Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Assieme alla nuova Clio, Renault ha presentato anche il sistema ibrido che equipaggerà alcuni dei futuri modelli, tra cui la Clio stessa, per l'appunto.

 

Le informazioni non sono ancora chiarissime, sappiamo che si tratta di un powertrain nuovo in cui trovano applicazione 150 brevetti. 

 

Come unità termica, abbiamo un 1.6 aspirato dalla potenza per ora ignota, abbinato ad una trasmissione automatica a 4 rapporti. Non è specificata la tipologia di cambio, ma da ciò che si è visto nei video, la configurazione sembra essere quella tipica di un robotizzato.

 

Mancano tuttavia le frizioni: come si disaccoppierà dal termico quando questo è spento? Troveremo risposta in futuro.

 

Altro quesito: perché solo 4 marce? Probabilmente perché verranno utilizzate principalmente in crociera, quindi rapporti equivalenti ad una 3a-4a-5a e 6a marcia. A bassa velocità, il movimento dovrebbe essere garantito da motore elettrico ad inserimento meccanico (frizione a denti dritti) che, qualora venga chiamato all'opera in movimento, subentra dopo una sincronizzazione con il resto della trasmissione.

 

Presente, sempre all'interno della trasmissione (quello più piccolo, in alto a sinistra), anche un generatore elettrico per caricare la batteria, fornire corrente al motore elettrico in alcune fasi, avviare il termico.

 

Secondo quanto asserito da Renault, il sistema  E-TECH Hybrid sarebbe in grado di garantire un funzionamento in modalità elettrica per l'80% delle percorrenze urbane, grazie anche ad una batteria HV da 1,2 kWh.

 

A proposito di batteria, su alcuni modelli arriveranno anche delle versioni Plug-in Hybrid, quindi con sistema di ricarica da presa elettrica, abbinate ad una batteria HV di capacità tale da permettere percorrenze dell'ordine di qualche decina di km in modalità puramente elettrica.

 

Aggiorneremo il messaggio quando arriveranno ulteriori informazioni.

 

renault e-tech hybrid 4 rapporti.png

 

renault e-tech hybrid 4 rapporti (1).PNG

 

 

 

 

  • I Like! 1
  • Thanks! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sembra un sistema intelligente, economico e soprattutto leggero, anche se i dettagli sono troppo vaghi per dare un giudizio definitivo. Sono curioso di vederlo in azione.

L'unico parallelo che mi viene in mente sarebbe la Regera, dove perö il concetto é portato all'estremo ed il cambio é assente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, superkappa125 scrive:

 L'unico parallelo che mi viene in mente sarebbe la Regera, dove perö il concetto é portato all'estremo ed il cambio é assente.

 

A me viene in mente questo, fino a bassa velocità: 

 

Sul Renault però, il termico collabora attivamente con la trazione già a velocità basse. I 4 rapporti dovrebbero poi evitare in tutto l'effetto scooter, almeno a velocità medie. Ipotizzo cambi marcia lenti (manca la frizione).

  • I Like! 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da quello che si è capito, rispetto ad una soluzione parallela "vecchio stile" come quella Hyundai Ioniq il motore elettrico di trazione non è più posto prima del cambio ma si sposta verso le ruote. Il generatore starter poi acquista maggiore dignità (e credo potenza), non più collegato con una cinghia ma azionato con un ingranaggio connesso all'albero.

Così il cambio (o almeno una parte di esso) si trova compreso all'interno di due motori elettrici che possono pilotare e sincronizzare gli innesti delle marce senza bisogno di frizioni.

 

 

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
  A me viene in mente questo, fino a bassa velocità ...

Si legge di tutto e il contrario di tutto.

Cambio 4 marce, ma anche cambio DCT (doppia frizione senza frizioni a 4 marce?).

Funzionamento seriale e parallelo (mai visto un ibrido seriale, in tutto o in parte, con cambio a marce).

 

A me sembra un'architettura parallela evoluta. Con, come detto, lo spostamento del motore EV verso le ruote e un "consolidamento" dello starter/generatore. 

 

Di sicuro non è un CVT, quindi l'indipendenza tra il regime di rotazione del motore e quella delle ruote quando il termico trasmette meccanicamente potenza ad esse non è nei suoi obiettivi.

 

Se mai potesse funzionare anche in modo seriale, lo potrebbe solo in crawling o poco più, data l'esilità, che permane, dello starter/generatore.

 

In ogni caso è sbagliato confondere la risposta dei sistemi seriali con quella dei CVT. Il motore di trazione dei seriali è elettrico, con tutte le conseguenze del caso. E non è il rumore, contrariamente alle credenze di molti, a far girare le ruote.

 

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

@Laevus: puoi gentilmente esplicitare ed approfondire i  concetti che hai sottolineato? Sono realmente interessato a capire pro e contro rispetto a Hsd Toyota o Hybrid Hunday. Grazie

Edited by 1happydream

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono divertito a spulciare il brevetto, in francese :mrgreen:

Trascurando il motorino d'avviamento, ci sono quattro alberi:

4zrqh4jj.jpg.d9037b7d33479f3894af076c69902347.jpg

  1. Albero secondario collegato in permanenza al differenziale
  2. Albero collegato direttamente, senza frizione, al volano motore
  3. Albero cavo collegato al motore elettrico di trazione, coassiale all'albero precedente ma da esso indipendente
  4. Albero di trasferimento, che serve a collegare i due motori

Ci sono poi tre selettori a collari a tre posizioni, come quelli dei cambi manuali.

  • Quello sull'albero 1 consente di scegliere tra due rapporti di trazione per il motore elettrico, o scollegarlo dalle ruote.
  • Quello sull'albero 2 consente di scegliere tra 2a e 4a marcia per il motore termico, o scollegarlo dalle ruote.
  • Quello sull'albero 3 consente di collegare (carica batterie) o scollegare gli alberi dei due motori, o scegliere la 3a marcia termica.

I rapporti comunque sono in realtà due elettrici e quattro termici (la prima solo in congiunzione all'elettrico).

Le combinazioni possibili sono tantissime, non oso addentrarmi nella descrizione della caterva di modalità di funzionamento...


Riassumendo sembra che possa fare tutto, funzionamento solo elettrico, solo termico, serie e parallelo.

  • I Like! 6
  • Thanks! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By J-Gian
      La prossima CR-V sarà la prima Honda ad introdurre il nuovo sistema ibrido i-MMD (intelligent Multi-Mode Drive), composto da un 2.0 i-VTEC 4 cilindri benzina a ciclo Atkinson (potenza ignota, ma si vocifera di 140 CV per un totale di oltre 180 CV considerando l'elettrico), più 2 motori elettrici, uno dei quali utilizzato solamente come generatore: in pratica un ibrido serie!
       
      Questa particolarità fa sì che l'i-MMD non sia necessiti di un cambio tradizionale, essendo alternativamente spinta solamente dal motore elettrico, oppure solamente dal termico (anche se aiutato a volte dall'elettrico).
       
      Le informazioni trapelate sono ancora poche, ma pare che fino a 70/80 km/h la forza motrice derivi dal solo motore elettrico, con il termico che si limita a generare energia elettrica a regimi costanti, nel suo range di regimi ritenuto più efficiente.  Oltre quella sogli di velocità, subentra la spinta diretta del motore termico, che - soggetto ad un'opportuna ed unica demoltiplica - in queste condizioni risulta più efficiente per il coasting. Per facilitare le riprese (non c'è kick-down), l'elettrico può correre in aiuto come boost, alimentato dalle batterie o dal generatore, il cui carico elettrico (e quindi meccanico) sul motore termico è variabile.
       
      La semplificazione meccanica è notevole, sarà da valutarne l'efficienza su strada più avanti.
       
       
      Arriverà poi anche un 1.5 Turbo a benzina accoppiato al CVT, mentre sparirà la versione diesel.
       




       
    • By Pandino
      Renault unveals the All-new Clio, the fifth opus of its icon, already sold at 15 million units. Since it was first released in 1990, Clio has become the Renault Group’s worldwide best-seller. The vehicle, the most often honoured by the French as their favourite car, has even risen to become the leading model of the B segment in Europe. Between 2012 and 2018, sales of it increased year on year (reaching a total of more than 450,00 units sold in 2018 over the world), an exceptional commercial performance!
       
      The All-new Renault Clio sparks an interior revolution
      It takes just an instant to notice. Perceived quality and driving station ergonomics were set as priorities for the All-new Clio interior design teams. The cabin takes on a new dimension in perceived quality with high-end materials, a soft coating on the dashboard, door panels and central console surround, and meticulously finished furnishings. Featuring a more compact design to free up space and integrating more in-car technologies, the All-new Clio's all-new “Smart Cockpit” is driver-focused. The wave-like shape underlines the impression of width. Equipped with the widest screens in the segment, it provides resolutely modern ergonomics for a more immersive driving experience. The All-new Clio also makes innovations unique to the segment broadly accessible, among them an electric parking brake, which is particularly useful in city driving.
       
      A more modern and expressive exterior design
      More elegant and dynamic from all angles, the All-new Clio inherits the sensual shapes of the previous generation. The new model gains in expressiveness while keeping its sleek profile. At the front, the hood incorporates ribs for a sculpted effect. The grille is bigger and the front bumper is more pronounced with a very expressive central air scoop that promotes good engine cooling. In terms of size, the All-new Clio is 14 mm shorter (length 4048mm, width 1798mm) but more spacious inside. The body has been lowered by up to 30 mm (height 1440mm) for better aerodynamics and extra athleticism. The 17-inch wheels (depending on the version) enhance the new model’s dynamic look. Details such as the shark fin antenna, the 100% LED lights, the flush tailgate and the chrome-plated side-window surrounds serve to modernize the exterior and improve perceived quality.
       
      The All-new Renault Clio, always sleeker, always more elegant
      The All-new Clio also comes in a wide choice of finishes offering a unique style:
      The All-new Clio R.S. Line, with more psorty lines will gradually replace the old GT Line The All-new Clio Initiale Paris, has a unique and elegant design, which will soon be available on the new models of the Renault brand.   via Renault    Renault Clio press pack    
       
       










       

       










       
      ————————————————————————————————
      SPY TOPIC ⤵️
      https://www.autopareri.com/forums/topic/64823-renault-clio-v-prj-bja-spy
       
      IBRIDO RENAULT ⤵️
      https://www.autopareri.com/forums/topic/67196-renault-e-tech-hybrid-ibrido-a-4-marce-senza-frizioni
      ————————————————————————————————
       
       
    • By Beckervdo
      Saranno presentate al Salone dell'Auto di Amsterdam le nuove Ford Fiesta e Ford Focus EcoBoost Hybrid. Le due vetture saranno disponibili sul mercato alla fine del 2019.
      Il motore è il 3 cilindri 1.0 Ecoboost a cui è abbinato un sistema moto-generatore (al posto di alternatore e motorino di avviamento) che ricarica una batteria gli ioni di litio con una tensione operativa di 48V. 
      In questo modo è stato possibile adottare un turbocompressore più grande, poiché per il "lag" interviene la spinta del moto-generatore.
       
      Ford dichiara un consumo medio di 4.9 litri / 100 km ed emissioni di 112 g/km per la Fiesta EcoBoost Hybrid e 4.7 litri / 100 km ed emissioni di 107 g/km di CO2 per la Focus EcoBoost Hybrid.


       
      Cartella stampa
       
       
       
      Via Ford Europe
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.