Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
gianfilo

C3: raccolta problemi e difetti

Recommended Posts

purtroppo la c3 1.4 hdi 92cv acquistata con mio fratello i primi di giugno è nata sotto una cattiva stella. prima il problema con il pedale dell'acceleratore (la centralina elettronica) che inviava un falso segnale alla turbina provocandone il disinserimento (risolto dopo ben 3 interventi) e ora macchina ferma da oltre una settimana per un guasto alla pompa del gasolio. sinceramente sia io che mio fratello non ne possiamo più, visto che in soli 5.000 km e in meno di 4 mesi di vita la macchina è stata ferma 4 volte in officina. lunedì scorso, tornati da atene, arriviamo alle 23.00 all'aeroporto di fiumicino e la c3 non parte. devo dire che la citroen ha mandato un carro attrezzi in meno di 30 minuti e si è offerta di darci un'auto sostitutiva, ma purtroppo non riescono a reperire una pompa del gasolio nuova e da allora la macchina è ricoverata all'officina di via giustiniano imperatore a roma. qualcuno di voi ha avuto lo stesso problema? come posso fare ad accelerare il reperimento della pompa?

Ps. Oltre ai guasti devo segnalare lo scarsissimo rendimento del motore ai bassi regimi: sotto i 2.000 giri sembra un vecchio diesel aspirato anni 80. Mentre sopra i 2.000 ha un ottimo scatto. Il motore poi è stato per i primi 3.000 km molto poco fluido, tanto che a volte la macchina si impuntava e sembrava si spegnesse, soprattutto in città. Dopo una riprogrammazione della centralina, le cose vanno meglio, ma......mi domando è possibile mettere in commercio un'auto così poco testata e con questi problemi di affidabilità??

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Velox

Bisognerebbe chiedere a Stefano73 che credo abbia la stessa auto con lo stesso motore.

Ho letto la prova su Le Moniteur Automobile di questo motore sulla C2 con 70 cv e non ne parlano per niente bene, giudicandolo inferiore sia come prestazioni che come consumi al 1.5 dci Renault e al 1.4 tdi Volkswagen.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bè sulla mia C3 HDI 16valvole la situaizone non è così disastra in 9 mesi ci ho fatto 15 mila Km.....e di problemi meccanici ZERO.

Cmq di problemi...direi difetti (irrisolvibili di progettazione) ce ne sono parecchi....ok il motore sotto i 2000 giri è un pò spento (si sente in montagna)e strappa un pò ma io usandola poco come ciclo urbano nn mi starppa molto...ma sopra quel numero di giri ripaga in pieno...anche se bisogna far uso della quarta spesso...insomma è un motore sportivo....dai 120-130 in su poi in autostrada ha un tiro fenomenale.....le vibrazioni sono molto limitate e a freddo nn sembra neanche un diesel a confronto coi vari 1.9-2.0 di diverse case....consumi bassi solo una volta ho fatto sui 18...normalmente sui 22 e nn vado piano.

Veniamo ai difetti......il maggiore è un fruscio proveniente dal finestrino guida dai 70 in su...cambiato le guarnizoni ma risolto niente...ok l'auto è alta quinadi l'aria si sente ma così è esagerata..anche perchè il motore è silenzioso e si sente solo questi vortici....altro difetto il rumore dell'ammortzzatore anteriore dx tipo bicicletta...quando si prendono i buchi...dicono sia dovuto al fatto che gravita più peso del motore da quella parte un meccanico ha detto che forse è un cavetto di scarico...boh.....anche se sono gentlissimi i meccanici citroen è ammettono i difetti nn li risolvono.

Poi altro difettino di progettazione....l'auto davanti è troppo bassa da terra mi tocca nel garage (barchetta e alfa33 bassissime nn avevano sti problemi) e l'abbiamo modificato con 2 assi..questo fattore probablimente che a molti sembra ininfluente farà si che fa 2-3 anni qunado la cambierò nn la passerò a mio padre perchè lui che va a volte in campagna la ritiene troppo bassa da terra.

Insomma l'auto del segmento B che ancora adesso considero più riuscita d'estetica...ma con difetti di progettazione che un auto così moderna nn dovrebbe avere....la ricomprerei....bè se la mia nn avesse tutti sti difetti avrei fatto più di un pensierino per una C3 pluriel HDI (dato che la mia nn ha perso nemmeno l'iva se la rivendo)...adesso nn ci pesno più...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La rumorosità sopra i 70 km non dipende dal finestrino ma dagli specchietti retrovisori che infatti sulla c2 sono stati modificati. Ricordo a chiunque debba comprare una c3 di attendere febbraio in quanto a breve l'auto subirà degli aggiornamenti tendenti a ridurre la difettosità e la rumorosità che ha caratterizzato fino ad adesso il modello. Dopo questi interventi che riguarderanno perlopiù parti nascoste l'auto peserà 80 kg in più, non sarà modificato il desing. :wink:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ps. Oltre ai guasti devo segnalare lo scarsissimo rendimento del motore ai bassi regimi: sotto i 2.000 giri sembra un vecchio diesel aspirato anni 80. Mentre sopra i 2.000 ha un ottimo scatto. Il motore poi è stato per i primi 3.000 km molto poco fluido, tanto che a volte la macchina si impuntava e sembrava si spegnesse, soprattutto in città. Dopo una riprogrammazione della centralina, le cose vanno meglio, ma......mi domando è possibile mettere in commercio un'auto così poco testata e con questi problemi di affidabilità??

Vero, è un po' fiacchino, ma è una cosa congenita di tutti i diesel (ed ecco perchè non ne comprerò mai uno). Cmq, guido spesso quella di un mio amico, e il motore è molto buono in relazione ai concorrenti (prova a guidare un Multijet 1.3 e capirai davvero cosa vuol dire essere senza motore sotto i 2000 giri e sopra i 3800 :D ).

Mino

Share this post


Link to post
Share on other sites

Andando a vedere la Seat Altea domenica scorsa ho trovato un ex proprietario di C3 1.4 HDI 16v ke dopo 10 mesi d'inferno tra cuscinetti rotti e simpatica abitudine dell'auto a fermarsi in autostrada ha deciso di sbarazzarsene per prendersi una bella 147 JTD 115cv e dice ke e ttt un'altro pianeta morale della favola mal comune mezzo gaudio :D anke se ci ho rimesso la mia ammirazione x qst auto :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei dirimere una polemica tra la mia ragazza ed il padre, il quale sostiene che l'officina in cui si serve la figlia sia gestita da un delinquente (ovviamente non letteralmente :))!

Due giorni fa, la C3 hdi della mia ragazza inizia a suonare il clacson da sola, reiteratamente e senza un apparente ragione; succedeva a tratti, strombazzate ripetute e poi silenzi...in sequenza.

Diagnosi: è da cambiare il blocco frecce del piantone, dietro il volante.

Risultato: costo del pezzo 266€, costo dell'intervento in totale 316€.

Ora: a parte il costo della mano d'opera, qualcuno sa se sia giusto ed onesto il prezzo del pezzo sostituito?

Ok il topic è vecchio...ma davvero nessuno ha idea di ciò che mi perplime? ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vorrei dirimere una polemica tra la mia ragazza ed il padre, il quale sostiene che l'officina in cui si serve la figlia sia gestita da un delinquente (ovviamente non letteralmente :))!

Due giorni fa, la C3 hdi della mia ragazza inizia a suonare il clacson da sola, reiteratamente e senza un apparente ragione; succedeva a tratti, strombazzate ripetute e poi silenzi...in sequenza.

Diagnosi: è da cambiare il blocco frecce del piantone, dietro il volante.

Risultato: costo del pezzo 266€, costo dell'intervento in totale 316€.

Ora: a parte il costo della mano d'opera, qualcuno sa se sia giusto ed onesto il prezzo del pezzo sostituito?

Ok il topic è vecchio...ma davvero nessuno ha idea di ciò che mi perplime? ;)

Nessuno ne sa nulla davvero? :(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Anche qui dalla Concept del 2018 al muletto di oggi.
      Spinta dal 1.6 turbobenzina PureTech da 180 CV abbinato a un motore elettrico da 80 kW che innalzerà la potenza complessiva a 225 CV e 337 Nm. L'unità elettrica, integrata all'interno della trasmissione automatica e-Eat8, permetterà di percorrere fino a 50 km a zero emissioni e sarà alimentata da un pacco batterie al litio ricaricabili.

    • By reckoner00
      forocoches


       
       
    • By ykdg1984
      DS Automobilies schiera la pedina più importante della sua giovane storia. Infatti, la DS 3 Crossback  è la seconda delle sei auto totalmente inedite che il marchio presenterà entro il 2024, ma è la prima che rispetta la promessa di proporre una versione ibrida plug-in o una full-electric. È, quindi, con questo modello che DS inizia a proporre uno dei frutti del suo ruolo di leader dell’innovazione all’interno del gruppo PSA: l’elettrificazione.
       
      Missione strategica. Di conseguenza, le caratteristiche più scontate della DS 3 Crossback sono la corporatura da Suv e la taglia compatta, dovuta alla lunghezza di 4,12 m. Il loro intreccio la collocano in uno dei settori accreditati di maggiore crescita nei prossimi anni e nel quale, in ossequio alle ambizioni premium del marchio, si propone come alternativa a modelli come l’Audi Q2 e la Mini Countryman. Parallelamente questa nuova Suv compatta accompagna in pensione la DS 3.
       
      Si proietta nel futuro, ma non tradisce il passato. Svolge questi compiti indossando vesti nelle quali s’intersecano stilemi evoluti dalla vettura che sostituirà con altri del tutto inediti. Si tratta, per esempio, della palpebra che sormonta i fari anteriori e degli elaborati scudi paraurti. Abbinandosi a tratti caratterizzanti come le “pinne di squalo” laterali ereditate dalla DS 3, le fiancate muscolose che insieme all’andamento orizzontale della coda tendono a esaltare l’autorevolezza della corporatura e l’altezza da terra rialzata originano un aspetto che non passa inosservato. Poi, la DS 3 Crossback sfoggia anche soluzioni raffinate come le maniglie delle porte retrattili, tipo quelle della Tesla e della Range Rover Velar. Inoltre, anteriormente inalbera accanto alla grande calandra DS dei gruppi ottici Matrix Led Vision Beam.
       
       
      Punta al'elettrico... Quella dei fari è una tecnologia inusuale su una vettura compatta, ma non è quella di maggiore spicco. Infatti, la DS 3 Crossback porta al debutto alcune importanti primizie. È questo il caso dell’architettura CMP (Common Modular Platform) studiata per ottimizzare la volumetria interna, soprattutto, in presenza della propulsione elettrica. Quest’ultima dà origine alla versione E-Tense ed è affidata a un’unità con una potenza di 136 CV e una coppia di 260 Nm, gestibile anche con le modalità Eco e Sport. È alimentata da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh ricaricabile completamente in 5 ore tramite wallbox e all’80% in 30 minuti utilizzando una colonnina rapida. Secondo la Casa è in grado di spingere la vettura a una velocità di 150 all’ora e sino a 100 orari in 8,7 secondi, con un’autonomia  superiore ai 300 chilometri, secondo il ciclo Wltp. Ma questo valore, al momento, non è ancora stato omologato.
       
      …pur non ripudiando benzina e gasolio. Ma le novità non mancano anche nello schieramento dei motori termici. Tra quelli a benzina PureTech, tra l’altro tutti con filtro antiparticolato, debutta il tre cilindri turbo di 1.2 litri con 155 CV, abbinato al cambio automatico a otto marce, al quale si affiancano quelli di analoga cilindrata da 100 e 130 CV. Il capitolo dei turbodiesel BlueHDi, invece, è composto dai recentissimi motori di 1.5 litri con potenze di 100 e 130 CV. Per le unità da 130 e 155 CV è previsto solo il cambio automatico a otto marce, mentre le meno potenti sono equipaggiate con il manuale a sei marce.
       
      L’artigianalità incontra l’hi-tech. All'interno si ritrovano le lavorazioni complesse che vogliono esaltare la ricercatezza del marchio e anche gli allestimenti Montmartre, Bastille, Rivoli e Opera, ai quali si aggiungono la sportiva Performance Line e quella in tiratura limitata La Première, che rimandano ad ambientazioni parigine. Ma questa Crossback è diversa dalle altre DS. L’arredamento, infatti, è il punto d’incontro tra materiali e lavorazioni che vogliono richiamare l’artigianalità e la sartorialità e soluzioni hi-tech come la strumentazione digitale, l’head-up display e il touch screen da 10,3” del sistema d’infotainment.
       
      Adas, connettività e servizi dedicati. La nuova Crossback porta con sé, di serie o a richiesta, il sistema di guida autonoma di livello 2 della più grossa DS 7, avanzati dispositivi di sicurezza, una connettività che permette di dialogare con la vettura anche solo con il Bluetooth e molte app dedicate. Tra queste, c’è anche quella che consente di assegnare l'auto, anche solo per periodi ben definiti, ad altri utenti. Infine, tra i molti pacchetti va segnalato DS Mobility. È destinato a chi acquista la E-Tense, perché offre la possibilità di utilizzare una DS 3 con motore termico quando non si è così certi di trovare facilmente punti di ricarica per la Crossback elettrica.
       
      Quattroruote.it
       










       
       
       
      TOPIC SPY ⤵️
       
       
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.