Jump to content
Autopareri news
  • Benvenuto su Autopareri - il forum dell'automobile!

Recommended Posts

2019-suzuki-vitara.jpg

2019-suzuki-vitara.jpg

2019-suzuki-vitara.jpg

 

Press release:

 

Cita

Following on from the recent announcement of the 30th Anniversary of the Vitara, Suzuki is pleased to announce the introduction in September of its 2019 model which incorporates numerous visual, technical and specification upgrades. Vitara has enjoyed strong UK sales success since launch in 2015 and it is currently the most popular model in the Suzuki range.

Firstly, Vitara will be available with both 1.0-litre and 1.4-litre Boosterjet turbo charged petrol engines as introduced in the S-Cross model range late last year and these will replace the 1.6-litre petrol engine. The highly acclaimed Boosterjet engines provide more power and torque, greater efficiency and offer lower emissions too. SZ4 and SZ-T grades are equipped with the 1.0-litre 111PS Boosterjet engine and ALLGRIP four wheel drive is available optionally on the SZ-T with manual transmission.

SZ5 models are equipped with the 1.4-litre Boosterjet engine which offers a power output of 140PS and 220Nm of torque is available from just 1,500rpm through to 4,000rpm. WLTP fuel consumption and CO2 emission figures for both engines will be available closer to the launch date.

The latest Vitara will also offer various design updates, two new colours and the availability of new technology and advanced safety equipment.

For the exterior, new design alloy wheels are available, a redesigned front grille and lower bumper is utilised and the rear of the car features new design and distinctive LED combination lamps. For the interior, the upper instrument panel now incorporates a soft touch material for added quality and the instrument cluster has a new design with colour central information display.

The 2019 Vitara will be the most technically advanced Suzuki to date and new safety technology available as standard equipment on the SZ5 model will include Dual Sensor Brake Support, Lane Departure Warning and Prevention, Traffic Sign recognition, Blind Spot Monitor and Rear cross traffic alert.

Pricing for the new model will be announced closer to the launch date.

Vitara is sold in 191 Countries and Regions around the world and cumulative sales recently passed 3.7 million units. Suzuki Motor Corporation is the eighth largest car brand in the world with sales in FY 2017 of 3,160,000 units.

 

SUZUKI

 

Cita

 

Leggeri ritocchi estetici e nuovo motore: debutta infatti il 1.0 turbo da 111 CV già adottato da Ignis e Baleno in luogo del 1.6 aspirato da 120 CV attuale.

  • I Like! 2
  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Restyling riuscito, specialmente dietro, dove (finalmente!) i gruppi ottici hanno grafiche moderne e più piacevoli, in luogo delle precedenti, piuttosto antiquate.
Per il resto un buon mezzo, che bada alla sostanza senza far mancare nulla: due miei vicini di casa ne hanno acquistato un esemplare e si trovano molto bene.
In generale poi, almeno dalle mie parti, ne vedo parecchie.

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, J-Gian scrive:

Niente 1.6 Multijet?

Avendo l'ibrido in casa, e viste le prospettive a medio termine del diesel, non mi stupisce...

Edited by madmaf

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, J-Gian scrive:

Niente 1.6 Multijet?

Il 1.6 resta.

19 minuti fa, Matteo B. scrive:

@jameson

  

chissà perchè, saranno degli idioti  🤣

O più semplicemente l'articolo parlava dei nuovi motori a benzina mentre il naftino resta uguale.

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 minuti fa, jameson scrive:

O più semplicemente l'articolo parlava dei nuovi motori a benzina mentre il naftino resta uguale.

 

Esattamente ;) 

  • Thanks! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, jameson scrive:

Il 1.6 resta.

O più semplicemente l'articolo parlava dei nuovi motori a benzina mentre il naftino resta uguale.

 

 

21 minuti fa, Pandino scrive:

 

Esattamente ;) 

Sicuri, perche a quanto pare Suzuki ha rotto l’accordo a maggio

 

il colosso Suzuki ha deciso di puntare su auto sempre più elettriche e ibride, interrompendo la produzione di motori diesel di circa 14mila unità annue prodotti dalla FCA di Pratola Serra, tale decisione ridurrà la produzione annua dello stabilimento di circa 8 giorni, che verranno sicuramente coperti con ammortizzatori sociali a danno dei lavoratori” 

 

http://www.labtv.net/economia/2018/05/03/pratola-serra-fca-senza-suzuki-saltano-altri-8-giorni-di-lavoro-via-alla-petizione-fiom/

 

  • I Like! 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, KimKardashian scrive:

 

 

Sicuri, perche a quanto pare Suzuki ha rotto l’accordo a maggio

 

il colosso Suzuki ha deciso di puntare su auto sempre più elettriche e ibride, interrompendo la produzione di motori diesel di circa 14mila unità annue prodotti dalla FCA di Pratola Serra, tale decisione ridurrà la produzione annua dello stabilimento di circa 8 giorni, che verranno sicuramente coperti con ammortizzatori sociali a danno dei lavoratori” 

 

http://www.labtv.net/economia/2018/05/03/pratola-serra-fca-senza-suzuki-saltano-altri-8-giorni-di-lavoro-via-alla-petizione-fiom/

 

AlVolante diceva che restava, poi non so se hanno detto una balla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, jameson scrive:

AlVolante diceva che restava, poi non so se hanno detto una balla.

Non ti so dire. Il 1.6 Mjet viene prodotto anche in India per le Suzuki e Jeep indiane probabile venga da li, in effetti 14 mila Suzuki diesel tra SX4 e Vitara sono pochissime

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.
Note: Your post will require moderator approval before it will be visible.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Similar Content

    • By Pawel72
      Ho raccolto diverse informazioni per quanto riguarda questo argomento.
       
      Auto Premium chi guadagna di più ?
      2018
      È la Ferrari il costruttore con la migliore redditività: 68.987 euro per ogni unità venduta, il 24,6% se si considera che per portare a casa un’auto del cavallino bisogna mettere in conto circa 279.978 euro.
      Se ci pensa Ferrari a tenere alto il tricolore italiano, di tutta risposta i tedeschi di Porsche e Bmw non rimangono a guardare. La casa di Stoccarda seconda classificata con una marginalità media unitaria del 18,4%, un risultato che frutta al marchio del gruppo Volkswagen 16.780 euro su ogni vettura venduta ad un prezzo medio di 91.309 euro.
      Seguono i connazionali di Monaco, nonostante lo scarto abbondante: vendere un’auto per Bmw vale a dire registrare un guadagno di 3.057 euro, il 9,2% dei 41.518 euro mediamente spesi da un cliente. Quarto e quinto posto per Audi e Mercedes-Benz, con profitti unitari pressoché identici (poco superiori ai 3.340 euro), così come è molto vicina la marginalità rispettivamente dell’8,8% e 8,7%. Volvo segna 7,9%: 2.425 euro su ogni unità immatricolata.
      Risultati meno entusiasmanti per Maserati. Il tridente segna una redditività del 6,7%, un profitto di 4.889 euro rispetto ai 73.444 euro medi per una vettura della casa modenese. Un valore mediocre rispetto ai concorrenti (Porsche fra tutti) destinato nei piani a migliorare: entro il 2022 l’obiettivo è di 100mila immatricolazioni a livello globale e una marginalità che dovrebbe salire al 15%.
      Deludono le premium di Jaguar Land Rover: complessivamente i marchi inglesi registrano un profitto medio unitario dell’1,7%, vale a dire solo 779 euro dei 45.652 incassati nei concessionari. Meglio di niente.
      Bocciate Tesla e Bentley: i due marchi più vendono più perdono soldi. La “B” alata registra profitti negativi per ogni auto immatricolata pari a 17.425 euro, il 10,6% rispetto al prezzo di vendita. Un risultato inaspettato per un brand della famiglia Volkswagen, che probabilmente non ha ancora raggiunto dei livelli di vendita tali da sopportare gli elevati costi produttivi. Al contrario, non stupiscono i risultati del costruttore californiano: record negativo per Tesla che brucia 10.931 per ogni unità venduta: si tratta del 16,4% dei 66.510 euro medi necessari per portarsi a casa un’elettrica di Musk.
       
       
      https://www.lautomobile.aci.it/articoli/2018/08/21/auto-premium-chi-guadagna-di-piu.html
       
       
      2018
      Suzuki sorpassa il BMW è il marchio più redditizio del mondo .
      La differenza è davvero risicata, ma i conti non mentono: 11,8% è il margine di profitto per Suzuki, contro 11,4% per BMW, che fino ad ora era in testa nella classifica mondiale dei marchi automobilistici più redditizi. Lo comunica con un tweet l’Handelsblatt Global.
      2019
      Peugeot e Skoda sono diventati più redditizi rispetto al BMW e Mercedes..!?
      https://www.fitnessfinanziario.it/2019/09/05/bmw-e-mercedes-sono-meno-redditizi-rispetto-a-psa/
       
      Industria automotive: profitti in calo.
      Purtroppo ( o per fortuna ? ) l ' elettrico non sfonda,  e soprattutto non porta proffitti.! 
      Dicono che i profitti di molte Case Auto hanno già evidenziato segni di deterioramento e da qui al 2023 potrebbero ridursi ulteriormente in maniera significativa..
       
    • By KimKardashian
      City car stile SUV concorrente di Mahindra KUV100, Renault Kwid e Datsun Redi-Go. Lunga poco più di 3,50 metri è solo per l’India ed ha un 1.0 tre cilindri. Prezzo base 5.500 euro. A voi i commenti







      Modello base



×
×
  • Create New...

Important Information

Il sito utilizza i cookie per fornirti un'esperienza di navigazione più funzionale, per fini statistici e per la pubblicazione di banner pubblicitari in linea con le tue preferenze. Nascondendo questo avviso, scorrendo questa pagina, cliccando su un link, o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Terms of Use.