Jump to content
News Ticker
Benvenuti su Autopareri, il forum dell'Automobile!

Recommended Posts

Poiché per cause misteriose è sparito il topic che trattava lo stesso argomento, ripartiamo da zero. 

In questa discussione parleremo dei consumi realizzati con le nostre auto su percorsi abituali.

 

La cosa che probabilmente salterà all'occhio, sarà la differenza dei dati, a parità di auto e scenario: come ben sappiamo infatti, il consumo di carburante viene inficiato da numerose variabili. 

 

 

Inizio io, pubblicando la mia migliore prestazione rilevata da CdB: extraurbano con poco traffico, su un tratto di 50 km, dove ho trovato solamente un semaforo rosso. 

Accortezze usate: accelerazioni non troppo brusche, lunghissime decelerazioni con marce alte, mai andato oltre i 90 km/h. 

 

30 km/l con la GPunto 1.3 MJT 90 CV: ibride, mi fate un baffo :D 

 

IMG-20190318-WA0060.jpg IMG-20190318-WA0058.jpg

IMG-20190318-WA0059.jpg IMG-20190318-WA0057.jpg

  • I Like! 3
  • Haha! 2
  • Thanks! 2
Link to post
Share on other sites
  • J-Gian changed the title to I consumi delle nostre auto
  • J-Gian featured, unfeatured and pinned this topic
  • Replies 48
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Poiché per cause misteriose è sparito il topic che trattava lo stesso argomento, ripartiamo da zero.  In questa discussione parleremo dei consumi realizzati con le nostre auto su percorsi abitual

Alfa Romeo Giulietta 1.6 105cv del 2010 con attualmente oltre 270.000 km. Consumo medio 16-18 km/l. per un uso autostradale per circa il 70% il restante equamente distribuito nell'extraurbano e u

L’altro giorno passando in una via stretta ho fatto partire un paio di antifurto. protervia over 9K

Posted Images

Riporto i consumi medi delle auto da me guidate con frequenza negli ultimi anni.

 

Mediamente 70% autostrada a velocità da codice (metà con tutor a 100, la restante a 130 km/h), 25% urbano con coda, 5 % statali scorrevoli con rallentamenti.

 

 

Mercedes C220 cdi automatica:   14 km/l

 

Ford Focus 2.0 145 cv GPL di serie: 10 km/l

 

Ford Fiesta 1.4 GPL di serie: 10 km/l

 

Alfa Romeo Mito 1.4 Multiair 135 cv:  14 km/l

 II                         II                        II      con impianto GPL Romano:  11,5 km/l

  • I Like! 4

- '95 Fiat Cinquecento 900 cc MOTORE NUOVO(dal 1995 in garage, spero mia finchè campo)

- '10 Alfa Romeo MiTo 1.4 TB MultiAir 135 cv Distinctive Premium Pack (dal 2017)

 

Link to post
Share on other sites

Fiat Panda 4x4 0.9 Twinair

Utilizzo 90% città, 10% extraurbano.

In un piccolo paese di provincia senza evidenti problemi di traffico fatica a raggiungere i 10 km/l. Attualmente il cruise control segna 10.2 l/100km

Ok, ha 2000 km, ok il clima era inverno, ok imparare ad usarla.. secondo me se arriverà agli 11 km/l potremo dirci fortunati.

 

Tra l'altro motore brioso, godibile.. ma per rumore e vibrazioni fa rimpiangere il 3 cilindri TDI VAG

Audi A3 1.6 TDI DSG - Passat 2.0 TDI DSG - Panda 4x4 0.9 Turbo - Fiat 500L 1.6 mj Trekking

Link to post
Share on other sites

2009 Ford Fiesta 1,6 TDCI (utilizzo 40% autostrada, 50% extraurbano, 10% città) 21/22 km/litro (il cdb era fisso a 4,3 litri/100 km)

 

2019 Citroen C3 1,2 110cv EAT6 (utilizzo 80% città, 20% extraurbano) 14 km/litro effettivi (il cdb è molto preciso).

L'auto ha, al momento, 2800 km e in extraurbano non è difficile fare oltre 16 km/litro.

1983 Citroen 2CV6 Charleston bordeaux/nera

2019 Citroen C3 1,2 110cv EAT6 Shine

Link to post
Share on other sites

Auto : Honda Jazz 2009 1.4 100 Cv.

Uso : 50% Autostradale , 40% extraurbano* , 10% cittadino

 

Media 17 km/litro .  Decisamente migliorato dopo gli aggiornamenti ufficiali Honda alla centralina fatti in concomitanza dei tagliandi.

Miglior risultato in extraurbano: 23 km/litro.

 

 

* extraurbano ligure, che prevede il saliscendi sulle colline e montagne

 

  • I Like! 1

Archepensevoli spanciasentire Socing.

Link to post
Share on other sites

Alfa Romeo Giulietta 1.6 105cv del 2010 con attualmente oltre 270.000 km.

Consumo medio 16-18 km/l. per un uso autostradale per circa il 70% il restante equamente distribuito nell'extraurbano e urbano.

 

Alfa Romeo GT 3.2 V6 del 2007 con circa 70.000 km

Consumo medio 7-7,5 km/l.... per un uso.... pista 15% autostrada 30% extraurbano 40% e il rimanente urbano... è la pista che mi frega.. ho visto anche 0,8 km/l in istantaneo la volta che ho guardato?

  • I Like! 3
  • Haha! 3

Automobili, Alfa Romeo e Fotografia

Link to post
Share on other sites

punto vecchia 1.2 fire della mia ragazza solo extraurbano su e giu per la sabina 5,2l\100km quando la guido riesco ad stare sotto i 5l\100km con puntate nel traffico di roma. Da cdb

Io panda 1.4 a metano con un pieno circa 300km, un pieno circa 12kg, urbano 70% extraurbano 30%

Edited by makomako
  • I Like! 1
Link to post
Share on other sites

Stesso percorso, due auto diverse, consumo similare. 

10% urbano, 80% extraurbano, 10% autostrada

 

Peugeot 206 1.6 HDI 110 CV del 2006 con 180.000 Km risulta 4.8l\100 km

 

Ford Fiesta 1.5 TDI 85CV del 2018 con 31.000 Km risulta 4.1l\100 km

 

La strada è quella che faccio per andare al lavoro (80 km andata e ritorno), e alterno le due auto una per settimana. 

Edited by Peçot
  • I Like! 1
Link to post
Share on other sites

yaris hybrid 8200 km,cerchi da 15

calcolati alla pompa

urbano,statale

ultimo pieno 23,6 km/l

miglior pieno estate scorsa 24,9 km/l

peggior pieno inverno 20,68 km/l

  • I Like! 2

Toyota Yaris hybrid

Fiat panda 4x4 twinair 

Link to post
Share on other sites

Premetto che faccio in media 50% statale - 30% città - 20% autostrada

 

Alfa 147   1.9 jtd 115 cv  (2004-2010) 114.000 km   media totale di 7 anni da cdb  17,00 km/l (pneumatici 215/45 17)

Alfa Giulietta 1.6 105 cv  (2011-2016) 123.000 km   media totale di 6 anni da cdb 19,5 km/l (pneumatici 225/45 17)

Fiat 500x cross 1.3 mjt  (2017-a oggi)  46.000 km   media totale di 2 anni e rotti  23,7 km/l indicati da CDB , effettivi 21,90 km/l

(pneumatici 215/55 17)

  • I Like! 2
  • Wow! 1
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Similar Content

    • By marcolino1969
      Vettura provata con 1500 km all'attivo.
      Km totali del test 320 
      la mia pagella
       
      ESTERNO - 7.5
      Più grossa della berlina e la coda prosegue nel non convincermi troppo. Dal vivo rende meglio, ma pare troppo alta.
       
      POSTO GUIDA - 9
      Comoda, tutti i comandi a portata di mano, studiata bene, perfetta per guidare su lunghe distanze. ottimo effetto nel complesso. Migliorato rispetto al precedente che era comunque già buono. Mi piace
       
      FINITURA – 8.5
      Un passo avanti, per qualità dei materiali e per livello estetico generale, permangono scelte al risparmio tipo pannelli porta troppo simili alla più piccola ed economica Ibiza, ma fatto un bel lavoro , nuovo volante compreso. Brava Seat
       
      ABITABILITA’ – 9
      Comoda  per una famiglia , guadagnato spazio per le gambe sui sedili dietro. nel complesso molto valida. La versione ST davvero spaziosa 
       
      DOTAZIONE DI SERIE – 8.5
      Puoi avere di tutto e di più, sia di serie che in opzione, tutti gli adas e molte personalizzazione anche sfiziose. ovvio sempre sotto a Golf e audi A3. Nel complesso dotazione non male anzi.
       
       
      INFOTAINMENT – 7
      rivisto tutto, completamente nuovo, molto completo, ma complicato da usare, troppo. graficamente bellissimo e appagante , ma avuto davvero molti problemi per capirne funzionamento. serve impostarselo bene con calma e sistemarselo come si vuole con le mille personalizzazioni possibili. avrei voluto dare di più ma, nel complesso troppo complicato e distrae dalla  guida, dover fare tutto,clima compreso sul tablet. assurdi i pochi tasti veloci presenti sul tablet, per volume e clima che sono al buio di notte. Il Nuovo comando accensione fari, con tastini nascosti completamente da bocciare per me. Ho ribassato il voto di mezzo punto rispetto alla berlina, perchè anche ora riprovandola a fondo molti dei problemi ritrovati, e quindi credo sia davvro stato fatto un errore di progetto, secondo me. Peccato davvero la mancanza dei tasti fisici. distraggono troppo..
       
      MOTORE – 8.5
      L'aumento di coppia si sente tutto e la vettura pare allegra nel prendere giri e velocità. accoppiata al dsg nel complesso davvero piacevole e vivace. ben fatto e piacevole da usare il dsg.
       
      COMPORTAMENTO DINAMICO – 8.0
      Il telaio mqb, rivisitato, sempre perfetto. La leon rimane una vettura bella da guidare tra le curve , dove lo sterzo e tutto il resto sono molto ben accordati, dove il tiro e rilascio ti fa sentire la coda che si muove il giusto. Sulla versione St l'aumento di lunghezza e di peso dietro si sente e un poco penalizza, quindi ho abbassato la valutazione, che rimane nel complesso buono. I controlli intervengono un po troppo per i miei gusti.
       
      CONSUMO 8.5
      se usata con calma può fare i 20 al litro senza problemi..nell'uso reale.
      volendo pure meglio stando attenti,. se sfrutti il pedale per tutto quello che può regalare, il discorso cambia ma non troppo, difficile farla consumare troppo anche dandoci dentro di brutto. Nel corso della prova da CDB fatti i 18.8 su percorso misto di montagna e statali a tratti con pioggia.
       
      Impianto Frenante 8
       
      adeguato alla  vettura l peso ed alle prestazioni buone del gruppo propulsore, anche frenando bruscamente non si scompone. 
       
      CONFORT – 8,5
      Davvero comoda e ben insonorizzata, migliorato  in confort rispetto alla serie precedente. sedili anteriori migliori e che scaldano meno le chiappe. Il tdi mi pare meglio filtrato della serie precedente
       
      Principali pregi
      Spazio in abbondanza, e molto bella di notte con tutte le luci del cruscotto. macchina comoda per viaggiare o per divertirsi il giusto  le curve, un tdi molto pastoso e ricco di coppia che regala consumi buoni.
      Difetti.
      qualche errore dall'impianto multimediale, e troppo complicato da usare peccato. comando accensione fari, per me bocciato completamente. Linea dietro un poco pesante.
       
      IN CONCLUSIONE:
      Nel complesso buono come prodotto e ottimo , il prezzo reale al netto dello sconto, in rapporto alle dotazioni ed alle prestazioni.
      un primo video.
       
       
       
       
    • By mpriano
      Salve a tutti, seguivo il topic "marciare in folle..." che grazie a qualcuno molto interessato è stato chiuso.
       
      Ero molto interessato al discorso che si intraprendeva. Volevo capire il cut-off è quel lasso di tempo che intercorre tra il rilascio dell'acceleratore e il minimo numeri di giri prima che si spenga? o si ha quando alzo l'acceleratore e la macchina cammina da sola?
       
      Poi vorrei chiedervi ma la macchina consuma aumentando le marce senza accelerare o va per "inerzia"?
      scusate la mia ignoranza.
       
    • By J-Gian
      Come vi avevo promesso a suo tempo nella discussione sull'influenza delle temperature nei consumi di un'ibrida Toyota, ho finalmente avuto l'occasione di fare un percorso praticamente tutto autostradale e di rilevare i consumi grazie ai dati estrapolati via OBD, dall'applicazione Hybrid Assistant.
       
      La macchina è la Toyota Auris TS del 2015.
       
      Le condizioni d'utilizzo erano queste:
       
      26 °C con forte irraggiamento, quindi clima acceso, impostato a 24 °C Circa l'85% del percorso è stato fatto in autostrada, il 10% iniziale invece in un percorso suburbano (ma in fase di riscaldamento), l'ultimo 5% in un percorso cittadino, in condizioni ottimali No cruise control La differenza di quota tra partenza e fine è insignificante (5 m), ma il dislivello intermedio è un frequente sali/scendi quantificabile in circa 200 m Pneumatici estivi del tipo tradizionale (no basso rotolamento...) Consumo medio viaggio 18,83 km/l (app), 18,9 km/l da CdB  

       
       
       
      Nel sottostante grafico si evidenziano velocità e consumi, oltre che i punti d'inizio e fine autostrada. All'uscita però, c'era una superstrada a 2 corsie per senso di marcia, che per certi aspetti era affine all'autostrada, eccetto che per il limite di 110 km/h.
      Essendo una situazione molto trafficata, l'andatura variava assai, anche se il mio obiettivo erano i 120 km/h di GPS. Ho fatto parecchi sorpassi molto bruschi, a causa di camion in 2a corsia e "sfanalatori" in 3a, il che giustifica quei picchi di velocità.
       
       

       
       
      La parte iniziale del percorso, che teoricamente era la più favorevole per i consumi, in realtà non lo è stata del tutto, a causa del solito "warm-up" del motore termico, che tanto condiziona i consumi invernali. Quindi di fatto non ha alterato la media finale, ovvero non ha "favorito" l'abbassamento della successiva media autostradale, che pertanto ritengo significativa.
       
      Come si evince dal grafico sottostante infatti, gli 88 °C del motore termico sono stati raggiunti solamente alla prima brusca accelerata d'immissione in autostrada.
      Non fatevi ingannare dalla scala, perché purtroppo quella della temperatura è solo in funzione del tempo e non dei km, come la precedente sui velocità/consumi.
       

       
       
       
      Il profilo altimetrico evidenzia quanto accennavo prima: AH sostanzialmente nullo, ma forte variabilità di quota della sede autostradale, con picco massimo all'altezza del cavalcavia d'immissione   
       
      Ovviamente queste variazione di quota vanno a scapito dei consumi, in quanto ad ogni salita corrisponde gas più aperto, mentre le discese non hanno quasi mai consentito un recupero energetico, ma solo una leggera riduzione dei consumi dovuta al rilascio parziale del pedale del gas. E comunque la ciclicità resta distruttiva, malgrado l'ibrido.
       

       
       
       
       
      Questo grafico raccoglie i regimi di rotazione dei 3 motori: MG2 (il motore elettrico principale) segue fedelmente l'andamento della velocità del veicolo, in quanto meccanicamente vincolato alle ruote. 
       
      Ad alta velocità stabilizzata, MG1 (il moto-generatore/avviatore) ruota il più delle volte in senso contrario, fornendo di fatto potenza meccanica in uscita (mentre al contempo MG2 la genera, sfruttando il moto delle ruote). Questo comportamento di MG1, consente al motore termico (in rosso) di mantenere un regime ridotto (tra i 2.000 ed 3.000 giri), con una media complessiva di circa 1.900 giri. 
       
      I picchi in giallo verso l'alto, corrispondono invece alle accelerazioni più brusche: ovvero immissione iniziale e sorpassi con il coltello tra i denti. In quei picchi, MG1 sale di giri e ruota nel senso positivo, consentendo al termico di salire di regime, erogando tutta la potenza necessaria (i picchi in rosso si vedono poco, a causa della sovrapposizione con MG1, ma il 4 cilindri è arrivato a 5.200 giri, in alcuni sorpassi) e generando al contempo potenza elettrica per MG2 e per la batteria.
       

       
       
      Nel seguente grafico, si ritrovano i picchi di regime (in rosso) di cui parlavo poco fa, corrispondenti alle richieste di potenza improvvise (sorpassi violenti). Si evidenziano inoltre tutte le situazioni in cui il termico si è spento, pari a circa il 23% del tempo totale di viaggio, ed al 10% della distanza totale.
       
      Il fatto di avere una trasmissione con un comportamento del tipo "a variazione continua", favorisce una rapidissima risposta alle variazioni di potenza richieste dal percorso, senza sussulti e senza vincoli meccanici con la velocità delle ruote, ottimizzando  così il rendimento del motore alle richieste effettive di potenza. Potenza che a queste andature non è mai sembrata mancare, soprattutto per effettuare sorpassi con un discreto brio.
       
      Alle velocità autostradali, il carico motore prossimo al 90% ed il ridotto regime medio, sono tra i principali artefici della buona media chilometrica finale. 
       

       
       
       
      Concludendo: sarà il periodo estivo, sarà stato per il traffico che non mi ha consentito di posizionarmi a 130 costanti (ma non mi capita praticamente mai tale condizione...), ma effettivamente la percorrenza media non è stata affatto male, sempre ricordando che parliamo di un'auto a benzina, con cambio automatico.
       
       
       
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.