Jump to content

Come dare una svolta alla propria vita dal punto di vista economico/finanziario?


kire_06
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

 

come da titolo vorrei chiedere consigli su come poter fare un salto in avanti dal punto di vista economico/finanziario.

 

Avevo pensato di chiedere consigli nel 3D del mercato del lavoro, ma penso che questo tema necessiti di una discussione tutta sua in quanto non forzatamente è collegato all'occupazione.

 

So che leggendo il titolo si potrebbe rimanere spaesati (d'altronde siamo su un forum di auto, no?) ma credo che questo forum per numero e varietà, anche geografica, di utenti possa dare vari spunti interessanti sul tema.

 

Nella vita ho seguito lo schema classico "Rockefelleriano": studia (nel mio caso l'università) e trovati un lavoro. Ma così facendo mi sembra di essere diventato un mediocre, uno dei tanti e di marciare (o forse sarebbe meglio dire marcire? :D) sul posto.

 

Intendiamoci, non mi lamento della mia attuale situazione economica/finanziaria che seppur non sia niente di speciale, ritengo solida.

 

Col mio stipendio riesco a far fronte a tutte le spese famigliari (affitto, bollette, ass. sanitaria, mantenere moglie e figlio), accantonarne una parte, auto (anche se di seconda mano) interamente pagata cash, niente debiti/leasing/rate di nessun genere e risparmi ampiamente sufficienti a far fronte alle possibili spese improvvise.

 

È solo che passati i 30 anni vorrei fare il salto di qualità, uscire dalla massa, sentirmi appagato e ripagato di tutti gli sforzi fatti per arrivare a questo punto.

 

Sono stanco e stufo di essere un mediocre, cosa posso fare?

 

Grazie a tutti coloro che vorranno darmi la propria opinione ;)

Link to comment
Share on other sites

Prima devi definire quali sono gli obiettivi che ti fanno sentire ripagato e entro quando li vuoi ottenere.

 

Perchè come diceva una vecchia pubblicità della mia società "il denaro senza obiettivi è solo carta".

  • I Like! 3
  • Thanks! 1

[sIGPIC][/sIGPIC]

Some critics have complained that the 4C lacks luxury. To me, complaining about lack of luxury in a sports car is akin to complaining that a supermodel lacks a mustache.

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, kire_06 scrive:

Col mio stipendio riesco a far fronte a tutte le spese famigliari (affitto, bollette, ass. sanitaria, mantenere moglie e figlio), accantonarne una parte, auto (anche se di seconda mano) interamente pagata cash, niente debiti/leasing/rate di nessun genere e risparmi ampiamente sufficienti a far fronte alle possibili spese improvvise.

 

...che al giorno d'oggi (soprattutto nel nostro paese) non è poco..............................

  • I Like! 3
  • Thanks! 3

365_GT-4_BB.jpg.5147bbd9011ab4ba46e8bde79bc6bd3e.jpg "A Ferrari is a scaled down version of god while a Porsche is a Beetle with mustard up its bottom." J.Clarkson

Link to comment
Share on other sites

Buonasera a tutti, grazie per le risposte ;) 

 

7 ore fa, savio.79 scrive:

Te ne intendi di rapine a mano armata?

 

:-D 

 

Guarda per queste cose sono un cacasotto che manco una caramella sarei capace di rubare :D 

 

7 ore fa, TonyH scrive:

Prima devi definire quali sono gli obiettivi che ti fanno sentire ripagato e entro quando li vuoi ottenere.

 

Perchè come diceva una vecchia pubblicità della mia società "il denaro senza obiettivi è solo carta".

 

Questa è una bella riflessione. Così di getto ti risponderei che l'indipendenza finanziaria sarebbe il mio sogno finanziario nel cassetto, e il quando sarebbe il prima possibile.

 

Alla mia generazione (e quelle seguenti) toccherà lavorare almeno fino a 70-75 anni, questo significa che molti usciti dal mondo del lavoro finiranno direttamente al cimitero... Spero di non essere tra questi.

 

In concreto ecco quanto servirebbe:

- per vivere in un paese economico in Europa servirebbe un capitale di circa 360-400k 

- per ritirarsi in Italia servirebbe almeno 900k o 1 mln.

- qui in Svizzera è praticamente impossibile (servirebbero oltre 2.3 mln).

 

Tra le cose più (forse facilmente?) fattibili c'è quello di comprare una casetta, odio vivere in condominio (anche se sono solo 4 app.) e mi rode dare ogni mese soldi a qualcun altro per avere un tetto sulla testa.

 

La media delle case nella mia regione è di 950k, ma comprende anche le ville da milioni che tirano su il prezzo medio. Diciamo che con 650-700k qualcosa dovrebbe saltare fuori. La banca per concedere il mutuo ti chiede 140k come anticipo e 125k di entrate annue.

 

7 ore fa, jameson scrive:

In genere il modo migliore è nascere da genitori ricchi.

 

Ehh purtroppo è tardi, dovevi darmi questo consiglio 30 anni fa :D 

 

6 ore fa, Rohypnol scrive:

Io non credo invece che il salto in avanti lo faresti davvero mai, se punti al solo punto di vista economico/finanziario.

 

Nonostante il rischio di sembrare anti-capitalista (quale effettivamente sono), mi viene da dirti "limita i social e le invidie sociali, e cerca la felicità nelle persone che ti circondano o nelle tue passioni".

D'altronde a quanto dici non sembri davvero aver bisogno di soldi ("Col mio stipendio riesco a far fronte a tutte le spese famigliari ... e e risparmi ampiamente sufficienti a far fronte alle possibili spese improvvise."), se non per sfizi che diventerebbero comunque sempre maggiori causandoti perenne insoddisfazione.

 

Guarda da vecchio dentro quale sono in realtà i social media non sono di mio interesse, ho giusto FB sul quale seguo alcuni gruppi e che uso per stare in contatto con alcune persone. Il resto (Instagram, TikTok, Snapchat, Twitter, ecc) non so nemmeno usarli. Sono più un tipo da forum, anche se ormai è uno strumento in via di estinzione.

 

Le persone a me vicine (soprattutto moglie e figlio) sono la cosa più importante della mia vita, infatti vengono prima di tutto. Come detto non mi lamento della mia situazione finanziaria, so che molte persone si leccherebbero i gomiti a stare al mio posto. Per quanto riguarda la parte che hai riportato in corsivo è così solo perché faccio attenzione alle spese e a dove vanno a finire i soldi, e non perché ho uno stipendio alto (anzi!). Se facessi la vita che fanno molti miei amici/conoscenti (vacanze ai tropici, aperitivi, sigarette, gratta e vinci, alcool, vestiti firmati, schedine scommesse, battone, leasing auto, telefono nuovo ogni anno, ecc.) i miei soldi finirebbero al 10 del mese :D 

 

4 ore fa, AndreaB scrive:

 

...che al giorno d'oggi (soprattutto nel nostro paese) non è poco..............................

 

Verissimo, infatti come scritto sopra non mi lamento della mia situazione ;) (attenzione io non vivo in Italia).

 

Però a me rimane l'insoddisfazione data dal fatto che sento di raccogliere molto meno di quanto abbia seminato. E per questo vorrei dare una svolta alla mia vita.

Link to comment
Share on other sites

In generale, il. Lavoro autonomo rende più di quello stipendiato. 

Ma da persona un po' più avanti degli anni, ti do' questo consiglio : chiediti chi sei e cosa vorrai essere, prima di quello che vorresti avere. 

Sembra una frase da cioccolatino, ma quando si tirano i primi bilanci, ( normalmente dopo i cinquanta) , quasi mai il benessere economico, anche se raggiunto, resta nei primi posti della lista.

Soprattutto se ottenerlo è costato molto più del dovuto. 

Consiglio la rilettura del racconto "La Roba" di Giuseppe Verga. 😉

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to comment
Share on other sites

Tolte le opzioni: nascere da genitori con ricco patrimonio e/o con fabrichètta del papy, che puoi solo riuscire a farla fallire (visto sulla mia pelle da dipendente...), la mia domanda è, cosa ti fa sentire mediocre? Lo stipendio? La posizione lavorativa?
Ad ogni modo, se lavori in una grande azienda, il consiglio (banale) e di dare il 110% e vedrai che a lungo termine le soddisfazioni arrivano.
Sempre su vita vissuta di colleghi, hanno lasciato la grande S.p.a. per andare in piccole imprese a ricoprire ruoli più importanti, con maggiori benefici.
Le raccomandazioni sono importanti, se il tuo capo cambia azienda, potrebbe portarsi qualche componente del suo team, con possibilità di crescita nella nuova azienda.
Alcuni amici, son migrati su altri lidi a far fortuna, chi nato con la camicia, gli hanno steso il tappeto rosso in Svizzera e chi invece è andato a cercare fortuna nella lande più remote dell'Inghilterra.

Ti lascio un ultimo consiglio, sulla base di quanto capitato a me.
Ho notato che spesso la gente ha l'ansia di diventar responsabile di qualcuno. Ecco, io era responsabile di un team per un progetto che una volta concluso, si sarebbe sciolto. Alla scadenza, mi convocarono e mi dissero se volevo un lavoro di responsabilità o da responsabile.
Ho scelto la prima e non me ne sono pentito, mi godo quando arrivano i miei bonus e sono sereno così.

Link to comment
Share on other sites

Concordo. I soldi, quando se ne hanno già di sufficienti per vivere dignitosamente, non contano più di quello. Quello che conta è la vita, le persone, le passioni.

Vivere senza lavorare è un bel sogno, per i più irrealizzabile. Ma c'è n'è un altro forse più a portata di mano: fare un lavoro che ti soddisfa, che ti piace e, perché no, che ti appassiona. Questo rende tutto più "leggero".

In ogni caso non dobbiamo mai rinunciare a quello che ci piace veramente fare, né per i figli, né per la moglie/marito/compagna/o, né per nessuno: ne va della nostra serenità e quindi anche di quella delle persone che ci circondano.

Quando impareremo questo saremo tutti più sereni.

 

  • Thanks! 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.

 

Please, disable AdBlock plugin to access to this website.

Or register (free) and login, to remove this warning.