Vai al contenuto

Messaggi Raccomandati

2018-Ferrari-SP38-01.jpg

2018-Ferrari-SP38-02.jpg

2018-Ferrari-SP38-03.jpg

2018-Ferrari-SP38-04.jpg

2018-Ferrari-SP38-05.jpg

 

Cita

Il programma Ferrari One-Off ha dato vita a un nuovo modello unico, la Ferrari SP38. Creata su richiesta di un cliente del Cavallino Rampante, la nuova sportiva si basa sul telaio e sulla meccanica della Ferrari 488 GTB e rimarrà un esemplare unico. Subito dopo la cerimonia di consegna, avvenuta oggi a Fiorano, la sportiva ha completato alcuni giri di pista in attesa di essere esposta per la prima volta al pubblico il prossimo weekend in occasione del Concorso d’Eleganza di Villa d’Este.

Ispirata al passato. Il design della SP38 è stato curato dal Centro Stile Ferrari che, partendo dal telaio della 488 GTB, ha creato una one off con un'estetica totalmente diversa rispetto a quella del modello dal quale deriva. Il sistema di sovralimentazione biturbo con doppio intercooler ha portato i designer a ispirarsi alla Ferrari F40, evolvendone alcune linee e creando un frontale particolarmente affusolato che si fonde con muscolosi passaruota per donare alla due posti un look che trasmette sensazioni di potenza e agilità. Sottili gruppi ottici appositamente disegnati caratterizzano il nuovo frontale che, presentando un'impostazione totalmente inedita, propone un labbro del paraurti ispirato alla 308 GTB nel quale sono state integrate le luci diurne. Sulla fiancata la carrozzeria è stata ripiegata per celare le prese d'ariadel propulsore: una venatura parte dalla portiera e si congiunge con il montante posteriore, lasciando spazio per un'apertura quasi invisibile che però mantiene il flusso d'aria necessario per il raffreddamento degli intercooler, posizionati alla base dei finestrini. A dominare il posteriore è presente un cofano motore di fibra di carbonio con tre lamelle trasversali pensate per disperdere il calore del propulsore, richiamandosi velatamente, come anche lo spoiler posteriore, allo stile della Ferrari F40. Gli scarichi, infine, sono integrati nel paraurti e posizionati diversamente a quelli della 488 Pista per non disturbare il funzionamento dell'estrattore posteriore.

Anima biturbo. Basandosi sulla meccanica della Ferrari 488 GTB anche la SP38 dispone di un V8 da 3.902 centimetri cubi sovralimentato mediante due turbine e montato in posizione centrale. L'otto cilindri con bancate inclinate di 90° sviluppa, sul modello originale, 670 CV a 8.000 giri e 760 Nm di coppia a 3.000 giri in settima marcia: a esso si abbina un cambio doppia frizione a sette rapporti. La trazione è posteriore e viene gestita da un differenziale elettronico E-diff con controllo della trazione F1-trac e Side Slip Control 2 abbinato a un assetto con ammortizzatori attivi.

 

Quattoruote

 

Nuova, e secondo me bellisisma, one off su base 488.

  • Like! 5
  • Wow! 3

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Bella bella bella bella, finché le auto come opera d'arte e non solo utilitarismo tecnologico vivranno, ci sarà speranza che sia ancora l'essere umano a comandare e non gli algoritmi della finanza e della silicon valley

 

Vive l'Automobile, viva la Ferrari

  • Like! 9

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Questa è riuscita proprio bene!

La fiancata è molto meglio di quella originale.

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

L'unica cosa che non mi convince è il posteriore con quel'inserto centrale in tinta carrozzeria.

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Splendida. Poi il doppio faro tondo al posteriore... :wub:

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

molto molto bella sotto diversi aspetti.

  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

Che oggetto splendido 😮

 

E' tutto belissimo, non so neanche da dove iniziare a fare i complimenti. Probabilmente il sedere con i due profili concentrici é la mia parte preferita... ma anche il cofano motore con le feritoie... la fiancata... il frontale...

 

Se questo é la direzione verso cui si evolverà lo stile delle prossime Ferrari V8 MC, siamo a posto.

Modificato da superkappa125
  • Like! 1

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
Inviato (modificato)

 

Sento una forza dentro che neanch'io so come... [cit.]  :pippa: 

 

 

 

Modificato da Jack.Torrance

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social
42 minuti fa, LucioFire scrive:

Mi ricorda un po' la mythos 

anche a me, in compenso non ci vedo molto di F40 come invece citano nell'articolo!

  • Like! 2

Condividi questo messaggio


Link diretto a questo messaggio
Condividi su altri Social

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Devi essere iscritto per commentare e visualizzare le sezioni protette!

Crea un account

Iscriviti nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Contenuti simili

    • Da J-Gian
      La nuova Volvo S60 è la prima vettura del marchio Svedese che viene prodotta esclusivamente nello stabilimento americano di Charlestone (Carolina del Sud) e da lì esportata in tutto il mondo. 
      Basata sulla piattaforma SPA, la vettura presenta proporzioni da Trazione Posteriore, pur essendo trazione anteriore o integrale.
      Fa discutere la scelta di non offrire una configurazione Diesel per il modello berlina (disponibile, invece, sulla V60), che parte così con il base di gamma T5 (2.0 litri Turbo) da 250 CV già che rispetta le normative Euro6d-Temp grazie all'adozione del filtro anti-particolato, a cui si aggiunge la T6 (sempre 2.0 litri, ma turbo + compressore volumetrico) in grado di erogare 310 CV .
       
      Step successivo tocca alla Volvo S60 T6 TwinEngine AWD, che grazie alla combinazione del 2.0 litri Turbo e della macchina elettrica, crea un connubio ibrido da 340 CV. 
      La punta di diamante è la S60 T8 TwinEngine AWD che utilizza la base meccanica della T6, ma con la macchina elettrica, che porta il totale a 390 CV.
      Chi volesse una vettura maggiormente incentrata alle prestazione, può scegliere la nuova S60 T8 TwinEngine Polestar Engineered che, assieme a molte migliore di telaio, sospensioni e freni, fa crescere la potenza complessiva da 390 a 405 CV.
      Come fascia di prezzo, possiamo ipotizzare un 5000 Euro in meno - in media - rispetto alla V60 di pari motorizzazioni (Diesel escluse).
      La nuova Volvo S60 misura esattamente quanto la V60 (4760x1850x1430 con un passo di 2.87 metri) 
       
      Volvo S60 T6 Inscription

       
      Volvo S60 T8 Polestar Engineered

       
       
      Volvo S60 R-Design

       
      Volvo S60 Charlestone Plant

       
      Crash Test

       
      Volvo S60 Technical 

      Via Teknikensvarld.se
       
       
      Discussione spy: https://www.autopareri.com/forums/topic/62501-volvo-s60v60-iii-spy
       
       
    • Da Eliocabaal
      R-LINE
         

       

       

       

       

       
       
       

       

       

       

       





      Standard screen


      Upgraded screen

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       

       
       
       
       
      PRESS RELEASE
       
       
      Via Carscoop
       
      Topic Spy -> http://www.autopareri.com/forums/topic/56605-volkswagen-touareg-iii-spy
       
    • Da reckoner00
      PRESS RELEASE
       
       
      Topic Spy -> http://www.autopareri.com/forums/topic/62734-jaguar-f-pace-svr-spy
       
       
×