Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

Ufficialmente Jaguar ha tolto il 6 cilindri in linea ad una E-Type roadster e le ha installato un bel pack batteria agli Ioni di Litio da 40 kWh con relativo motore elettrico posizionato all'interno del "fu" vano motore.

Un albero di trasmissione classico si interfaccia tra quest'ultimo ed il differenziale posteriore, muovendo così le ruote "di dietro". Questo consente lo "swap" da ICE ad Elettrico in ogni momento ed in più la trasformazione è assolutamente reversibile.

Secondo Jaguar lo sprint da 0 a 100 km/h richiede 5.5 secondi, rendendo la E-Type Zero più veloce di mezzo secondo della E-Type a benzina.

Inoltre, l'autonomia dichiarata è di 274 km. Curiosità: così trasformata la E-Type Zero pesa 80 kg in meno della coeva a benzina. 

Unico lezzo interno, l'adozione di cruscotto LCD che sostituisci i magnifici Jaeger ed uno schermo del cavolo a centro plancia per controllare il motore elettrico. Ah ovviamente, niente leva del cambio, al suo posto un bel "rotellone" per selezionare Avanti o Retro.

jaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpgjaguar-e-type-zero-concept.jpg

 

Via Jaguar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Diavoleria elettroniche a parte nell'interno la trovo fantastica. Una etype che si accende al primo colpo.

  • Haha! 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' l'equivalente automobilistico di prendere uno yacht classe America's Cup, disalberarlo e installarci un diesel Volvo Penta.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di positivo c'è che è un sistema reversibile.

Questa idea di elettrificare mezzi storici l'applicherei solo a mezzi da restaurare in toto o quasi.

Gli interni faccio finta di non averli visti. Schermone da galera ma anche il contagiri e tachimetro pur piacendomi la soluzione presa lo renderei più vintage nell'aspetto.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi entusiasma per niente, per me può essere fatto solo per auto storiche che non hanno più un propulsore originale o che non è recuperabile, ma togliere l'endotermico se c'è per mettere un elettrico non ha senso se non per farsi notare a livello pubblicitario, come infatti ha fatto jaguar..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Beckervdo
      FCA ha stretto un accordo con Terna per costruire un nuovo laboratorio tecnologico a Torino, in Italia, mentre una flotta dimostrativa testerà la tecnologia V2G (Vehicle To Grid) a supporto della mobilità sostenibile all'interno del complesso industriale FCA Mirafiori.
      Sulla base dell'accordo siglato dall'amministratore delegato di Terna Luigi Ferraris e dal dirigente della FCA Pietro Gorlier, sarà un processo di sperimentazione sul consentire ai veicoli elettrici di interagire con la rete attraverso un sistema "intelligente" infrastruttura di ricarica.
       
      Secondo la FCA, quando i veicoli si collegano alle infrastrutture di ricarica, creano un aumento della domanda di energia dalla rete in determinate ore del giorno. Tuttavia, con la gestione intelligente della ricarica tramite punti di ricarica V2G, le auto elettriche supporteranno effettivamente la gestione della rete, aiutandola a stabilizzare e ridurre allo stesso tempo i costi di proprietà dell'auto.
       
      Luigi Ferraris , CEO e GM di Terna.
       
      Nel frattempo Gorlier ha dichiarato che il modello interessato in fase di test sarà la Fiat 500 EV e che il progetto stesso inizierà nei prossimi mesi, prima di raggiungere i 600-700 veicoli di prova entro il 2020-21.
       
      Pietro Gorlier, AD di FIAT
       
      Secondo quanto affermato da FIAT, la 500 EV sarà prodotta a partire dal secondo trimestre del 2020.
    • By Maxwell61
      Prosegue la marcia Tesla verso la guida autonoma (FSD) con i beta tester (clienti selezionati) della versione software V10 in imminente rilascio, quindi forse è il caso di parlarne. 
       
      Il presupposto per il FSD è che le auto siano dotato nel nuovo hardware potentissimo TESLA HW3, che sostituisce il meglio che NVIDIA aveva da offrire, non sufficiente, e progettato e prodotto ora in casa da Tesla. Il nuovo hardware Tesla HW3 è 21 volte più potente. Ad i clienti che avevano pagato per il FSD come opzione, viene sostituito tutto l'hardware dell'elettronica dell'auto senza costi (in officina ovviamente). Sostituzioni ora appena iniziate, ma riguardano soprattutto le Model S/X, in quanto le Model 3 ce l'hanno già in pancia da aprile.
       
      https://cleantechnica.com/2019/09/11/tesla-installs-first-customer-upgrade-to-full-self-driving-hardware-3/
       
      Il nuovo hardware centro di HW3, presentato a giugno, 2 processori per la ridondanza:
       

       

       
      Articolo completissimo che spiega le prestazioni e il funzionamento di questo hardware, attualmente disponibile sul mercato solo a Tesla.
       
      https://cleantechnica.com/2019/06/15/teslas-new-hw3-self-driving-computer-its-a-beast-cleantechnica-deep-dive/
       
      Le incredibili prestazioni di questo hardware hanno costretto NVIDIA a complimentarsi pubblicamente con Tesla, ma anche a difendersi dicendo che anche loro hanno un hardware così veloce. Il problema, ben spiegato da CleanTechnica, è che il collo di bottiglia del loro hardware non consente minimamente di sfruttarlo. Il problema risiede nel fatto che NVIDIA è costretta a fare hardware per uso generico mentre questo Tesla ha come specifico obiettivo l'eleborazione video delle 12 telecamere dell'auto, per la guida autonoma. Tutta Nvidia  
       
       
      Detto questo, l'HARDWARE 4 è in preparazione, l'articolo fa qualche ipotesi.
       
      Video demo da Tesla Inc.:
       
       
      La presentazione completa di FSD e processore al Tesla Autonomy Day di aprile:
       
       
      Il sistema di Summon per il recupero dal parcheggio è ora evoluto in modo sostanziale col nuovo hardware, ora si chiama ENHANCED SUMMON, ecco un video di prove varie di privati:
       
      https://youtu.be/ebii6acduRY
       
      Il sistema è in elaborazione continua, anche usando l'enorme massa di dati restituita in automatico da tutte le Tesla, forse la cosa più preziosa e unica per lo sviluppo della tecnologia di guida autonoma, e quindi soggetto ad aggiornamenti e miglioramenti, in alcuni casi integrazioni, via OTA e senza limite di tempo futuro. Un concetto realmente innovativo, a due vie.
       
       
       
    • By Sarrus
      per l'evento Design Essentials 2019, Mercedes-Benz crea un prototipo che richiama la prima auto moderna a loro avviso, la 35 PS del 1901 che vinse la Race Week in Francia
      tanti bei dettagli, tanti begli sketch, tante belle stelline
       
      https://www.carscoops.com/2019/09/mercedes-simplex-concept-is-a-retro-inspired-roadster-with-a-futuristic-twist/
       
      BONUS: se lo facciamo correre con questa, riusciamo a fermarlo? 😁
       

×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.