Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Mercedes ha rilasciato una descrizione più approfondita del suo turbodiesel da 2,0 litri a quattro cilindri di nuova concezione che alimenta la nuova Mercedes-Benz Classe E 220d.

Daimler sta spianando la strada per una nuova famiglia di motori turbodiesel con il nuovo OM 654 che fa il suo debutto ufficiale sulla Classe 220d M.Y. 2016 in vendita questa primavera. E' il primo motore diesel a 4 cilindri interamente in alluminio realizzato da Mercedes e riesce ad essere circa il 13% più economico rispetto alla precedente unità da 2.1 litri. 
La cilindrata è stata ridotta a due litri ed il peso è calato da 447 libbre (202,8 kg) a 371.2 libbre (168,4 kg) in un formato più compatto.

Inoltre, il motore genera meno rumore e meno vibrazioni a causa della tecnologia appena implementata. Si sfrutta l'iniezione common rail di quarta generazione e ha ricevuto pistoni in acciaio con camere di combustione a gradini con rivestimento all'interno del cilindro in NANOSLIDE.

Oltre ad essere più frugale e raffinato, l'unità da 2.0 litri è anche più potente passando da 170 cavalli di potenza del 2.1 litri (125 kW) a 192 CV (143 kW) a 3.800 giri. La coppia massima di 295 libbra-piede (400 Nm) è inviata attraverso il cambio automatico a nove velocità da 1.600 giri a 2.800 giri al minuto.

In veste E 220d, la nuova Mercedes Classe E coprirà la volata a 62 miglia (100 chilometri) all'ora in 7,3 secondi, toccando una velocità massima di 149 mph (240 km orari). Per quanto riguarda il consumo di carburante, ha bisogno di 4,7 - 4,3 litri / 100 km in città, 4,1 - 3,6 litri in autostrada, e 4,3 - 3,9 litri nel ciclo combinato, con emissioni di CO2 che variano tra 112-102 g / km.

L'OM 654 turbodiesel è parte di una nuova famiglia di motori modulari che andrà ad alimentare tutta la gamma di automobili della stella a tre punte. Le unità saranno offerte in diversi livelli di potenza, nei layout longitudinali e trasversali, così come in auto dotate di un layout a trazione anteriore, trazione posteriore e trazione integrale.

Mercedes fa presente che i nuovi motori sono stati progettati per soddisfare le future normative sulle emissioni (RDE - Le emissioni reali di guida) e sono dotati di una valvola multi-way di ricircolo dei gas di scarico. 
I turbodiesel sono compatibili AdBlue e tutte le parti relative alla riduzione delle emissioni sono montati direttamente sul motore.

Fonte: Mercedes-Benz

2016-mercedes-e220d-engine.jpg000.jpg000.jpg
000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg
000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg000.jpg

Chapeau Mercedes-Benz.

  • I Like! 5

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, leon82 dice:

Modulare? Dobbiamo aspettarci un 6 e un 3 cilindri?

 

Probabile. Su prossima Classe S è previsto il debutto dei nuovi 3 litri 6 cilindri benzina, IN LINEA, che manderanno in pensione i V6 e dai quali si deriverà il nuovo 2,0 litri 4 cilindri. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Normalissimo motore moderno, non ci vedo nessuna rivoluzione technologica... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, leon82 dice:

Modulare? Dobbiamo aspettarci un 6 e un 3 cilindri?

 

Il 6L 3.0 c'è già sul listino della E, arriverà il 3L 1.5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ormai 3L 1.5, 4L 2.0 e 6L 3.0 per tutte le case automobilistiche... evviva l'originalità :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
25 minuti fa, CuoreSportivo86 dice:

Normalissimo motore moderno, non ci vedo nessuna rivoluzione technologica... 

 

Post-trattamento dei gas di scarico, l'alleggerimento di oltre 35 kg, sono cose da poco?

  • I Like! 6

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest

Si ma niente di rivoluzionario. 

Anzi... Una cosa rivoluzionaria c'è: non useranno più il 1.5 DCi?? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di nuovo non vedo né tecniche né tecnologie, a parte il nanoslide (sembra interessante), però raggiunge una bella potenza.

I pistoni in acciaio credo siano lo standard?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Mercedes rivela i dettagli del suo nuovo 4 cilindri AMG M139 che andrà ad equipaggiare la A35 AMG e A45 AMG
      Mercedes-AMG 
      2,0-Liter-Vierzylinder-Turbomotor M 139
      Hubraum
      1.991 cm3
      Bohrung x Hub
      83,0 x 92,0 mm
      Leistung
      310 kW (421 PS) bei 6.750/min (S-Modell)
      285 kW (387 PS) bei 6.500/min (Basismodell)
      Max. Drehmoment
      500 Nm bei 5.000-5.250/min (S-Modell)
      480 Nm bei 4.750-5.000/min (Basismodell)
      Max. Drehzahl
      7.200/min
      Verdichtung
      9,0:1
      Aufladung
      Ein Twin-Scroll-Abgasturbolader mit wälzgelagertem Verdichter- und Turbinenrad
      Max. Ladedruck
      2,1 bar (S-Modell)
      1,9 bar (Basismodell)
      Gemischaufbereitung
      Kombinierte Direkt- und Saugrohreinspritzung.
      1.) Mehrfach-Direkteinspritzung der dritten Generation. Schnelle und präzise arbeitende Piezo-Injektoren spritzen den Kraftstoff mit hohem Druck in die Brennräume
      2.) Zusätzlich Saugrohr-Kanaleinspritzung mit Magnetventilen
      Zylinderkopf
      Zwei obenliegenden Nockenwellen, 16 Ventile, Verstellung der Einlass- und der Auslassnockenwelle, Ventilöffnungsdauer-Verstellung CAMTRONIC für die Auslassnockenwelle
      Max. Luftmassendurchsatz
      1.200 kg/h (S-Modell)
      1.100 kg/h (Basismodell)
      Motorgewicht (GZ)
      160,5 kg
    • By Beckervdo
      Nella primavera del 2018, Volvo Cars ha avviato un progetto pilota insieme a Taxi Gothenburg, che doveva gestire un centinaio di automobili, in primis la V90 con motori D3 e D4, alimentati con HVO100. Il tutto è andato così bene che Volvo ha annunciato in autunno che tutte le compagnie di taxi in Svezia potranno utilizzare il biodiesel rinnovabile nelle versioni D3, D4 e D5 del modello S90 e V90 dal 2018 in poi, così come il modello V60 dal 2019 in poi.
       
      Ora, sei mesi dopo, Volvo ha ricevuto un forte riconoscimento del fatto che l'HVO100 viene ben digerito dai suoi diesel. Pertanto, oggi annunciano che sarà disponibile anche per i conducenti di auto private la possibilità di rifornirsi con il Biodiesel rinnovabile l'HVO100.
       
      - Siamo soddisfatti dei buoni risultati del test con le flotte di taxi in Svezia. Pertanto, possiamo rilasciare liberamente il carburante HVO100 per i clienti privati e aziendali ", afferma Mats Andersson, Vicepresidente di Propulsion Power Systems di Volvo Cars.
       
      I modelli approvati per HVO100
      L'alimentazione con HVO100, tuttavia, non sono disponibili per tutti i modelli Volvo con motore diesel, ma solo per i modelli di auto su piattaforma SPA e CMA attualmente in produzione, ovvero XC90 dal 2015, S90, V90, V90 Cross Country dal 2016 in poi, XC60 dal 2017, V60, V60 Cross Country dal 2018 in poi e XC40 dal 2018 in poi. Le auto più vecchie con la stessa designazione del modello non devono essere riempite con HVO100.
       
      - Riteniamo molto positivo che ora possiamo offrire ai clienti che hanno un'auto Volvo con motore diesel tra i modelli attuali di poter rifornire di carburante un'alternativa senza fossili. Queste macchine hanno un sistema di alimentazione adattato alle caratteristiche leggermente diverse del carburante HVO100, afferma Mats Andersson.
       
      Emissioni più basse
      L'HVO100 omologato per il rifornimento di carburante deve essere classificato secondo lo standard europeo di carburante per il diesel paraffinico EN15940. 
      L'HVO100 riduce le emissioni di anidride carbonica dell'85-90 %. HVO, che sta per Hydatic Vegetable Oil, è anche incluso nel normale diesel ma in quantità notevolmente inferiore rispetto a HVO100 dove 100 rappresenta una quota del 100% di HVO.
       
      Via Teknikensvarld.se
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.