Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri! La community italiana che dal 2003 riunisce gli appassionati di automobili e di motori

Recommended Posts

Articolo di Top Gear riguardo la conferenza stampa del Maglione Più Potente Del Mondo a Detroit: niente di nuovo sul fronte SUV, ma mi ha colpito questo aneddoto riportato dall' autore Jason Barlow:

Cita

Postscript: At the Paris show in 2014, Marchionne successfully and dramatically ousted former long-standing CEO Luca di Montezemolo. More by accident than design, your correspondent found himself sandwiched between the two men at this crucial juncture in the Ferrari story, side-stage. As Marchionne addressed the media, Montezemolo couldn’t resist a heckle. ‘He wants to build a truck!’ He wasn’t joking. As he turned away, he had tears in his eyes.

"Postscriptum: Al Salone di Parigi 2014, Marchionne detronizzò drasticamente e con successo il CEO precedente, Luca di Montezemolo, che ricopriva la carica da lungo tempo. Più per caso che per scelta, il vostro corrispondente si trovò fra i due uomini in quel momento epocale per la storia della Ferrari, ai lati del palco. Mentre Marchionne gestiva i media, Montezemolo non riuscì a trattenersi dal punzecchiarlo con una frase: "Vuole costruire un furgone!". Non stava scherzando. Quando si voltò, aveva le lacrime agli occhi.

 

https://www.topgear.com/car-news/big-reads/dont-worry-ferraris-suv-will-drive-ferrari

Edited by GL91
  • I Like! 1
  • Sad! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

1 ora fa, GL91 dice:

Articolo di Top Gear riguardo la conferenza stampa del Maglione Più Potente Del Mondo a Detroit: niente di nuovo sul fronte SUV, ma mi ha colpito questo aneddoto riportato dall' autore Jason Barlow:

"Postscriptum: Al Salone di Parigi 2014, Marchionne detronizzò drasticamente e con successo il CEO precedente, Luca di Montezemolo, che ricopriva la carica da lungo tempo. Più per caso che per scelta, il vostro corrispondente si trovò fra i due uomini in quel momento epocale per la storia della Ferrari, ai lati del palco. Mentre Marchionne gestiva i media, Montezemolo non riuscì a trattenersi dal punzecchiarlo con una frase: "Vuole costruire un furgone!". Non stava scherzando. Quando si voltò, aveva le lacrime agli occhi.

 

https://www.topgear.com/car-news/big-reads/dont-worry-ferraris-suv-will-drive-ferrari

Il più pulito c'ha la rogna (cit.): Montezuma è stato cacciato a pedate perché tramava alle spalle di Elkann/Maglione cercando appoggi presso vari rami della famiglia Agnelli per farsi affidare la Ferrari, con contestuale appoggio finanziario degli emiratini e quotazione in Oriente. Quando il "dinamico duo" scoprì gli altarini, il Montezuma è stato prontamente giubilato. Tutti parlano del Giuda Marchionne e  dei pessimi rapporti col Cordero, ma "stranamente", si fa per dire, nessuno parla del fatto che il Cordero è stato totalmente bandito dalla real casa. E' nè più nè meno che un appestato.....Almeno così mi è stata raccontata la cosa da gente che sa :lol:

Edited by pennellotref
  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bisogna comunque dargli atto del lavoro fatto però, che se la Ferrari è quello che è oggi è anche grazie a LCdM.

  • I Like! 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su montezemolo se ne potrebbero dire molte, diciamo che in casa Agnelli era ottimamente introdotto e particolarmente tutelato. Ha avuto un momento di grandissimo spolvero in cui ha fatto anche cose ottime, certamente ha avuto anche la fortuna di farle in un periodo in cui il mondo intero era in forte crescita e il mercato tirava, poi semplicemente il mondo è cambiato e qualcuno sembra non essersene accorto. 

Nulla da togliere a Montezuma, ma oggettivamente i suoi tempi erano decisamente più facili di ora. 

Il discorso della sua condotta invece è un altro capitolo. Già in gioventù fu perdonato dall'avvocato in persona da un fatto che avrebbe stroncato la carriera a qualsiasi persona, nel corso degli anni diciamo che non si è fatto mancare atteggiamenti e prese di posizioni ambigue.  Ci ha messo la faccia in più di un'occasione e ha fatto bene, ma ha anche speso il nome ferrari per vantaggi propri, non ultimo quello di alitalia che pare abbia anche fatto incazzare gli amici arabi.

Non parliamo poi degli interessi un po' "disinibiti" nelle aziende fornitrici o del suo fondo che con la crisi di fatto si è sciolto come neve al sole. Certe capacità manageriali si vedono anche nei tempi grami. Lui di fatto ha liquidato tutto.

 

Il colpo finale comunque è stato il colpevole silenzio quando il suo socio, nonchè amico della valle ha attaccato frontalmente la famiglia agnelli con un'aggressività degna di denuncia e lui non ha fatto nulla per calmare le acque, anzi ci ha giocato sopra. Non credo abbia qualcosa da recriminare

  • I Like! 3
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, lukka1982 dice:

Bisogna comunque dargli atto del lavoro fatto però, che se la Ferrari è quello che è oggi è anche grazie a LCdM.

Ha fatto grandi cose certamente. Però ad un certo punto è impazzito e disgraziatamente per lui ha deciso di gettarsi in un burrone senza paracadute......

9 minuti fa, Cosimo dice:

Su montezemolo se ne potrebbero dire molte, diciamo che in casa Agnelli era ottimamente introdotto e particolarmente tutelato. Ha avuto un momento di grandissimo spolvero in cui ha fatto anche cose ottime, certamente ha avuto anche la fortuna di farle in un periodo in cui il mondo intero era in forte crescita e il mercato tirava, poi semplicemente il mondo è cambiato e qualcuno sembra non essersene accorto. 

Nulla da togliere a Montezuma, ma oggettivamente i suoi tempi erano decisamente più facili di ora. 

Il discorso della sua condotta invece è un altro capitolo. Già in gioventù fu perdonato dall'avvocato in persona da un fatto che avrebbe stroncato la carriera a qualsiasi persona, nel corso degli anni diciamo che non si è fatto mancare atteggiamenti e prese di posizioni ambigue.  Ci ha messo la faccia in più di un'occasione e ha fatto bene, ma ha anche speso il nome ferrari per vantaggi propri, non ultimo quello di alitalia che pare abbia anche fatto incazzare gli amici arabi.

Non parliamo poi degli interessi un po' "disinibiti" nelle aziende fornitrici o del suo fondo che con la crisi di fatto si è sciolto come neve al sole. Certe capacità manageriali si vedono anche nei tempi grami. Lui di fatto ha liquidato tutto.

 

Il colpo finale comunque è stato il colpevole silenzio quando il suo socio, nonchè amico della valle ha attaccato frontalmente la famiglia agnelli con un'aggressività degna di denuncia e lui non ha fatto nulla per calmare le acque, anzi ci ha giocato sopra. Non credo abbia qualcosa da recriminare

La classica goccia che ha fatto traboccare di brutto il vaso.....

Comunque, tenendo conto di come si sia comportato nella contesa col dinamico duo (da scavezzacollo direi....), sospetto che il Montezuma qualche appoggio lo avesse veramente (all'epoca qualcuno tirò fuori il nome dei Rattazzi.....). Se è vero, o la suddetta famiglia al dunque lo ha tradito oppure è stata rimessa in riga dall'imperatore franco-brasiliano-americano-italiano-svizzero (qualcos'altro nooooooo? :mrgreen:

Edited by pennellotref

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Cosimo dice:

Su montezemolo se ne potrebbero dire molte, diciamo che in casa Agnelli era ottimamente introdotto e particolarmente tutelato. Ha avuto un momento di grandissimo spolvero in cui ha fatto anche cose ottime, certamente ha avuto anche la fortuna di farle in un periodo in cui il mondo intero era in forte crescita e il mercato tirava, poi semplicemente il mondo è cambiato e qualcuno sembra non essersene accorto. 

Nulla da togliere a Montezuma, ma oggettivamente i suoi tempi erano decisamente più facili di ora. 

Il discorso della sua condotta invece è un altro capitolo. Già in gioventù fu perdonato dall'avvocato in persona da un fatto che avrebbe stroncato la carriera a qualsiasi persona, nel corso degli anni diciamo che non si è fatto mancare atteggiamenti e prese di posizioni ambigue.  Ci ha messo la faccia in più di un'occasione e ha fatto bene, ma ha anche speso il nome ferrari per vantaggi propri, non ultimo quello di alitalia che pare abbia anche fatto incazzare gli amici arabi.

Non parliamo poi degli interessi un po' "disinibiti" nelle aziende fornitrici o del suo fondo che con la crisi di fatto si è sciolto come neve al sole. Certe capacità manageriali si vedono anche nei tempi grami. Lui di fatto ha liquidato tutto.

 

Il colpo finale comunque è stato il colpevole silenzio quando il suo socio, nonchè amico della valle ha attaccato frontalmente la famiglia agnelli con un'aggressività degna di denuncia e lui non ha fatto nulla per calmare le acque, anzi ci ha giocato sopra. Non credo abbia qualcosa da recriminare

 

noi ignorantelli vorremmo saperne di più! siamo o non siamo su autogossip?? :-D

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

In realtà quello che mi aveva colpito del pezzo era la rivelazione che già nel 2014 si parlava di un truck/suv/chiamatelocomevipare in salsa Ferrari. 

 

Per il resto, il discorso Montezemolo in Fiat è interessante, forse meriterebbe un topic a parte, per non incasinare questo.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tra l'altro corre voce che Montezuma altro non sia che un figlio biologico dell'Avvocato (guardate che gli somiglia tantissimo, ha anche lo stesso tipo di pelle!).

 

Questo spiegherebbe la sua bruciante carriera all'interno del Gruppo Fiat sin dagli anni 70 fino ad arrivare addirittura al vertice di Ferrari. E spiegherebbe anche, come dice @Cosimo, il perdono dell'Avvocato per quel fatto grave (vogliamo sapere di che si tratta!)

 

Chissà come stanno le cose...

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Cosimo e @pennellotref, ho scritto infatti ANCHE... 😉

 

Era un dipendente, di altissimo livello per carità, e come tale aveva un contratto. 

Nel momento in cui la proprietà decide che per qualsiasi motivo non fai più gli interessi dell’azienda è giusto che ognuno vada per la sua strada, anche se questo avviene in maniera forzata.

Però appunto, stando agli aneddoti, sembra che il problema fosse stato più sul “personale” che sull’operato e sui risultati e sui prodotti.

LCdM aveva una visione di Ferrari più simile a quella del Drake come prodotto, più emozionale e romantica. Marchionne ne ha una più razionale.

A mio avviso nessuna delle due è sbagliata, ma la seconda è forse quello che riuscirà a far si che Ferrari non si trovi fuori mercato nei prossimi decenni.

 

 

La mobilità sta cambiando e cambierà sempre più in futuro. Le normative degli stati “ricchi” in materia di inquinamento sono sempre più restrittive: ha senso perdere quote di mercato pur di rimanere coerenti a se stessi? Ha senso perdere un mercato da 1 miliardo di persone e con una quantità di ricchi pari a quella degli abitanti del nostro paese ma che non vogliono auto sportive ma sedan e furgoni extra lusso per rimanere coerenti a se stessi?

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By lukka1982
      Video della presentazione —> CLICCA QUI!
      Sito Ferrari dedicato —> CLICCA QUI!
       
       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       
       
       
      Immagini live dalla presentazione del 13.11.2019 a Roma
       



       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       
       
      ———————————————————————————————————
      SPY TOPIC —> CLICCA QUI!
      ———————————————————————————————————
×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.