Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Sign in to follow this  
defiant

Trenitalia: Nuovo Treno Alta Velocità - ETR1000

Recommended Posts

Tornando al bando di concorso dei 50 nuovi treni AV (ETR700) , sembra, dalle ultime notizie, che dalle 5 originali aziende a cui era stato proposto il bando, solo 3 siano rimaste.

-AnsaldoBreda-Bombardier, con lo Zefiro V300.

-Alstom, col suo AGV.

-Siemens col suo ICE.

Trenitalia, in verità, aveva originariamente chiesto che il treno non avrebbe dovuto essere già in commercio, ma del tutto nuovo e che avrebbe dovuto soddisfare lacuni requisiti molto avanzati.

Siemens è quella che ha il treno già a regime (l'Ice), è la soluzione più semplice ed economica, e non sembra cmq intenzionata a proporre altro. Non si sa se i treni verrano prodotti in Italia o Germania.

Alstom ha il suo AGV bello bello che si è preso pure NTV. Vorrebbe rivenderlo a TI oppure potrebbe proporre in alternativa una versione ibrida AGV-pendolino, sostanzialmente potenziando l'ETR 600; potrebbe produrre in Italia, però si è attirata le ire di Moretti in quanto materiale Alstom di recente consegna è stato poco affidabile. Infatti originariamente era stata esclusa dal bando, poi riammessa, ma cmq queste vicende peseranno nella scelta finale.

Cmq il 600 rimane un ottimo treno...

Infine c'è il consorzio AnsaldoBreda-Bombardier. Questo resta il favorito, il suo treno rimane sulla carta, ma nasce dalla fusione delle 2 piattaforme tecnologiche (Zefiro e V250). Soddisferebbe tutte le richieste di Moretti, è italiano e verrà sicuramente prodotto in Italia (che farà da base anche per il mercato europeo).

Lo Zefiro della canadese Bombardier sarà a breve il treno con la velocità commerciale maggiore al mondo (380km/h), il V250 della AB (gruppo FinMeccanica) è invece il primo treno in europa che avrà interoperabilità totale sulle reti ferroviarie europee. Lo Zefiro originale avrebbe avuto difficoltà in questo e così Finemccanica e Bombardier si sono alleate. In sostanza il V300 sarà la versione europea dello Zefiro.

Credo che alla fine vincerà il consorzio italio-canadese.

Aggiornamenti al 02-08-2010:

Il consorzio AnsaldoBreda (gruppo Finmeccanica)-Bombardier si è aggiudicato la gara da 1,2 miliardi per fornire a Trenitalia 50 nuovi treni per l'alta velocità. L'offerta é risultata quella con il punteggio più alto rispetto a quella della concorrente Alstom, che invece produce i treni al alta velocità di Ntv. L'assegnazione definitiva avverrà dopo il previsto vaglio del cda di Trenitalia che si riunirà il 5 agosto.

Erano molto stringenti le clausole imposte da Mauro Moretti nel capitolato della gara. Tanto che, su richiesta dei costruttori, era slittato dal 10 marzo al 20 aprile il termine per la presentazione delle offerte. All'epoca i costruttori chiesero una serie di precisazioni e proposte di modifica al capitolato.

Trenitalia ha ricordato che la gara si basava sulla valutazione di una offerta con parte tecnica fino a 70 punti e parte prezzi fino a 30 punti. La commissione ha rilevato che il miglior punteggio è stato conseguito dall'Ati AnsaldoBreda/Bombardier sia per l'offerta tecnica che per quella prezzi. Nel dettaglio i punti ottenuti da Ati sono stati 56,533 per la parte tecnica e 28,88 per la parte prezzi (prezzo per treno 30,800 milioni di euro); a fronte dell'offerta Alstom che ha ottenuto 50,795 per la parte tecnica e 28,61 per quella relativa al prezzo (prezzo per treno 35 milioni di euro).

Il Sole 24 Ore

Hanno finalmente pubblicato le immagini sul sito AB, le metto anche qui ridotte,

chi vuole si scarica la fotogallery direttamente dal sito.

nuovoesternofinalehi360.jpg

staz03afinalelow.jpg

stazione02finalecloseup.jpg

Edited by J-Gian

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si defiant penso anche io che alla fine vincerà AB ;) anche perchè Bombardier pur essendo canadese ha diversi asset nel nostro paese e sopratutto una grosso costola di Bombardier è tutta italiana, insomma Bombardier è molto più "italiana" di Alstom, nonostante i francesi producano ancora qualcosa in parte da noi.

Alstom io la vedo fuori, Moretti troppo spesso ha puntato (giustamente) il dito contro di loro...anche perchè Alstom non ne ha presa mezza ultimamente :roll: e molti scazzi dei pendolari la mattina sono più per colpa di Alstom che di TI, strano a diri ma è così

Share this post


Link to post
Share on other sites
allora Kawasaki è già fuori?

Si ahimè era fuori quasi da subito.

IMHO il problema industriale con Kawasaki non era da poco e non so se basta essere partner di Finmeccanica per arrivare ad avere una base operativa funzionante in Italia, li avrebbero probabilmente costuiti in Inghilterra

Comunque anche in fatto di treni penso che i giapponesi soffrano anche qui della loro solita merdosa e odiosissima "sindrome delle galapagos" e cioè: faccio della roba della madonna ma guai a costruirla/venderla all'esterno (come i telefonini) :roll: secondo me hanno venduto il 700 a Taiwan perchè hanno pagato veramente bene e a Taiwan di certo non avrebbero mai comprato treni AV cinesi :lol:

Oppure semplicemente se ne sono andati eprchè l'offerta economica e i tempi di pagamento di TI erano qualcosa degni di un usuraio :lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Si ahimè era fuori quasi da subito.

IMHO il problema industriale con Kawasaki non era da poco e non so se basta essere partner di Finmeccanica per arrivare ad avere una base operativa funzionante in Italia, li avrebbero probabilmente costuiti in Inghilterra

Comunque anche in fatto di treni penso che i giapponesi soffrano anche qui della loro solita merdosa e odiosissima "sindrome delle galapagos" e cioè: faccio della roba della madonna ma guai a costruirla/venderla all'esterno (come i telefonini) :roll: secondo me hanno venduto il 700 a Taiwan perchè hanno pagato veramente bene e a Taiwan di certo non avrebbero mai comprato treni AV cinesi :lol:

Oppure semplicemente se ne sono andati eprchè l'offerta economica e i tempi di pagamento di TI erano qualcosa degni di un usuraio :lol:

Cheè ilo vero problema di questa commessa. I costruttori stanno prendendo tempo, visto che i treni saranno ipertecnologici, ma lil pagamento è un po' tireto, ecco perchè hanno rimandato il bando o qualcuno presenterà delle offerte non conformi al bando.

Se vuole pagare 1,5 miliardi per 52 treni così Moretti sta fresco.

Le richieste tecniche sono vmax di crocerà 360 km/h (in questo momento la cosa più facile), lunghezza massima 200m per 8 carrozze con levato numero di posti (questo presumo sia più contrattabile), 300km/h in linea AC con sistema tilting a cassa fissa (lo Zefiro e l'ICE già possiedono questi requisiti), elevato confort di bordo (superiore all'ETR 500, e qui l'ICE va in difficoltà), basso consumo energetico (questi nuovi treni già raggiungono questi standard).

Trenitalia ha poi aggiunto anche una valutazione estetica del treno e degli interni, anche se meno vincolante.

Infine il pagamento , che avverrà solo a consegna avvenuta di tutti i convogli, e qua i costruttori cominciano a storcere il naso, nonostante tutti questi possano avere capacità economica per sostenere questo sforzo iniziale. Hanno chiesto tutti di rimandare il bando, alla fine si arriverà presumibilmente ad un apgamento dilazionato con la consegna od un aumento del 10% dell'importo erogato da Trenitalia.

Riguardo la velocità, faccio notare che la richiesta è di 360km perchè questo treno dovrà andare anche sulle linee estere più veloci e perchè le linee nuove AV italiane dovrebbero ricevere un'omolgazione per vmax superiori. Le linee più nuove o quelle di prossima costuzione saranno quasi tutte omologate a 330km/h , qualcuna pure a 360. Questo però dopo che arriveranno i nuovi treni, per non favorire NTV.

Per far questo vedremo i nuovi treni sfrecciare in prova oltre i 400km/h

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giusto per orientarci meglio, ditemi se ho azzeccato i treni di cui si parla:

AnsaldoBreda-Bombardier Zefiro V300

btpr20090928zefirochina.jpg

The ZEFIRO high speed technology, developed for various speeds between 250 and 380 km/h, is the result of the company’s extensive participation in global high speed and very high speed projects. It uses the expertise gained from the most prestigious projects and is suited for operation on electrified high speed lines worldwide. The one to four power supply systems, a train length of up to 400 m, and the innovative walk-through ‘open-tube’ concept are among its unique characteristics. Due to its exceptionally low axle load, ZEFIRO high speed technology offers the option for subsequent installation of additional equipment - a major benefit for the customers who will be able to adapt their fleets according to future technical requirements.

ZEFIRO high speed technology offers:

Extremely high reliability – proven technology

High seating capacity

Lowest energy consumption per passenger

Significant potential for subsequent installation of additional equipment

Unrivalled flexibility of applications:

- Speed range from 250 to 380 km/h

- Flexible train length up to 400 m / 16 cars

- Scalable traction power

- Up to 4 different power supply voltages (1,5 & 3 kV DC, 15 & 25 kV AC)

- Customised front-end design and interior layouts

- Carbody in UIC or wide-body profile

- Flexibility for different interior layouts

Interoperability across national borders with proven and homologated components

Full compliance with all new TSI standards

We are currently delivering the world’s first ZEFIRO trains to the Chinese Ministry of Railways (MOR). These trainsets feature Electrical Multiple Unit (EMU) sleeper cars capable of speeds up to 250 km/h. They meet the MOR’s growing need for comfortable long-distance travel.

In September 2009, we also won a groundbreaking contract to supply the MOR with 80 ZEFIRO 380 VHS trains. The new trainsets will be part of one of the world’s most advanced high speed rail networks. The first ZEFIRO 380 train is scheduled for delivery in 2012.

Alstom AGV

file_34541_84188.jpg

file_34541_84203.jpg

file_48816_13533.jpg

Siemens ICE

Penso siano quelli della Serie Velaro con piccole modifiche:

imo20081200601300dpi991.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il Siemens che hai postato è un Velaro, ma non è il Velaro E che è quello che interesserebbe Trenitalia e Moretti. Lo Zefiro mostrato è lo Zefiro originale, non il V300 Zefiro del Consorzio AnsladoBreda-Bombardier.

L'AGV è quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sullo Zefiro V300 poco, posto il link del sito di AB.

ANSALDOBREDA

Sul Siemens Velaro E ci sono diversi link, anche dal sito ufficiale siemens

Share this post


Link to post
Share on other sites

il migliore resta sempre lui!!!

<script src='http://img261.imageshack.us/shareable/?i=shinkansen500kyoto20050.jpg&p=tl' type='text/javascript'></script><noscript>shinkansen500kyoto20050.jpg</noscript>

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.