla assieme ad uno dei due modelli più importanti!

Fossi in loro posticiperei la SF90 Spider al prossimo anno!

 

Ma la Stradale stavano iniziando a consegnarla, o era anche questa prevista da giugno in poi, commercialmente parlando?

Share this post


Link to post
Share on other sites

A maggio era previsto un tour europeo con qualche giornalista e cliente

Consegne dopo agosto 

Questo riferito alla stadale 

C era anche l'evento organizzato da ferrari per i 25 anni di F50...

 

Beh come si dice problemi del marketing ??

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un po’ meno “vestita”

 

C427F5A9-026B-45BA-AF18-22E11E1C6613.jpeg.876a60afc33febae893df6f009070d81.jpeg

 

D05A2D74-8D61-4348-83AA-09F315E9A823.jpeg.436cc09621fa4e80242c536579999d9d.jpeg

 

732FDC75-9B75-4453-B4BB-79B6A49A37B5.jpeg.163e65f4642a1a777e05c8c17f745915.jpeg

 

7E6DF6F2-28BE-4A44-BAD7-7F5E2CC5EB9F.jpeg.ab32507af770cefe1f819645263b662c.jpeg

 

via IG @simonemasetti_photography

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda caso le future spider oggi a Maranello erano tutte gialle..🤣

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, ale75 scrive:

Guarda caso le future spider oggi a Maranello erano tutte gialle..🤣


Anche F8 Spider fu presentata in giallo 😅

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Debuttano le rinnovate Kia Niro Hybrid e Kia Niro Plug-In-Hybrid, il cui stile esterno è ispirato alla versione full electric (Kia Niro EV), mentre all'interno troviamo l'utilizzo di nuovi materiali e nuove opzioni di colore.
      Inoltre, i modelli Niro sottoposti a restyling ottengono il nuovo sistema telematico UVO Connect di Kia.
      All'esterno, la Kia Niro M.Y. 2019 riceve un nuovo design dei paraurti, fari riprogettati caratterizzati da un design "ice-cube" (disponibile come FULL LED, optional), nuove LED DRL con un esclusivo layout a doppia freccia e fari antinebbia LED (optional). Nella parte posteriore, i crossover adottano luci posteriori a LED ridisegnate, una piastra inferiore in argento, nuovi catadiottri e fendinebbia posteriori.
       
      La Kia Niro Hybrid è disponibile con cerchi da 16 sino ai 18 " (quest'ultimi anche diamantati bicolore), mentre la declinazione Plug-In-Hybrid è disponibile esclusivamente con cerchio da 16".
      La telematica è affidata ad un sistema di infotainment da 8,0 pollici touchscreen e da uno schermo TFT da 4,2 pollici nel quadro strumenti. Optional schermo touchscreen da 10,25 pollici e schermo nel quadro strumenti da 7,0 pollici.
       
      La gamma Niro guadagna anche due pacchetti di colori in Europa: rosso-arancio o prugna. Altre modifiche includono l'adozione dei "paddles" al volante per il cambio a doppia frizione a sei rapporti ed un nuovo freno di stazionamento elettronico con freni posteriori più grandi.
       
      Il sistema telematico UVO Connect diventa disponibile sulla Kia Niro Hybrid. Compatibile con il touchscreen opzionale da 10,25 pollici ed uno smartphone, UVO connect offre accesso a informazioni sul traffico in tempo reale, previsioni meteo, POI, prezzi del carburante, parcheggio, informazioni sulla stazione di ricarica ed altro ancora.
       
      La gamma Niro aggiornata vede anche l'introduzione di nuove tecnologie di sicurezza attiva come la funzionalità Stop & Go per il sistema Smart Cruise Control e Lane Following Assist.
      Nessun cambiamento viene apportato ai propulsori, che combinano un motore a benzina GDi da 1,6 litri con una batteria ai polimeri di litio da 1,56 kWh (per Niro Hybrid) e lo stesso motore termico con una batteria da 8,9 kWh nell'ibrido  plug-in  . Le emissioni di CO2 dell'ibrido sono pari a 99,8 g / km (ciclo combinato WLTP) mentre l'ibrido plug-in emette 31,3 g / km. Il modello PHEV può essere guidato in modalità EV fino a 49 km.
      Kia inizierà le vendite europee della Niro PHEV e Niro Hybrid durante il secondo trimestre del 2019.
       
       






    • By Maxwell61
      Thread generale per notizie relative alle reti di ricariche auto EV e PHEV in Italia, in AC e DC fast.
       
      Notizie fresche per ricarica autostradale veloce, sperando che non siano come quelle vecchie mai realizzate. 
      Il nostro paese è probabilmente quello più in ritardo in EU nella costituzione di una rete di ricarica ed anche plagato da costi alti per il kWh in ricarica pubblica.
       
       
       
       
      -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
       
      Ogni aggiornamento disponibilità e costi è quindi importante, fatto salvo che la base di ricarica per la gestione di una EV è la ricarica domestica, attualmente tra 0,16 e 0,20 Euro/kWh.
       
      https://insideevs.it/news/400022/ricarica-auto-elettriche-casa-colonnine/
       
       
       
      Il progetto di ASPI, Autostrade per l'Italia, copre ovviamente solo le autostrade dell'ente, ma altri enti di tratte diversi stanno esaminando la cosa. 
       
      https://insideevs.it/news/403592/colonnine-ricarica-auto-elettriche-autostrada-aspi/
       

       
      In esclusiva il piano ASPI con le aree di servizio coinvolte. Obiettivo: coprire la grande viabilità con ricariche fino a 350 kW
      L’impegno di ASPI per installare una rete di ricarica per le auto elettriche in autostrada, annunciato dell’a.d. Roberto Tomasi, ha destato grande attenzione tra i proprietari dei veicoli a batteria. Perfino nei difficilissimi giorni del Coronavirus. Quello delle colonnine sulla grande viabilità, del resto, è un nodo fondamentale per lo sviluppo della eMobility in Italia e chi è abituato a usare una full electric come mezzo principale lo sa bene.  
      Ecco quindi tutti i dettagli che abbiamo potuto ricostruire sul piano per la “rivoluzione green” di Autostrade per l’Italia, incluso l’elenco delle aree di servizio coinvolte dalla strategia, intercettato in esclusiva da InsideEVs.it. 
      Gestione diretta 
      A quanto si apprende, ASPI ha sviluppato la sua strategia nell’ottica di una gestione diretta dell’infrastruttura di ricarica, con una logica “multiclient” pensata per servire indistintamente tutti gli automobilisti che possono ricaricare in corrente continua.
      La prima fase del progetto, come anticipato, prevede l’installazione di stazioni di ricarica ultra-veloci da 4-6 postazioni in 67 aree di servizio (più in basso trovate elenco e posizioni), che rappresentano il 31% delle stazioni di rifornimento presenti sulla rete ASPI. Al termine di questa fase di “start-up” sarebbero presenti in media punti di ricarica ogni 90 km. 
      La posa delle colonnine – al netto delle incertezze legate alla questione concessioni - partirà già da quest’anno e abbiamo trovato conferma che la prima sperimentazione sta coinvolgendo tre aree di servizio a Roma, Milano e Bologna.
        Qui, in partnership con un operatore del settore, verranno installati punti di ricarica da 350 kW. Il valore della sperimentazione dovrebbe aggirarsi sul milione e mezzo di euro, a fronte di un investimento complessivo per la fase uno stimato in 35 milioni di euro.
        La tecnologia 
      Dal punto di vista tecnologico, le colonnine installate saranno tutte ad altissima potenza, fino a 350 kW. Verosimilmente Aspi punta a contenere quanto più possibile il tempo delle ricariche con l’intento di assimilarlo per quanto possibile a quello medio di sosta delle auto tradizionali. Un ragionamento valido anche in prospettiva, quando le full electric in circolazione saranno molte di più e occorrerà una velocità di ricarica importante per poterle servire agevolmente. 
      Da quanto abbiamo potuto ricostruire, Autostrade sarebbe al lavoro anche per ottimizzare i circuiti di distribuzione elettrica nelle aree di servizio, con il duplice obiettivo di risparmiare energia e abbassare i costi di esercizio.  
      Il nodo delle ricariche
       Ricarica auto elettriche, il Governo promette incentivi e semplificazioni    Auto elettriche, appello al Governo: ricarica diventi servizio pubblico Le gare “aperte” nella fase 2 
      La seconda fase del piano dovrebbe scattare quando sarà raggiunto un determinato tasso di utilizzo delle colonnine installate. Da quel momento Aspi aprirà al mercato per coprire il rimanente 69% delle aree di servizio e raggiungere in questo modo una copertura totale della sua rete. Verranno quindi lanciate delle gare rivolte agli operatori del settore che vorranno attivarsi sul fronte retail.  
      Anche una flotta green 
      L’impulso per la sostenibilità del piano di Autostrade passa anche dalle illuminazioni a led in tutte le gallerieentro il 2022 e l’investimento di 25 milioni di euro per installare altri 144 impianti fotovoltaici, in grado di portare la produzione totale di energia verde oltre i 45 GWh. Infine, sarà avviato anche un piano di progressivo rinnovo dei mezzi di servizio della società (circa 200 vetture per ogni Direzione di Tronco) solo con motorizzazioni ibride o elettriche.
    • By lukka1982
      Come sappiamo dall’ultimo product plan Maserati (CLICCA QUI!), nel 2021 verrà presentata l’erede della GranTurismo e successivamente della GranCabrio.
      La piattaforma è una evoluzione della Giorgio, con la parte frontale modificata per applicazioni ancor più sportive. I powertrain previsti sono di tipo EV, il primo ad essere presentato e che porterà all’esordio questa tecnologia nella gamma Maserati, ICE e PHEV, dotati del nuovo V6 a 90 di circa 3.0 litri derivato dall’attuale motore AR Quadrifoglio.
      Sia la coupé che la cabriolet avranno 4 posti veri, caratteristica tra le più amate dei modelli appena usciti di scena.
      L’assemblaggio delle nuove sportive sarà nelle linee produttive di Torino-Mirafiori.
      Qualche mese fa, il marketing Maserati aveva rilasciato un video promozionale per il programma elettrico previsto per il 2021, chiamato appunto MMXXI.
       
       
       
      La rivista Autocar la immagina come una sorta di Alfieri a passo lungo.
       



×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.