Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!
Beckervdo

Volvo: velocità limitata a 180 km/h per migliorare la sicurezza

Recommended Posts

A partire dal 2020, Volvo limiterà le proprie vetture elettronicamente a 180 km/h. Il motivo è che i sistemi di sicurezza attiva potrebbero non garantire quel tempo di risposta tale da scongiurare ferite mortali. La scelta deriva dalla "Mission" di Volvo Vision 2020, dove si prefigge di arrivare a zero morti sulle proprie autovetture coinvolte in incidenti.

Questa scelta deriva dal fatto che - dalle analisi precedenti - si è registrato che il 25% degli incidenti è causato dall'eccesso di velocità.

 

Cita

 

Volvo Cars, as a worldwide leader in safety, is sending a strong signal about the dangers of speeding and will limit the top speed on all its cars to 180 kph from 2020.

The company’s Vision 2020, which aims for no one to be killed or seriously injured in a new Volvo by 2020, is one of the most ambitious safety visions in the automotive industry. But realising that technology alone will not get it all the way to zero, Volvo Cars is now broadening its scope to include a focus on driver behaviour.

Research by Volvo Cars has identified three remaining concerns for safety that constitute so-called ‘gaps’ in its ambition to completely end serious injuries and fatalities in its cars, with speeding a very prominent one.

“Volvo is a leader in safety: we always have been and we always will be,” said Håkan Samuelsson, president and chief executive. "Because of our research we know where the problem areas are when it comes to ending serious injuries and fatalities in our cars. And while a speed limitation is not a cure-all, it’s worth doing if we can even save one life.”

Apart from limiting top speeds, the company is also investigating how a combination of smart speed control and geofencing technology could automatically limit speeds around schools and hospitals in future.

“We want to start a conversation about whether car makers have the right or maybe even an obligation to install technology in cars that changes their driver´s behaviour, to tackle things like speeding, intoxication or distraction,” said Mr. Samuelsson. “We don’t have a firm answer to this question, but believe we should take leadership in the discussion and be a pioneer.”

The problem with speeding is that above certain speeds, in-car safety technology and smart infrastructure design are no longer enough to avoid severe injuries and fatalities in the event of an accident. That is why speed limits are in place in most western countries, yet speeding remains ubiquitous and one of the most common reasons for fatalities in traffic.

Millions of people still get speeding tickets every year and traffic accident data from the National Highway and Traffic Safety Administration shows that 25 per cent of all traffic fatalities in the US in 2017 were caused by speeding.

People simply do not recognise the danger involved in speed, says Jan Ivarsson, one of Volvo Cars’ leading safety experts.

“As humans, we all understand the dangers with snakes, spiders and heights. With speeds, not so much,” said Mr Ivarsson. “People often drive too fast in a given traffic situation and have poor speed adaption in relation to that traffic situation and their own capabilities as a driver. We need to support better behaviour and help people realise and understand that speeding is dangerous.”

Beyond speeding, two other problem areas constitute ‘gaps toward zero’. As obvious a problem as speeding (and as difficult to end) is intoxication. Driving under the influence of alcohol or drugs is illegal in large parts of the world, yet it remains a prime reason for injuries and fatalities on today’s roads.

The other area is distraction. Drivers distracted by their mobile phones or otherwise not fully engaged in driving are another major cause of traffic fatailities. In many ways, they are equally dangerous as drunk drivers.

Volvo Cars will present ideas to tackle the problem areas of intoxication and distraction at a special safety event in Gothenburg, Sweden on March 20.

 

 

Via Volvo

  • I Like! 2
  • Sad! 1
  • Absurd! 1
  • Haha! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

massimo rispetto per Volvo.

 

ma  io e Volvo come filosofia automobilistica siamo agli antipodi.

 

Fa belle auto , ma è proprio un Brand che mi ispira meno di zero.

Edited by Matteo B.
  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però potrebbe anche rivelarsi controproducente... la gente solitamente non va certo oltre i 180 km h, però l'idea di essere limitato ad un valore sotto  i 200 psicologicamente non so quanto fa.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Più che i 180 autolimitati (che per una berlinona stradale potrebbero andare anche bene, a parte la soglia psicologia) mi preoccupano di più le intenzioni future, si parla di limitare automaticamente la velocità in zone prestabilite tipo scuole, sono perfettamente d'accordo sul fine del tutto, ma per come concepisco l'auto mai comprerei un auto che controlla quello che sto facendo in maniera così attiva a quel punto tanto vale smettere di guidare e farsi portare in giro.

Edited by Albe89
  • I Like! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Beckervdo scrive:

Questa scelta deriva dal fatto che - dalle analisi precedenti - si è registrato che il 25% degli incidenti è causato dall'eccesso di velocità.

Quindi il 75% (3 incidenti su 4!) sono causati da gente che stava nei limiti!

Limitando la velocità sotto i 180km/h, magari, Volvo ridurrà gli incidenti di 1/4, ma se limitasse la velocità sopra i 50km/h li ridurrebbe di 2/3.

  • Haha! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'importante è che arrivino a 130

sto-tornando-merde-meme-martin-garrix-13

  • I Like! 1
  • Haha! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Caratteristiche tecniche:

  • Motori e potenza : 12 volt 10 ah +2 motori da 35 watt
  • Ammortizzatori 
  • Mp3 player,
  • Fari e luci funzionanti
  • Ingresso micro sd + usb
  • Radio fm con 14 stazioni in memoria
  • Porte apribili
  • Cofano anteriore e posteriore apribile
  • Telecomando per controllo anche distanza
  • Interni in pelle Volvo
  • Chiave di accensione ( 2 chiavi in dotazione ) 
  • Funzionamento marcia avanti e indietro con 2 livelli di potenza
  • Regolazione del volume dello stereo

Tempo di ricarica batterie : 8 ore ( 60-90 minuti di utilizzo circa)

Dimensioni: 129 x 76 x 64 cm

La velocità non è dichiarata.

Presentata oggi a Ginevra.
 

5b3e2ce202e58e1c278b4611.jpeg

Edited by Damynavy
  • Haha! 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda caso 180 è il limite massimo di funzionamento di parecchi adas…….

 

sarà un caso ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
10 ore fa, nicogiraldi scrive:

Guarda caso 180 è il limite massimo di funzionamento di parecchi adas…….

 

sarà un caso ...

No no, c'è proprio scritto che uno dei motivi è quello.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      Nella primavera del 2018, Volvo Cars ha avviato un progetto pilota insieme a Taxi Gothenburg, che doveva gestire un centinaio di automobili, in primis la V90 con motori D3 e D4, alimentati con HVO100. Il tutto è andato così bene che Volvo ha annunciato in autunno che tutte le compagnie di taxi in Svezia potranno utilizzare il biodiesel rinnovabile nelle versioni D3, D4 e D5 del modello S90 e V90 dal 2018 in poi, così come il modello V60 dal 2019 in poi.
       
      Ora, sei mesi dopo, Volvo ha ricevuto un forte riconoscimento del fatto che l'HVO100 viene ben digerito dai suoi diesel. Pertanto, oggi annunciano che sarà disponibile anche per i conducenti di auto private la possibilità di rifornirsi con il Biodiesel rinnovabile l'HVO100.
       
      - Siamo soddisfatti dei buoni risultati del test con le flotte di taxi in Svezia. Pertanto, possiamo rilasciare liberamente il carburante HVO100 per i clienti privati e aziendali ", afferma Mats Andersson, Vicepresidente di Propulsion Power Systems di Volvo Cars.
       
      I modelli approvati per HVO100
      L'alimentazione con HVO100, tuttavia, non sono disponibili per tutti i modelli Volvo con motore diesel, ma solo per i modelli di auto su piattaforma SPA e CMA attualmente in produzione, ovvero XC90 dal 2015, S90, V90, V90 Cross Country dal 2016 in poi, XC60 dal 2017, V60, V60 Cross Country dal 2018 in poi e XC40 dal 2018 in poi. Le auto più vecchie con la stessa designazione del modello non devono essere riempite con HVO100.
       
      - Riteniamo molto positivo che ora possiamo offrire ai clienti che hanno un'auto Volvo con motore diesel tra i modelli attuali di poter rifornire di carburante un'alternativa senza fossili. Queste macchine hanno un sistema di alimentazione adattato alle caratteristiche leggermente diverse del carburante HVO100, afferma Mats Andersson.
       
      Emissioni più basse
      L'HVO100 omologato per il rifornimento di carburante deve essere classificato secondo lo standard europeo di carburante per il diesel paraffinico EN15940. 
      L'HVO100 riduce le emissioni di anidride carbonica dell'85-90 %. HVO, che sta per Hydatic Vegetable Oil, è anche incluso nel normale diesel ma in quantità notevolmente inferiore rispetto a HVO100 dove 100 rappresenta una quota del 100% di HVO.
       
      Via Teknikensvarld.se
    • By J-Gian
      Volvo introdurrà un sistema di videocamere in grado di riconoscere (grazie all'intelligenza artificiale) distrazioni, malori, ed altri comportamenti sbagliati da parte dei conducenti.
       
      Un utile complemento ai vari sistemi di guida assistita, affinché non si trasformino in un'arma a doppio taglio.
       
       
    • By Sarrus
      crossover su piattaforma Volvo XC40
       
      https://www.carscoops.com/2018/03/lynk-co-02-crossover-breaks-cover-looks-premium/
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.