Jump to content

Recommended Posts

Presentata per la prima volta al Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra 2018 con quella che allora sembrava un'impossibile potenza di 1.914 CV e 2360 Nm di coppia, l'hypercar elettrica C_Two di Rimac è stata finalmente svelata in veste di produzione. C_Two è sempre stato un nome in codice per il progetto e martedì Rimac ha rivelato il nome definitivo dell'auto come Nevera. Secondo Rimac, il nome deriva da una tempesta mediterranea che può apparire improvvisamente al largo della costa della Croazia, il paese in cui ha sede Rimac e sta costruendo una nuova sede e un campus tecnologico.

La Nevera avrà una modalità di derapata e una tecnologia avanzata di assistenza alla guida che fungerà da allenatore di guida sui circuiti e offrirà alcune capacità di guida autonoma. Il driver coach, che sarà disponibile come aggiornamento via etere nel 2022, si basa su 12 sensori a ultrasuoni, 13 telecamere e sei radar e fornisce una sovrapposizione visiva dello schermo di infotainment di brani popolari insieme a una guida audio per aiutarti a perfezionare l'accelerazione, la frenata e la sterzata.

Il risultato è un'auto che sprinterà a 96 km/h da fermo in 1,85 secondi, supererà il quarto di miglio in 8,6 secondi e alla fine raggiungerà il massimo a 415 km/h.

Anche i miglioramenti aerodinamici sono stati una delle principali aree di interesse, con un miglioramento del 34% dell'efficienza aerodinamica rispetto al concetto originale. Anche l'efficienza di raffreddamento è stata migliorata. Il cambiamento chiave è stato l'installazione di elementi attivi, tra cui il cofano anteriore, le alette sottoscocca, l'ala posteriore e il diffusore. Ciò consente all'auto di avere modalità a bassa resistenza e ad alto carico aerodinamico, con algoritmi utilizzati per ottimizzare gli elementi aerodinamici in base alla situazione di guida.

Al centro della Nevera c'è una struttura monoscocca in fibra di carbonio che Rimac vanta è il singolo componente in fibra di carbonio più grande che si trova in un'auto di produzione. Comprende la struttura per la batteria, in questo caso un'unità a forma di H da 120 kWh, nonché il controtelaio posteriore e gli inserti di supporto in alluminio. Il peso della monoscocca è di circa 200 kg, e Rimac vanta inoltre l'intera struttura è la più rigida di qualsiasi auto mai realizzata. La distribuzione del peso per la Nevera è quasi ideale 48/52.

Le consegne dovrebbero ora iniziare entro la fine dell'anno, con il CEO di Rimac che prevede di testare personalmente ciascuna delle auto prima che vengano approvate. Solo 150 sono destinati a essere costruiti, con gli slot di costruzione ancora disponibili. Il prezzo per uno è di 2 milioni di euro.

 

rimac-nevera_100793323_h.jpg

rimac-nevera_100793321_h.jpg

rimac-nevera_100793324_h.jpg

rimac-nevera_100793325_h.jpg

rimac-nevera_100793326_h.jpg

rimac-nevera_100793327_h.jpg

rimac-nevera_100793329_h.jpg

rimac-nevera_100793330_h.jpg

rimac-nevera_100793332_h.jpg

rimac-nevera_100793333_h.jpg

rimac-nevera_100793336_h.jpg

rimac-nevera_100793338_h.jpg

rimac-nevera_100793339_h.jpg

rimac-nevera_100793340_h.jpg

rimac-nevera_100793341_h.jpg

rimac-nevera_100793342_h.jpg

rimac-nevera_100793343_h.jpg

   

299071681_3185610351660041_8900220191808448426_n.jpg431276441_723494343226973_3304128024488697101_n.jpg

Link to comment
Share on other sites

Boh. 

Bella eh, per carità... Ma ormai siamo alla caccia di numeri talmente assurdi che sta macchina mi emoziona poco più dell'ultimo frigorifero connesso Samsung (giusto per rimanere in tema "nevera" :mrgreen:).

 

Probabilmente il giorno in cui qualcuno arriverà con una macchina relativamente leggera, sviluppata per la pista ed il divertimento su strada allora riuscirò a desiderare un'elettrica. Vista la direzione che sta prendendo l'automotive non trattengo il respiro in attesa che accada, però.

Edited by superkappa125
  • I Like! 4

La teoria è quando si conosce il funzionamento di qualcosa ma quel qualcosa non funziona.

La pratica è quando tutto funziona ma non si sa come.

Spesso si finisce con il coniugare la teoria con la pratica: non funziona niente e non si sa il perché.

Link to comment
Share on other sites

Adesso, MeneS scrive:

Soprattutto .... Autonomia?

 

Perche il lancio da fermo è bello ma se poi dopo 100 km ti devi fermare..

 

E' quello che ho pensato vedendo la prova contro la Ferrari... 

Di questi ne vendono a secchiate.

Vedrete.

[scritto in data 18 Luglio 2013 - Riferito a Jeep Cherokee]

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.